Spaghetti alla chitarra al profumo di mare

Spaghetti alla chitarra al profumo di mare. E alla fine la neve è arrivata e ha portato non pochi disagi. Io con l’età, sono diventata più fifona; ho sempre paura di andare in giro e cadere sul ghiaccio o sulla neve, col rischio di spaccarmi qualcosa. Un conto è romperti una gamba a trenta anni, un altro a sessanta! Con tutto quello che ne viene dietro, che non riuscirei ad occuparmi dei bambini, anzi potrei essere un peso io stessa. Stessa cosa andare in giro in macchina, con la possibilità che qualcuno ci venga addosso, mentre ho a bordo i bambini … per carità, una responsabilità grande, non trovate?

Certo poi il buonsenso e sopratutto il mio essere fatalista, prende il sopravvento (fortunatamente) e continuo lo stesso ad andare in giro, a piedi o in auto. Però diciamo che ne farei volentieri a meno. La cosa che più mi fa arrabbiare è che era previsto da giorni che sarebbe arrivata la neve e nemmeno poca, eppure i comuni (il mio ma anche i limitrofi) non sono passati come gli altri anni, a spargere il sale prima e a pulire dopo e durante le strade! Possibile che manchino i soldi anche per fare queste cose straordinarie, che capitano (fortunatamente) una volta l’anno?? Parliamo di ricette vah che è meglio.

Da quando ho i bimbi mi capita spesso di cucinare pesce, molto più di prima. L’altro giorno ho preso dei bei filetti di branzino. Ho aggiunto dei pomodorini freschi, delle olive e preparato della pasta alla chitarra. Il risultato? Un primo piatto goloso e veloce da fare. Se non avete il branzino potete usare lo stesso quantitativo di un altro pesce, tipo orata o anche merluzzo. D’obbligo una bella scarpetta con un buon pane casereccio.  Ecco i miei Spaghetti alla chitarra al profumo di mare.

Ingredienti per due persone:

150 g di semola di grano duro

Acqua q.b. (circa metà peso rispetto alla semola)

 

150 g di filetto di branzino

10 pomodorini ciliegino

10 olive denocciolate (meglio nere, io le avevo finite)

Prezzemolo tritato e aglio

 

Procedimento:

Per prima cosa preparare la pasta nel solito modo, fare la fontana e aggiungere acqua a sufficienza per ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso. Far riposare e poi formare gli spaghetti con l’apposito attrezzo. In una larga padella (che poi possa contenere anche la pasta) profumare l’aglio con un bel giro di olio extra vergine di oliva. Non fatelo bruciare. Poi aggiungete i pomodorini, lavati e tagliati a metà. Io a questo punto l’aglio lo tolgo perché non mi piace, vedete voi se lasciarlo. Far saltare i pomodorini, fino a farli appassire. Aggiustare di sale e pepare. Basteranno pochi minuti, diciamo dieci. Aggiungere i filetti, fatti apezzetti e le olive. Far saltare per 5 minuti al massimo.

Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata in ebollizione. Se la pasta è fresca, appena vengono a galla, saranno pronti. Scolarli bene e aggiungerli nella padella, insieme al sugo e se occorre a poca acqua di cottura della pasta. Aggiungere anche il prezzemolo tritati e voilà, il piatto è pronto.

Questa settimana comincio con un primo piatto; goloso e veloce da fare. I pomodorini si trovano ormai tutto l’anno e anche se sono di serra, non sono male e li preferisco ai pomodori in scatola. Nel fine settimana però arriverà anche il dolce. La mia grande passione, dopo gli impasti di tutti i generi; dal pane alla pasta, ai grandi lievitati.

Siamo entrati nel mese di febbraio e sento sempre più vicina la primavera, nonostante la neve. Le giornate si sono già allungate, al mattino è più chiaro e la sera viene buio più tardi. Questa settimana mi volerà anche perchè verrà a trovarmi una carissima amica, blogger anche lei e immagino già le chiacchierate e le risate che ci faremo. Sono davvero molto felice e se lei sarà d’accordo vi svelerò anche di chi si tratta. Molti di voi la conoscono di sicuro.

