Gnocco-chiocciola

Gnocco chiocciola
Vi lascio per il week end con una bella ricettuzza, sfiziosa e svuota-frigo. Nel senso che si può fare in molti modi.
Avevo della ricotta in scadenza e, visto il caldo, non avevo voglia di fare primi piatti troppo caldi.
Da noi sono un paio di giorni che l’aria si è rinfrescata alla faccia di Scipione, Caronte e compagnia bella. Pur facendo caldo, abbiamo una bella arietta fresca data dai continui temporali che sta facendo in questi giorni sulle Prealpi.
Quindi tornando al giorno che ho fatto questo formato, pur non amando far pasta fresca e congelarla, mi sono decisa e ho fatto questo impasto che è un incrocio tra la “sfoja lorda” e dei “gnocchi ripieni”. Li ho chiamati Gnocco-chiocciola e ve li consiglio perché sono davvero stra-buoni. Direi che con queste dosi vengono fuori sei porzioni per cui vedete un po’ voi, secondo le vostre esigenze.
Ingredienti:
300gr di farina 00
390gr di ricotta
160gr di caprino
150gr di piselli freschi
45gr di gorgonzola
1 uovo
Ho scottato i piselli freschi e li ho passati con il mixer, usando anche un pochino della loro acqua perché altrimenti era troppo asciutto. Ho lasciato raffreddare.
Poi ho unito ai piselli il caprino e il gorgonzola. Non ho messo il sale perché sia il caprino sia il gorgonzola erano abbastanza saporiti.
Ho poi impastato la farina, la ricotta setacciata, e l’uovo. Ho lasciato riposare per una mezz’ora, coperto con una grossa ciotola rovesciata.
Ho messo una pentola di acqua sul fuoco e quando bolliva, ho messo un pochino di sale e un goccio di olio di oliva.
Poi ho steso un rettangolo di 56×36, sottile ma non troppo. Ho tracciato la metà e ho steso su questa il mio ripieno.
Ho spennellato di acqua l’altra metà e coperto la parta con il ripieno.
Da qui ho tagliato delle strisce da 2cm circa, con la rotella dentellata. Le ho attorcigliate su se stesse, creando delle chiocciole.
Non vi consiglio di lasciarle seccare perché l’impasto di ricotta rischia di appiccicarsi al piano di lavoro.
Le ho messe a una a una sul mestolo forato e calato nella pentola di acqua in ebollizione. Il tempo che tornavano a galla e le ho tolte poggiandole su dei vassoi separate tra loro.
Ho lasciato raffreddare e poi congelato. A questo punto voi se non volete congelarle, potete proseguire con la prosecuzione del piatto.
Ieri sera le ho tirate fuori dal freezer e le ho condite con una salsa fatta con panna di soia e pesto di rucola, ma secondo me sono molto buoni anche con un semplice burro e salvia. Oppure anche con una salsa di pomodoro fresco.
Anche i ripieni si possono variare: funghi zucchine, asparagi …. e tutto quello che la nostra fantasia ci dice.
Vi faccio vedere il mio condimento.
In frigo ho un pesto di rucola fatto così:
80gr di rucola
40gr di pinoli
40gr di pecorino grattugiato
40gr di parmigiano grattugiato
sale
Ho passato tutto nel mixer e messo in un barattolo in frigo coperto con olio.
Ieri sera ne ho preso un cucchiaio e messo in padella a scaldare con 50gr di panna di soia.
Ho diviso nelle due ciotoline e passato tre minuti al microonde alla massima potenza. Se volete potete passarle anche in forno.
Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “Gnocco-chiocciola”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *