Pane ai cereali

38 Comments

Pane ai cereali. La settimana appena trascorsa è stata intensa e piena di emozioni. Anche se per il mio primo nipotino le emozioni sono state più intense … forse ci si abitua anche a diventare di nuovo nonna, non lo so. Sia chiaro, non che io non sia contenta della nascita di Gabriele ma è una contentezza diversa. Mi sono commossa la prima volta che l’ho visto ma ero più attenta alle reazioni di Christian che alle mie.

Lui l’ha presa molto bene, per ora. Cerca il fratellino, lo tocca, lo bacia, non lo lascia dormire … Forse il primo nipotino resta comunque l’emozione più forte, non so dirlo. Aspettavo di vedere la reazione che avrei avuto perchè già la gravidanza di mia figlia, l’ho vissuta in maniera differente dalla sua prima.

Tra di voi ci sono nonne con più nipotini? Volete dirmi le vostre esperienze? Sarei contenta di confrontarmi con altre nonne … Io, come sapete, ho una figlia sola e quindi anche come mamma non ho avuto altre esperienze. Certo, comincio a capire chi dice che comunque il primo figlio rimane sempre il primo. Forse è la stessa cosa anche con i nipoti? Fatemi sapere.

Veniamo alla ricetta di oggi, voglio cominciare la settimana con un pane. Questo è di sicuro il pane più buono che io abbia mai preparato. E vi assicuro che ne ho preparati proprio tanti … in media ne faccio uno ogni 5/6 giorni e perciò. La ricetta, più o meno modificata, arriva da Lei, Pat.

Diciamo che ho cambiato proprio pochissime cose, rispetto alla sua ricetta e mi ha davvero molto soddisfatta. Perciò vi consiglio di provarlo. Perfino mio marito, che ormai è noto, è soprannominato Mister noia, in fatto di cibo, l’ha trovato buonissimo!

In genere quando vede il pane un pochino più scuro del normale, storce il naso. Stavolta mi ha dato fiducia e ha assaggiato, per poi mangiarsene metà tutto in una volta! Ma va beh, queste son le mie soddisfazioni. Pane ai cereali.

Pane ai cereali (37)

Ingredienti:

per il lievitino *

70 g di pasta madre da rinfrescare

70 g di acqua

70 g di farina manitoba

per l’autolisi
300 g di acqua fredda da rubinetto
250 g di semola integrale bio
250 g di farina tipo 0

per l’impasto

50 g di acqua

Il lievitino

100 g di semi vari (lino, sesamo nero, semi di girasole e fiocchi d’avena)
1 cucchiaino di malto (o zucchero o miele)
12 g di sale

30 g di semi vari x la finitura della crosta
*Se si vuole utilizzare il lievito di birra:
fare un Poolish con 100 gr di farina + 100 gr di acqua+ 1 gr di lievito di birra + una punta di zucchero  da utilizzare al posto del lievitino. Mescolare gli ingredienti e far partire la lievitazione per un paio di ore, poi mettere in frigo, fino al giorno dopo.

Procedimento:
Preparare l’autolisi, unendo l’acqua e le farine, girare giusto il tempo di idratare la farina e lasciar riposare per almeno 30 minuti.

Io ho impastato con il bimby, perciò questa operazione l’ho fatta nel boccale. A questo punto unire tutti i semini, il lievitino, il malto, far partire il bimby, funzione spiga. Impostare 5 minuti e aggiungere gli altri 50 g di acqua dal foro del bicchierino. Per ultimo aggiungete il sale.

Se impastate con una impastatrice, fate la stessa cosa, adeguandole ai tempi occorrenti a ottenere un impasto liscio ma non appiccicoso. Se impastate a mano idem.

Mettere l’impasto sul piano di lavoro, leggermente infarinato, formare una palla e coprire con una ciotola rovesciata. Fate riposare per circa mezz’ora. Io sono uscita e l’ho lasciato anche un ora.

Pane ai cereali (1)

Fare una serie di pieghe tipo stretch and fould, lasciar riposare di nuovo un oretta e poi tagliare nelle forme che più vi piacciono, io ho allungato e formato due filoni, che ho posizionato sull’apposita griglia, dopo averli infarinati.

Pane ai cereali

Far lievitare fino al raddoppio, qui lo sapete non posso darvi tempi. A me ci sono volute circa 4 ore. Bagnare i filoni di pane con dell’acqua, o nebulizzando o spennellando, come volete. Decorate con il resto dei semini, a piacere.

Pane ai cereali1

Infornare a 240° per circa 30 minuti e poi abbassare a 200° e finire di cuocere. Durante la cottura spruzzare le pareti del forno, per creare la giusta umidità. Quando battendo sul fondo suonerà vuoto, il pane sarà cotto. Bello, croccante e tanto profumato. Un pane ottimo davvero, da rifare.

Pane ai cereali (39)

Pane ai cereali (43)Fuori croccante con quel mix di semini buoni e tostati. Dentro leggero, con un alveolatura fine e i semini meno tostati di quelli fuori ma ugulamente buonissimi … provatelo, ascoltatemi.

Pane ai cereali (35)

E naturalmente questo lo porto alla raccolta di Ricette itineranti, questo mese sul blog di Sandra

RICETTE-ITINERANTI

Vi auguro un buon inizio di settimana a tutti. Io mercoledì andrò in fiera a Milano a TuttoFood, c’è qualcuno di voi? Potrebbe essere un occasione per trovarci e conoscerci.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

Related posts:

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

38 Responses to “Pane ai cereali”

  1. Silvia Brisi

    Ecco, un’ altro pane da provare!! Sembra speciale, e sono certa lo sia!! Che dirti, l’importante è che il piccolo sia circondato d’amore, le emozioni, più o meno intense, sono grandi lo stesso, diverse magari ma grandi, credo sia normale! Un bacio grande amica mia, e uno per ciascun nipotino!! Buon inizio settimana!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si Silvia, se ne hai voglia provalo, è buonissimo, con tutti quei semini, dentro e fuori. Questa cosa mi aveva lasciato una sorta di senso di colpa … ma con i vostri commenti, mi sono convinta che è normale. Stai certa che l’amore che provo per lui non è inferiore a quello per Chris, questo è certo. Grazie tesoro, buona settimana anche a te ♥

      Rispondi
  2. saltandoinpadella

    Cavoli se dici che è il pane più buono che tu abbia mai preparato bisogna proprio che lo provi. Non posso farmelo sfuggire. Io non sono nonna, ma ho due nipotine e capisco quello che hai scritto. Con il secondo ci si preoccupa di stare dietro al primi perchè non diventi geloso e cose simili. Però vedrai che quando cresce e comincia ad interagire, ridere, giocare sarà tutta un’altra cosa e te ne innamorerai come di Christian. E poi vedrai quando saranno abbastanza grandi da giocare tra di loro diventeranno un vero spasso.

    Rispondi
  3. Francesca

    Non posso dire nulla su figli e nipoti, ma posso ascoltare i tuoi racconti mentre affetto questo pane buonissimo e spalmo marmellata… :-) Io credo che ogni prima volta sia speciale, nella vita… e quel sapore lì sia unico. Anche la prima volta di un lievitato, se ci pensi! Ma per quanto più contenute, le emozioni sono sempre bellissime da provare… anche se meno irrazionali e istintive, comunque sono l’ingrediente principale dei nostri sorrisi e quindi sono felice che nella tua vita sia arrivata questa novità lieta! E ci sarà un gran da fare… altra cosa che tiene vivi!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Di sicuro! Per il momento mi limito a essere da supporto a mia figlia, che comunque starà a casa qualche mese. Poi avrò certo un gran da fare, sono due e saranno ancora piccoli da gestire. Ma sono felice e si, forse hai ragione anche tu: le prime volte sono sempre un pò speciali. Grazie

      Rispondi
  4. m4ry72

    Eccola qui la nonna più bella e più giovane del mondo! Beh, Terry…penso che tutte le prime volte in generale ci fanno sentire un po’ più emozionati…credo sia normale, ma questo non ha nulla a che fare con la gioia, ecco. Ti immagino tutta presa in questi giorni e forse anche un po’ con la testa tra le nuvole. Io mi sento così quando vivo emozioni forti, ecco. Ti ho già fatto gli auguri, ma te li rifaccio anche qui…i tuoi nipotini sono fortunatissimi :) E che dire di questo pane??? Mamma mia, ha un aspetto MERAVIGLIOSO! Ti abbraccio forte forte forte amica.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si, anche io … è una sensazione strana, una gioia che ti nasce dentro e si alimenta quando guardo mia figlia e il suo sguardo adorante, felice … anche se un pò stanco, rivolto ai suoi bambini. Grazie si, sono fortunati loro ma anche io. Hai ragione, le prime volte sono sempre più emozionanti. Visto che pane? Provalo Mary, te lo consiglio. Grazie delle belle parole, mi prendo il mio abbraccio e lo ricambio con il cuore.

      Rispondi
  5. edvige

    Ciaoooo devo riordinare idee casa cucina foto ecc. prendo ancora due giorni intanto buona serata e buon inizio settimana.

    Rispondi
  6. zia consu

    Adoro la Pat :-) il tuo pane è poesia!
    Vedrai che crescendo i fratellini si faranno inseparabili, tempo al tempo :-)

    Rispondi
  7. notedicioccolato

    ancora tanti tanti tanti auguri di cuore tesoro. sei ancora così giovane che mi fa effetto chiamarti nonna ma i tuoi nipotini sono fortunatissimi ad averti vicino. penso sia normale che la prima volta l’emozione sia stata più intensa ma non per questo il tuo amore per il secondo nipotino sarà minore rispetto a quello che provi per Christian. Anzi, sono certa che sarà bellissimo coccolarlo insieme a lui e renderlo partecipe del prendersi cura di Gabriele :)
    questo pane è uno spettacolo ma che te lo dico a fa’? i tuoi lievitati fanno sempre centro e il pane ai cereali è in assoluto il mio preferito. un abbraccio forte forte e una super coccola ai tuoi ometti <3

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ti ringrazio, dici che sono ancora giovane? Come sei carina ♥ No, certo, l’amore non sarà inferiore, lo amo già tantissimo! Devi vederlo che tenerezza col fratellino, se lo bacia, se lo coccola, sono emozionanti tutti e due.
      Allora lo devi provare questo pane Fede, sono certa ne farai una versione meravigliosa, anche tu. Ricambio il tuo abbraccio con vero piacere. Grazie Fede.

      Rispondi
  8. Ely

    Bellissimo questo paneee 😀 I cereali danno sempre una marcia in più agli impasti… sarà che io li adoro, ma questo panino è una felicità!! <3 Sai, io non so cosa significhi l'emozione di un figlio.. nè tantomeno di un nipote. Sento sempre dire che 'il primo figlio' o 'il primo nipote' restano quasi i 'preferiti', ma.. da come posso vederla io.. forse ci si 'attacca' a questo pensiero inconsciamente, talvolta sentendosi quasi in colpa se non si riesce a provare le stesse emozioni con i 'secondi' :) No no.. non credo sia questo il punto. Non esistono nipotini di serie A o B. Esistono emozioni differenti non per questo meno intense, a modo loro. La prima volta è una sorpresa, la seconda è una consapevolezza: ci si preoccupa del primo nipotino legandosi a lui perchè ci ricorda 'la prima volta'. Poi al secondo, in modo apparentemente più ragionato solo perchè lo si fa con 'esperienza'. Allo stesso modo, non si sposa quasi mai il primo amore, anche se è stata un'emozione fortissima.. l'amore si scopre nel corso della vita in mille modi diversi, ogni volta che si passa una soglia resta l'emozione del primo passo ma anche quella di vedere cosa c'è dopo :) Sei una nonna stupenda, credi a me.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Hai visto che bel pane? Ne sono rimasta estasiata, da rifare e rifare, di sicuro! Sai che anche il tuo punto di vista può essere valido? Si, può essere così in effetti. Grazie per il tuo contirbuto alla discussione. Lo sapevo che da voi avrei avuto molti punti di vista, tutti interessanti. Grazie Ely, sei sempre il mio angioletto, lo sai. ♥

      Rispondi
  9. Daniela

    Come ogni tua sfornata, anche questa è perfetta. Mi sembra addirittura di sentire il profumo di pane.
    Ho un solo figlio e per ora nessun nipote, non posso consigliarti, ma credo che il primo (che sia figlio o nipote) sia il custode di un’emozione e un legame particolare.
    Un bacio :)

    Rispondi
  10. damiana

    Non posso dare opinioni,in merito ai nipoti.In quanto ai figli,il primo è la sua nascita si carica di un’ansia,con la seconda si è un po’ più tranquilli,ma l’emozione credo rimanga la stessa.Invece guardando i tuoi pani mi emoziono come la prima volta… Eggia’ my lady,tu e le tue creature suscitate sempre le stesse emozioni.Questonpane arricchito dai semini,fa venir voglia di partorirne subito uno😘

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si, quello l’ho notato in mia figlia; ha vissuto in maniera molto easy e rilassata la seconda gravidanza, ormai sapeva a cosa andava incontro ed era tranquillissima. Come sei carina in merito ai miei lievitati, grazie! Allora vai a metterlo subito in gestazione e partoriscilo tu, sù :) Tanti baci dolce bionda mia

      Rispondi
  11. Patty

    Wow che meraviglia. 😘

    Rispondi
  12. Silvia

    Auguri anche per il tuo secondo nipotino, anche se credo sia normale che il primo sia un’emozione diversa:)
    L’amore sará uguale!
    Bellissimo questo pane, con tutti quei semini chissá che fragranza!
    Un bacio!

    Rispondi
  13. Laura De Vincentis

    Che grande gioia la nascita di un nuovo nipotino… che magia una nuova vita che inizia il suo cammino!!!!
    Il pane ai cereali è da sempre tra i miei preferiti. Mi segno la ricetta. Un bacione e ancora auguri :)

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si, davvero una grande emozione. I bambini sono la gioia del mondo, guai se non ci fossero. Se lo fai fammelo sapere Laura. Grazie mille un bacione a te

      Rispondi
  14. Selene Mazzei

    Che meraviglia! proprio il pane che cercavo! per il resto forse è normale la prima emozione non si dimentica è per sempre! ma sono certa che anche il nuovo arrivato sarà circondato di amore attenzione e pane buono ^-^
    un bacione
    Selene

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Certo che si! Grazie per il pane, se lo provi fammelo sapere, mi fa piacere. Un bacione a te Selene

      Rispondi
  15. sandra

    queste nonne!!!! che bella che sei Terry, meravigliosa!
    il pane…. averle ora due fettine con un filino d’olio extravergine toscano!
    grazie per il contributo e un abbraccio grosso grosso

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Bono l’olio toscano! Eh si ci sta benissimo con un filino di olio buono. Grazie mille Sandra, un bacione a te

      Rispondi
  16. speedy70

    I tuoi pani sono sempre fantastici, complimenti!!!!

    Rispondi
  17. Gunther

    Un gran bel pane , brava

    Rispondi
  18. Mafi

    Impastato cara Terry, e ora sta riposando in ciotola. La metterò in frigo per la notte, anche se tu stavolta non l’hai fatto. Orari diversi…mi perdonerai! Devo chiederti informazioni e consigli su quella bella teglia microforata per i filoni, ma credo che ti scriverò una mail, se permetti. Visti i nostri trascorsi su Cook, credo di sì, vero?
    Un abbraccio, Mafi.
    Bacio a Christian e Gabriele.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Certo che si Mafi!!! Dopo ti rispondo con calma, devo andare a vedere che marca è la mia. Penso venga ancora meglio, con un riposo in frigo. Ho fatto caso che il frigo non fa che fargli bene agli impasti. Dopo dimmi com’è venuto, curiosa io. Ormai cook non è più quello di una volta … ricordo con grande piacere i nostri discorsi sui lievitati. Quanto siamo cresciuti tutti con le nostre condivisioni? Grazie mille Mafi, ti abbraccio stretta.

      Rispondi

Leave a Reply