Bene, con questo è davvero tutto. Contenta che mi abbiate letta fin qui, vi auguro un buon inizio di settimana. A presto

Print Friendly, PDF & Email

12 pensieri su “Spaghetti alla chitarra al profumo di mare”

  1. Avatar

    Certo che i tuoi bimbi sono fortunati, guarda che meraviglia si possono gustare. Questo piatto mi fa tanto pensare al mare, all’estate. Altro che questo triste e piovoso inverno. Qua poca neve ma tanta tanta pioggia, al punto che ha tracimato il fiume e inondato un paio di quartieri. Stesso discorso…come mai non puliscono mai i fiumi?

    1. ipasticciditerry

      Quando ho preparato l’articolo anche da me era tutto triste e grigio e proprio per questo avevo scelto una bella ricetta colorata e che ci ricordasse il mare e l’estate. Ho sentito le notizie che in giro sta facendo molti disastri e non sai come mi dispiace. Da noi a parte mandare il tilt il traffico, fortuna nessu altro danno. Già, come mai non puliscono i fiumi, i boschi, non rattoppano le buche … ce ne sarebbero di cose da fare. E tu pensa a quanto lavoro si creerebbe sul territorio!! Meglio parlare di cucina vah …

  2. Avatar

    Amica cara, eccomi! Ma sai che un amico che vive in una piccola frazione vicino Torino mi ha detto che anche lì, nonostante l’allerta, non sono passati a spargere il sale? Io lo trovo assurdo, soprattutto lì al nord, dove immagino si debba essere sempre pronti a fronteggiare l’emergenza neve ( che poi, da voi più che emergenza penso sia la prassi…).
    Cambiando discorso… questi spaghetti alla chitarra mi mettono una fame! A quest’ora, poi! Favolosi! Ti abbraccio Terry, e ti auguro una buonissima settima… super nonna fighissima 😉

    1. ipasticciditerry

      Un casino cara Mary e non dicano che mancano i fondi perchè le tasse ce le fanno pagare eccome! Meglio cambiare discorso e buttarsi sul cibo vah, almeno non mi arrabbio! Grazie del super nonna fighissima, ci sono giornate che mi sento uno straccetto ahahahah

  3. Avatar

    E brava la mia Terry! Coccola i nipotini non solo con dolcetti, passeggiate e coccole, ma anche con dei deliziosi primi piatti ^_^
    Questi spaghetti alla chitarra fanno venire una fame…..
    Un bacio e buona settimana.

    1. ipasticciditerry

      Loro sono fortunati ma anche io ad avere loro però. Sono la mia gioia e la mia luce, mi riempiono le giornate. Certo mi stancano molto ma sono davvero una gioia immensa. Grazie Dany, buona continuazione anche a te

  4. Avatar

    qui la neve si è vista appena, in compenso continua a fare un gran freddo! con questo piatto però mi sembra già di essere in spiaggia e sentire davvero il profumo del mare… mi hai fatto venire una gran fame, un piatto di pasta fatta in casa preparato a regola d’arte è sempre qualcosa di irresistibile per me!
    buona giornata cara terry, a presto!

    1. ipasticciditerry

      Benissimo, sono contenta di avervi fatto almeno immaginare l’estate e il mare. Non è difficile fare la pasta in casa, io la faccio spesso, almeno due o tre volte a settimana. Ora poi mi faccio aiutare dai bambini e sai come si divertono? Certo poi sembra passato un uragano in cucina ma ci sono i pro e i contro ♥ Un bacio a te e a presto

  5. Avatar

    Non mi parlare di neve, con il figlio agonista di sci viviamo in mezzo la neve ogni fine settimana e io rintanata nel rifugio per non scivolare sui lastroni di ghiaccio e rompermi qualcosa. Che piatto squisito che ci proponi, sarà che sono quasi le 12 ma cavolo, prenderei una forchetta e la allungherei oltre il monitor! Un bacio

    1. ipasticciditerry

      Ho letto, complimenti al tuo “bimbo” e un grande in bocca al lupo. Che possa vedere realizzati i suoi desideri e ripagati i vostri sforzi. E’ un piatto davvero semplice ma molto gustoso, da provare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *