Pane – Ciabattine stirate con lievito naturale

Buon lunedì a tutti voi!

Come avete trascorso il week end? Io bene, tranquilla con i miei familiari, come sempre. Le giornate ormai sono per lo più grigie e autunnali. La settimana scorsa ho fatto le Veneziane di Di Carlo e una l’ho aperta stamattina per la colazione … non vi dico che bontà!! Volete vederla? Fatemi sapere e nel caso vi mostrerò la ricetta e come l’ho fatta. Se pensate che è presto per dedicarsi ai lievitati importanti permettetemi di dirvi che invece è il caso che cominciate ad allenarvi, se volete portare un signor panettone o veneziana sulle vostre tavole nelle prossime feste natalizie.
Inoltre, sempre nei giorni scorsi, ho fatto queste Ciabattine stirate; sono molto leggere, con una crosta bella scrocchiarella e friabile. Siccome ne ho surgelato una parte, anche quando le tirate fuori, restano belle croccanti, come piacciono a noi. Ho usato la farina 00, mentre di solito uso una 0 per questo tipo di pane. Ho notato che resta la crosta più croccante, perciò regolatevi a secondo di come vi piace il pane.
Prima di lasciarvi la ricetta di oggi vorrei segnalarvi l’apertura di un nuovo blog di tre amiche squinternate che magari avrete già incrociato nei commenti su diversi blog in giro, compreso il mio. Lo so, di blog ce ne sono già moltissimi, avete ragione, però, secondo me queste tre belle signore sono da tenere d’occhio. Il blog è Un condominio in cucina. Però non è che adesso seguite tutti loro e abbandonate me nehhhh!! Ve lo dico anche in lombardo, rende meglio.
Ok, ok la smetto di cianciare e vi lascio la ricetta di oggi.
Ingredienti:
per la biga
150gr di farina 00
65gr di acqua tiepida
50gr di pasta madre al raddoppio
225gr di farina 00
170gr di acqua tiepida
25gr di olio evo
8gr di sale fino
1 cucchiaino di malto
Procedimento:
La sera ho preparato la biga, impastando sommariamente gli ingredienti. Ho coperto e lasciato tutta la notte a temperatura ambiente. Tenete presente che da me fa già freddo, perciò regolatevi con le vostre temperature, l’impasto deve più che raddoppiare.
Al mattino ho sciolto la mia biga, direttamente nell’impastatrice, con circa 100gr dell’acqua prevista. Ho poi alternato la farina ad altri 50gr dell’acqua. Ho aggiunto il malto e lasciato incordare con la frusta k a velocità 1 e 2. Facevo andare al 2 e quando aggiungevo farina abbassavo a 1, fino a quando non aveva inglobato il tutto.  Ho qundi aggiunto il sale e poi l’olio, poco alla volta. L’impasto a questo punto era ben incordato. Ho cambiato la frusta e messo il gancio.
Aumentato la velocità al 3 e lasciato girare qualche minuto. Per ultimo ho aggiunto gli ultimi 20 gr dell’acqua prevista, poco alla volta. In tutto ci metterete mezz’ora, non di più.
Ho messo nella solita ciotola con coperchio, leggermente unta di olio. Ho lasciato lievitare fino al raddoppio, alle mie temperatura ci vogliono circa 6 ore.
Ho quindi versato l’impasto sul piano infarinato, cercando di non sbatterlo troppo. L’ho diviso in tre parti per fare tre ciabattine ma qui fate come vi pare.
Ho piegato in tre ogni striscia, come vedete in foto. Ho poi chiuso sui lati e “stirato” a filoncino. Ho posizionato sull’apposito stampo per baguettes. Se non l’avete potete mettere nel solito panno infarinato per bene e sollevato per dividere una ciabattina dall’altra.
Devono lievitare fino al raddoppio e qui a me ci sono volute circa tre ore.
Ho acceso il forno al massimo e posizionato la solita teglietta con l’acqua sul fondo del forno. Quando ho infornato ho abbassato a 220° e cotto per circa 30 minuti.
Di solito io ribalto il pane sulla teglia ma stavolta le ho infornate così come erano e senza nemmeno fare i tagli.
Questo il risultato.
Che ve ne pare? Vi offro una fetta vah … con del buon prosciutto crudo o del salame è la morte sua!
Print Friendly, PDF & Email

59 pensieri su “Pane – Ciabattine stirate con lievito naturale”

  1. Avatar

    Tu mi fai sempre impallidire… io guardo i tuoi post e mi chiedo che razza di ingiustizia sia dare a te tutte queste capacità con i lievitati e neanche un briciolino a me 🙁 Una mattina mi troverai fuori casa tua a bussare come una dannata per la colazione… e si, sono masochista, ma io la ricetta delle veneziane la voglio! Se non altro per friggere d’invidia!! Baciii

  2. Avatar

    Terry cara i lievitati non li abbandono mai, nemmeno ad agosto ! Si, sono curiosa di vedere le tue veneziane…anche perché quest’anno non mi dispiacerebbe provare a fare il panettone…vedremo..maledetto tempo che non basta mai 🙂
    Che carine queste ciabattine…le immagino croccanti fuori e con una mollica soffice dentro…ci ho preso ?? Un bacione grande !

