La mia simil Nuvola di Como ai mandarini

La mia simil Nuvola di Como ai mandarini. Quando l’ho vista la prima volta da Nicoletta, mi ha subito sorpresa. Poi l’ho rivista da Stefania e, avendo il lievito bello pimpante, ho deciso di provare a farla. Io la confettura di albicocche non l’avevo ma mi trovavo un vasetto di marmellata ai mandarini, leggermente amarotica , che a me piace molto. Mi domandavo del perché di questo nome ma quando l’ho presa dal forno, dopo cotta, infilzata dai ferri e rovesciata a testa in giù, ho capito: leggerissima come una nuvola!  Cercando sul web ho scoperto che la ricetta è segreta ed è un dolce preparato in un noto panificio di Como, la storia se volete, la potete leggere QUI.

Come dicevo io ho copiato la ricetta da Nicoletta, tranne la confettura, ecco perchè simil. All’assaggio mi ha stupito per la sua sofficità. Non ho trovato gli stampi tipo Plum cake e ho quindi usato stampi tondi bassi, quello della veneziana. Ora ceercherò gli stampi appositi e la prossima volta la voglio provare con la confettura giusta. Mi è piaciuto molto anche il taglio a griglia sopra, che nel forno ha fatto esplodere la Nuvola di Como. Provatelo, merita davvero. La mia simil Nuvola di Como ai mandarini

Ingredienti per 1 kg di impasto

205 g di farina manitoba (la mia w450)

60 g di zucchero

65 g di tuorli (circa 4)

70 g di burro morbido

90 g di acqua

90 g di pasta madre ben rinfrescata

Procedimento:

Sciogliere lo zucchero nell’acqua, mettere nell’impastatrice, con la frusta K,  unire la pasta madre, cercando di farla sciogliere. Ora unire la farina e aspettare che incordi. Aggiungere i tuorli, piano piano, aspettare che incordi.  Cambiare la frusta e mettere il gancio, lasciare che l’impasto salga sul gancio e unire il burro, poco alla volta.

Formare un panetto che sarà liscio e lucido e metterlo in una ciotola che la contenga, una volta triplicato il suo volume. Il mio lo era ma la mia pasta madre era più che arzilla … è uscito dallo stampo. La sera prima preparare anche la marmellata, che andrà messa negli stampi da cioccolatini e congelata. Se preferite potete anche usare delle gelatine. Questo in pratica il risultato dopo 13 ore di lievitazione.

Mettere la ciotola in frigo per circa un ora. Preparare tutti gli ingredienti del secondo impasto.

145 g di farina manitoba (io sempre w450)

80 g di zucchero

70 g di burro morbido

4 g di sale fino

65 g di tuorli

25 g di acqua

Aroma vaniglia

Crema di arancia

200 g di confettura di mandarini

Zucchero a velo

Procedimento:

Una volta raffreddato l’impasto metterlo nella ciotola dell’impastatrice e far girare al minimo, con il gancio. Unire lo zucchero ai tuorli e girare con un cucchiaino. Unire alternando questi tuorli e la farina, cercando di non perdere l’incordatura. Unire ora la crema di arancia, mischiata alla vaniglia. Ora il sale e infine il burro a pezzettini, sempre senza perdere l’incordatura. Per ultimo l’acqua, una goccia alla volta.

Rovesciare l’impasto sul piano e lasciar riposare un ora circa, scoperto. Ora girare su se’ stesso l’impasto e allargarlo. Sistemare la marmellata congelata e arrotolare l’impasto.

Dividerlo a secondo degli stampi e sistemarlo all’interno.  La mia difficoltà è stata nello stampo tondo, fosse stato rettangolare, da plum cake, sarebbe stato molto più facile. Mettere a lievitare, fino a che l’impasto arriva al bordo.

Lasciare all’aria l’impasto per permettere di fare la pelle. Tagliare a griglia, con un bisturi. Nei tagli siringare un pochino di marmellata, messa in un sac a poche. Spolverare di zucchero a velo e infornare a 160° per circa 30 o 40 minuti, secondo la grandezza degli stampi.

Appena cotti, estrarre dal forno, infilare gli aghi alla base e girarlo a testa in giù, appendendo le Nuvole tra due scatole, fino a completo raffreddamento. Dalla sera al mattino, andrà benissimo. Spruzzare con pochissimo alcol (da liquori) dei sacchetti per alimenti e chiudere dentro le Nuvole. Voi non potete immaginare la sofficità e la morbidezza di queste Nuvole …

Buon inizio di settimana a tutti. Mi sembra una cosa impossibile ma siamo già a dicembre … quest’anno lo spirito natalizio non lo sento proprio per niente! Credo che questi ultimi due mesi, con tutti i loro continui problemi, uno dietro l’altro, mi abbiano messo duramente alla prova. Anche il tempo metereologico ci ha messo del suo, perchè è vero che ha praticamente piovuto per tutto novembre ma le temperature non sono mai state eccessivamente basse e, anzi, quando usciva il sole, erano perfino troppo alte, per essere novembre.

Di sicuro il clima è cambiato e non possiamo far finta di niente. Sarà anche per questo mi sembra impossibile siamo già a dicembre. Fatto sta che il prossimo fine settimana farò albero e presepe, come da tradizione. Mia figlia lo ha già fatto da un paio di settimane e i miei nipotini continuano a chiedermi quando lo farò anche io. Sempre settimana prossima, farò i Panettoni per la mia famiglia. Quest’anno riesco a farli a malapena per noi … forse ce ne scapperà uno per la consuocera, vedremo.

Questo passato è stato un fine settimana di relax, oltre a fare le solite cose di casa (spesa, pulizie ecc) ho fatto ben poco. Mio marito, molto lentamente si sta riprendendo e finalmente riusciamo a vedere la luce, dopo questa lunga malattia. Oggi mi sono svegliata e miracolosamente non piove. Il che è un buon inizio, non credete? Vi auguro una buona giornata e ci rivediamo con la prossima ricetta, sempre a tema natalizio, come questa. Vi aspetto

Print Friendly, PDF & Email

24 pensieri su “La mia simil Nuvola di Como ai mandarini”

  1. Avatar

    ..dai Terry, sono certa che piano piano tornerà il sereno (e non solo meteologicamente parlando). Intanto ti faccio i complimenti per queste piccole meraviglie di bontà..forse anch’io questo fine settimana riuscirò ad impastare qualcosa..incrociamo le dita!!!

  2. Avatar

    Terry! L’ultima foto mi ha lasciato letteralmente di stucco perché è chiaro il risultato che hai ottenuto! Mamma mia, che sofficità! Ma d’altronde, che tu con i lievitati sei una supermaghetta non è affatto una novità!
    Forza amica mia, vedrai che piano piano tutto si sistemerà!
    E anche fare albero e presepe, ti aiuterà a ritrovare un po’ allegria e serenità!
    Io ti abbraccio forte forte, da qui! ♥

    1. ipasticciditerry

      Ma no, che super maghetta! Ce ne sono tante di persone molto più brave di me con i lievitati. mi piace, mi diverto e qui apprezzano. Grazie infinite per i complimenti. Si, comincio a vedere la luce in fondo al tunnel. Fin ora ho avuto tantissimi problemi ma quelli di salute ti buttano davvero nello sconforto più nero, speriamo sia presto tutto finito. Un abbraccio grande anche a te tesoro, a presto

    1. ipasticciditerry

      E ti assicuro che le foto fanno schifo e non rendono per niente giustizia. Del resto quando l’ho preparato, il cielo era nero anche a mezzogiorno e non sono riuscita a fare foto migliori. Grazie Mile, un bacione

  3. Avatar

    Sembra davvero una nuvola di sofficità, e con i mandarini ha proprio l’aria di essere perfetto! Brava Terry, ma si sa che sei una garanzia in queste cose 😉 Bacioni

  4. Avatar

    Onestamente hai ragione per le foto, sono sfocate e sicuramente non rendono giustizia a questi dolci che non conosco e che sono certa esser meravigliosi. Che acquolina 😋😋😋 bacioni

    1. ipasticciditerry

      Si guarda, erano delle giornate orrende, dove a mezzogiorno, sembrava già sera! Quanta acqua è caduta quest’anno? Mamma mia, che palle! Grazie Simo, se hai voglia provalo che merita davvera, con la confettura che più preferisci. Bacioni a te

  5. Avatar

    Ti invidio il fine settimana di relax, il mio è stato lavoro fino a notte fonda. Mi piace da matti l’idea della griglia sopra che fa quei bei bozzi giganti. Geniale anche la confettura congelata, non ci avrei mai pensato. I tuoi lievitati sono sempre top, le foto del velo sono favolose. Ti dirò che la vedo meglio con la confettura di mandarini che di albicocche. Sarà che io amo molto più quella di mandarini o arance amare, quella di albicocche è troppo dolce per me

    1. ipasticciditerry

      Sto cercando di dosare le energie Elena, alla fine si impara per forza e, visto che con l’età le forze diminuiscono, me tocca! Visto che carine le griglie? Le rifarò su qualche altro dolce, che mi piacciono un sacco. Grazie mille Elena. Le foto purtroppo, per forza di cose, fanno un pò schifo ma spero vi servano lo stesso, per poterle replicare nelle vostre cucine. Sono d’accordo con te per la confettura di mandarini, ci sta benissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.