Pasta fresca – Tortelli con asparagi al burro e salvia

Aspettavo con ansia che fosse giovedì perchè sapevo che lo ZioPiero avrebbe pubblicato i miei Fusilli fatti in casa. Non sapevo che li aveva fatti a 4 mani con Michela!! Sono stati bravissimi e sono onorata che abbiano voluto provare a farli anche loro!
Vi avevo detto che lo scorso week end  l’ho passato con le “mani in pasta” come si suol dire. Abbiamo raviolato con le ragazze di 6mani in cucina tutte insieme appassionatamente.
Io ho fatto dei tortelli, più che dei ravioli. Avevo acquistato degli asparagi e avevo tenuto da parte i gambi, la parte più dura, perchè mi ero ripromessa di fare una crema o una minestra … invece poi mi si accende la lampadina e decido di cuocerli e prepararli in modo tale da farli diventare il ripieno dei miei tortelli. Naturalmente voi potete usare anche la parte più tenera ma vi assicuro che erano ottimi e non si capiva che era lo scarto. Certo la parte proprio dura dura l’ho buttata, ho usato solo fino a dove riuscivo a tagliare con il coltello. Vi metto anche il video che avevo fatto la volta scorsa con Questi tortelli, questa volta sono tondi al posto di quadrati ma il procedimento resta sempre quello.
Ingredienti per 3 persone:
200gr di farina 00
2 uova
1 filo di olio evo
200gr di code di asparagi
150gr di ricotta di pecora
2 cucchiai di grana
sale
Procedimento:
Ho impastato la sfoglia al solito modo mettendo anche un filino di olio evo, renderà la vostra pasta più elastica, così non si rompe. Ho fatto la mia solita palla e l’ho lasciata riposare avvolta nella pellicola per circa 30 minuti.
Intanto ho preparato il ripieno, io l’ho fatto con il bimby ma potete tranquillamente farlo in un pentolino e poi tritare il tutto.
Ho tagliato a pezzi i gambi degli asparagi e li ho messi nel bimby con pochissima acqua, ho fatto partire a 100° per 5 minuti soft.
Ho poi tritato per 20 secondi sul 7. Ho messo il composto in un colino a maglia fine e fatto scolare. Ho aggiunto la ricotta, il grana, ho aggiustato di sale e se vi piace del pepe.
Ho steso la mia sfoglia con il mattarello, abbastanza sottile.
Ho tagliato con un coppapasta da 5cm. Ho messo mezzo cucchiaino di ripieno e chiuso a tortello come vedete anche qui.
Io li ho poi conditi con burro e salvia e altro parmigiano fresco. Ci può stare anche un bel sughetto leggero di pomodoro fresco, magari pachino.
Print Friendly, PDF & Email

28 pensieri su “Pasta fresca – Tortelli con asparagi al burro e salvia”

  1. Avatar

    Terry ma che tortelli…mi piacerebbe davvero prenderne uno..fanno venire voglia!Io sto un pochino meglio ma ho ancora qualche strascico e senza farlo apposta tre giorni sempre a scuola fino tardi per consigli di classe..sono davvero stanca! Ti abbraccio e ti invito sul blog perchè ho un fiore per te sul post dei premi!Baci baci

  2. Avatar

    fantastici, fantastici, fantastici!!!!! li adoro e tu sei FANTASTICA!!!! perchè fare la pasta fresca ripiena è un agrande atto d’amore verso chi si vuol bene!!!!
    ti ho spedito il premio oggi!! mi fai sapere quando ti arriva????
    bacioni!!!

  3. Avatar

    Mi ci vedi a far la pasta a sera-notte inoltrata ? Anche se mi piace molto la pasta fatta in casa, non la faccio mai perchè richiede troppo tempo. Per ora mi accontento a mangiarli con gli occhi. Deduco dalle foto che hai usato asparagi verdi, o sbaglio ? Qui nel vicentino vanno molto quelli bianchi di Marostica ma io preferisco il gusto più deciso di quelli verdi. Un abbraccio Terry !

    1. Avatar

      Si, ho usato quelli verdi anche perchè da noi per comprare i bianchi devi prima passare a svaligiare una banca!! Ahhhh
      Guarda che ci vuole meno tempo di quello che pensi. Io sono sempre tornata tardi dal lavoro eppure la pasta in casa l’ho sempre fatta. Arrivavo a casa alle 7 di sera e allo 8 era pronto in tavola. Per due ci vuole un attimo, il tempo di fare il sugo ed è pronto in tavola.
      A me rilassa avere le mani in mezzo alla farina 😉
      Buona giornata e spero che da te sia meglio che qui; sembra novembre e piove a dirotto!!

  4. Avatar

    Li ho fatti ! Erano ultra buoni ma tanti e li ho congelati
    Mentre quelli fatti e mangiati erano stupendi quelli congelati non tanto eppure li ho messi su vassoio in freezer e passati nel sacchetto una volta duri messi in acqua bollente e conditi mi hanno deluso mollicci ripieno non ben compatto : domanda come fare ? Visto che fare ravioli è cosa lunga mi piacerebbe congelarne un tot ma che
    siano buoni poi ….complimenti per il blog e grazie se mi darai un buon suggerimento

    1. Avatar

      Ciao Daniela, bene sono contenta! Per congelarli li devi prima “imbianchire” Consiste nel gettarli in acqua in ebollizione e appena vengono a galla li scoli, li metti su un vassoio ben distanziati e quando sono freddi li congeli. Poi, come hai fatto tu, li metti nei sacchetti qunado sono congelati. Quando li cucini li butti, ancora surgelati, in acqua non completamente in ebollizione e via … vedrai. Prova la prossima volta. Grazie per i complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.