Croissant sfogliato di Emmanuel H.

Oggi è una domenica grigia e piovigginosa. Ho preparato ben due ricette per la mia rubrica delle ricette regionali italiane, una per la verità l’ho un pochino, “brianzolizzata” 😉 Ma per quella dovrete pazientare, penso martedì o mercoledì ve le pubblico, sapete che regione ho toccato questa settimana? No, non ve lo dico; sorpresa.

Ho la pizza in lievitazione per stasera e siccome domani sarò fuori tutto il giorno, mi porto avanti presentandovi la ricetta di questi Croissant. A onor del vero, non soddisfano ancora in pieno la mia idea di Croissant, quello francese, bello burroso, con tante sfoglie all’interno, scrocchiarello fuori, avete presente? Avevo già fatto una cosa del genere, GIà più vicini alla mia idea di Croissant ma non ancora perfetti, QUI potete leggervi la ricetta. Comunque sono molto buoni anche questi, burrosi al punto giusto, morbidi e soffici. State attenti perchè spariranno appena sfornati, ne sono certa. L’impasto, come tutti quelli di Emmanuel (spero mi perdoni se lo chiamo solo con il nome ma ha un cognome difficilissimo!) è molto semplice, si fa in ciotola in pochi minuti. Io li ho fatti con il lievito naturale (e te pareva), forse ne ho messo anche poco, perchè ci hanno messo una vita a lievitare!! Eccovi la ricetta. 095Ingredienti per 8 croissant

60gr di lievito naturale liquido (5gr di lievito di birra oppure 5gr di lievito secco)

250gr di farina (lui dice per pane, io ho una 00)

20gr di zucchero (io ne ho messi 50gr, mi sembravano troppo pochi 20gr)

1 cucchiaino di sale

125gr di acqua

150gr di burro per sfogliare

1 uovo per spennellare alla fine

Io ho aggiunto anche dell’estratto di vaniglia e un cucchiaino di Crema di mandarini

Ho mischiato in una ciotola la farina, lo zucchero e il sale. In un altra ciotola ho sciolto il lievito liquido (al raddoppio vi raccomando, altrimenti usate il ldb o quello che usate) nell’acqua. A questo punto ho unito gli ingredienti secchi a quelli liquidi. Li ho mescolati il tempo di amalgamare sommariamente gli ingredienti, coperto con un piatto e lasciato riposare dieci minuti. Dopo il riposo si prende l’impasto con una spatola dall’esterno e lo si porta al centro, girando la ciotola e facendolo tutti intorno. Di nuovo riposo per dieci minuti coperto. Io questo lavoro l’ho fatto per circa un oretta, a distanza di dieci minuti e sempre coprendo con il piatto alla fine. Vedete nella terza foto del collage come si presentava alla fine delle pieghe. A questo punto ho messo in frigo fino al mattino. Come vedete nell’ultima foto, non è cresciuto tanto e va bene così. Croissant di Emmanuel1Messo la ciotola in frigo ho pesato il burro, preso un foglio di carta forno e dato un pò di “mattarellate” con lo stesso metodo usato nella ricetta della Pasta sfoglia fatta l’altro giorno. Quando è diventato elastico, l’ho steso appena appena nella carta forno piegata ai lati in un rettangolo. Ho messo in frigo anche il burro. Croissant di Emmanuel2A questo punto ho rovesciato l’impasto sul piano di lavoro, leggermente infarinato. Ho steso un rettangolo, di dimensione doppia rispetto a quello del burro. Ho messo il burro al centro e cominciato a fare i giri. Ora non starò a spiegarvi la storia dei giri, l’ho abbondantemente spiegata nella ricetta della Sfoglia e non la ripeto, vi ho messo le foto. Fate un giro a tre e uno a quattro, mettete in frigo un oretta, chiuso nella carta forno o nella pellicola. Poi un altro giro a tre, altro riposo,e l’ultimo giro ancora a tre. Ho voluto farvi vedere nell’ultimo foto del collage sotto, come dare le “mattarellate” alla sfoglia, prima di una passata leggera per stendere il rettangolo, prima di ogni piega. Fidatevi, se date prima le mattarellate sigillerete le pieghe e non vi uscirà il burro. Ho fatto riposare ancora un oretta circa in frigo e poi ho formato i miei Croissant. Croissant di Emmanuel3Ho steso l’impasto in un rettangolo di 24×38 (qua ho seguito per filo il libro) e tagliato i miei triangoli. Ho preso ogni trinagolo, l’ho messo davanti a me, ci ho fatto un piccolo taglietto alla base e girato su se stesso, formando il cornetto. Croissant di Emmanuel4 Posizionato ogni cornetto sulla placca del forno, ricoperta di carta forno. Ho lasciato lievitare. Qui se usate il lievito di birra, di sicuro farete prima, io ci ho messo 24 ore! Avete letto bene, 24 ore. La prossima volta aumenterò il lievito liquido, direi almeno 120gr. Ho lasciato nel forno, con la lucetta spenta e atteso moooooolto pazientemente. Croissant di Emmanuel5Il giorno dopo ho spennellato con dell’uovo, leggermente sbattuto, portato il forno a 220° e cotto per circa 20 minuti. 096097I miei esperimenti con i Croissant non finiscono qui, vi avverto. Sono alla ricerca del Croissant, quello tipico francese, perciò spero prossimamente su questo schermo.  094100Buona serata a tutti o buona giornata, se mi leggete domani. 🙂

