Dolci – Tart con fragole arrostite e timo – Re cake2.0

18 Comments

Tart con fragole arrostite e timo. Questo mese partecipo anche io al Re-cake 2.0 Alla fine ho saltato per un paio di mesi ma semplicemente perché la proposta precedente, non incontrava i miei gusti.

Anche questa per la verità non mi entusiasmava ma, complice il mio contadino che mi ha regalato un sacco di fragole, ho voluto provarla. Il risultato? Un dolce succulento, con tante buone fragole succose, a pezzi e in sciroppo.

Il sapore del timo non mi convinceva completamente ma devo dire che ci sta bene. Potete provarla anche con altri tipi di frutta, tipo le ciliegie, le pesche, le albicocche …

E’ una tart con una pasta brisè abbastanza neutra. Niente, alla fine ve la consiglio. Anzi, vi consiglio di prepararla il giorno prima, perché il giorno dopo è ancora più buona. Visto che non ho cambiato niente, rispetto alla ricetta originale che trovate QUI, ve la ricopio. Tart con fragole arrostite e timo.

Tart con fragole arrostite e timo (3)

 

Ingredienti per uno stampo da 24cm

Per la briséé (ricetta di Michel Roux):

250 g di farina 00

125 g di burro a pezzetti, leggermente ammorbidito

1 uovo a temperatura ambiente

1 cucchiaino di zucchero
semi di vaniglia

1/2 cucchiaino di sale

40 ml di acqua fredda

 

Per il ripieno:

500 g di fragole

1 cucchiaio di amido di mais

1 cucchiaio di zucchero muscovado

Succo di mezzo limone

1/4 di cucchiaino di timo fresco + altro per guarnire

 

Per lo sciroppo alle fragole:

250 g di fragole tagliate a pezzi

50 ml di sciroppo d’acero

2-4 cucchiai di zucchero muscovado

 

Tart con fragole arrostite e timo

Procedimento.

Mettere la farina sul piano di lavoro e formaee la fontana. Al centro mettere il burro, l’uovo, lo zucchero, i semi di vaniglia e il sale. Iniziare a lavorare gli ingredienti con le mani. Incorporare pian piano la farina, fino a ottenere una consistenza granulosa. Aggiungete quindi l’acqua fino a che l’impasto non si compatta. Lavorate la pasta per un paio di minuti, formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per una ventina di minuti.

Io ho messo tutto nel fido bimby, nello stesso ordine e impastato 1 minuto a funzione spiga.

Riprendere la pasta, metterla su un piano infarinato, stenderla fino a formare un disco di 30 cm di diametro dallo spessore di 3 mm. Disporre il disco di pasta in uno stampo con fondo amovibile da 24 cm. Pressare bene i bordi ed eliminare la pasta in eccesso. Fate riposare in frigo per 20 minuti.

Preparare il ripieno. Tagliare le fragole nel senso della lunghezza e riunitele in una ciotola. Irrorare con il succo del limone  e mettere da parte.

In una ciotola mescolare l’amido di mais e lo zucchero e unire una metà alle fragole.

 

Preriscaldare il forno a 200 gradi. Trascorso il tempo di riposo riprendere la pasta, bucherellare il fondo e cuocere la base  in bianco per 10-12 minuti o finché non è leggermente dorata (per la cottura in bianco mettere sulla base un foglio di cartaforno con sopra dei pesi, tipo legumi secchi o riso). Sfornare, eliminare la cartaforno e spolverizzare la superficie della pasta con la metà del mix di amido e zucchero e tutto il timo. Disporre le fragole sulla base e cuocete per 15 minuti o finché la pasta non è croccante e dorata.

Sfornare e far raffreddare.

 

Preparare lo sciroppo.

In una casseruolina unire le fragole tagliate e lo sciroppo d’acero e portate a leggera ebollizione, mescolando continuamente. Non appena le fragole inizieranno a rilasciare acqua, aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta, finché lo sciroppo non si addensa. A seconda di quanto sono mature le fragole potrebbe non servirvi tutto lo zucchero. Una volta che lo sciroppo si sarà addensato, frullare il tutto con l’aiuto di un minipimer. Versare lo sciroppo sulla tart finché non avrà coperto uniformemente tutte le fragole. Fare raffreddare, quindi decorate con altro timo.

Tart con fragole arrostite e timo (8)

Molto buona e particolare. Avevo dei dubbi sul timo ma devo dire che ci sta molto bene. Grazie ragazzi del Re-cake

 

Tart con fragole arrostite e timo (12)

Molto succulenta … mi sembra proprio l’aggettivo giusto e penso si veda anche dalle foto

Tart con fragole arrostite e timo (11)

Bene, visto che siamo di nuovo verso a giovedì, vi auguro un buon fine settimana dalla “mia” bella Sicilia.

Goditi la vita perchè è una sola e non va sprecata.

Salva

Salva

Salva

Print Friendly

Related posts:

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

18 Responses to “Dolci – Tart con fragole arrostite e timo – Re cake2.0”

  1. saltandoinpadella

    Davvero una ricetta originale. In effetti neanche io ho mai pensato di abbinare le fragole al timo. Direi che guardando la foto della fetta effettivamente succulenta è l’aggettivo più adatto.
    PS: beata te che hai il contadino che ti regala le fragole 😉

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      E non solo! Sa che sono appassionata di cucina e ho un blog e quando ha frutta e verdura in abbondanza, me la offre a prezzi davvero ottimi. Io cerco di utilizzare prodotti di stagione e comunque lo ringrazio portandogli vasetti, pane o qualche dolcetto lievitato. Perciò possiamo dire che è uno scambio :) Questa provala quando potrai, magari con altra frutta, secondo me merita.

      Rispondi
  2. Valentina Spinetti

    fragole e timo è un’ accoppiata che mi piace, devo assolutamente provarla! Grazie dello spunto, ti abbraccio di cuore carissima :-*

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Grazie a te Vale. Provala, sono certa piacerà ai tuoi ometti di casa. Un bacione grande a te tesoro

      Rispondi
  3. Daniela

    wow è molto golosa e quella fetta la dice tutta :)
    Buona permanenza in Sicilia.
    Un bacio

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Grazie Dany, sono già tornata. Vacanzina breve breve ma meglio di niente. Un bacio grande a te

      Rispondi
  4. speedy70

    Una bellissima torta invitante, molto golosa!!!

    Rispondi
  5. Laura De Vincentis

    Mi piace questa ricetta, golosa, con tutto quel succo e anche molto elegante come presentazione! Un bacio

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Vero? provala se ti va, sono certa piacerebbe ai tuoi uomini. Un bacione a te

      Rispondi
  6. Silvia Brisi

    È da ieri che voglio passare a leggere la ricetta di questa favolosa tarte!! Solo che ero troppo stanca!! Buonissima, mi ispira un sacco! Meno male che il we è arrivato, buon soggiorno carissima, non sai come vorrei essere nella tua valigia!! Un bacione!!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Sapessi come si stava bene in Sicilia, Silvia … caldo ma non umido. E dove stavamo noi, a circa mille metri di altezza, la sera e la mattina, serviva un golfino. L’ultima notte poi ho dormito con la coperta di lana! La Sicilia è meravigliosa e ci torno semmpre volentieri, è come tornare a casa, anche se le mie origini non c’entrano niente con questa bella isola. Riposati e non preoccuparti di niente, tanto io sono sempre qui. Un bacione grande a te

      Rispondi
  7. Chiara

    questo matrimonio di sapori mi è nuovo, non resta che provare !Buona domenica, un bacione

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Infatti, vedrai che non rimarrai delusa. Grazie Chiara, un bacione a te

      Rispondi
  8. zia consu

    Ha un aspetto davvero invitante e non stento a credere che anche il sapore sia sublime ^_^
    Grazie x essere passata a salutarmi in mia assenza e buona vacanza a te ^_^ goditi la Sicilia.:-)

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Lo sai che vengo sempre a trovarti :) Anche quando non vedi i miei commenti, io arrivo. Provala questa tart, magari con altri frutti. Merita. Grazie Consu ma è stata una piccola vacanzina.

      Rispondi
  9. Gunther

    timo e fragola non ho mai provato ma ispira magari

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      anche io ero un pò scettica ma stanno bene insieme questi due sapori, da provare

      Rispondi

Leave a Reply