Dolci – Mandorlaccio

Mandorlaccio. Ed eccomi allo scambio ricette del mese di gennaio. Come al solito mi piace partecipare al giochino di #bloggalline di #scambioricette. E questo mese l’abbinamento mi ha portata nel bellissimo blog di Giuseppe: Peppe ai fornelli. Io lo conoscevo già, visto che ogni tanto ci faccio un giro. Lui è un pugliese doc, da lui si trovano ricette molto tipiche e caratteristiche della meravigliosa Puglia.

Quindi figuratevi la mia gioia quando ho letto l’abbinamento. Ho curiosato per diversi giorni e alla fine la mia scelta è finita su questo dolce: il Mandorlaccio. Non vi spiegherò la storia di questo dolce, se vi interessa andate da Giuseppe. Sembra però che in Puglia si trovi in tutti i forni e le pasticcerie.

Nella ricetta di Giuseppe, tra gli ingredienti, ci sono 25 g di farina. Io per rendere il dolce senza glutine, ho usato dell’amido di mais, con cui ho anche infarinato lo stampo, dopo averlo imburrato. Quindi possiamo dire che questo dolce è gluten-free.

La copertura del dolce doveva essere con cioccolato bianco. Io, ligia al dovere, ho acquistato questo cioccolato bianco ma nello sciogliere si è tutto fatto a grumi e quindi non l’ho potuto usare per la farcitura. In casa avevo del cioccolato fondente e allora l’ho coperto con questo. Diciamo che ai fini estetici non cambia molto, visto che è poi coperto da tutte le mandorle. Per il sapore non ve lo so dire, di certo con il cioccolato bianco penso sarebbe stato più dolce.

Ad ogni modo il risultato è di un dolce molto goloso, compatto ma umido, scioglievole in bocca, con un intenso sapore di aromi, del resto: rum, arancia, limone, cannella, vaniglia … un mix di sapori e profumi davvero inebrianti. Si conserva in dispensa, fuori dal frigo. Approfittate per provarlo, sono certa piacerà molto anche a voi.

Basta, ora ti ringrazio Giuseppe per i tanti spunti che ho trovato da te. Sappi che farò altre tue ricette, visto che ero indecisa su quale scegliere per lo #scambioricette. Mandorlaccio

Mandorlaccio (5)

Ingredienti per uno stampo a semi sfera di diametro 22 cm

250 g di mandorle tritate

160 g di zucchero

40 g di miele

40 g di burro (per me senza lattosio)

25 g di amido di mais

5 uova

2 cucchiai di rum

1 bustina di lievito per dolci

Buccia di un limone e di un’arancia

Semi di una bacca di vaniglia

Cannella

1 pizzico di sale

  Mandorlaccio021

 Per la copertura

150 g di cioccolato fondente

150 g di mandorle tostate (ma secondo me ne bastano anche 120g)

Preparazione

Tostare le mandorle, io l’ho fatto in una padella antiaderente. Aspettare che si raffreddino e poi tritarle in un mixer, io nel bimby. Non le ho tritate troppo fini ma voi fate a vostro piacere. Montare gli albumi a neve ferma, versare in una ciotola e portare in frigo, mentre si monta il resto del composto.

Mandorlaccio (2)

Accendere il forno a 170°. Giuseppe dice a 180° ma il mio forno a quella temperatura avrebbe bruciato il dolce. Regolatevi secondo il vostro forno, ognuno conosce il suo. Montare i tuorli con lo zucchero e il miele fino a che il composto non “fili”, ci vorranno circa 10 minuti.  Nel frattempo imburrare (sempre senza lattosio) e infarinare, con altro amido di mais, lo stampo che userete.

Mandorlaccio (3)

Aggiungere i semi della bacca di vaniglia, il pizzico di sale. Alle mandorle tritate in precedenza, aggiungere l’amido di mais, il lievito la buccia degli agrumi tritata finemente, la cannella, io ne ho messo mezzo cucchiaino. Usando una spatola aggiungere questo composto alle uova montate, piano piano. Ora aggiungere il rum e il burro fuso (per me Accadi) freddo.

Incorporare gli albumi all’impasto, facendo attenzione a non smontare i bianchi. Aggiungerli poco alla volta, girando dal basso verso l’alto. Versare nello stampo preparato e infornare per circa 40 minuti. Fate la prova stecchino, deve uscire asciutto. Lasciarlo raffreddare per bene prima di decorarlo.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o nel micro onde, come volete. Tagliuzzare le mandorle con un coltello, a pezzettini piccoli ma non frantumateli troppo, si devono sentire tra i denti.

Distribuire il cioccolato fuso con una spatola sopra il Mandorlaccio, cercando di coprire bene tutti i bordi. Sopra mettere tutte le mandorle tritate, anche qui cercate di ricoprire bene fino alla base. Vedrete che tanto si attaccano da sole. Io ne ho tritate 150 g come diceva Giuseppe ma, a mio parere, ne bastano anche qualche grammo in meno. Vedete voi.

