Risotto con asparagi

Vorrei ringraziare le tantissime persone (ma sono proprio tantissime eh?!?) che mi hanno fatto gli auguri in tutti i modi e attraverso tutti i mezzi, per l’arrivo del mio Christian. Di sicuro mi cambierà la vita e anche la prospettiva in cui vedo le cose. Per me la famiglia è sempre stato un punto di riferimento ben preciso. Se ho superato le mille difficoltà e le mille bastonate che la vita mi ha inferto, lo devo di sicuro, in buona parte alla mia famiglia. In altra misura lo devo al mio carattere: forte, determinato, dolce, ingenua, ottimista … si, nonostante tutto ottimista. Nella vita accadono molti fatti che spesso ci deludono, facciamo degli errori …. ma tutti facciamo degli errori. Sta a noi, alla nostra capacità di capire quali sono le vere cose importanti, i veri punti di riferimento, dare la giusta importanza agli avvenimenti. Ecco quindi che io, nella mia famiglia, trovo il punto di riferimento: fermo, preciso, stabile … la roccia, hai presente? Ecco, io spero di essere la roccia per i miei cari quando ce ne sarà bisogno. Quando diventerò saggia abbastanza da essere per loro il punto di riferimento che serve.

Non sto a raccontarti quando ho visto per la prima volta Christian, a come mi sono sentita sciogliere dentro. Non te lo dico, perchè è scontato. Ti dico solo che è uno di quei momenti che non dimenticherò mai più in tutta la mia vita, come quando ho guardato sua madre per la prima volta, appena è uscita dal mio corpo … momenti indelebili nella vita di una donna. Sono certa che ce ne saranno molti altri con lui o con gli altri suoi fratelli o sorelle che arriveranno, se arriveranno. Ora non vedo l’ora che tornino a casa, lui e la sua mamma. Me li coccolerò per bene. Sono pronta a questa nuova avventura, mi sento carica ed energica e questo è il vantaggio ad essere una nonna giovane. Com’è meravigliosa la vita, però … vero? Nonostante tutto è meravigliosa.

Oggi voglio lasciarti una ricetta di stagione, con gli ultimi asparagi che trovate in commercio. Questo è un risotto; semplicissimo e goloso. L’importante è usare asparagi di qualità e saporiti. Con soli due ingredienti avrete un piatto godurioso, provare per credere.

Ingredienti per due persone:
200 g di asparagi (pesati già scottati)
160 g di riso carnaroli
Mezzo bicchiere di Vino bianco
1 cucchiaino di dado vegetale (con cui fare del brodo)
Parmigiano
Grana
Prezzemolo tritato a piacere
Pepe macinato al momento

Procedimento:
Gli asparagi li ho pesati dopo averli, puliti, pelati e scottati per circa 5 minuti in acqua che copra solo i gambi. Questa acqua poi non buttatela ma dopo aver sciolto dentro il cucchiaino di dado, utilizzatela per cucinare il risotto. Tenere il brodo al caldo, vicino alla pentola dove cuocerete il risotto.

Far scaldare il riso in una padella larga antiaderente, quando brilla, sfumare con del vino bianco. Dopo che il vino è evaporato, aggiungere gli asparagi, tenendo da parte solo le punte, come vedete in foto. Poi aggiungere anche un mestolo di brodo bollente e cominciare a cucinare, a fuoco moderato, girando ogni tanto.

In tutto ci vorranno circa 15 minuti. Aggiungere brodo un mestolo alla volta, fino a cottura. Alla fine schiacciare un pochino con il cucchiaio i gambi, lasciando che si disfino dentro il risotto, aggiungere quindi le punte, tenute da parte, una noce di burro e una manciata di parmigiano reggiano. Qui ci starebbe bene anche del prezzemolo tritato, io non l’ho messo ma ci sta bene. Tutto questo a fuoco spento e facendo un movimento avanti e indietro, della padella, per mantecare. Aggiustare eventualmente di sale e pepare con pepe macinato fresco.

Risotto con asparagi

Servire e papparvelo, sentirete che buono! Semplice ma con tutto il sapore degli asparagi di stagione.

