Pasta fresca – Spaghetti caserecci con zucchine

Finalmente sembra arrivata l’estate. Io amo il caldo, per me non è mai abbastanza. Quest’anno non penso proprio di andare al mare ma fa niente. Dalle mie parti le temperature non salgono mai troppo … o forse dovrei dire che, essendoci spesso una bella arietta, non si soffre mai il troppo il caldo.

Le notizie che arrivano dal mondo mi fanno tremare e a volte preferirei non ascoltare nemmeno i telegiornali ma non si può fare come gli struzzi, nascondere la testa sotto la sabbia, bisogna affrontare la realtà, anche se non ci piace. Io tante situazioni non le capisco. E’ vero che bisogna essere dentro le cose per capirle appieno ma è anche vero che forse questi governanti (e non parlo solo dei nostri italiani) non sono sempre all’altezza delle situazioni. A me sembra che stiamo già vivendo la terza guerra mondiale e il fatto che siamo dentro a una coalizione (l’unione europea) dove ognuno si fa i fatti suoi, non mi tranquillizza per niente. Mi sembra che alla fine abbiamo solo dei doveri e nessun diritto … discorsi forse troppo complicati per un lunedì di fine giugno. Cambiamo argomento vah, che è meglio.

Voglio iniziare la settimana con un buon primo piatto. Fatto con la pasta fresca e con zucchine, rigorosamente bio. Io adoro la pasta fresca, fatta in casa … vivrei di primi piatti e di dolci. Lo so, sono le cose che fanno ingrassare maggiormente ma basta limitare le quantità e ci si salva. La ricetta che vi presento oggi è nata all’ultimo minuto, tempo mezz’ora e avevo il piatto in tavola. Io sono velocissima a impastare, ormai lo faccio da anni e anni. Avevo pensato di fare una carbonara con l’aggiunta di zucchine. Poi ho visto il post della Michela e mi si è accesa la lampadina. In frigo ho ancora quel buonissimo pecorino siciliano, che mi ha portato in dono la mia gemella. Le zucchine sono le mie del balcone, fiori compresi … quindi pronti e via: Spaghetti caserecci con zucchine

Ingredienti per due persone:
150 g di semola di grano duro
Acqua q.b.

4 piccole zucchine novelle con il fiore
2 belle manciate di pecorino fresco (non le ho pesate)
Olio evo
Pepe a piacere

Procedimento:
Prima di tutto preparare gli Spaghetti casarecci con la chitarra. Se non avete la chitarra o non vi piace fare la pasta in casa, vanno bene anche dei semplici spaghetti industriali
Impastare la semola con acqua a sufficienza per ottenere un impasto sodo, non appiccicoso. Far riposare e occuparsi del sugo.

Lavare e pulire le zucchine e i fiori, togliendo il pistillo centrale. Tagliare a fettine sottili entrambi. Ma tenerli separati. Mettere un giro di olio in una larga padella, che possa contenere poi la pasta. Aggiungere le zucchine (tenere da parte i fiori) e far ben dorare, tenendo girato con un cucchiaio di legno. Salare e cuocere, ci vorranno circa dieci minuti.

Stendere il panetto di pasta in due strisce, io faccio a mano con il mattarello ma se volete potete aiutarvi con la nonna papera. Se avrete impastato della giusta consistenza non sarà necessario aggiungere semola, perché la pasta non attaccherà e si stenderà docilmente, grazie al riposo. Un volta steso le strisce, della stessa larghezza della chitarra, spolverarle bene bene di semola, da tutti e due i lati. Passarli sulla chitarra, aiutandovi con il mattarello. Sistemare gli Spaghetti casarecci su un vassoio ben spolverato di semola.

Spaghetti caserecci alle zucchine

Buttare gli Spaghetti in abbondante acqua bollente salata. Una volta venuti a galla, prelevarli con una pinza per spaghetti e posarli direttamente nella teglia dove avete le zucchine. Aggiungere anche un mestolino piccolo di acqua della pasta, i fiori tenuti da parte, due belle manciate di pecorino fresco grattugiato e un bel giro di pepe. Aiutandovi con una pinza girate bene gli spaghetti, facendo sciogliere bene il formaggio, che creerà una bella cremina, che si avvolgerà alla nostra pasta.

Spaghetti caserecci con zucchine (7)

Spaghetti caserecci con zucchine (9)

Sono favolosi! La cremina di pecorino, la croccantezza delle zucchine, la dolcezza dei fiori, il piccantino del pepe …. Mio marito mi ha dato dieci!! Vedete voi.

Spaghetti caserecci con zucchine (10)

Buon inizio di settimana a tutti. Vi aspetto con una ricetta insolita per me, per i miei standard, domani o dopo, appena riesco. Un abbraccio caloroso a tutti voi. ♥

Print Friendly, PDF & Email

22 pensieri su “Pasta fresca – Spaghetti caserecci con zucchine”

  1. Beata te che non soffri il caldo, Zia!! Io sto penando parecchio con il pancione 🙁

    Tesoro posso dire una cosa sincera?, ti sono venuti un incanto questi spaghetti… Meglio anche dei miei.
    Sentito che buoni?!

    Un abbraccio planetario <3

    1. ipasticciditerry

      Sono spaziali!! Peccato che ho finito quel delizioso pecorino fresco … da noi non si trova, ha un sapore diverso. Grazie a te per avermi dato lo spunto. Mi spiace per la tua pena ma porta pazienza. Anche mia figlia (che non soffre il caldo) quando aspettava Christian, non lo sopportava … pazienza tesoro, ne varrà la pena. ♥

  2. Ed io che essendo di giornata di digiuno avevo anche pensato, stamattina, che non avrei sofferto troppo.. E poi entro da te e vedo 1° la pasta fresca che insieme alla pizza è una delle cose alle quali non so resistere 2° la suddetta pasta fresca condita con zucchine (che io venero) e pecorino e poi quella foto dove si vede tutta la crema che riveste lo spaghetto fresco ed ecco che la giornata del digiuno si trasforma in un penitenza che nemmeno i frati sopporterebbero mannaggia a te! Oltre a desiderare con tutto il cuore il tuo piatto di spaghetti ORA esattamente sul mio piatto, condivido tutte le tue riflessioni e purtroppo anche le tue paure. Questi figli (e nipoti) che mondo si trovano davanti? Come possono condurre una vita normale, viaggiare, conoscere, quando i confini si stanno restringendo sempre più a causa della paura che ci attanaglia? Io ai bei vecchi tempi ho viaggiato tanto da sola, da sola sono stata in Libano, in Nepal, in Indonesia, In Australia, in Messico. Ora mi sarebbe impossibile (al di là dei soldi) perché avrei timore a viaggiare in certe aree e questo lo trovo ingiusto per i nostri figli che ancora devono (dovrebbero) vivere certe esperienze. E mi viene un magone Terry mia… Meglio tornare a sbavare sui tuoi spaghetti, va! ❤️

    1. ipasticciditerry

      Sai quanto ti capisco … meglio non pensarci e concentrarci sulle nostre gioie, i nostri amori e perchè no? Sui nostri piaceri della panza! Grazie amica mia, ti abbraccio stretta stretta e scusami se ti ho fatto sbavare 🙂

  3. Difficilmente i telegiornali portano buone notizie… di solito fanno venire la depressione con tutte le stragi, le morte, la corruzione e l’inquinamento che mostrano. Ma non si può neanche vivere in una campana di vetro pensando che intorno a noi vada tutto bene. Ma ogni tanto staccare dai telegiornali, dai quotidiani e da Internet fa anche bene.
    Ma quanto è buona la pasta fatta in casa… peccato non avere mai il tempo di prepararla.

    1. ipasticciditerry

      Si, concordo ma quando poi ti capita di ascoltarli o leggerli di nuovo, che tristezza ragazzi … meno male che possiamo consolarci sempre e comunque. Grazie cara Ilaria, a presto

  4. Terry io non so nemmeno cosa pensare, sono allucinata, non posso credere che stia succedendo tutto per davvero . . .
    Andiamo avanti ma che prezzo si deve pagare!!
    Io non ho ancora molta manualità con la pasta fatta in casa, stupendi questi spaghetti!! Sai quanti dovrai farne per il tuo niotino?? Scommetto che non vedi l’ora!! Un bacioneeee!!!

  5. Non dubitavo che la tua sensibilità rimanesse indifferente a quello che sta succedendo nel mondo..coccoliamoci quanto più possibile con piatti come questo e un po’ di malessere lo spazziamo via 🙂
    Un abbraccio tesoro <3

  6. Mi è venuta un’acquolina pazzesca leggendo la tua ricetta e guardando le foto…
    Non scherzo, che bontà, quella crema di pecorino poi…
    Per me non mettere la testa sotto la sabbia è dura!
    Non parlo tanto della situazione politica, ma a volte la mia sensibilità è talmente colpita da immagini o reportage che raccontano di violenza e cattiveria pura, che sto male per giorni e mi convinco quasi che il mondo è una c…a, mi sembra di impazzire e mi sento impotente e allora cerco in tutti i modi di allontanare da me quelle cose e cercare di convincermi che la vita è bella e che le cose e le persone buone sono in numero superiore a quelle cattive…
    Non sempre ce la faccio a convincermi, ma devo sforzarmi di non perdere la speranza e concentrarmi sul positivo…
    Confesso che spesso preferirei essere all’oscuro di tante cose.
    Un bacio!

    1. ipasticciditerry

      Silvia come non condividere quello che dici? E’ anche il mio pensiero e penso quello di molte persone … anche io voglio credere che sono più le persone buone delle cattive, dobbiamo crederci per non impazzire. Ti ringrazio tanto per il tuo pensiero e ti mando un bacione enorme

  7. ecco, vengo da te, sfido la calura, il caldo, l’anticiclone africano e parto per arrivare a mangiare questi stupendi spaghetti ma soprattutto per abbracciare te!

  8. Oh che delizia Terry!!!!!! I tagliolini tagliati alla chitarra, per me, sono i migliori in assoluto. Ringrazio le origini di papà per avermi fatto crescere a suon di chitarrine 😀
    Splendido piatto: delicato, ma saporito. Mette in pace con il mondo, anche se tanto in pace non lo siamo. I nostri doveri, a mio avviso, sono a favore dei piaceri di qualcun altro. Ma in questo spazio preferisco pensare all’assaggio ^_^
    Un bacione stella mia, sei un incanto.

    1. ipasticciditerry

      Hai ragione, meglio parlare di altro ma questo resta sempre il mio diario e mi sembrava giusto, scrivere del mio disagio. Io adoro la pasta fresca, fatta in casa. Quando verrai a trovarmi non mancherò di fartene trovare un bel piatto. Ti abbraccio stretta tesoro, grazie

  9. Tesoro, che brava a far la pasta in casa con tale precisione e velocità. Io dopo ho la farina anche nei ricci, ahahahah!! E’ un piatto che fa per me, che sono vegetariana e amo la combinazione pecorino/pepe. Dieci e lode anche da parte mia! Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *