Pasta fresca – Trofie

Ho provato a fare le Trofie … era da tanto che tentavo di farle ma sempre con scarsi risultati. Ho visto anche le SUE, quelle della mia amica Laura, amica di pasta fresca. Ci siamo conosciute su cook, qualche anno fa. Ci siamo scambiate molti messaggi, abbiamo condiviso diversi “cucinare insieme”. Lei è bravissima con la pasta fresca, molto più brava di me! Io da lei ho solo da imparare, nonostante siano anni che faccio la pasta fresca in casa. Quindi qualche tempo fa, ho visto le sue, sulla sua pagina Facebook. Ho provato a farle e mi sono venute anche benino direi. Poi ho guardato diversi video su you-tube e ho visto queste

Ho provato a farle anche io ma con quel movimento non ci riuscivo … mi sono riuscite con il movimento contrario e con il palmo della mano! Mio marito mi ha vista e ha voluto provare anche lui, bravissimo! Allora ho girato un video per chi volesse cimentarsi. Altrimenti in alternativa, avete il metodo di Laura, vediamo quale vi riesce meglio.

Ingredienti per due persone:
200 g di farina 00 (io le preferisco con la semola, vedete voi)
Acqua q.b. (circa metà peso della farina)

Procedimento:
Impastare la farina con acqua a sufficienza a ottenere un panetto sodo e liscio che non si appiccichi alle mani. Non posso essere precisa perché dipende dal grado di assorbenza della farina. Lasciar riposare per circa trenta minuti, coperto con un canovaccio pulito.
Fare dei rotolini piccoli, diciamo circa mezzo centimetro. Tagliare dei tocchetti della stessa misura. Strusciare questi pezzetti tra il palmo della mano e il piano di lavoro, fino ad avere dei rotolini, più sottili alle estremità. Insomma mi ritengo soddisfatta, ci vuole un po’ di tempo a farle ma vengono proprio carine. Qui il mio video

Qui invece con il metodo di Laura

Trofie (2)Scegliete il metodo che preferite e se ci provate poi fatemi sapere

Trofie (4)

Le ho fatte diverse volte e devo dire che le preferisco con la semola, anche se le Trofie originali ho letto che si fanno con la farina 00. Ve le propongo con un sughetto velocissimo, fatto con

200 g di salsiccia
2 cucchiai di polpa di pomodoro
Poca cipolla
Poco vino bianco

Cacio ricotta grattugiato fresco al momento

Procedimento:
Tritare la cipolla e farla appassire in padella con poco olio, aggiungere la salsiccia, sgranata e privata della pelle. Farla rosolare e sfumarla con il vino bianco. Aggiungere due cucchiai di polpa di pomodoro o dei pomodori freschi, a pezzi. Coprire e far cuocere per circa mezz’ora. Dopo aver cotto le Trofie in acqua bollente, gettarle nella padella insieme alla salsiccia e farla saltare velocemente. Servire con il cacio ricotta grattugiato e buon appetito.

Trofie (3)

Trofie (1)

Se le fai mi fai vedere come sono venute? Buona settimana e a presto.

Print Friendly, PDF & Email

32 pensieri su “Pasta fresca – Trofie”

  1. Avatar

    Che belle ti son venute, sono perfette. Io ho provato una sola volta a farle ma ho combinato un pasticcio immane. Mi tenti a rimettere le mani in pasta 😊
    Anch’io preferisco aggiungere una parte di semola alla pasta fresca, la trovo più buona.
    Un bacione tesoro, buona giornata 😙

    1. ipasticciditerry

      Allora se le provi poi fammi sapere come ti vengono, ok? Se non ne devi fare dieci chili, si può fare … buon fine settimana a te tesoro, un bacio

  2. Avatar

    Mi piacciono tanto le trofie Terry e le avevo anche preparate un po’ di tempo fa ma il procedimento era molto laborioso e non erano proprio venute perfette. Provo il tuo perché sono uno dei formati che amiamo di più e le tue sono proprio belle 😊
    Un abbraccio grande

    1. ipasticciditerry

      Io le ho fatte già diverse volte, poi più le fai e più facile ti sembrano. Provaci dai Silvia, ti aspetto. Un abbraccione anche a te

    1. ipasticciditerry

      Io faccio di tutto, anzi “tento” di fare di tutto. A volte sono forme carine e precise altre volte sono proprio delle cavolate ahahahaahh. Grazie Tatiana, un bacio a te

  3. Avatar

    Molto invitanti ma io che non faccio mai pasta in casa ne mangiamo pochissima rimango dell’idea…le acquisto fresche in un pastificio ottimo anche se a maritozzo a parte le lasagne la pasta fresca non piace tanto lui da figlio napoletano spaghetti :-))
    Prendo nota comunque.
    PS. I chifeli, ti ho detto in risposta al tu commento ma non so se ripassi, li puo fare anche al forno. Non sarà la stessa cosa del fritto ma sono buonissime lo stesso. Forno suio 170-180° possibilmente statico. Ciaooo

    1. ipasticciditerry

      Prima o poi ci provo. Certo che ho già letto la tua risposta, io torno sempre a vedere se rispondono ai commenti. Io di solito rispondo, mi piace mantenere un certo rapporto con gli amici virtuali che mi seguono, come te. Grazie mille Edvige, se hai un pastificio di fiducia, lascia fare a lui la pasta fresca. Un bacio

  4. Avatar

    Non sai che darei per mangiare un piatto cucinato da te! Ogni volta mi fai venire una fame pazzesca, sei bravissima!!! Complimenti di vero cuore e un abbraccio enorme <3 P.s.: oggi ti sembrerà strano ma ho pubblicato una ricetta light ahahahahaha 😀 :*

    1. ipasticciditerry

      L’ho vista e ora vengo a leggermela, visto che sono al pc. Grazie Vale, spero che prima o poi ci sarà l’occasione, saresti proprio una mia graditissima ospite. Un bacio

  5. Avatar

    E meno male che i commenti dicevi che sono calati!! Guarda qua quanti!!! 🙂 Io preferisco di gran lunga questo tipo di pasta fatta solo con farina e acqua a quella all’uovo!!! E quest paste un po’ ciccione mi piacciono un casino!!! Bravissima…

    1. ipasticciditerry

      Grazie Martina, in effetti da qualche mese a questa parte sono diminuiti ma non mi lamento dai. A me basta essere seguita e se mi lasciate anche solo un commento o un saluto, mi fa molto piacere. Provale le Trofie Marty, sono sicura che ti verrebbero benissimo.

    1. ipasticciditerry

      Come mai e poi mai? Dai, mai dire mai … sono rilassanti sai? Pensa mettersi lì con tutta la famiglia a fare trofie ahahahhh Grazie Alice, un bacio a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.