Brioche e Croissant – Saccottini alla cioccolata di nocciole

Sapete che l’unico dolcetto che mi permetto al giorno (salvo casi particolari) è quello della colazione e sapete anche che mi piace cambiare. Inoltre, chi mi segue da sempre sa anche che nonostante le mille ricette già provate di Brioche (Se volete curiosare QUI, QUI, ancora QUI e QUI e QUI trovate alcune ricette) non ho ancora trovato quella perfetta. Quello che più si avvicina di più al mio modello di Croissant perfetto è QUESTO ma non ci siamo ancora del tutto. Perfetta per me, naturalmente, come la famosa Colomba perfetta, ve la ricordate? Senza divagare, questi Saccottini alla cioccolata di nocciole, sono sfogliati, come i classici Cornetti, con dentro un quadratino di cioccolata alla nocciola (sono rimasta senza crema di nocciole) ma non hanno quell’interno che sto cercando ormai da anni. Ce la farò a trovare per me il Croissant perfetto? Io persevero 😉 Con questa dose vi verranno circa 15 pezzi, io come forma ho fatto Saccottini e alcuni Croissant, vedete voi che forma preferite fare.

120 g del lievitino che avevo avanzato QUI (se usate ldb fate un lievitino con 60 di farina+60 di acqua +2 di ldb. Aspettate il raddoppio)

150 g di latte

400 g di farina 00

120 g di zucchero

poco sale

La bacca di una vaniglia (i semini)

La scorza grattugiata di una arancia

40 g di burro

50 g di acqua *

200 g di burro per sfogliare

poco latte per spennellare

Procedimento:

Come avrete notato non ci sono uova in questa ricetta. Io ho fatto l’impasto con il bimby, anche perchè qui non ho ancora una impastatrice. Se voi ce l’avete meglio, oppure potete impastare anche a mano, farete più fatica ma si può fare. Il mio lievitino lo avevo preparato doppio perchè dovevo fare il meraviglioso Pane giallo come il sole. L’ho usato al raddoppio.

Fagottini al cioccolato di nocciole

Quindi per prima cosa ho tritato la scorza dell’arancia, solo la parte arancione. Io non l’ho tritata finissima, vedete voi. Poi ho tolto la scorza dal bimby e messo dentro il lievitino, che era al raddoppio, poi ho aggiunto il latte e fatto girare alcuni secondi per sciogliere il lievitino. Quindi ho aggiunto tutti gli ingredienti, escluso il burro per la sfogliatura, nell’ordine che vedete negli ingredienti. Ho impastato 3 minuti funzione spiga.

*Ho aggiunto ancora 50 g di acqua perchè l’impasto mi sembrava troppo rigido, vedete voi se dovete aggiungerne anche voi 50 g o meno o di più, a seconda dell’assorbenza della vostra farina. Ho fatto girare un altro minuto. Ho compattato l’impasto formando una palla e messo in ciotola, posto in frigo, coperto da pellicola, per circa un ora. Nel frattempo ho preparato il burro per la sfogliatura, mettendolo in un quadrato di carta forno e picchiettato con il mattarello, per renderlo a lamina, della misura preparata con la carta. Ho formato un quadrato di circa 20×20. Qui la misura non è molto importante. Seguite il procedimento che avevo spiegato QUI nei Croissant di Montersino. Credo sia stata sufficientemente chiara.

Fagottini al cioccolato di nocciole1

E’ inutile che mi dilunghi qui con la spiegazione della sfogliatura, ormai la faccio sempre così, prendendo a mattarellate l’impasto. Mi trovo molto bene 🙂 e mi sfogo pure ahhhahhh. Quindi ho ripreso l’impasto e fatto i giri, come spiegato nel link. formato i miei Saccottini e i miei Croissant, messi su carta forno, distanziati perchè crescono e messi a lievitare, nel forno spento. I miei Saccottini hanno lievitato quasi 9 ore a t.a. Qui non ho il forno come in Italia, non posso accendere la luce perchè parte una ventola e la notte qui la temperatura scende intorno ai 18 gradi, i riscaldamenti (logicamente) non esistono. Regolatevi a seconda delle vostre temperature, devono comunque raddoppiare, se non di più.

Questi sono i Saccottini

Fagottini al cioccolato di nocciole2

E questi i Croissant

Fagottini al cioccolato di nocciole3

A questo punto ho acceso a 175° il forno, spennellato con poco latte e infornato per circa 15/20 minuti. Devono dorare, senza prendere troppo colore sotto. Che vi devo dire? Sono molto buoni, con il sentore di arancio e vaniglia e al morso, sentire la nocciola della cioccolata ti regala quella coccola in più.

071

068

078

Naturalmente porto questa ricetta alla raccolta di Panissimo, la raccolta mensile di lievitati di Sandra e Barbara, questo mese ospitata dalla mia amica Maria Teresa. E non dico “amica” così per dire, ho avuto il piacere di conoscerla personalmente e guardarla negli occhi la Maria Teresa, una grande appassionata di farine e lievitati, come me del resto. Ecco Maria Teresa la mia prima ricetta per te. Spero di portartene ancora questo mese. 😉

finale di stagione

E per buona misura lo porto anche dalla loro socia polacca Zapach Chleba

Panissimo polacco

Diario di Funchal 6 ottobre

Eccomi dopo alcuni giorni di silenzio. I miei due giorni da single sono volati. In effetti mio marito mi è mancato molto ma a lui non lo dico, altrimenti si monta la testa.  E’ tornato sabato sera, giusto per andare a fare una gita insieme a tutti gli amici del Centro comunitario ieri, domenica 5 ottobre.

Cartina Isola di Madeira e Porto Santo

Siamo andati a fare una delle tante gite che si organizzano, in autobus. Siamo stati alla Festa della Madonna del Rosario, che si trova a Sao Vicente, lo vedete? E’ a nord dell’isola, per arrivarci da Funchal, siamo passati attraverso il Parque Natural. Posti bellissimi. Non pensate, l’isola è molto piccola, come vi ho già detto, è grande come la nostra Liguria, traffico zero perciò si fa presto ad andare da un punto all’altro dell’isola. Comunque solita sagra, una via di paese, piena di baracche e baracchine, dove servono da mangiare: Bolo do caco, Espettada, Frango grijado. Il loro pane tipico con patate americane, La carne allo spiedo, il pollo alla griglia. Tantissima gente e infine processione, con la Madonna in testa e la banda in cima. Vi metto alcune foto.

06 ottobre

A pranzo siamo stati in un ristorante, tra le altre cose ho mangiato un piatto a base di Bacalau, con patate e spinaci, molto molto buono. Tenterò di farlo e poi vi darò la ricetta.

034

Oggi invece siamo stati a pulire le spiagge di Funchal. Un pulmino ci ha portato nei pressi e armati di guanti e sacchi, con la nostra bella maglietta di riconoscimento, siamo partiti raccogliendo tutta la spazzatura che abbiamo trovato. Devo dirvi la verità? Penso eravamo una quindicina di persone, abbiamo riempito, tra tutti, un sacco a malapena. Questo vuol dire che sull’isola anche i turisti fanno la loro parte, gettando poche cose per terra e servendosi in maggior parte dei cestini, posti in abbondanza, a breve distanza uno dall’altra. I turisti che incontravamo ci salutavano tutti, sorridendoci e fotografandoci. Bella esperienza.

06 ottobre1

Il lunedì abbiamo la nostra lezione di portoghese, sono molto contenta perchè a professora mi ha detto che parlo bene e ho fatto enormi progressi in poco tempo, ollèèèè!! Bene per oggi è tutto, passo e chiudo. Alla prossima e ….

Viva l’Italia!

Print Friendly, PDF & Email

34 pensieri su “Brioche e Croissant – Saccottini alla cioccolata di nocciole”

  1. mia cara!!!! hai deciso di farmi schiattare!!!!! non solo vivi in un posto paradisiaco ma continui, imperterrita, a preparare meraviglie che, difficilmente, riuscirò a riprodurre……cmq ti mando mille bacioni e ….BRAVISSIMAAAAAAAAAAAAA!!!!

    1. ipasticciditerry

      Ma che dici? Devi solo metterti e vedrai che vengono anche a te, sei bravissima a fare tutto!!! Grazie amica mia, un grande abbraccio.

  2. Come resistere a fare queste leccornie…
    mi convertirò anch’io,ho deciso di fare
    dei biscotti,visto che quelli commeciali
    fanno pietà….
    Che bello questo popolo,
    pieno di iniziative e sempre con il sorriso,
    che invidia!!!
    Bhè gennaio si sta avvicinando,
    e per un pò di giorni ne farò parte
    anch’io…prrrrrrrrrrrrrrrrr….(bacino)

    1. ipasticciditerry

      Ma smettila! Che galleggi? Ho visto le tue foto e sei magrissima … a meno che sei ingrassata tutta negli ultimi tempi. Io sono caparbia in tutto, non dimenticarlo. Grazie Zuccherino, un bacio

  3. Io sono talmente impreparata sui dolci lievitati!! Devo rimediare, in ogni caso a me questi saccottini sembrano deliziosi e sofficissimi!!!
    La lontananza fa bene ogni tanto vero?? Un bacione e buona serata!!

    1. ipasticciditerry

      Basta che ti metti e vedrai che riuscirai anche tu e se hai bisogno di qualche dritta, sono qui. La lontananza rafforza i sentimenti grandi, io lo dico sempre. 😉 Un bacione anche a te tesoro.

  4. Anche io amo prepararmi le brioche in casa e devo dire che le tue sono davvero deliziose.
    Bello il tuo reportage da quell’isola, sinonimo di rinascita. Sono con te, non te lo dimenticare mai.
    Un abbraccio Terry, forte forte.

    1. ipasticciditerry

      Cara Erica, ogni giorno che passa mi rendo conto che è molto molto difficile ricominciare, sopratutto alla mia età e con questa forte crisi, che sta prendendo tutta l’Europa. Come finirà? chi lo sa … un grande abbraccio anche a te

  5. oh cara Terry, questi tuoi saccottini mi fanno venire l’acquolina in bocca.
    e una gran voglia di cimentarmi nella preparazione di soffici brioche sfogliate…
    ma il periodo è di quelli sempre di corsa, devo rimandare temo,…intanto, non è che me ne spedisci un paio?
    un grande abbraccio!!!

  6. Ciao Terry, finalmente passo a trovarti dopo un’eternità….o meglio, passo dalla tua “cucina” di tanto in tanto, ma stavolta finalmente riesco a lasciarti un segno…vedo che son cambiate parecchie cose nella tua vita, la residenza in primis,….ma è rimasta inalterata la passione per i lievitati. Te ne potresti andare in capo al mondo ma riusciresti ugualmente a sfornare meravigliose delizie. Che belli i tuoi saccottini, anch’io ultimamente sono brioche -dipendente, ma non ti eguaglierò mai!!!! Intanto godo davanti ai tuoi post……un abbraccio forte forte….ci metterà un pò di più ad arrivare nella tua nuova “location”, ma l’intensità rimarrà invariata. Alla prossima, cara….kisses dalla nostra bella Italia! 🙂

    1. ipasticciditerry

      Ciao Marika!! Grazie per esserti ricordata di me. E si, tante cose sono cambiate nella mia vita e chissà quante ancora ne cambieranno. Tempi duri per i troppi buoni, diceva una vecchia pubblicità. Appena ho un attimo vengo a guardarmi anche le tue di brioche. Un grande abbraccio anche a te

  7. Terry cara, inutile dire che i tuoi lievitati sono sempre strepitosi! Ma quante occasioni trovano in quest’isola per far festa?!? 🙂 Trovo bellissimo il vostro impegno ecologico, e complimenti anche per la tua velocita’ di apprendimento linguistico!….Io sono da tempo alle prese col tedesco ed in questo periodo piu’ che mai, ma quanti errori faccio! :(( Ti abbraccio forte, Leti

    1. ipasticciditerry

      Eh ma il portoghese è molto più semplice del tedesco, almeno credo! Grazie Letizia. si, qua ogni occasione è buona per far festa. Tutti i sabati e domenica da qualche parte, c’è qualche festa!

  8. Ciao Terry cara 🙂 Una delizia i tuoi saccottini, che voglia di prepararli che mi hai fatto venire, bravissima!!! Deve essere stata davvero bella la festa della Madonna del Rosario, quel piatto a base di spinaci e patate mi ispira… se provi fammi sapere che magari provo anche io, deve essere buono. Di nuovo complimenti per la pulizia delle spiagge di Funchal, una cosa bellissima da prendere come esempio soprattutto per le nostre spiagge qui in Italia, spesso trattate proprio male.. Un abbraccio stretto e buon weekend <3

    1. ipasticciditerry

      Sono molto sensibile al discorso sulla natura e mi è capitata questa occasione e l’ho presa al volo. Grazie mille Valentina per le belle parole. Certo, se mi viene bene il baccalà con le patate e spinaci lo pubblico di sicuro. Un bacio grande

  9. Ciao Terry e grazie del tuo commento sul mio blog! Complimenti x tutto, per il tuo blog, i libri, le scelte di vita… da oggi ti seguo sulla tua pagina Facebook e su bloglovin’ 🙂
    Buona serata e a presto
    Mari

  10. Eccomi finalmente!!!
    Giornate pesanti ogni tanto mi fanno stare lontana dalle mie care amiche della blogosfera 🙂
    Grazie per la tua goduriosa ricetta, come sempre precisa negli ingredienti e nel metodo.
    Grazie soprattutto per le tue parole, è sempre un piacere leggerti amica mia!
    Bacio
    Maria Teresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *