Pesto di ravanelli

Pesto di ravanelli. Ed eccoci alla settimana che precede la Pasqua. Avete passato un buon fine settimana? Io si, tranquilla, senza corse. Questa settimana ho deciso di cominciare con questa bella ricetta del riciclo. Si, perchè io prima di scoprire questo utilizzo, le foglie dei Ravanelli le ho sempre buttate.

Questa è un’altra di quelle ricette che arriva dal blog di una di voi … amici fedeli che mi seguite sempre con così tanto interesse. Beh veramente lei è proprio una “amica”. Abbiamo avuto modo di vederci, ci sentiamo spesso al telefono … avevamo una raccolta di lievitati in comune. Insomma una amica.

Quando ho visto QUESTA ricetta, non me la sono lasciata scappare. A mio marito piacciono i ravanelli (che io ho sempre chiamato Rapanelli ma vabbè, questo è un altro discorso) e mi scocciava buttare le foglie. Voi sapete quanto io sia “riciclona” e perciò quando ho visto la ricetta dalla mia amora Sandra non ci ho pensato due volte.

Sandra non ha messo pesi, io invece da brava “precisina” ho pesato tutto per voi. Ho provato, assaggiato e il risultato era perfetto.  A casa mia in generale noci e mandorle non mancano mai, il pecorino nemmeno e allora via: tutti a preparare il pesto di Ravanelli.

Pesto di ravanelli (3)

Ingerdienti:

50 g di foglie di ravanello

25 g di mandorle (io le ho usate non pelate)

25 g di gherigli di noci

25 g di pecorino

1 pizzico di sale

Olio extra vergine di oliva q.b.

 

Procedimento:

Pesto di ravanelli (1)

difficilissimo… mettere tutto nel boccale del bimby, o comunque in un contenitore se usate il mixer, escluso l’olio. Col bimby, impostare 1 minuto a vel. 5 e dal foro in alto, versare l’olio a filo. Questo non l’ho pesato ma regolatevi secondo il vostro gusto. Basta, pronto. Non è facile?

Potete usarlo per condire la pasta, per arricchire una torta salata, per spalmare su una fetta di pane, su un crostino, per condire il riso o un insalata …

Pesto di ravanelli (5)

O potete regalarlo a qualcuno, con un bel vasetto. Che dite?

Pesto di ravanelli (8)

Buon inizio di settimana a tutti. Per la prossima ricetta ho pensato di farvi i miei auguri con una ricettina carina e simpatica. Non tanto la ricetta quanto la forma che ho scelto … ho detto anche troppo. Vi aspetto alla prossima per farci insieme gli auguri. Per il momento buon lunedì.

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

34 pensieri su “Pesto di ravanelli”

  1. ma tu lo hai provato con il pane arrostito e qualche fettina fine fine di ravanello sopra?
    un antipasto delizioso!
    tu sei sempre la mia preziosa Terry, brava che hai messo i pesi, io sono per le ricette romanzate invece….
    ti abbraccio strettissimamente stretta!

  2. Ma che bella idea ! Neppure io sapevo che le foglie fossero mangiabili (come sapore intendo…). Grazie per aver pesato per benino. Io non vado mai ad occhio. Ciao amica mia

  3. Ma sai che anch’io le ho sempre buttate??? Questo pesto mi ispira davvero tanto e non vedo l’ora di provarlo ^_^
    Grazie Terry della condivisione e felice settimana <3

  4. Il pesto di ravanelli mi mancava 🙂 ne ho provati di tutti i tipi ma ai ravanelli non avevo mai pensato. Anche a me piacciono molto e figuriamoci se butto le foglie. Di solito le stufo in padella, con un’acciughina. Ora mi hai dato un’altra idea per utilizzarle

  5. i ravanelli sono una delle pochissime verdure che non riesco a mangiare ma il pesto di foglie, come quello di foglie di carote, mi incuriosisce un sacco. credo che mi lascerò tentare prima o poi 🙂 un abbraccio tesoro e tantissimi auguri di buona Pasqua (se non ci risentiamo prima) :*

    1. ipasticciditerry

      Anche io Fede, non mi piacciono molto i ravanelli ma il pesto è davvero buono, sia con la pasta ma anche su una fetta di pane, provalo. Grazie cara, magari ci troviamo in giro, per il web, chissà

  6. Tra le foglie buttate e rapanelli invece che ravanelli possiamo anche darci la mano 🙂
    Ottima e gustosa ricetta del riciclo, niente più foglie buttate!
    Un bacio

  7. Ogni tanto mi compero quei libri che parlano di cucina di scarto e pensa un po’, mi si apre un mondo. Tutti gli scarti che tendenzialmente tendiamo a buttare chef bravissimi sanno come usarli. Ne resto sempre affascinata, ma non ho mai messo in pratica nulla di tutto ciò che ho letto. Ahah!
    Il pesto però è una delle cose che adoro di più e se tu lo proponi in questa versione, con un abito del tutto nuovo non posso che provarlo. ☺️ Buona settimana Terry

  8. Devo ancora provarlo, mio marito odia i ravanelli e quindi me li mangio sempre io, però si, le foglie le metto in insalata ma il pesto mi ha ispirata dalla prima volta che l’ho visto da Sandra!! Beh, non mi resta che comprare i ravanelli e provare, secondo me piace a tutti e due! Un bacione carissima! Buon inizio settimana!!

    1. ipasticciditerry

      In insalata non mi sono piaciute le foglie, invece così sono gustose, vedrai. A me non fanno impazzire i ravanelli, dire che non mi piacciono non è proprio vero, non esistono verdure che non mi piacciono, però non mi dicono niente e di solito li mangia mio marito, pensa un pò! Prova e poi dimmi. Grazie cara, un bacione a te

  9. che ridere Terry! davvero quando ho visto il tuo post mi sono detta che davvero non è possibile qst nostra sintonia così grande! addirittura lo stesso giorno!!!! <3 <3 baci baci baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *