Fiore di pane con lievito naturale

Buongiorno e buon lunedì a tutti!
Oggi, dopo una notte di vento gelido, splende il sole. Le temperature si sono abbassate notevolmente e dalle mie parti in settimana è prevista neve. Spero tanto che si sbaglino perchè mi sembra un pochino presto per nevicare!
Oggi volevo mostrarvi la ricetta del Fiore di pane e quando ho cercato il bigliettino sopra cui avevo segnata la ricetta e i tempi mi è venuto il panico: era sparito il mio post-it!! L’ho cercato perfino nella pattumiera; fortuna che da noi c’è la differenziata e quindi parliamo di carta e plastica … niente il foglietto era sparito. Avevo segnato da una parte la ricetta dolce con la nutella che vi ho mostrato venerdì e dall’altra parte questa. Perciò mi sono detta, dopo aver postato il Fiore di PanBriosce di sicuro l’ho buttato. Poi non trovandolo, ho fatto un percorso inverso: cosa ho guardato dopo aver postato la ricetta? Ahhh lo spezzatino con la ricetta del bimby, magari l’ho messo nel libro del bimby: SIIIIII! Trovato! Vi capita mai di appoggiare ricette e foglietti nei posti più impensabili. Fortuna che l’ho trovato ed eccovi la ricetta.

 

Ingredienti per il prefermento:
50gr di pasta madre
50gr di farina 00
50gr di acqua tiepida
al raddoppio
600gr di farina 0
330gr di acqua tiepida
20gr di olio oliva
10gr di malto
10gr di sale
Se vi piace pochi semi per decorare il fiore, io ho usato semi di girasole e di sesamo.
Poco olio evo per spennellare
Procedimento:
Ho prima di tutto preparato il mio prefermento e lasciato raddoppiare, a me ci sono volute 6 ore a t.a. Poi ho impastato tutto nel bimby per 3 minuti. Potete fare l’impasto a mano o nella vostra impastatrice, è lo stesso, non serve impastare tanto nè deve incordare.
Quindi messo nella solita ciotola la mia palla di pasta, lasciato partire la lievitazione a temperatura ambiente e poi messo in frigo, ben coperta, per circa 9 ore ma qui potete lasciarla anche di più, come siete comodi con i vostri orari. Poi l’ho tirata fuori dal frigo e lasciato circa 4 ore a temperatura ambiente, sempre nella ciotola, senza toccarla.
Poi ho diviso la mia palla in 4 palline di uguale dimensione e formato 4 cerchi, ho spennellato ogni cerchio con poco olio evo e sovrapposti. Io come forma ho usato il cerchio della mia tortiera apribile da 24cm, tanto per dargli una forma uguale a tutti i cerchi, solo per sagomarli, poi l’ho tolto il cerchio e sono andata a “mano libera”.
L’ultimo cerchio ho aspettato di formare il fiore e l’ho spennellato dopo. ho formato il mio fiore.
Sparso un pò di semi al centro per formare la corolla e lasciato lievitare di nuovo per altre 4 ore circa, nel forno spento solo con la lucetta accesa.
L’impasto era raddoppiato. Ho messo nel forno, partendo da freddo e impostato a 200° e cotto per circa 40 minuti. Deve assumere un bel colore dorato.
Buonissimo anche due giorni dopo, poi è finito quindi non so quanto si mantiene morbido. 🙂
Adesso basta fiori, prometto non ve ne mostro più, anche se voglio farne uno nero, con farina integrale. Se avete bisogno di qualche chiarimento per la formatura del fiore, sarò lieta di aiutarvi ma credo sia abbastanza chiaro dalle immagini e dal video. Vero? Buona giornata a tutti!
Posso non partecipare alla raccolta mensile di Panissimo delle amiche Sandra e Barbara
questo mese ospitato dalla cara Michela?
Certo che no, altrimenti le mie amiche “panificatrici seriali” non mi rivolgono più la parola!
Print Friendly, PDF & Email

49 pensieri su “Fiore di pane con lievito naturale”

  1. Avatar

    Eh si tesoro come ti capisco! Io a prescindere sono un tantino disordinata ma spesso perdo i fogli dove appunto le ricette che voglio provare e poi impazzisco nel cercarli 🙂 Per fortuna che lo hai trovato!! Così hai potuto condividere con noi questa delizia, un bacione!

  2. Avatar

    Sandra, il tuo contributo a Panissimo è eccezionale e ti ringrazio a nome anche di Barbara e Sandra.
    Grazie per i tuoi lievitati, per i tuoi esperimenti e per avere voglia di dividerli con noi :’)

    Un bacione e torna tutte le volte che lo desideri :*

  3. Avatar

    Un fiore che rischiara il cielo che qui è coperto di nuvole ! Un’altra delle tue opere d’arte. Dai…dai…fai anche quello integrale: non c’è due senza tre ! Una domandina: noto che tu usi percentuali molto basse di lievito in rapporto alla farina (nei miei vari corsi mi han sempre parlato di 1/3 di lievito e 2/3 di farina). C’è una ragione particolare ?

