Coste gratinate

Io adoro le verdure e questo si sa … la mia dieta è formata prevalentemente da questo meraviglioso dono della natura, sempre diverso a seconda della stagione. Ci sono però alcune verdure che obiettivamente hanno bisogno di un sprint in più per essere gustate al meglio. E’ il caso delle Coste, che da noi sono delle erbette più grandi, con il gambo più croccante e duro, rispetto alle erbette stesse. Oppure anche ai finocchi, che faccio spesso alla stessa maniera, che vado a spiegarti oggi. Non che le Coste da sole non siano buone ma sanno di poco, diciamocelo. Però fanno bene, come tutte le verdure.

Perciò oggi ricettina sprint e veloce, che potete preparare con anticipo e gratinare all’ultimo momento. Oppure preparare proprio di tutto punto e scaldare solo al momento di servire. Come detto si possono sostituire anche con finocchi e trattare alla stessa identica maniera. Non serve che vi metta le dosi, regolatevi a seconda del vostro gusto e della vostra fame. Tanto se avanzano, sono buonissime anche il giorno dopo. Ecco le mie Coste gratinate al forno.

Ingredienti
Coste (solo la parte lunga e fibrosa)
Burro
Parmigiano grattugiato

Preparazione:
Semplicissimo, pulire e fare a pezzi le coste, lavarle e buttarle in acqua in ebollizione salata per qualche minuti. Ne basteranno una decina, pungerle con la forchetta per vedere se sono pronte, deve affondare senza fatica. Scolarle e posizionarle su una teglietta, meglio se di ceramica o vetro, che poi vada direttamente in tavola. Cospargere di fiocchi di burro e parmigiano a piacere.

Coste gratinate (7)

Infornare a 200° per circa venti minuti o comunque a completa gratinatura. E voilà. Secondo me così riuscirete a far mangiare le Coste anche a chi non ama particolarmente questa verdura. Provare per credere.

Coste gratinate (3)

Non ti fanno gola? Devi provarle

Coste gratinate (6)

Ciao e alla prossima

Print Friendly, PDF & Email

18 pensieri su “Coste gratinate”

  1. Avatar

    Mi piace la verdura gratinata ma purtroppo no alle coste non mi piace il sapore- L’unico modo mangiate dal mio amico napoletano ridotte a strisce verde e costa e poi saltate in padella con aglio olive e acciughe.
    Buona giornata.

    1. ipasticciditerry

      Si, buone anche così. Acquistano un buon sapore. La verdura fa bene e anche se non piace molto, bisogna cercare di ingegnarsi con ricettine sfiziose. Io non ho problemi, la amo in tutti i modi. Buona giornata anche a te cara Edvige.

  2. Avatar

    Ciao Terry come va? Ogni tanto riesco a passare…appena aggiorno il blog, ritaglio un momento per le amiche ;)! Anche la mia mami prepara così le coste e sono davvero buonissime ;)! Chissà il tuo piccino che bello che è sempre più grandino! Un bacione buona serata Luisa

    1. ipasticciditerry

      Ciao Luisa! Grazie, sei sempre così carina. Anche io ongi tanto passo da te. Il mio Christian sta diventando proprio un giovanotto, ora ha iniziato le pappe ed è uno spettacolo vederlo mangiare. Un bacione anche a te, a presto

  3. Avatar

    Ottima idea! Io ne acquisto in quantità perché costano poco e con aglio, olio e peperoncino le adoro, ma purtroppo a casa non me le mangiano, quindi stai sicura che il prossimo mazzo lo faccio così…speriamo bene ( io ci provo)!
    Un bacio 🙂

    1. ipasticciditerry

      Speriamo, sono molto golose e alla fine si sente poco il sapore della costa. Poi fammi sapere se hanno apprezzato. Grazie tesoro, un bacione

  4. Avatar

    questo è uno dei piatti della mia infanzia sai Terry? la nonna lucy lo cucinava sempre. e ancora lo fa a dire il vero! giusto settimana scorsa ha fatto una teglietta per me e Alessandro (che eprò ci siamo mangiate solo io e Ludovica) perchè lui è “sofisticato” 😀
    ti abbraccio forte, ma forte così!

    1. ipasticciditerry

      Ahahahahh avete fatto bene! Questi mariti mamma mia come sono sofisticati! Anche il mio storce il naso, però quando si rende conto che “o questo o questo” mangia e sta zitto. Un abbraccio forte anche a voi due

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.