Torta di carote della Socia

32 Comments

Torta di carote della Socia. Eccomi a voi con una piccola ripresa della voce e uno stato generale, sempre al meglio. Ho tolto i punti, la ferita va bene e il mio fisico è in ripresa. Ora comincio anche a parlare, insomma sono contenta e non mi lamento.

Spero di riuscire a muovermi con meno vertigini e capogiri ma faccio tutto senza fretta, assecondo il mio corpo che comunque mi pare si stia comportando bene.

Finalmente è arrivato il turno anche di questa torta, fatta ormai qualche tempo fa. La ricetta arriva da una carissima e vecchia amica di Roma, La vecchia saggia.

Ci conosciamo, prima virtualmente dal forum cookaround e poi ci siamo conosciute di persone, ormai qualche anno fa. Da allora non ci siamo più perse di vista e ci scriviamo e messaggiamo di frequente. Ci scambiamo consigli e pareri di ogni genere, non solo culinario.

Quando aveva provato a fare questa torta, mi ha incuriosito e l’ho provata quasi subito, copiando fedelmente la sua ricetta. Il risultato? Una Torta di carote piacevole, aromatica e profumata, umida al punto giusto. Adatta a una merenda ma anche alla colazione del mattino. Un pieno di vitamine e sali minerali.

Come dice lei, di Torte di carote sul web ce ne sono moltissime ma questa è la sua e io, visto che ormai la faccio spesso, la voglio pubblicare, così butto via il foglietto, su cui l’avevo copiata. Torta di carote della Socia.

Torta di carote della Socia (2)

Torta di carote stampo da 28

170 zucchero
scorza grattugiata mezzo limone
200 carote tritate
100 mandorle tritate
3 uova intere
100 olio di semi (io girasole)
115 latte intero
250 farina
1 bustina lievito

 

Procedimento:

L’esecuzione della Torta di carote è talmente semplice che stupirà voi stessi. Queste sono le ricette che preferisco, dove sporchi poco e ci metti un attimo a farle. Io ho usato il bimby ma potete usare un qualsiasi mixer.

Rivestire uno stampo da 28 (o se la preferite più alta, usatene uno più piccolo) con carta forno, prima bagnata e poi strizzata. Accendere il forno a 170°.

Prima di tutto grattuggiare le carote, poi le mandorle. Quando avrete tutti gli ingredienti pronti, come da lista sopra, inserire nel boccale, tutto nell’ordine. Girare 5 minuti a vel. 4. Punto! Sapete che io sono spiccia, già fatto.

Ci vorrà più a scaldare il forno che a preparare l’impasto del dolce. Versare nella teglia che, se preferite, potrete anche imburrare e infarinare, piuttosto che rivestire di carta forno, come vi pare. Cuocere per circa 30/40 minuti, facendo la prova stecchino.

Torta di carote della Socia (6)In foto un altra delle mie passioni: i libri! A voi piace leggere?

Torta di carote della Socia (3)

Se vi piace decorate con zucchero a velo. Non è dolcissima, perciò se preferite che i dolci siano proprio dolci, aumentare lo zucchero, fino a 200 g ma secondo me, così è sufficiente.

Torta di carote della Socia (5)

Grazie Socia per la ricetta, ogni tanto la faccio e piace sempre.

Torta di carote della Socia (8)

Torta di carote della Socia (10)

Torta di carote della Socia (11)

E con questa ricetta, visto che siamo ormai a giovedì, vi lascio il mio augurio per un buon fine settimana.

Goditi la vita perchè è una sola e non va sprecata!

Print Friendly, PDF & Email

32 Responses to “Torta di carote della Socia”

  1. Rosalba

    Sono contenta che tutto vada per il meglio 💙 la torta è deliziosa Terry e poi veloce da preparare 😉😘

    Rispondi
  2. Simona

    è vero, ce ne sono a bizzeffe anche sui libri, io negli anni ne ho fatte 3 o 4 versioni, l’ho anche pubblicata se non ricordo male,ma devo ancora trovare quella che mi fa fare WOW e mi fa avere voglia del bis (o forse è meglio non trovarla, a pensarci bene…) sono contenta che finalmente paLLi … 🙂

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ahaahahh si, forse è meglio non provarla, hai ragione! Questa è semplice e casareccia, forse anche io ne ho provate due o tre ricette ma non per questo mi fermo. Metti che ne trovo una super-super-super? Si, finalmente paLLo come dice Christian, se parlo tanto si abbassa un po’ la voce ma piano piano si sistema tutto. Grazie amica mia

      Rispondi
  3. Daniela

    Sono felice che ti stia riprendendo 🙂
    Ma che buona questa torta, ma sai che mi è venuto il dubbio di non aver mai pubblicato una torta di carote?
    Bè intanto mi guardo (e basta purtroppo!) la tua torta 😉
    Un bacione e buon fine settimana

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ma va? A volte diamo per scontato aver pubblicato cose che ogni tanto facciamo in casa e poi, in effetti, ci accorgiamo che le cose più semplici non le abbiamo messe. Capita anche a me, sai? Un bacione grande a te e grazie

      Rispondi
  4. Mafi

    Ciao Terry, ben contenta che tu stia meglio. Di giorno in giorno andrà più che bene, vedrai, e tornerai la Terry di prima.
    Ma sai che non ho mai fatto una torta di carote? Ora mi fai venire la curiosità, e dovrò pur levarmela questa curiosità, o no?
    Ti abbraccio stretta stretta.
    Mafi

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Anche tu? Questa è di Linda, che tu conosci bene. Provala se ti va. Grazie di tutto, un bacio a presto

      Rispondi
  5. Mile

    Oh bene bene sei in ripresa questa è una splendida notizia.
    Belle anche queste conoscenze virtuali che durano negli anni.

    Un abbraccio Terry e mi rubo una fetta di morbidosa torta alle carote della vecchia saggia 🙂

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si, piano piano sto risalendo. Anche se mi stanco facilmente, rispetto a prima ma con pazienza e tenacia (qualità che non mi mancano) finirà e sarà solo un brutto ricordo. Io sono fortunata perché conosco tante care persone, con cui alla fine non ci si perde mai di vista, nonostante i mille impegni della vita. Ruba ruba, virtuale non fa nemmeno ingrassare, pensa un po’ 😉

      Rispondi
  6. Patty

    Ciao cara la farò perché è deliziosa come te.

    Rispondi
  7. La vecchia saggia

    Sociaaa,
    quanto sia buona lo so, e la tua è anche carina.
    Ma soprattutto mi piace la frase a fine ricetta 😉
    Un abbraccione.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Quello è il mio saluto finale tutti i fine settimana, bisogna sempre tenerlo a mente e non rimandare niente a domani … bisogna godere il momento, adesso e subito. Grazie ancora bella socia mia, un abbraccione a te

      Rispondi
  8. Luna

    Innanzitutto ti auguro di rimetterti del tutto e poi ti faccio i miei complimenti per aver realizzato questa torta di carote, una bella fetta non si rifiuta mai!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Grazie Luna, sembra che piano piano le cose si stanno rimettendo in sesto. Accomodati pure per la torta. A presto

      Rispondi
  9. Chiara

    sono felice di saperti sulla via della guarigione.Prendo volentieri una fetta di torta, mi piacciono molto questo tipo di dolci da colazione, un abbraccio !

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si, piano piano mi sto rimettendo, grazie al cielo. Grazie Chiara, un abbraccio a te

      Rispondi
  10. speedy70

    MI piacciono molto le carote nei dolci, ottima torta!

    Rispondi
  11. elena

    Che bello sapere che stai sempre meglio…questa sì che è una bella notizia! E questa torta è favolosa ed entrerà in lista (sono un’appassionata di torte di carote). Sempre buone, così tq, ma anche farcite! w le carote!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si grazie, le cose stanno tornando alla normalità e anche la voce, sembra quasi come prima. Provala la torta, sono certa ti piacerà. A presto

      Rispondi
  12. edvige

    Sono molto contenta che ti stai riprendendo vai piano però non sforzare nulla. Ottima torta ma sai io glisso.
    Buona serata cara e buona settimana un abbraccio.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      No, sto seguendo il mio corpo, senza programmare niente. Giorno per giorno mi sento sempre meglio e questo fa bene anche all’umore. Grazie Edvige, un abbraccio grande anche a te

      Rispondi
  13. Laura De Vincentis

    Dai che giorno dopo giorno, passettino dopo passettino migliorerai sempre di più! Favolosa questa torta. La proverò per merenda 🙂 Un bacio

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si Laura, è proprio così, un passetto alla volta sempre meglio. Grazie, sono certa che piacerebbe anche ai tuoi De Win. Un bacio a te

      Rispondi
  14. Melania

    Terry mi spiace moltissimo leggere che sei stata poco bene. Sono stata via dai social è un po’ dal blog ultimamente per dei problemi personali che mi è sfuggita questa cosa. Sono lieta di leggere che tu stia meglio. Qualunque cosa sia stata sono certa tu la supererai alla grande. Sei forte! Più di quanto noi donne spesso crediamo. Ti abbraccio forte.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ti ringrazio Meli, fortunatamente ora sto meglio. Sul fatto che no donne siamo forti non ci piove … e alla mia età me ne sono anche resa conto per bene. Un abbraccio anche a te

      Rispondi
  15. Gunther

    Una torta con un basso indice calorico che aiuta a permettersi un bel momento di dolcezza

    Rispondi
  16. Francesca

    Rubo anche una fetta di torta… perchè oggi mi delizi coi dolci e faccio il pieno!
    Ho sempre un libro accanto alla mia tazza da tè e al mio vassoio, a colazione, o a merenda, o la sera… in verità, ho un tavolino grigio in salotto in cui metto gli ultimi acquisti o le ultime letture, la pila sta salendo perchè sto prendendo anche libri di poesie contemporanee e me le godo seduta in balcone, mentre Tarallino prende aria… 🙂
    Come ti sembra il romanzo di Agliardi? Lo avevo notato…

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Anche a me piace molto leggere e ho rallentato di molto l’acquisto di libri cartacei, a favore di e-book ma semplicemente perché non so più dove metterli. E sebbene un bel libro da sfogliare e tornare indietro e annusarne le pagine … insomma anche se preferisco il cartaceo l’e-book ha il vantaggio che in un cosino piccolo e leggero ti puoi portare dietro un infinità di libri. Carino il romanzo di Agliardi

      Rispondi

Leave a Reply