Dolci – Torta paesana

Buongiorno!! Certo che cominciare una giornata con un bel sole mette di buon umore anche chi non ha molte ragioni per esserlo! Spero sia così anche da voi e che abbiate passato un buon week end. Il mio è stato molto bello e rilassante. Sabato nel pomeriggio ho conosciuto tre signore (per la verità due, la terza è un amica) molto simpatiche e abbiamo fatto un corso sulla pasta all’uovo. Sono contenta di averle conosciute e di essere stata utile ed esaustiva.

La ricetta che voglio lasciarvi oggi, nasce da un pane che mi sta ossessionando e non vuole saperne di venire come dovrebbe! Non so se ci riproverò a farlo ma per ben due volte, forse perchè l’impasto era troppo idratato, forse per la fretta di infornare, non è venuto come doveva e quindi mi sono trovata con del pane, commestibile appena sfornato ma duro il giorno dopo e allora che si fa? Si butta? Certo che no! L’ho ammollato nel latte e fatto questa buonissima Torta paesana.

In realtà era tantissimo che non la facevo, proprio perchè si fa con il pane duro e a casa mia il pane non avanza mai 😉 Lo dicevo qualche tempo fa nel blog di Stefania che aveva fatto una torta molto simile, tipica delle sue parti. Dicevo, appunto che da noi esiste questa Torta e che io non riesco mai a realizzarla per mancanza di pane duro, ecco che invece il “benedetto” pane Saucisson, venuto duro, me ne ha dato l’occasione. Il pane ci vuole di sicuro e per completare questo dolce, ci vuole anche qualcosa di dolce, tipo biscotti, avanzi di panettone … insomma quello che avete in dispensa. Se volete, potete arricchirla con pezzi di cioccolato, fichi secchi, frutta secca a pezzetti. Quello che avete e volete.;) Ecco quindi la ricetta 031Ingredienti:

350gr di pane raffermo

150gr di avanzi dolci (panettone, biscotti, amaretti)

1lt di latte

200gr di zucchero (se vi piace molto dolce anche 250gr)

40gr di cacao amaro

2 uova

100gr di uvette

70gr di pinoli

rum o altro liquore a piacere

zucchero a velo per decorare

Procedimento:

Ho ammollato l’uvetta in poca acqua tiepida, lasciato una mezz’oretta e poi scolato e messo a bagno in un bicchierino di rum. Io ho usato il bimby ma si può tranquillamente fare senza. Ho scaldato il latte 5 minuti a 100°. ho aggiunto il pane a pezzi, ho tritato due/tre copi di turbo. Ho quindi aggiunto il panettone o gli avanzi dolci. Qui vi consiglio di mettere qualche amaretto, donano quel gusto particolare che ci sta bene in questa torta. Io non ne avevo questa volta e non li ho messi. Dicevo aggiunto gli avanzi dolci, sbriciolati grossolanamente (se non avete il bimby è necessario ridurre sia il pane che gli avanzi, prima di metterli nel latte caldo) lo zucchero, il cacao, le uova. Ho girato con il bimby sul 4 per circa 5 minuti per amalgamare il tutto e rendere tutto in poltiglia. Dovrete ottenere un impasto liscio e senza grumi. Torta paesana Poi ho aggiunto le uvette con tutto il loro liquido e metà dei pinoli. girato tutto per far amalgamare. 019Messo tutto in una teglia (la mia da 24cm) imburrata e infarinata. Sopra ho sistemato il resto dei pinoli e una manciata di zucchero semolato. 020Infornato a 180° per circa un ora. Fate la prova stecchino, deve uscire asciutto. Il composto rimane morbido ma non umido.  023

E’ buonissima, sana e genuina. Se avanza, conservatela in frigorivero, avvolta nella stagnola. Va bene per qualsiasi momento della giornata, in un break dallao studio o in un pomeriggio per la merenda.

027

Provatela e se non la conoscete, sentirete che buona 😉 Buona giornata a tutti. Vi aspetto con il prossimo appuntamento con la nostra rubrica delle regioni italiane.

Print Friendly, PDF & Email

55 pensieri su “Dolci – Torta paesana”

  1. Avatar

    Ciao Terry! Mi piacciono molto questo tipo ti torte rustiche ma non le preparo mai perché qui a Berlino il pane é una schifezza sembra di plastica ed il giorno dopo non va bene nemmeno da usare come pane raffermo! Anche qui abbiamo un assaggio di primavera che mette il buonumore, meno male! Ti abbraccio, buona settimana.

    1. ipasticciditerry

      Allora bisognerà che cominci a farlo da te il pane, cara Lety, non ti pare? E’ meno complicato di quello che può sembrare. Se hai bisogno di qualche consiglio sono qui. A presto e un abbraccio

  2. Avatar

    Mmmmmmmhhhhhh!!!!
    Quanto deve essere buona questa torta paesana, Terry!!!

    Uvette…, pinoli…, avanzi di pane e dolci…!!
    Mi salva solo il fatto che no ho nessun avanzo, altrimenti sarei già corsa a farla!!
    …E poi a mangiarla :)))))))))))

    Buona settimana cara.
    Ti mando un abbraccio grande grande e stretto stretto :****

    1. ipasticciditerry

      Ahhaahhhhh Emmeti, sei forte!Io ho dovuto sbagliare un pane per poterla rifare! Hai notato il pezzo di panettone che si vede in foto? Era la ricetta dello Zio e di Tam, non dirglielo però 😉 Un bacio tesoro

    1. ipasticciditerry

      Davvero? Da noi la trovi dappertutto! Ognuno ha la sua variante ma non c’è fornai che non abbia in vendita la torta paesana. Se ti capita di avere pane avanzato ricordati. Un bacione tesò

  3. Avatar

    Ciao Terry, queste sono le torte che amo di più, semplici e golose!!! E’ perfetta come dopo pasto o per una coccolosa merenda, te ne rubo una fettona e ti auguro buona giornata!!!
    Bacioni, a presto…

  4. Avatar

    Ciao amica 🙂 Non ho mai preparato un dolce a base di pane “raffermo”, però mi piace utilizzarlo tanto in preparazioni salate…però, ti dirò che questa torta paesana mi ispira parecchio…
    Bacini e buona settimana <3

    1. ipasticciditerry

      Buoni anche i pasticci salati con il pane … io purtroppo non avanzo mai pane, questa volta è stato per un pane venuto male. Chissà, in questi ultimi tempi i lievitati sentono il bisogno di primavera anche loro! Ciao tesoro, buona settimana a te e un grande abbraccio

  5. Avatar

    Terry, come hai potuto vedere, neanche fra me e il saucisson è stato amore…. Tutta colpa di Michela! 😀
    Però fra me e questa torta paesana, hai voglia se lo è stato!!!
    Un bascione tesoro!

  6. Avatar

    Non ti arrabbi vero se ti dico che mi consola sapere che anche alla Regina dei lievitati non sempre il pane viene a meraviglia. E ci credo che da te solitamente non avanza mai ! La torta di pane era la preferita di mia nonna, gliela facevo spesso. Da quanto non c’è più non l’ho più fatta. Pure a me piaceva. Io la caricavo per bene con cacao, fichi secchi, pinoli

    1. ipasticciditerry

      Sempre buona e sempre diversa, a seconda di cosa ci metti dentro. Grazie Cristina. Scusa ma certo che capitano anche a me i flop, mi spiacerebbe essere perfetta, mi piaccio con tutte le mie defaillance e debolezze, ci mancherebbe. Poi le pubblico lo stesso per far capire che si può sempre tirar fuori qualcosa di buono anche dai flop. Un bacione tesoro

  7. Avatar

    Eccola, la tua torta paesana!! Bella che ti è venuta Terry, bella e buona!..sarà che quando vedo cacao o cioccolato, echcivuoifà…mi piace!! 😀
    Bacioni cara, buona settimana!
    p.s. sole anche qui, ma dicono che non durerà, purtroppo..

  8. Avatar

    Bravissima terry per il corso sulla pasta. Se fossimo state più vicine ne avrei preso sicuramente parte anche io. Complimenti anche per le tue energie. e chi ti ferma a te! Un bacione

    1. ipasticciditerry

      Sai che lo dico sempre anche io Maya: e chi mi ammazza a me? Comincio a sentire il peso del tempo e infatti faccio meno, rispetto a una volta, però si, in effetti non sto mai ferma. Grazie mille tesorino, un grande abbraccio

  9. Avatar

    Terry tesoro non può che farmi piacere di vedere la tua torta paesana e credo che sia anche molto buona!Mi dispiace per il tuo pane che non ti è venuto bene ma mi consola il fatto che anche a una grande come te qualcosa non riesce perfettamente!!!un grande abbraccio a presto!!

    1. ipasticciditerry

      Certo che si! Anche a me capitano le ciofeche, del resto non sarei normale se così non fosse. Grazie mille Stefy, ci tenevo a fartela vedere. Un abbraccio

  10. Avatar

    Non sia mai,buttare via il pane,ma che siamo matti?Sarebbe un vero peccato,soprattutto perchè si possono fare talmente tante ricette di riciclo super buone e che non deludono mai,come appunto questa torta!Rustica e buona sicuramente,ne proverei volentieri una bella fettona!Un baciuzzo cara!
    p.s mi consolo,anche a te capitano delle delusioni in cucina…;)

  11. Avatar

    Ma sai che neppure qui da me il pane avanza mai…ed infatti non ho mai fatto questo dolce!!!
    Davvero particolare e molto goloso…brava Terry!!!

    Un abbraccio grande tesoro
    monica

  12. Avatar

    Ciao Terry
    Volevo ringraziarti per la tua visita nel mio blog. Mi ha fatto molto piacere. Come mi ha fatto piacere vedere che sei una bloggallina anche tu… Piacere in conoscerti.
    Molto buona questa ricetta. Adoro le ricetta che si fa con il pane raffermo… non si butta niente….
    Io ho ancora un intero panettone e devo decidere cosa farci…..
    Uno spunto é questa deliziosa ricetta.
    Prendo appunti.
    Un Saluto.
    Thais

    1. ipasticciditerry

      Grazie Thais, mi piace girare un pò tra le bloggaline, così ci conosciamo. Io non amo buttare niente, figurati il cibo. Con un pò di fantasia si riesce a riutilizzare tutto. Per il panettone avanzato va benissimo questa o i Puncetti, prova a dare un occhiata se ripassi, sono golosissimi!!
      A presto, buon pomeriggio

  13. Avatar

    ciao!
    il pane raffermo non manca mai a casa ed è da un po’ che mi dico di voler provare questa torta ma per adesso è ancora nella “to do list”… ce la farò!
    intanto mi gusto la tua (anche se solo con gli occhi).
    buona serata.

  14. Avatar

    Giuro….è da un pò che fremo per farla e non ho avuto a disposizione del pane raffermo,la trovo deliziosa e anche pratica,spero quanto prima di riuscire a prepararla….ti è venuta bella alta chissà che buonaaaaaa
    Z&C

  15. Avatar

    Adoro dal cuore questa torta, amica cara. Proprio dal cuore. Era la torta che faceva bene all’anima, che portava sorrisi.. quella che non mancava mai nelle domeniche e nelle feste. Quella che ha fatto la mia infanzia, dalle mani di una zietta che ora ha l’alzheimer.. e non comprende più nemmeno quello che le dico. Devo scriverti stella.. ma le cose vanno male e il tuo abbraccio mi è caro, prezioso e dolce. Come il bene che ti voglio. <3 <3 Vorrei tornare un po' piccina.. TVTTTB

    1. ipasticciditerry

      Ciao amore mioooooo!!! Mi manchi, lo sai che quando non ti trovo mi preoccupo. Fortuna che ti trovo in giro nei vari blog delle amiche e allora mi rassereno. Scrivimi quando vuoi, lo sai che mi fa sempre piacere sentirti. Cerca di volerti bene tesoro, ti prego. Io te ne voglio tanto, lo sai, sono contenta che ti piaccia la mia torta e ti faccia bene al cuore con i suoi ricordi. Ti aspetto tesoro ♥

  16. Avatar

    Ciao Terry! Io dico sempre: tutto ha una spiegazione!!! Il pane non ti è venuto bene perchè così hai trovato l’occasione giusta x preparare questa deliziosa torta!!!
    Ne fa una versione simile mia cognata e io la adoroooo!!!
    Bravissima!!!

  17. Avatar

    tesoro lo so sono fuori tema, ma volevo lasciarti un sorriso!
    sono troppo incasinata questi giorni, e mi alzo col pensiero di passare da te, leggo tutto dal cellulare lo sai, ma sulle ricette ti scrivo con calma, ora avevo urgenza di sorriderti :))))

    e di abbracciarti!

    buona giornata bella mia!

    1. ipasticciditerry

      Meno male che ogni tanto ti ricordi di lasciarmi un salutino e un sorriso 🙂 Tesoro, tranquilla, lo so che sei sempre presissima e meno male dai! Con i tempi di crisi che corrono vuol dire che il lavoro c’è e mi fa piacere. Ti abbracico forte e ti aspetto sempre, quando vuoi. Un bacione grosso grosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.