Torta salata – Quiche di rime di rapa

Oggi ho letto una ricetta girando per i vostri blog e siccome sto rinfrescando la pasta madre per fare l’ennesimo impasto della Colomba, avevo degli esuberi. Mi sembrava proprio capitare a “fagiuolo”, come si suol dire. Quindi in quattro e quattro otto, ecco che ho impastato subito e sono appena usciti dal forno. Cosa? Curiosi che siete … state in zona e nei prossimi giorni pubblico anche io la mia ricetta.

Sul web si va a onde: c’è il momento dei muffin o cup cake e tutti a fare i cup cake … quello dei Croissant e tutti a fare i Croissant … vedrete che ora che pubblicherò anche io la mia ricetta, il web sarà inondato da questi …. no, no, non lo dico! Un pò di pazienza.

Sono contenta che finalmente riesco a girare anche per i vostri blog, a leggermi tutte le belle ricette che pubblicate e a leggervi, per me è sempre un piacere. Mi avete fatto tanta compagnia, quando ero fuori, ormai con molte di voi c’è una tale alchimia che manca solo che ci guardiamo negli occhi e poi è fatta. Del resto ci conosciamo così bene tramite le nostre scritture … Tanti di voi mi hanno detto che vi manca il mio diario, vi ringrazio, mi fa piacere che vi piace la mia scrittura. Ma in questi ultimi tempi non ho molte cose da dire. Sto cercando di riprendere possesso della mia vita, dei miei spazi. Grosse novità non ne ho, perciò preferisco parlarvi di cucina e di quel poco che mi succede di particolare. Per il momento la mia vita è monotona, non ho molto da raccontarvi. Spero presto di poter parlare di qualcosa di bello.

Proprio girando tra i vostri blog ecco ho trovato questa bellissima ricetta che vi presento oggi. Come ormai sapete e vedete dalle molte mie ricette di questo genere, amo moltissimo le Torte salate, di tutti i generi e di tutti gli impasti possibili. Almeno una volta a settimana sulla mia tavola, compare una torta salata diversa. Quando ho visto questa Quiche da Silvia, mi si è accesa una lampadina nella testa. Per fatalità quel giorno avevo preparato una bella padella di Cime di rapa con olio, aglio e peperoncino. Le avevamo mangiate per contorno ma erano avanzate e allora? Allora vai di Quiche alle cime di rapa!

Ingedienti:
100 g di farina integrale
100 g di farina di farro
80 g di burro
1 uovo
Sale e poca acqua fredda se serve

200 g di cime di rapa pesate già stufate in padella
170 g di jogurt greco
2 uova
6 fette di speck
Poco grana e alcuni pinoli per decorare

Procedimento
Ho impastato la mia frolla, molto velocemente, a mano. Ho formato un panetto e lasciato riposare al fresco. Nel frattempo ho acceso il forno a 180°. Ho messo in ciotola le uova e lo jogurt,  le cime di rapa e le fette di speck fatte a pezzetti grossolani, ho girato con una forchetta, molto velocemente. Ho steso la mia frolla e stesa nella teglia. La mia misura 36×12.
Ho lasciato cuocere per circa 15 minuti, in bianco, cioè vuota con quelle sferette apposta per evitare che si gonfi ma, se non le avete, vanno bene anche dei fagioli secchi, sopra una carta forno. Quindi ho tolto le sferette e versato dentro il ripieno preparato. Sopra ho adagiato dei pinoli, con i ritagli ho fatto dei fiorellini e sopra ancora ho cosparso di grana grattugiato.

Quiche con cime di rapa (10)

Ho lasciato cuocere per altri 15 minuti. Controllate che il ripieno sia bello sodo altrimenti prolungate la cottura.

Quiche con cime di rapa (7)

Devo dirvi che è buona calda ma anche fredda.

Quiche con cime di rapa (9)

A me è avanzata una fetta che ci siamo contesi il giorno dopo, con mio marito 🙂 Molto, molto buona, da rifare di sicuro.

Quiche con cime di rapa (6)

Grazie Silvia, davvero molto buona ♥

Print Friendly, PDF & Email

22 pensieri su “Torta salata – Quiche di rime di rapa”

  1. Avatar

    bella tu….
    Diciamo che sei in una fase di assestamento…e mi pare anche ovvio. Avevi mollato tutto, ti sei trasferita all’estero, hai iniziato una nuova attività confidando in una svolta vera, e poi, ecco che sei ritornata in Italia, a casa…ovvio che ora ci sia da riorganizzarsi, orientarsi nuovamente….ma tu, sei capace di fare tutto. Hai una forza, una determinazione e una positività che amo ! Sei proprio bella Terry <3. Da brava terrona, amo le cime di rapa..e ti dirò che anche io le uso spesso per farcire torte salata, e simili. Questa quiche è super ! Ti abbraccio stellina mia <3

    1. ipasticciditerry

      Grazie Mary, sono contenta ti piaccia la mia Quiche. Per il resto a volte ho dei momenti di sconforto ma ho imparato che tanto piangersi addosso non serve a niente … le cose vanno come devono andare. Penso che il destino è già tutto scritto e io sono in attesa di vedere cosa sta scritto per me … per noi. Intanto cerco di godere delle belle cose che ho, e grazie al cielo, ne ho. Ti abbraccio forte amica mia ♥

  2. Avatar

    Terry io faccio parte di quelle a cui manca il tuo diario e te l’ho scritto, ma ciò non toglie che per te deve rimanere una cosa spontanea. Ora sei in una fase limbica, ci vuole tempo per riappropriarti della tua vita e delle tue abitudini. E poi tra qualche mese ci sarà quella bella sorpresa no? 😉
    Adoro le cime di rapa, ma tanto tanto e l’avevo adocchiata anche io da Silvia, questa gustosa torta salata. Pensa che ho lo stesso tuo stampo, ancora mai usato!
    Aspetto allora! 😉

    1. ipasticciditerry

      Allora è arrivato il momento di usarlo lo stampo! Grazie Silvia, falla che è davvero molto buona. Infatti tra poco arriva il mio Chicchino e di questo ne sono immensamente felice. Vedere la mia bambina felice e contenta mi riempie di gioia. Non ci credo ancora che la mia bambina stia per diventare mamma … è una sensazione strana ma me la sto godendo con lei e questo da il giusto senso al mio ritorno. Un bacione tesoro

  3. Avatar

    Un po’ come la moda….un periodo vanno jeans a campana, poi quelli super stretti, prima magliette cortissime, poi maglie che coprono le ginocchia…e così anche la cucina ha i suoi periodi…
    Bella la tua torta salata, adatta a queste belle giornate

    1. ipasticciditerry

      Anche io sento molto il desiderio della primavera e della bella stagione. Diciamo che è anche un modo per godersi le ultime cime di rapa. Grazie Mila, a presto

  4. Avatar

    Terryyyyy!!! Ti adoro!! Grazie per la gloriosa citazione!! Grazie per averla rifatta e per averla pubblicata!!!
    L’ hai fatta bellissima e l’ hai insaporita ancora di più con il grana, ottima, io non l’ avevo messo perché a papà non piace ma ci stava eccome!!
    Eccome se manca il tuo diario ma secondo me è ancora meglio che tu sia qui, attiva e felice sul tuo blog e con noi!!
    Un abbraccio cara e buona giornata!!

    1. ipasticciditerry

      Grazie tesoro!! Anche io ti adoro, te l’avevo detto che la facevo. Il fatto che avessi conservato delle cime di rapa, già belle e pronte, è stato un segno del destino. Sinceramente anche io preferisco stare qui, senza il mio diario. Quello era un modo per sfogarmi, ora mi sfogo in cucina 🙂 Buona giornata a te e tanti bacini

  5. Avatar

    ciao terry….le tue torte salate mi attirano sempre . Io le adoro e tu sei fonte di ispirazione. Vedrai che a breve avrai di nuovo da raccontare e da deliziarci…..un bacio

    1. ipasticciditerry

      Eccola qui la mia Robbbettina!! Ciao bella, lo sai quanto mi fa piacere quando passi e mi lasci un salutino? Sono contenta ti piacciano le mie torte salate, per me sono una sorta di sfuota-frigo … questa la devi provare, molto gustosa e saporita. Un abbraccio a te

  6. Avatar

    Hai ragione Terry, ormai giro pochissimo ma è vero che esistono queste ondate. Giuro che però i miei cupcakes non li ho fatti per questo 🙂 ahahahahhaha
    Mi piace un sacco questa ricetta, spero che la tua nuova avventura vada alla grandissima. Tanti baci

    1. ipasticciditerry

      Tesoro, giusto perchè non hai più molto tempo per girare tra i vari blog (e direi che hai un ottimo motivo per non girare ♥) ti sei persa qualche puntata; sono tornata a casa. La cosa non ha funzionato ma nessun rimpianto, ci abbiamo provato. Ecco brava, mi hai fatto tornare in mente che non sono venuta a leggere i tuoi cupcakes. Grazie e un bacetto piccolo sulla fronte al tuo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.