Pane alla birra

Buongiorno!

Era da un pezzo che volevo fare il pane alla birra, ne ho visti diversi sui vostri blog e anche sul libro di Emmanuel (ormai abbiamo preso confidenza e lo chiamo solo per nome 😉 ) Lo so, vi presento pane almeno una volta alla settimana ma cosa ci posso fare se è la cosa che faccio con più passione e che mi dà più soddisfazione di tutto? Spero di non stufarvi, altrimenti ditemelo e me li tengo per me, ok?

Dicevo il pane alla birra: a Natale ci hanno regalato della birra artigianale e biologica, dal sapore intenso e di colore un pochino scura. C’è un azienda agricola vicino casa, dove allevano animali e fanno formaggi freschi dal sapore sublime. Oltre a fare formaggi e jogurt, macellano la carne e fuori, sull’aia ci sono dei banchetti di contadini e produttori locali, con le loro verdure fresche e i loro prodotti artigianali, tre cui la birra e prodotti fatti con la birra. Ora la vendita di frutta e verdura è sospesa fino a marzo, perchè la stagione non offre molti prodotti, quindi non ne vale la pena.

Ecco quindi che l’altra sera, bevendo la birra, ho voluto conservarne un pò per fare il pane. Per la ricetta mi sono ispirata a Questa ricetta della mia carissima amica M4ry. Naturalmente l’ho adattata e modificata anche tenendo conto delle farine che avevo in casa. Di birra ne ho messa meno di quella prevista da lei, perchè mi sembrava avesse un sapore troppo intenso. Gli ingredienti della mia birra sono: acqua, malto d’orzo, luppolo, lievito, zucchero candito.

Il risultato? uno dei pani più buoni che io abbia sfornato nella mia vita; morbido dentro, con una mollica leggera, profumata e con degli alveoli regolari. La crosticina sottile e croccante. Un colore leggermente ambrato, non so se dato dal tipo di farina utilizzato (è una farina biologica, presa al mulino vicino casa, ci avevo fatto il Pane campagnolo qui leggete gli ingredienti). Mio marito, che non ama in modo particolare i pani scuri, ha detto che è buonissimo. E sapete che mio marito per me è il giudice più importante 😉 Eccovi la ricetta 014Ingredienti:

350gr di farina 0

100gr di farina mista (quella linkata sopra)

100gr di lievito liquido (se usate pasta madre 75gr e aumentate di 25gr i liquidi- se usate ldb 5gr)

120gr di birra

180gr di acqua

30gr di miele

10gr di sale

15gr di olio evo

Procedimento:

In una ciotola ho mischiato le farine e il sale. In un altra ciotolona grande ho messo il lievito e ho sciolto con la birra e l’acqua. Ho aggiunto il miele e l’olio. Quindi ho aggiunto le farine e girato velocemente con un cucchiaio di legno. Solo per amalgamare gli ingredienti. Ho coperto e lasciato a t.a. Nell’arco di un ora, a intervalli regolari (più o meno, stavo guardando qualcosa alla tv) ho fatto dei giri al centro; cioè prendevo l’impasto dall’esterno e lo portavo al centro, tutto intorno all’impasto. All’inizio si presentava grumoso e appiccicaticcio, poi con i giri, prendeva corpo e si rilassava. Alla fine dell’ora, penso di aver fatto sette o otto giri, si presentava liscio e quasi lucido. Ho lasciato coperto e a t.a. per tutta la notte. Pane alla birra ridottaAl mattino ho rovesciato l’impasto sul piano di lavoro, leggermente infarinato. Gli ho dato due pieghe a tre e formato una pagnotta che ho sistemato su un canovaccio abbondantemente infarinato, dentro uno scolapasta. Ho messo l’impasto con la chiusura in alto, infarinato ancora e coperto fino al raddoppio. Pane alla birra1 ridottaA me ci sono volute circa 10 ore per la prima lievitazione e 3 ore per la seconda, in forma. Ho acceso il forno a 240° e rovesciato la mia pagnotta sulla placca, rivestita di carta forno. Gli ho fatto due tagli con la lametta e messo in forno, senza aspettare che raggiungesse la temperatura. 012Ho tenuto in forno 30 minuti a quella temperatura, poi ho abbassato a 200° per circa 20 minuti e poi ho acceso il ventilato per altri 10 minuti. Nel fondo del forno avevo messo una teglietta con dentro dell’acqua e ogni tranto spruzzavo nel forno dell’acqua fredda. 013015Ho lasciato raffreddare in piedi su una gratella, che perdesse tutta l’umidità che gli avevo dato e …. ragazzi che pane!! Provatelo e poi mi direte. 016Come vi sembra? Il giorno dopo era ancora più buono ed è rimasto morbido per tre giorni, dentro un sacchetto di stoffa e poi dentro un sacchetto di carta. 018Vorrei partecipare anche con questo pane alla raccolta di Panissimo delle simpatiche amiche Barbara e Sandra. Questo mese ospitato da Sandra, alla ricerca di pani etnici, Spero gli piaccia il mio pane anche se non è etnico 😉

