Pane – Biove con lievito naturale

Buongiorno!! In questi giorni vi sto un pò trascurando ma ho mille cose da fare e il tempo per me è sempre poco. Ho le mie prime colombe della stagione in lievitazione. Seguitemi e nei prossimi giorni vi posterò la ricetta. Intanto tenete la vostra pasta madre rinfrescata così sarete pronte per fare anche la vostra colomba prima di Pasqua.
Oggi prima di darvi la ricetta voglio ringraziare pubblicamente Maria Teresa. Lei non ha un blog ed è una appassionata come me dei lieviti naturali. Ha già fatto la mia Pagnotta di semola con lievito naturale e oggi mi ha mandato la foto dei Pangoccioli sempre fatti da lei. dopo li inserisco nella pagina delle mie ricette fatte da voi. Grazie Maria Teresa, davvero grazie per aver avuto fiducia nelle mie ricette e bravissima per aver ottenuto i risultati raggiunti. Sei davvero forte!!
Ho deciso di augurarvi un buon week end con l’ennesimo pane fatto questa settimana. Sto cercando di ottenere delle biove perfette. Perfette per me, si intende. Come al solito niente da dire su interno e sapore, mentre l’esterno doveva venire più tondo e meno lungo. Nonostante che abbia usato un metodo di “contenimento” della forma, appena libere si sono allungate a loro piacere!!
Chiaramente non è finita qui, devono venire come dico io e basta!!
Ingredienti:
Polish fatto con
150gr di pm al raddoppio
250gr di acqua tiepida
150gr di farina 0
1/2 cucchiaino di zucchero
850gr di farina 0
200gr di acqua tiepida
100gr di olio di semi di mais
30gr di acqua tiepida dove sciogliere
20gr di sale
*20gr di acqua tiepida
Procedimento:
Ho preparato il polish spezzettando la pm in una caraffa e messo l’acqua tiepida, sbattendo con una frusta a mano. Ho poi aggiunto lo zucchero e la farina, sempre sbattendo vigorosamente. Ho messo al caldo e lasciato che raddoppiasse di nuovo. A me ci sono volute 6 ore circa.
Ho poi messo questo polish nel ken facendo lavorare con la frusta a k al minimo. Ho aggiunto alternando la farina e poi l’acqua, quando cominciava a essere troppo duro. Poi ho inserito l’olio piano piano e aumentando i giri al 1 e per ultimo il sale sciolto nell’acqua. Gli ultimi 20gr di acqua metteteli goccia a goccia e solo se l’impasto lo prende e non diventa troppo molle. Dipende dalle farine, da quanto assorbono.
Ho messo il mio impasto a palla, in una ciotola leggermente oliata,  l’ho lasciato lievitare a t.a. per circa 4 ore e poi l’ho messo in frigo, ben coperto fino al giorno dopo perchè avevo da fare. Volendo potete farlo lievitare a t.a. fino a quando è più che triplicato.
Ho steso l’impasto sul piano di lavoro infarinato, schacciando piano con le dita. L’ho diviso in 4 rettangoli. Ho passato ogni singolo pezzo attraverso i rulli della sfogliatrice allo spessore più largo. L’ho passato diverse volte fino a quando non ho ottenuto una striscia  lunga circa 1 metro e larga quanto la sfogliatrice. Se volete potete fare anche a mano ma è un pochino più complicato.
Ho arrotolato per la larghezza stringendo e cercando di contenere i lati, non volevo che venissero le punte e invece son venute!!
Ho messo il mio rotolo di pasta su uno straccio moooooolto infarinato e dentro una teglia che contenesse la forma. Ho passato così anche gli altri tre pezzi. Fate attenzione anche che non si tocchini tra di loro, usare lo straccio sempre infarinato tra un pezzo e l’altro. Ho messo perfino dei sacchetti di farina per tenere la forma ma appena liberi …
Ho fatto lievitare di nuovo per circa due ore. Poi ho preso un rotolo, l’ho tagliato con la spatola (non usate un coltello vi raccomando), ogni rotolo vi verranno due biove. Posizionato la parte tagliata a pancia all’aria e tagliato in centro con una lametta. Tagliate ben a fondo, perchè così si aprono nel forno.
Ho scaldato il forno al massimo e inserito una teglia alla volta, abbassando a 220°. Ho spruzzato dell’acqua sopra le forme di pane e cotto per circa 20 minuti. Poi ho abbassato la temperatura a 200° e cotto per altri 10 minuti.

 

Con questa ricetta partecipo al contest Carotina abbrustolita in collaborazione con la La Trappola Golosa
Dovrei raccontare qualcosa della mia pasta madre ma credo di aver già detto tutto in questo mio POST e quindi non vi annoi ulteriormente 😉
 Naturalmente buon week end a tutti!! 😉
Print Friendly, PDF & Email

52 pensieri su “Pane – Biove con lievito naturale”

  1. Avatar

    che belle Terry!!!
    Io oggi ho fatto il mio primo pane con pm e sono così felice, anche se il risultato non è certo paragonabile ai tuoi!!! 😉
    Questo weekend provo a fare una colomba anche io, passavo di qui proprio per cercare la tua ricetta, ma visto che non l’hai ancora pubblicata farò una prova io e poi semmai riprovo con la tua!! ^__^

    1. Avatar

      L’ho visto su fb, bello invece!! La mia colomba devi avere pazienza, sta lievitando … settimana prossima la posto di sicuro … se non mi fa scherzi!!
      Un abbraccio

  2. Avatar

    Ma Terry!!!!!! Così mi fai arrossire… Non mi devi nessun ringraziamento come ti dicevo poco fa… anzi!!!
    E di queste biove cosa vogliamo dire???? Si, forse la forma è da migliorare ma… l’interno è semplicemente spettacolare e non oso immaginare il gusto!
    Se avvicino il mio naso al video sembra ne arrivi addirittura l’odore…
    Ricettuzza da replicare anche questa! Grazie per la condivisione.

  3. Avatar

    Ciao! Che sorpresa, ricambio la tua visita e scopro che hai un ‘bloggone’ e sei anche tu appassionata di lievitazione naturale! Bene bene! Spero che saremo amiche e elargirai saggi consigli! Ciaoooo
    Silvia

  4. Avatar

    Terry lo sai che i tuoi lievitati li adoro.E mi fai sognare con la pasta madre,mannaggia la distanza.La tua mail l’ho ricevuto e mi si sono sgonfiate un pò le ruote,accidenti.Diecimila difficoltà per chi vuole fare il nostro mestiere!
    Ti abbraccio
    Monica

    1. Avatar

      Monica ma no, non devi abbatterti. Ti piace fare quello che fai e continua a farlo, se ti fa stare meglio che te frega degli altri? Avevo paura che non ti fosse arrivata …
      Per la pasta madre cosa aspetti? Dai che sei bravissima anche tu!
      Un bacio bella!

  5. Avatar

    un vero SPETTACOLO!il taglio in mezzo del pane finito, la crosta dorata e le foto di tutti i passaggi…ti lascio tutti i miei compliemnti e ritiro la ricetta, grazieeee! baci!

  6. Avatar

    Ma cos’hai da ridire su questo biove…??? E’ a dir poco fantastico!!!
    Tra l’altro, quando la mia pm era bella e attiva ho cercato tanto una ricetta con il biove, ma senza un buon risultato… Va beh, mi stai facendo venir voglia di ripartire con il lievito madre… ;o)
    Complimenti e buon inizio settimana, Lory

    1. Avatar

      Grazie Betty. Sai che hai un blog molto interessante e curioso? Passo, ti leggo e oltre a scrivere che mi lasci a bocca aperta per quello che scrivi non saprei cosa altro dirti… passate a vedere il blog di Elisabetta, ve lo consiglio. Ha un modo di scrivere molto curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *