Pesto di zucchine mandorle e noci

Pesto di zucchine mandorle e noci.  Finalmente anche giugno è arrivato portando con se’ il tanto aspettato (almeno per me) caldo! Ieri sono riuscita, per la prima volta quest’anno, a tirare giù i tendoni sul mio balcone. Visto che ormai mancano una ventina di giorni all’inizio dell’estate, sul calendario, mi sembra giusto arrivi finalmente il caldo, no? Questa ricetta aspetta di essere pubblicata davvero da tantissimo tempo, credo tre anni circa. Da allora l’ho rifatta molte volte ma ancora non avevo trovato l’occasione di pubblicarla. Finalmente l’elenco delle ricette in attesa comincia a diminuire e ritengo che anche questa ricetta merita di essere pubblicata. Ecco cosa scrivevo allora.

Era da tanto che volevo fare un bel pesto di zucchine. E’ vero che le zucchine ormai si trovano tutto l’anno ma è anche vero che sono un vegetale estivo e quindi sarebbe meglio consumarle in estate, quando sono nel loro pieno sviluppo. Le zucchine che si trovano tutto il resto dell’anno se tutto va bene, come quelle che io acquisto dal contadino, arrivano dal sud Italia, magari coltivate in serre. Se tutto va male arrivano dall’estero e io francamente cerco di evitare di comprare prodotti non italiani. Comunque io adoro le zucchine e me le pappo tutto l’anno, solo perché sono sicura della provenienza.

Avevo visto il Pesto di zucchine in giro per il web, ci sono diverse ricette: con i pinoli, le noci, le mandorle … ognuno ha la sua variante e la sua preferenza. Io ho in casa noci e mandorle e ho pensato di farlo così. Non linko nessun blog perché davvero sono molti quelli che lo hanno pubblicato, magari non con le mie dosi e i miei ingredienti precisi. Quelli sono andata a mio gusto, basandomi anche sul Pesto ligure, che faccio tutti gli anni. Essendo noi solo in due, ne ho fatto un po’ di più, tanto l’ho congelato e me lo tengo per un’altra occasione. Ecco il mio Pesto di zucchine, mandorle e noci.

Ingredienti per 4 persone:

400 g di zucchine

50 g di mandorle sgusciate e private della pelle

50 g di noci frantumate

50 g di parmigiano reggiano

Olio extra vergine di oliva

Sale

Procedimento:

Cuocere le zucchine a rondelle, in poco olio evo, salarle e peparle a piacere. Tostare leggermente le mandorle e metterle nel boccale del bimby o di un mixer.

Quando le zucchine si sono cotte e intiepidite, aggiungerle nel boccale insieme alle noci, al parmigiano e due dita di olio evo. Frullare tutto insieme per 2 min. a vel 7. Controllare se il pesto è giusto, secondo i propri gusti di sale e aggiustare con l’olio. Deve venire un pesto cremoso e morbido, che possa servire da condimento per una pasta o anche per spalmare su dei crostini, come volete.

Io ne ho usato metà per condire dei buonissimi Tajarin all’uovo, regalo di Betulla. L’altra metà l’ho conservata in un barattolo e congelata, per la prossima occasione.

Con la bella stagione arriveranno anche le mie ricette più fresche, tipo Semifreddi, Gelati o altri piatti leggeri. Sabato scorso, come vi avevo anticipato, c’è stato il mio corso sulla bellezza delle colazioni semplici. E’ stato un successo, molta gente si era prenotata e c’era il pienone. Sono molto soddisfatta e felice che le mie ricette siano piaciute. Spero che ora in molti le replicheranno nelle loro cucine. So che mi leggete, anche se non commentate, perciò fatemi poi sapere, anche sui social, se preferite, come sono venute, ok?

Buon inizio di settimana a tutti, a presto.

Print Friendly, PDF & Email

26 pensieri su “Pesto di zucchine mandorle e noci”

  1. Avatar

    Anche qui è arrivato un po’ di sole e pare che il tempo debba assestarsi, finalmente. Mamma mia, Terry, quanta acqua è venuta giù in questa primavera. Assurdo.
    Di questo pesto, già mi sono innamorata, ma non poteva essere altrimenti, visto che adoro sia le zucchine, che la frutta secca (mandorle e noci di più, tra l’altro). Sei una cuoca provetta! Ti abbraccio amica, buon inizio settimana <3

    1. ipasticciditerry

      Ho sentito le notizie in tv, davvero una primavera insolita, un pò ovunque. Lo so che questo soddisfa anche il tuo palato, ormai conosciamo i nostri gusti, no? Sono solo una “vecchia ragazza” a cui piace cucinare e mangiare, per se’ e i suoi cari. Ho la fortuna che anche i bimbi sono dei buongustai e non si tirano indietro, perciò ho un motivo in più per continuare a cucinare. Anche io ti abbraccio stretta stretta

  2. Avatar

    questo pesto è senza dubbio buonissimo! che acquolina….
    anche da me 30 gradi oggi, tende del sole giù e corrente, si stava benissimo devo dire. Il tasso dell’umidità non era alto e quindi ho persino acceso il forno, incredibile ahahah buona settimana cara

    1. ipasticciditerry

      Io uno di questi giorni voglio farmi una bella pizza! Visto che mio marito fa il pizzaiolo, finisce che non la preparo mai. Il fatto è che lui se la mangia al lavoro, quasi tutti i giorni e io non la mangio mai! Portarla a casa, non se ne parla neanche, non mi piace scaldata. La sua è buona fatta e mangiata sul posto. Grazie Simo, buona continuazione anche a te

  3. Avatar

    Brava, fai bene a seguire la stagionalità anche perchè in estate le zucchine sono più dolci e veramente saporite rispetto a quelle di serra. Questo pesto deve essere delizioso immagino che sapore. Buon inizio settimana Terry cara ps stai benissimo nella foto che hai messo sul tuo profilo Fb

    1. ipasticciditerry

      Grazie cara Serena, sei sempre così carina e gentile con me. Diciamo che i bimbi mi aiutano a rimanere in forma, nonostante l’età. Ci tengo a rimanere in forma, cammino tantissimo e cura la mia alimentazione, pur non facendomi mancare qualche leccornia ogni tanto.

  4. Avatar

    Questa è strepitosa, delicatissima! L’ho fatta qualche tempo fa ed anch’io, come te, ne ho congelato un po’ per le giornate complicate, anzi mi sa che potrei proprio farne dell’altro visto che ho delle zucchine stupende e mi è avanzata della frutta secca 🙂
    Un bacio ed un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.