Frittata di asparagi

Stasera cosa cucino?
Dovete sapere che ho appena perso 5 kg e mio marito soffre di colesterolemia, ovvero ha il colesterolo alto congenito. Ecco che tutti i giorni allora penso a qualcosa che vada bene sia per me che per lui. A volte faccio due piatti diversi e meno male che siamo solo in due!
Stasera ho in frigo degli asparagi e ho pensato di fare una bella frittata.
Per ora vi dico solo questo, domani vi metterò una bella foto e gli ingredienti, così se volete la potete fare per le prossime sere.
Ecco come promesso la ricetta:

400gr di asparagi
2 uova e 2 albumi
20gr di grana padano
1 ciuffetto di prezzemolo
sale e pepe

Pulire e scottare gli asparagi. Io li metto in piedi in una pentola stretta e lunga e li lascio bollire diciamo 10 minuti. Poi farli a piccoli pezzi, tenendo le punte da parte. Sbattere le uova con il grana, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato finemente. Unire i pezzetti di asparago. Versare il tutto in una padella antiaderente, leggermente oliata (proprio due gocce, io uso esclusivamente olio extra vergine di oliva), sopra metterci le punte tenute da parte e cuocere la frittata con il coperchio a fiamma bassa. Quando si è rappresa, girare dall’altra parte. E volià è pronta:
 Ho accompagnato la frittata con una bella insalata mista, con pomodorini e germogli di soia
e naturalmente con una bella fetta dell’ultimo filone che ho fatto con il mio lilì e i semi di sesamo: buonissimo e leggero
 Spero di avervi dato qualche idea per le vostre prossime cene.:-))
Print Friendly, PDF & Email

8 pensieri su “Frittata di asparagi”

    1. Avatar

      Ciao Silvana!!! mio marito soffre di colesterolo alto e i tuorli non è che gli fanno troppo bene, ecco il trucco degli albumi… Grazie della visita e torna a trovarmi ogni tanto, ti raccomando!! Bacioni

    1. Avatar

      Grazie Miranda! Spero che venga fuori qualcosa di carino e che vengano in molti a trovarmi. Mi farebbe tanto piacere!
      Anche io passo spesso da te, appena capisco come mettere i link agli altri blog, metto anche il tuo. :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.