Mandorlaccio (12)

Giuseppe consiglia di mangiare il dolce almeno dopo 24 ore perché così si riescono a gustare meglio i profumi e i sapori.

 

Mandorlaccio (14)

Mandorlaccio (15)

Mandorlaccio (16)

Buon inizio di settimana a tutti. Settimana aperta in dolcezza, con questo splendido dolce alle mandorle, completamente senza glutine; buono, profumato e molto particolare. Grazie ancora Giuseppe per avermelo fatto conoscere.

E visto che questa ricetta è senza glutine, in quanto priva di farine e senza lattosio, visto che ho usato un burro lacto-free

“Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Una ricetta squisitamente free” di Monica’s Kitchen
Dessert03-ba-r

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

50 pensieri su “Dolci – Mandorlaccio”

  1. Mi piace lo scambio di ricette si ha l’opportunità di rifare ricette che non avresti forse mai fatto. Mi complimento per il tuo remake è un dolce davvero invitante a guardarlo chiama l’assaggio! buon inizio settimana

    1. ipasticciditerry

      Sono d’accordo con te, questo poi è un dolce poco conosciuto, almeno io era la prima volta che lo vedevo. Peccato perchè è davvero superlativo. Provalo se ti va. Grazie e buona settimana anche a te

    1. ipasticciditerry

      Visto? ti aspettavo, ho anche apparecchiato, per me e te così chiacchieriamo un pò. Tu porta un pò del tuo dolce però. Faccio sempre la brava io, forse anche troppo. Tanti baci tesoro

  2. questo dolce deve essere delizioso, non conoscevo questa ricetta ma mi sembra super golosa e molto energetica… insomma, l’ideale per la colazione del lunedì 😉
    un bacione terry e buon avvio di settimana!

  3. Diciamo pure cara Terry che ti ho preso per la gola con questo dolce, sono veramente strafelice che ti sia piaciuto anche perchè è molto semplice da preparare e poi è una valiada laternativa nel periodo di feste ai soliti dolci tradizionali. Devo confessarti che dovuto faticare per ricercare questa ricetta ma l’obiettivo era proprio quello di farla conoscere anche furi dalla mia amata Puglia. Io ogni volta che lo preparo sperimento sempre qualcosa di nuovo ed ogni volta è sempre una piacevole sorpresa assaggiarne una fetta. Quest’anno per esempio ho scoperto che questo dolce è molto simile ad uno del maestro Massari..simile ma non uguale!!!In sostanza partendo dagli stessi ingredienti ma cambiandone la preparazione, è venuto fuori un Mandorlaccio Super…Grazie ancora per aver realizzato una mia ricetta e continuo ancora a pensare che il giochino dello scambio ricette sia fenomenale!!!!un abbraccio Peppe.

    1. ipasticciditerry

      Mi hai preso per la gola e ci sei riuscito in pieno, caro Giuseppe! Io sono molto golosa e questo si sa ma questo è un dolce particolare, molto profumato, con quei pezzetti di mandorla da sgranocchiare, con la mobridezza dell’interno, il goloso del cioccolato fuori … insomma, promosso a pieni voti! Anche a me piace moltissimo il giochino dello scambioricette, ti da modo di conoscere blog nuovi ma anche ricette sconosciute. Io credo che il vero senso di avere un blog sia la condivisione, condividere il proprio sapere e i propri trucchetti in cucina. Ti ringrazio ancora tantissimo per l’ospitalità e guarda che comunque da te vengo comunque, anche senza lo scambioricette.

  4. E’ la prima volta che sento nominare questa torta e me ne sono già innamorata 😛 come vorrei poter fare l’assaggio 😛 quella fetta in foto sembra messa lì proprio x me 😛

  5. sono con gli occhi a cuoricino incollati alla foto di questo dolce magnifico! per una mandorle-dipendente è una visione ultra paradisiaca 😀 mi segno la ricetta al volo. un bacione, buona settimana

  6. Che dolce squisito Terry!! Non lo conoscevo e sicuramente ne andrei matta, mi incuriosiscono entrambe le versioni, quella col cioccolato bianco e la tua con quello fondente!! Mannaggia quanti dolci buoni ci sono nel nostro paese, da noi alcune specialità del Sud si trovano ma questa proprio no!!
    Un bacione carissima, buona settimana!!

    1. ipasticciditerry

      Si, infatti la prossima volta (perchè ci sarà di sicuro la prossima volta, è troppo buono) lo farò con del buon cioccolato bianco. Stavolta era di pessima qualità, non adatto ad essere sciolto e si è tutto raggrumato. Questo io non lo avevo mai sentito e considera che sono molto più “grande” di te e sopratutto, molto più golosa! Grazie a te per essere passata cara, un abbraccio grande

  7. Mamma mia deve essere una cosa favolosa. L’interno sembra un po’ scuro ma vedo che non c’è cacao. Il colore è dato dalle mandorle con la pelle? è compatto o sbricioloso?

