Treccia soffice di Brioche di L. Montersino

Treccia soffice di Brioche di L. Montersino. Questo mese per lo #scambioricette di #Bloggalline sono stata abbinata al blog di Francesca, con mia grande gioia perchè non lo conoscevo. E’ stato piacevole girare tra le sue pagine, tanti dolci mi hanno colpito e sono stata indecisa fino all’ultimo su quale replicare. Poi, complice il dopo-feste, ho optato per queste Treccine di pasta brioche. Naturalmente ci ho messo del mio e ne ho fatto una sola unica brioche, dimezzando le dosi. In freezer avevo dei tronchetti di cioccolato fondente (quelli dei Saccottini per intenderci) e li ho nascosti dentro i singoli cilindretti della Treccia.

Il risultato una Brioche morbida e molto profumata: la vaniglia, il rum e la scorza del limone, profumano in maniera golosa la Treccia. Non è particolarmente dolce e, secondo me, il cioccolato in aggiunta ci sta benissimo. Provatela. Francesca penso che tornerò da te per fare anche la seconda ricetta che avevo scelto, molto più calorica e peccaminosa di questa Treccia, appena mi sono disintossicata dai pasticci delle feste. Treccia soffice di Brioche di L. Montersino.

Ingredienti per uno stampo da plum cake 23×9 h6

250 g di farina

40 g di latte

5 g di lievito di birra fresco

2 uova (circa 90 g)

35 g di zucchero

8 g di miele

5 g di rum

la scorza grattugiata di mezzo limone

1 cucchiaino di pasta di vaniglia

90 g di burro

4 g di sale fino

Bastoncini di cioccolato fondente o dei cioccolatini a piacere

per lucidare

1 uovo

poco latte

un pizzico di sale fino

Procedimento:

Semplicissimo e se volete potete farlo anche con il bimby o un impastatrice: mettere tutti gli ingredienti nel boccale, tranne il burro e il sale. Azionate 3 minuti, funzione spiga o comunque impastate fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere il burro a pezzetti e il sale, poco alla volta, facendo partire per altri 2 minuti, funzione spiga. Rovesciare l’impasto sul piano leggermente infarinato, dare dei giri al centro e formare un panetto. Metterlo in una ciotola con coperchio e lasciar lievitare fino al raddoppio.

Poi versare di nuovo il panetto, sul piano infarinato, sgonfiarlo delicatamente, riformare di nuovo un panetto, rimetterlo nella ciotola e portarla in frigo, per circa tre ore. Ora, aiutandosi con un velo di farina, stendere in un rettangolo e dividere in sei strisce più o meno uguali o dare le forme che più preferite. Sistemare i bastoncini di cioccolato, richiudere le strisce, dandogli la forma di bastoncini e formare una treccia a piacere.

Sistemare la treccia in uno stampo e lasciar raddoppiare, al riparo da correnti di aria.

Spennellare con un miscuglio di uovo, latte e un pizzico di sale e infornare a 180° per circa 35/40 minuti. Fate attenzione, se dovesse colorarsi troppo, coprire con un pezzo di alluminio. Io ho fatto la prova stecchino, deve uscire asciutto.

Eccoci tornati alle nostre buone abitudini. Lo so, vi propongo un altro dolce ma nel fine settimana è giusto coccolarci un pò, anche se veniamo da un periodo di pasticci. Questa Treccia di Brioche non è eccessivamente dolce, è soffice e profumata, sono certa conquisterà anche voi. Del resto parliamo di una ricetta del grande Montersino 🙂

A casa mia è arrivata l’influenza, ho i bambini a casa con la febbre, tosse, raffreddore e di tutto e di più! Spero di resistere ai virus e non beccarmela anche io … vi auguro un buon fine settimana e ci ritroviamo qui, presto, con una ricetta salata.

Print Friendly, PDF & Email

22 pensieri su “Treccia soffice di Brioche di L. Montersino”

  1. Avatar

    Mi sono impegnata ad essere più morigerata nel regime alimentare post natalizio, ma fino ad ora i miei propositi sono miseramente falliti. Ho ancora voglia di gustare, specie a colazione, cibi molto golosi e questa meravigliosa e soffice treccia è perfetta!
    Un abbraccio,
    MG

    1. ipasticciditerry

      Non me lo dire … mi sforzo ma alla fine qualche pezzettino piccolo di dolce, lo mangio sempre. Non riesco a rinunciare e poi adesso arrivano le Chiacchiere e le frittelle, figuriamoci! Grazie Maria Grazie, a presto

  2. Avatar

    e… una treccia a piacere!!! Il tuo intreccio è qualcosa di favoloso, addirittura a 6 capi, che mette in risalto la sofficità di questo lievitato, la tua manualità con il lievito è qualcosa di magico … bravissima! E tanti auguri per i tuoi nipotini, spero si siano sfebbrati ! un bacione grande!

    1. ipasticciditerry

      Ma no, diciamo che ci provo ma ci sono sempre margini di miglioramento. Grazie comunque dei complimenti. Si, i bimbi stanno meglio e sono tornati all’asilo e, lo dico a bassa voce, per il momento io e mio marito, l’abbiamo sfangata! Un bacio a te

  3. Avatar

    ..anche da noi influenza e io ho avuto la febbre a 39.5°C O_O non ti racconto oltre..immagina il delirio con un bimbo piccolo e quasi tutto il giorno da sola 🙁
    Meglio consolarci con questo bel lievitato..sai che anch’io sto sperimentando la funzione spiga con il Bimby?? non è niente male ^_^
    Buona domenica Terry e a presto <3

    1. ipasticciditerry

      Immagino Consu, sono situazioni che ho già vissuto anche io, pure con due bimbi! Io ormai impasto tutto con il bimby. Solo i grandi lievitati li preparo ancora con il ken, l’impastatrice. io mi trovo benissimo. Grazie e a presto

  4. Avatar

    Io se vedo lievitati impazzisco! Li amo moltissimo e tra le cose che più adoro preparare questi sicuramente finiscono in cima alla lista.
    Adoro la brioche specie perché il profumo mi riporta alle colazioni lente, sane.. dove lentezza e coccolarsi hanno la meglio! Brava Terry ❣️😘

  5. Avatar

    Bravissima Terry scusa se non sono passata prima , la treccia ti è venuta benissimo poi farcita è ancora più buona, anche per è stato un piacere conoscerti anche se solo virtualmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.