    1. Avatar

      Ci hai preso si! Grazie cara, lo so che anche tu ami fare il pane, donne di altri tempi siamo ahahahahhh
      Per il panettone puoi cominciare ad allenarti con una bella veneziana, domani se riesco metto la ricetta. Sai come facevo io quando lavoravo? legavo il venerdì sera, tre rinfreschi il sabato e la sera primo impasto. La domenica mattina secondo impasto e la sera in forno … certo devi trovare il tempo il sabato sera e la domenica mattina per impastare ma alle temperature che hai lì da te magari puoi fare in altro modo.
      Un baciotto grosso anche a te

    1. Avatar

      Ahhahahahhhh ecco chi mi ruba senpre le ricette dei lievitati naturali! Scherzo naturalmente. A me non sembra di fare niente di speciale, nel web c’è spazio per tutti e a me piace condividere. In bocca al lupo e spero che abbiate tante soddisfazioni e divertimento.

  3. Avatar

    Terry! ma tu sei dolcissima 🙂
    grazie! sei stata la prima a venirci a trocare, quando ancora c’erano lavori in corso! e ora ci linki pure… sei un tesoro, davvero davvero davvero!!!

  4. Avatar

    Terry anch’io voglio vedere le veneziane anche se con i lievitati non sono molto a mio agio!!!:)
    Non ho nè il lievito madre nè l’impastatrice ma questo pane mi piacerebbe veramente provare a farlo…ha un’aspetto favoloso!!!!:)
    Un bacione cara! Buona serata!

  5. Avatar

    Ciao Terry, le ciabattine sono favolose e anch’io adoro il pane croccante, quindi queste sono perfette!!!
    Ci terrei a vedere anche le tue veneziane, già le immagino meravigliose!!!
    bacioni…

  6. Avatar

    Che meraviglia, Terry! 😀 Io non sono per niente brava con i lievitati, ho tanto da imparare… ti faccio i miei complimenti! Mi piacerebbe anche vedere le veneziane! 🙂 Un abbraccio forte e buona serata :**

    1. Avatar

      Va bene lo stesso, anche se il risultato sarà diverso … avrai una mollica più sottile, più fitta ma certo che puoi impastare con il bimby. La schiena molto meglio, sto imparando a conviverci. Grazie mille

  7. Avatar

    Sei instancabile Terry e dalle tue mani vengono sempre fuori delle bontà! Complimenti per queste ciabattine, le vedo già farcite con delle belle fette di salame….mmm…meglio non pensare!
    Cia cara, un abbraccio!

  8. Avatar

    Ma chi t’abbandona a te???? Ho visto anche io l’apertura di quel blog, perchè mi sono passate a trovare… Terry ste ciabattine sono un incanto!!!! lo sai che avrei tanta voglia di fare un pandoro o un panettone ma ho paura che a mano faccio tanta di quella fatica che mi passa la voglia…. Ti bascio cara!!!

    1. Avatar

      Eh cara Patty senza impastatrice la vedo dura … il panettone (e il pandoro anche peggio) sono impasti faticosi da incordare a mano, certo tutto si può fare ma, come hai detto tu, sono una gran fatica!! Scusa ma alla cuoca non possono regalare una bella impastrice adesso in conto del regalo di Natale?? Vuoi che scrivo io al tuo babbo Natale? Dammi l’indirizzo dai … Meno male che tu non mi vuoi abbandonare, come farei sena di te? Grazie tesoro, un baciotto

  9. Avatar

    Si Terry certo che mi piacerebbe sapere come hai fatto le veneziane. Io anche mi sto preparando per i grandi lievitati. Nel frattempo incomincio ad allenare il mio lievito madre con queste ciabattine che mi sembrano niente male.
    Grazie
    Un abbraccio
    Patrizia di Cucina con dede

    1. Avatar

      Grazie, che bel complimento!! Voi date davvero un senso a tutta la mia fatica. Il post della veneziana mi ha portato via due ore per scriverlo e mettere le foto. Più tempo che a farla! Sono contenta se serve a qualcuno a ottenere lo stesso risultato, da te me lo aspetto di sicuro, sei bravissima con i lievitati. Un abbraccio grande grande

  10. Avatar

    E va beh!! ciabattine, veneziane che ce le devi far vedere (meglio se ce le faresti assaggiare ma data la distanza mi accontento di vederle) ma di farle non credo di farcela forse se mi alleno, ma anche tanto, boh! comunque le ciabattine sono fantastiche!!
    un abbraccio a presto!!

  11. Avatar

    Ma…ma…ma…sono fantasticheeee ! Non posso non farle: mi sono già stampata la ricetta. E ho tirato fuori quella del pangoccioli (ricordi ?!?!): sono pronta per farli ! Terry non trovo il tuo indirizzo mail; me lo scrivi per favore così ti mando la foto del pane, Grazie, baci

  12. Avatar

    Carissima, ho appena messo la biga a lievitare. Spero di non aver sbagliato qualcosa perché con quelle dosi di farina e la pasta madre idratata al 50 per cento a me è’ venuto asciutto. Non mi è bastato impastare sommariamente. Buona domenica !

  13. Avatar

    Allora dovevi aggiungere qualche altra goccia di acqua … lo sai che le farine non hanno tutte la stessa assorbenza, evidentemente la tua assorbe più acqua. Come sono venute? Spero bene
    Buoan serata a te tesoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.