    1. Avatar

      La ragione è che io sono un autodidatta, ho provato con piccole quantità, i lievitati vengono bene, non hanno nessunissimo retrogusto acidulo, come invece mi dicono la maggior parte delle persone, e allora proseguo così. Credo che aumentando le dosi di lievito naturale, si accorciano i tempi di lievitazione ma si senta un saporino che non so se mi piace. Qualche volta proverò e ti farò sapere. Grazie Cristina, sei sempre tanto cara. buona serata

  4. Avatar

    Ciao Terry, ho talmente tanti foglietti e pagine di giornali di ricette strappate che capita tante volte anche a me di non trovare qualcosa….poi però salta sempre fuori ^_*
    Aspettavo questo pane, che dirti….spettacolare nella forma e sicuramente anche buonissimo, sei proprio brava Terry, è sempre un piacere seguirti!!!
    bacioni…

  5. Avatar

    Terry avevi proprio ragione,non potevo non correre ad ammirare anche questo salato,è bellissimo!E poi come al solito le spiegazioni sono chiarissime,quindi so bene da chi tornare,quando vorrò infornare un bel fiore!Un bacione cara e grazie!
    p.s trovo bigliettini infilati in ogni dove…sono la solita pasticciona!

  6. Avatar

    Bravissima,hai avuto un’ottima idea applicare questa tecnica anche per preparare questo buon pane si è rivelato geniale…..chissà quanti ti seguiranno perchè il risultato è davvero bellissimo!
    Baci
    Z&C

  7. Avatar

    Buongiorno Terry, anche a me capita di perdere i fogliettini (continuamente) e mi arrabbio perchè le trovo sempre nel posto dove ho guardato per primo!
    Il tuo pane è bellissimo, stavo pensando anche io a farlo ma è difficile?
    buona giornata
    Patrizia di Cucina con Dede

  8. Avatar

    Mi capita eccome…anche se ora, da quando ho un’agenda, tendo a mettere tutto li in mezzo…ma non sai quante volte mi perdo fogli e foglietti, e poi li ritrovo per caso ! Questo pane ha un aspetto magnifico, il fatto è che ti sei troppo brava a preparare queste cose, e non solo !
    Oggi per me, altra seduta dall’osteopata…per fortuna, qualche miglioramento tangibile comincia a sentirsi. Bacini amica <3

    p.s. ti ho risposto da me

    1. Avatar

      Grazie, la risposta l’ho già letta. 😉 Ti ringrazio per la stima, la sento tangibile e mi fa tanto piacere. Bello eh il fiore? Se lo fai fammelo sapere ok?
      Ancora sei in ballo con questi massaggi? Caspiterina, ma non la sta tirando troppo a lungo? Sai che io facevo un massaggio al giorno? Sto meglio anche se non sono tornata al top, sono terrorizzata di sentire di nuovo dolore. Curati tesoro, spero passi tutto al più presto. Un abbraccio grande

  9. Avatar

    Tesoro sorrido mentre ti leggo perchè mi ritrovo molto spesso in questa situazione…. nonostante cerchi di annotare sempre sull’agenda le ricette, spesso capita il foglio volante! .. e purtroppo sono sempre dolori quando lo posiziono senza una collocazione pensata! a volte penso e dico “meno male che c’è il blog per mettere un pò d’ordine nelle ricette… altrimenti sarebbe davvero un gran disastro!” Aspettavo anche la versione salata… meravigliosa come la prima :* impeccabile esecuzione e risultato davvero magnifico! bacione grande:*

    1. Avatar

      Grazie Simona!!!! Di questo sono molto soddisfatta anche io, ho fatto la mia bella figura. Io non riesco a tenere un agenda, ci ho provato mille volte ma mi trovo sempre a segnare su foglietti di post-it, peccato che poi li semino ovunque! Buona serata Simona cara, un baciotto

  10. Avatar

    Terry avevi ragione, questo è davvero bellissimo! ma davvero proprio davvero!
    ahhhh non parliamo degli appunti, io sono disperata, ormai segno tutto sul cellulare, la spesa, ricette, orari di qaulunque genere, telefonate da fare, pure mezze cose dei post, che mi vengono in mente nei momenti più impensati e l’unico modo per fermarle è scriverle sul cellulare…. il guaio è che io i cellulari li consumo, li suicido, cioè loro si suicdano, preferiscono burttarsi a terra, nella vaschetta dei pesci, nel lavandino…piuttosto che avere a che fare con me :)) e questo avviene ad intervalli regolare e ravvicinati 🙂 quindi tutti i miei apppunti…caput… perché, ovviamente mi dimentico di salvare i dati sul pc… che disastro… :))
    bello bello bellissimo il tuo fior di pane, Terry!!
    ti abbraccio!

    1. Avatar

      Aaaahhhhh sei troppo forte; i cellulari che si suicidano non l’avevo ancora sentita!!! Fantastica. Grazie Tamara, visto che carino? Si, sono soddisfatta dire. Hai visto il Pandoro alieno? Ho visto che hai pubblicato il panettone, appena ho il tempo di leggere con attenzione vado a godermi il tuo post. Buona serata, un baciotto

  11. Avatar

    sono corsa a vedere il tuo pane! 🙂
    per golosità forse sarei tentata di fare la brioche con nutella ma…ma il pane ti è venuto bellissimo!!! è da un po’ che non faccio un pane con il lievito madre…a casa brontolano un po’ accipicchia perchè non è soffice come piace a loro (o come sono abituati) e poi dicono che sa di lievito madre… 🙁
    però vedendo questo splendido pane quasi quasi ritento.
    davvero meraviglioso!!! che brava. ciao!

    1. Avatar

      Sai perchè sa di lievito madre? Perchè non è rinfrescato abbastanza e perchè ne metti troppo? Lo dicevo qua sopra a Cristina. Io uso quantità minime, rispetto a quello che dicono i grandi maestri e il perchè è proprio questo. Qualche volta mi tolgo il dubbio e provo ad aumentare le dosi, vediamo che viene fuori. Grazie mille Eleonora, buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.