Pasta fresca – Spaghettoni alla chitarra

Buonasera, come va? Dopo il pane dell’altro giorno oggi vi propongo un bel primo, con il pesce, molto profumato e saporito: gli spaghettoni di semola con capesante, pomodorini e il mio pesto di rucola.
Come sapete anche la pasta io la faccio in casa, con poca farina e tanta fantasia anche qui mi diverto molto a spaziare tra forme e tipi di pasta. Questa è una pasta fatta con la chitarra; è un attrezzo di legno con delle corde che ricordano appunto una chitarra. Quanti di voi hanno questo attrezzo?
Se non l’avete potete anche fare dei tagliolini con la nonna papera o dei pici, facendo dei piccoli rotolini con le mani sopra il piano di lavoro. O se proprio non volete perdere tempo usate linguine o spaghetti in commercio. 🙂 Eccp i miei Spaghettoni alla chitarra con capesante, pomodorini e pesto di tucola
Ingredienti per due persone:
160gr di semola
80gr di acqua tiepida (circa)
Ho impastato bene semola e acqua, ho fatto un panetto e messo a riposare per una mezz’ora, coperto con pellicola.
Ho steso con il mattarello a circa mezzo centimetro, infarinato bene e passato un pezzo alla volta sopra la chitarra, schiacciando con il mattarello. Ho infarinato per bene la sfoglia altrimenti  si attaccano.
Non serve far seccare, io la faccio giusto un oretta prima di cena.
Per il sugo:
120gr di capesante (le mie erano 3) sgusciate
4 pomodorini pachino
2 cucchiai di Pesto di rucola
olio evo
sale e pepe
Ho messo a scaldare poco olio in una larga padella (dovrà poi contenere la pasta) ho messo dentro i pomodorini e le capesante tagliate a piccoli pezzi. Ho aggiustato di sale e pepe e fatto andare giusto 5 minuti.
Ho poi messo la pasta in acqua salata in ebollizione, quando è venuta a galla l’ho prelevata con il fochettone degli spaghetti e messa insieme al condimento, anche se va dentro un pochino dell’acqua di cottura va bene, serve per amalgamare il tutto. Ho poi aggiunto i due cucchiai di pesto (qui va a gusto, a me piace che si senta il sapore) e fatto saltare gli spaghettoni.
 e buon appetito!
Print Friendly, PDF & Email

33 pensieri su “Pasta fresca – Spaghettoni alla chitarra”

  1. Avatar

    Cara Terry il tuo blog si dovrebbe chiamare “I capolavori di Terry” ..come questa pasta favolosa ….mi viene voglia di mangiarla visto che stasera la cena è stata veloce perchè sono tornata tardi per gli scrutini e non ho potuto cucinare granchè! Sei la regina dei lievitati mia cara e anche della pasta!
    La settimana prossima magari ci potremo vedere se tu non avrai impegni ovviamente! Visto che ti interessi di tante cose e ti piace scrivere ti consiglio di visitare il sito di Edvige “memento solonico” è una cara signora di Trieste che pubblica sempre articoli interessanti e poi è tanto simpatica!
    Ti saluto e ancora complimenti cara…vedo che ne ricevi tanti e te li meriti tutti un abbraccio lia

    1. Avatar

      Grazie cara, in effetti la mia è una cucina con ingredienti semplici. Mio marito non ama piatti elaborati o ingredienti poco comuni. A me piacerebbe ogni tanto fare qualcosa di esotico ma mi devo limitare.
      Un bacio

  2. Avatar

    Ce l’ha la mia mamma questo bell’attrezzino… ;o)
    Complimenti per questo meraviglioso primo piatto… veramente succulento! :o)
    Dimenticavo… ti ho inserita in home page tra i blog che seguo… ;o)
    Buona giornata,
    Lory

  3. Avatar

    Che bello poter gustare un piatto di pasta appena fatta. Non ho l’attrezzo per la chitarra, ma mi affascina tantissimo. Vedrò di inventarmi qualcosa di simile… 🙂
    Ottimo mix di sapori e profumi. E’ un piatto che fa venire davvero fame.

    1. Avatar

      Ciao Lia, la nonna papera è quella sfogliatrice a manovella che ha anche la possibilità di fare tagliatelle e tagliolini. Hai presente? Si chiama così.
      Buona serata bella! 😉

  4. Avatar

    bellissimo questo primo, adoro le cappesante, uno di quei cibi di cui potrei vivere in maniera monotematica!!!!!
    grazie della tua visita, ricambio con piacere, hai un bel blog e questo piatto dimostra che abbiamo gusti comuni, come quello degli esperimenti con i lievitati, ti seguo e scusa il ritardo ma in questo periodo non sono abbastanza presente nel blog, rimedierò le prossime settimane.
    a presto

  5. Avatar

    Ciao Terry! Conosco la chitarra molto bene, essendo abruzzese!! Anch’io amo fare la pasta in casa, ed abitando al mare spesso cucino pesce. L’abbinamento chitarra e capesante però mi mancava….Proverò presto! Ciao Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.