    1. ipasticciditerry

      Si, il colore è dato dalla pelle delle mandorle, niente cacao. L’interno è umido ma abbastanza compatto, con le mandorle sfarinate all’interno e quel mix di aromi che si sprigiona quando sbricioli il boccone tra i denti. Guarda, è da provare. Non me lo aspettavo nemmeno io così buono. Da gustare un fettino al giorno, tanto dura davvero in dispensa. Io me lo sto centellindando. Voglio vedere quanti giorni dura.

  8. Terry, che goduria dolce e spettacolare per cominciare la settimana. Sai che io amo tutto ciò che è preparato con frutta secca? Ancora di più se sono dolci. Per un po’ ho deciso che devo fare la brava (ne va del mio girovita), ma a breve mi sa che questa te la rubo (o la rubo anche io a Giuseppe).
    Un bacio grande e buon inizio settimana 🙂

    1. ipasticciditerry

      No, non lo sapevo. Allora lo devi provare, è buonissimo! Alla fine io mi salvo perchè mangio davvero piccole porzioni e poi mi muovo molto. Ecco perchè non rinuncio al mio dolcetto quotidiano. Quando lo provi poi fammi sapere, ok? Un bacione grande a te tesoro mio.

  9. Terry l’ho scritto ieri, ma mi sento di ripetermi che questo dolce è una goduria! Altro che dieta, qui proprio non si riesce a star in forma. Come si fa a non assaggiarla???
    Un abbraccio forte 🙂

    1. ipasticciditerry

      No, non si pul non assaggiarla … basta essere moderati nelle quantità, il segreto è quello. Provala Melania, quando avrai i prossimi ospiti o la prossima occasione, ne vale la pena. Un grande abbraccio a te e grazie

  10. Ed io ringrazio te.La cupolona tutta scrocchiarella e mandorlosa,la farei fuori fetta dopo fetta,senza indugiare….Giusto quel tanto,mentre penso a quanto sai prendermi per la gola.Ricciolo qui il cioccolato bianco mi avrebbe stesa…Poi spettava a te tirarmi su..Sei pronta?💙

    1. ipasticciditerry

      Devi proprio provarla Damy, è molto buona e particolare. Anche a me mi ha conquistata. Si si, poi venivo io a tirarti su … con la mia schiena, finivo in terra con te ahahahhh. Un bacione

  11. Cara Terry questo dolce che hai realizzato e’ davvero spettacolare:non lo conosco e quindi non ho mai avuto modo di assaggiarlo,ma dagli ingredienti e abbinamenti senza ombra di dubbio si tratta di un dolce profumatissimo e troppo goloso,mi piacerebbe davvero assaggiarlo:)).
    Inoltre ti faccio i miei migliori complimenti in quanto ti è venuto meravigliosamente bene,bravissima come sempre:))).
    Un bacione:))
    Rosy
    PS:mi dispiace davvero che ancora non e’ arrivato il premio…magari si tratta di un super ritardo(può anche capitare…)spero che quanto prima possibile possa trovarlo nella tua cassetta:).

    1. ipasticciditerry

      Si Rosy, te lo garantisco se vuoi provarlo, con le splendide mandorle che avete voi lì poi … una bontà! Ti ringrazio dei complimenti. Io sono fiduciosa e non perdo le speranza … magari uno di questi giorni arriva. Grazie ancora e un bacione a te

  12. Le mandorle le adoro, ho sempre sulla mensola tre vasetti: la granella, mandorle intere e a lamelle! E ovviamente la farina in dispensa! Ah, ho anche il tè alla mandorla e una tisana che prendo in questi giorni prima di dormire, con tanto miele che fa bene alla gola, dato che da una settimana ho quasi perso la voce! Invece che parlare, miagolo… 😀

    1. ipasticciditerry

      Bello però … miagolare invece che parlare. Scusa allora questa la devi proprio fare! Se hai ospiti o sei invitata, tieni in considerazione questo dolce. E’ molto goloso, anche se non proprio dietetico … comunque un fettino ci sta tutto. Mi spiace che tu sia costipata ma tieni presente che siamo in tanti a esserlo, in questi giorni di gelo. Pazienza dai, arriverà la primavera. Da te ancora prima che da me.

  13. Orca miseria che spettacolo! Perché hai usato gli ingredienti che più amo, quelli dei dolci antichi e sontuosi, quelli ipercalorici ma che apportano un sapore unico: ecco, cosa ci può essere di più peccaminoso di questo? Quando mi propongono il dolce perfetto io non ci vedo il cioccolato, ma la frutta secca, il miele… ecco ciò che riesce a farmi impazzire!
    Un bacione 🙂

    1. ipasticciditerry

      Qui c’è pure il cioccolato, quindi vedi che siamo tutti accontentati. Questo, secondo me, è un dolce davvero goloso. A parte i profumi intensi ma i sapori!!! Non te li posso descrivere, è da provare. Un bacione a te, dolce Tati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *