Antico caseificio del nonno

12 Comments

Antico caseificio del nonno. L’altro giorno ho avuto l’opportunità di visitare un laboratorio di latticini freschi, che si trova nel mio paese. Come sapete sono molto attenta alla provenienza del cibo che consumiamo, io e la mia famiglia. Ho sempre un occhio di riguardo alla provenienza e se scopro piccole realtà di produzioni  locali, state certi che vado immediatamente a provare i loro prodotti.

Così ho scoperto questo caseificio e, dopo aver provato i loro prodotti, ho chiesto di poter vedere come nascono ricotte, caciotte, mozzarelle e formaggi vari, non prima di aver ascoltato la storia di questi ragazzi, giovani ma molto esperti del loro saper fare.

Giuseppe ha continuato il mestiere del nonno, che faceva formaggi fin dal 1921, in Calabria. Suo padre non ha seguito le orme del nonno, fa il muratore e gli ha insegnato il suo lavoro. Ma Giuseppe aveva sempre in mente di aprire il suo laboratorio e proseguire il mestiere del nonno.

Così  a dicembre 2016 ha aperto questo caseificio, a pochi metri da casa mia. Un laboratorio dove produce, tutti i giorni, ricotta fresca di capra, di latte vaccino o mista. Caciotte e formaggi, nelle varie stagionature e forme, naturali o affumicati.  Mozzarelle, vaccine o di bufale … Insomma per me, un vero paradiso.

Anticipo caseificio del nonno 001

Ho imparato come nascono i formaggi, con la cagliata, messa in grossi pentoloni e portati da 35° a 60°, dove subisce uno choc termico e si restringe, dando inizio ai formaggi. E qui tutto un lavoro fatto ancora manualmente, formaggio per formaggio, forma per forma. Vi metto alcune foto

Antico caseificio del nonno (1)

Antico caseificio del nonno (3)

E poi, con il latte di scolo dei formaggi, si scalda a 90° e da qui nasce la ricotta. Naturalmente io sintetizzo, non è così semplice fare formaggi e ricotta. La cosa che voglio sottolineare è il lavoro enorme che c’è dietro a una piccola forma di ricotta.

Antico caseificio del nonno (4)Solo la passione ti fa superare la fatica che c’è dietro a questi gesti, ripetuti tutti i giorni. Con fatica e sacrificio. Ma vi assicuro che il sapore e la qualità si sente tutta quando assaggiate i suoi formaggi.

Antico caseificio del nonno (5)

Il caseificio si trova a Casatenovo, in provincia di Lecco, in via Roma 51. Questa la pagina Facebook che vi invito a “piacciare”. Lì troverete anche gli orari di apertura e il telefono, per chiedere informazioni. In questo caseificio potete trovare anche salumi e prodotti tipici calabresi; sott’olio, sott’aceti, la famosa soppressata, la pasta tipica, l’olio … insomma ogni ben di Dio, ve lo garantisco.

Inutile che ve lo dico, tutti i formaggi che utilizzo nella mia cucina, provengono da questo stupendo caseificio, davvero a chilometro zero, da Giuseppe ci vado a piedi, figuriamoci!

Ringrazio ancora Giuseppe per la cordialità e soprattutto per la cura che mette nelle sue produzioni.

Ringrazio anche voi che mi avete seguito fino qui e vi aspetto alla prossima ricetta.

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

12 Responses to “Antico caseificio del nonno”

  1. Tatiana

    Ad averlo un posto così vicino a casa…qui al massimo arrivo al supermercato, ahahah!!! Nella mia zona non ci sono attività artigianali di questo tipo e, detto tra noi, i miei concittadini nemmeno hanno granchè la cultura del cibo buono, eh? Insomma… un pochino ti invidio eh?
    Un bacione!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ma dai … purtroppo da noi, causa crisi, hanno chiuso o delocalizzato (come si usa dire oggi) parecchie realtà produttive. C’erano molti campi coltivati e diverse aziende agricole, con tanto di produzioni attive, di latte, di carne, di mais, di grano. L’ultima che se ne sta andando è la Ferrarini, la conoscerai penso. Qualcuno ancora resiste e speriamo ancora per lungo tempo. Grazie Tati, un bacione a te

      Rispondi
  2. Silvia Brisi

    Eh, che bello avere dietro casa un caseificio artigianale, io non mangio formaggi ma mio marito ne va matto e mi piacerebbe che ne mangiasse a chilometri zero!! Ce ne sono in Liguria, ma non così vicini e ogni tanto ci si va ma non si può fare sistematicamente!! Vado eccome a “piacciare” la pagina, realtà così si meritano tutto il sostegno e la visibilità possibili!!
    Un bacione carissima, buon we!!!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Infatti spero che duri a lungo e anzi ne nascano ancora di realtà così. Secondo me bisogna tornare alle origini; alle produzioni locali, al lavoro della terra … solo così potremmo riprenderci da questa crisi. Questo il mio pensiero ecco. Grazie mille, vedo che hai capito in pieno il senso. Spero che tante persone possano conoscere un posto così. I prodotti sono troppo buoni perchè vada perduta tale bontà. Un grande abbraccio a te

      Rispondi
  3. Carmine

    Vedere come si fanno i formaggi è un autentico spettacolo, grazie del post e dei consigli

    Rispondi
  4. saltandoinpadella

    Se vivessi vicino a un posto del genere credo che mi ritroverei il colesterolo a mille 😉 adoro i formaggi e questo posto sembra un vero paradiso!

    Rispondi
  5. Serena

    Questi post istruttivi che ci portano dentro il cibo e alla scoperta di ciò che mangiamo li adoro sarà perchè sono una persona affamata di conoscere. Grazie quindi di aver condiviso questa tua esperienza, un caseificio non l’ho mai visitato ancora 😉

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Come me allora … Grazie a te della visita, mi fa sempre piacere quando lasci traccia e mi passi a trovare.

      Rispondi
  6. Daniela

    Che bello sapere che ci sono aziende serie che fanno sì che si possano portare in tavola prodotti eccellenti.
    Vado a piacciare 🙂
    Un bacio

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si Dany, nonostante la fatica e i bastoni tra le ruote che mette l’Italia per aprire certe realtà. Sono davvero fortunata ad averla vicino casa. Grazie tesoro

      Rispondi

Leave a Reply