Risotto con asparagi (10)

Risotto con asparagi (12)

A me piace anche tiepido

Risotto con asparagi (13)

Grazie ancora a tutti, alla prossima

Print Friendly, PDF & Email

26 pensieri su “Risotto con asparagi”

  1. Avatar

    Carissima Terry, i miei di auguri pero’, non sono ancora arrivati 😉 congratulazioni nonna ma sopratutto alla mamma che di sicuro ha fatto un sforzo non indifferente e pure al papa’. Goditelo questo fagottino piu’ che puoi, perche’ come bene sai, crescono in fretta. Io non ho la fortuna di avere i miei vicini ed a volte, nei momenti di sconforto, e’ dura. Ho due bimbi piccoli, un marito, uno suocero, un lavoro, casa, giardino, orto, cani, galline………e nei momenti duri, quando ho bisogno di mia mamma, non c’e’. Un abbraccio a te e a tua figlia

    1. ipasticciditerry

      Mi spiace tanto sentire la nostalgia nelle tue parole … Sai cosa devi fare? Quando sarà, per i tuoi figli, cerca di essere presente tu, come avresti voluto lei. A volte i genitori non ci arrivano ma non per questo non ci vogliono bene abbastanza, E’ questione di opportunità e di carattere. Ti ringrazio tantissimo per gli auguri. Cercherò di curarlo e dargli tutto l’amore che posso, ne ho talmente tanto dentro di me che trabocca da tutte le parti. Quando vedo mia figlia con lui mi si apre il cuore di gioia e di amore … è proprio una parte di noi che continua … la vita p proprio bella. Nonostante tutto …. un grande abbraccio a te Barbara, grazie per essere passata. Ti aspetto quando vuoi e quando puoi,

    1. ipasticciditerry

      Puoi scommetterci!! Ho intenzione proprio di godermi ogni singolo momento che mia figlia vorrà dividere con me. E’ stupendo davvero. Grazie Mila, a presto

  2. Avatar

    Mi unisco anch’io agli auguri!
    Queste sono le vere cose importanti nella vita!
    Chissà appena avrà i dentini quante cose buone gli preparerà la sua nonna!!

    1. ipasticciditerry

      Ciao Oriana, grazie!! Tu non manchi mai nei momenti più particolari della mia vita, sei troppo cara! Grazie, un bacione e a presto

  3. Avatar

    Lo sarai Terry, le persone come te sono dei punti fermi per tutti, persino qui!!!
    Ti prendo un aforchettata di risotto, che adoro e scappo, intanto tu avrei da fare, spupazzamenti in vista no??
    Un grande abbraccio cara, sei speciale!!

    1. ipasticciditerry

      Guarda oggi me lo sono spupazzata e coccolata e dovevi vedere lui come si beava … sembra incredibile ma aveva proprio un musetto tutto soddisfatto! Grazie mille delle belle parole Silvia, sei troppo cara! Un bacione grande grande

  4. Avatar

    anche io volevo abbracciare questa super nonna giovane e felice, benvenuto al nuovo pupetto! goditi questo magico momento di una bellezza unica e indelebile, un grande abbraccio

    1. ipasticciditerry

      Grazie cara Elisabetta, mi prendo tutto il tuo abbraccio con vero piacere! Mi state coccolando voi e io giro le coccole a Christian, grazie davvero

  5. Avatar

    Ma troppo bella la notizia di Cristian, sono stata felicissima! Spero che tua figlia stia bene.. ma quanto sono felice? Goditi la tua nonnità e spupazzati per benino il bambolotto!
    PS Anche il risotto è favoloso! Un bascione

    1. ipasticciditerry

      Mia figlia sta benissimo, è una ragazza forte e robusta e taaaaanto felice. Tiene tra le braccia il Christian e io godo a vederli, mi si riempie il cuore di amore. Grazie mille cara Patti, un bacione immenso a te

  6. Avatar

    Ciao Terry 🙂 Da quanto tempo, come stai? Io meglio, piano piano va meglio <3 Grazie per essere passata da me e per il tuo affetto, sei sempre un tesoro tu <3 Adoro gli asparagi e questo risotto è davvero invitante! Complimenti, ti abbraccio forte forte :**

    1. ipasticciditerry

      Ciao cara Vale, sto benissimo e sono lieta che tu ti stia riprendendo. Mi sei mancata, spero che andrà sempre meglio. Ti mando un abbraccio gigantesco. alla prossima

  7. Avatar

    Sono davvero felice per tutti voi. I bimbi sono davvero la gioia della vita e tu potrai godertelo per tanto tempo, e anche i fratellini se arriveranno. Secondo me essere nonni è anche meglio che essere genitori, puoi viziare i nipoti senza sentirti in colpa 🙂
    Di solito i maschietti sono anche delle buone forchette, ti vedo già a spignattare piatti deliziosi per il nipotino

    1. ipasticciditerry

      Anche io già mi vedo … con lui a pasticciare sul mio fedele asse di legno, lui con il suo piccolo impasto da manipolare con le mani … Si, mi sa che hai ragione, essere nonni è ancora meglio che essere genitori. Grazie mille elena, un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.