Mando anche questi Croissant alla mia Dolce Sandra che questo mese ospita la raccolta di Panissimo delle simpatiche Sandra e Barbara. Il tema di questo mese è I Pani regionali.

finale di stagione

Print Friendly, PDF & Email

42 pensieri su “Croissant sfogliato di Emmanuel H.”

  1. Avatar

    Terry!!!!!!!!!!!!!!!

    Ma pure oggi che è domenica ci delizi con una tua ricettina?????????

    E certo! Adesso che per te la sfogliatura non ha più segreti vai di croissant eh??
    Io è una vita che voglio provare a farli…

    Chiarissimi tutti i passaggi che ci hai documentato con le foto…; credo sia arrivata l’ora di buttarmi!!!
    Senti però, io non ce la faccio a starti dietro con tutte ‘ste cose meravigliose che ci proponi eh????
    Ho una lista lunga quanto la spesa mensile di tue ricette che voglio assolutamente fare!!!! :)))))))))))))))))))))))))))))))

    Ancora un grande grazie, carissima Terry per questa passione che arricchisce ogni giorno e sempre di più questo tuo blog!!

    Un Bacio grandissimo e con lo schiocco!! :****

    1. ipasticciditerry

      Grazie tesoro mio!! Tu sei davvero un grande tesoro, attenta, precisa e sempre presente. Sono contenta che ti sia utile il mio passo passo e quando vorrai cimentarti ti renderai conto che è più semplice di quanto si pensi. Sai quante ricette ho già pronte con fogliettini sparsi e reportage fotografico già archiviato per caselle? Mi manca il tempo per fare tutto quello che vorrei. Corre troppo veloce questo tempom mannaggia!
      Grazie ancora tesoro e un bacione

  2. Avatar

    Che brava che 6 *__* questi croissant mettono una gola tremenda e ne vorrei tanto uno domattina x allietare la mia colazione 😛
    Mi paice anche l’idea che ci sia meno burro..così si può fare il bis senza troppi sensi di colpa!
    Buona serata <3
    la zia consu

    1. ipasticciditerry

      Grazie Consu, buono erano buonissimi, tanto che sono spariti in un attimo ma a me piacerebbero più burrosi. I prossimi oso. Buon pomeriggio a presto

  3. Avatar

    Sono spettacolari questi croissant cara Terry, avrei voluto averli stamattina per colazione, me li sarei proprio gustata con una bella tazza di tea alla vaniglia!!! Te lo dico sinceramente Terry, sei bravissima!!!
    Bacioni, buon lunedì…

    1. ipasticciditerry

      Grazie Gunther, hai visto? il programma ti ha assegnato un avatar con la linguetta di fuori ahahahhhh bellissimo, in tema con il tuo commento.

    1. ipasticciditerry

      Magariiiiiiiiiiiii!!! Non so se verrò questa estate ma tu stai dalla parte opposta a dove vado io 🙁 la Sicilia è grande mannaggina! Grazie Carmen, spero prima o poi di conoscerti e quando sarà, ti stritolerò, sappilo! ♥

  4. Avatar

    Li, conoscooooooooooooooooooooo……………ciao gioia…………..sono buonissimi, ma non come vorremmo………….Vero? ma ce la faremo
    baci

    1. ipasticciditerry

      Un croissant ci sta sempre bene 😉 vuoi mettere dopo pranzo con un velo di crema di nocciole? Uhmmmm Grazie Emanuela, ora lo preparo il post, porta pazienza. un bacione anche a te

  5. Avatar

    Che spettacolo…non ho mai provato…mi frena il burro…ahimè sono intollerante al lattosio e far tutto quel lavoro per poi non mangiarli…mi girano un po’!!! Emmanuel…mi piace un sacco il suo libro e hai ragione ha un cognome impronunciabile!!! Ehi! ho letto che ti sei lanciata con un libro e dei corsi…grande Terry…sei bravissima e fai assolutamente bene!!! Ti faccio un mega in bocca al lupo per tutto!!!!

    Un abbraccio grande stella
    monica

    1. ipasticciditerry

      In primis mi prendo i tuoi in bocca al lupo, ne ho proprio bisogno, grazie Monica. Ho tante cose in cantiere, l’imperativo è lavorare ma non è facile in Italia, siamo proprio ridotti male, guarda. Da noi al nord una situazione così drammatica credo non ci sia mai stata!! Io ci provo in tutti i modo, vediamo che succede.
      Per i croissant, se sei intollerante puoi fare la sfogliatura con la margarina o con il burro senza lattosio. Anche mio genero è intollerante e non ti dico i salti mortali. Un abbraccio a te tesoro, mi fa sempre tanto piacere quando mi lasciate un commento.

  6. Avatar

    Terry, sei davvero irraggiungibile…quante ricette e di tutti i tipi!!!
    ora, sfogliatura a go go???
    belli questi croissant…che voglia di afferrarne uno!
    la ricetta ha pochi ingredienti…farina e acqua e lievito, e burro per sfogliare. Quindi come fare una pasta sfoglia lievitata?

    1. ipasticciditerry

      Cara Eleonora, come dice il titolo del mio blog, questi sono i miei Pasticci, a me piace pasticciare su tutti i fronti. Si, il concetto è quello della pasta sfoglia, l’impasto è morbido, lievitato e con un sapore di burro che è una bontà!! Provaci dai, tu ci riesci di sicuro. Grazie, tu sei troppo carina, un bacione

  7. Avatar

    Mi sono innamorata del titolo, poi della descrizione, poi dell’impasto e infine di quel croissant aperto, la cui morbidezza stuzzica il palato… Come sempre non ti smentisci mai… bravissima e dedita alla tua cucina fatta di attesa di lievitazione e piccole grandi attenzioni… spero di replicare presto… ho proprio voglia di mettermi con le mani in pasta… ti abbraccio mia cara terry:* e grazie di tutto sei speciale:**

    1. ipasticciditerry

      Fallo cara Simona, vedrai che i pensieri piano piano vanno via. Ti rilassi e sfoghi un pochino di malumori, prendendo a mattarellate la pasta. Alla fine poi ti resta un dolcetto, soffice e profumato e i pensieri sembrano più tollerabili. Anche io ti abbraccio forte forte e lo sai ♥

  8. Avatar

    bellissime croissants TERRY!!
    faccio spesso dei croissant ma mai con lilli
    Mio marito non poteva aspettare 24 ore…. quando vuole dei croissant è quasi….. immediatamente!!
    bacio christiane

  9. Avatar

    Manco da un pò dal mondo -blogger…..torno e ti ritrovo più produttiva che mai!!! Non posso passare dal tuo blog…vorrei riprodurre tutte le tue ricette, ma occorrono pazienza e concentrazione…soprattutto occorre farlo durante la settimana, quando il bimbo è a scuola 😀 Complimentissimi, sei davvero super…..un abbraccio e buona domenica! 🙂

    1. ipasticciditerry

      Ciao Marika, che piacere rivederti!!! Mi sei mancata, lo sai? Grazie mille, dai torna ancora … piano piano le ricette le fai, bisogna pur mangiare, no? Un abbraccio

  10. Avatar

    Ciao, sto tentando di fare i tuoi cornetti: ho seguito con attenzione la ricetta della sfoglia, ma al secondo giro di sfogliatura, dopo aver cacciato il panetto dal frigo, il burro si è tutto spezzettato; insomma, un fallimento!
    Secondo me, dipende dalla differente consistenza tra impasto e burro. Cosa dovrei fare in questi casi? Lasciare mezz’ora o un’ora in frigo e poi mezz’ora fuori per far riammorbidire il tutto? Ma così avrei problemi con la lievitazione!
    UFFA!!!!
    Mi aiuteresti?

    1. ipasticciditerry

      Scusa tu hai formato una lamina sottile con il panetto di burro, creando un quadrato o rettangolo? E ti si è spezzettato lo stesso? Non capisco come può spezzettarsi …. A una ragazza su fb era successa la stessa cosa e lei ha dedotto che il burro non fosse adatto, era della Soresina. L’ha poi rifaftto con un burro del discount ed è riuscita a farla. Altra cosa hai “mattarellato” prima di stendere? Ti aiuto volentieri ma devo capire come hai proceduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.