finale di stagione

Print Friendly, PDF & Email

45 pensieri su “Pane alla birra”

  1. E mi sembra meraviglioso cara!Dai,devo provare anche questo,ha un’alveolatura fantastica…la birretta ha svolto al meglio il suo lavoro!Son sempre felice di vedere un bel pane,grazie cara!Un bacione!

  2. Buongiorno! 🙂
    Bellissimo Terry!
    Il pane alla birra mi piace molto, spesso lo faccio anch’io, adoro l’aroma, il colore…io uso la birra scura per accentuarlo!
    Mi sa che devo proprio rifarlo!
    Buon fine settimana cara, baci!

    1. ipasticciditerry

      Io e te facciamo sempre un sacco di cose simili, non è che abbiamo gli stessi gusti? Mi sa di si! Grazie Emanuela, ti abbraccio forte.

  3. Ma guarda qui che bella sorpresa che trovo stamattina 🙂 La mia Terry che si è ispirata a uno dei miei pani 🙂 ma hai visto che meraviglia di impasto che viene con la birra ? La prossima volta osa e segui i miei quantitativi..la birra evapora, nessun sapore forte. Fidati di me 🙂 L’aspetto è fantasmagorico !!! Ti abbraccio forte forte <3 Buon week end !

    1. ipasticciditerry

      Te lo volevo dire ma poi ho preferito non rovinarti la sorpresa di scoprirlo da sola ♥ Mi fido si di te, la prossima volta oso. Un bacio

  4. A me non stufano per niente le tue ricette di pane, continua pure a proporne 🙂
    Fantastico questo pane, ti è venuto una meraviglia, e Mary su questo è una garanzia!!!
    Brava!!!
    Bacioni, buon fine settimana…

  5. Non provarci nemmeno a pensare che ci stufi con le tue meravigliose ricette di pane…
    E non ti azzardare a smettere di pubblicarle!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    :)))))))))))))))))))))))))))

    Ricetta stampata e messa in lista.
    Un abbraccio grande insieme all’augurio di un week end… infarinato 😀 😀 😀

    1. ipasticciditerry

      Va bene va bene, basta che non ti arrabbi! Un altro pò e mi aspettavo venisse fuori anche la tua voce arrabbiata dal pc!! Ok, non lo dico più. Grazie tesoro mio, il week end è passato bene ma senza farina. Tu, tutto bene? Ora vengo a trovarvi a vedere cosa avete combinato nel condominio. Baci baci

  6. Ehi no…non scherziamo…continua con le tue meravigliose ricette di pane se no, io, da chi prendo spunto per imparare a far lavorare al meglio il mio Pupetto!?!? Fantastico questo pane…lo avevo visto anch’io da Emmanuel (ahaha forte chiamarlo per nome!!!!)…qualcuno te lo ha già detto, ma ha ragione da vendere…dovresti lanciarti in tutto ciò che ti riesce meglio…e con il pane sei imbattibile e poi è un prodotto che forse subisce meno di altri i problemi del momento…lanciati Terry!!!

    Un abbraccio stretto stretto amica mia e felice fine settimana
    monica

    1. ipasticciditerry

      Ehhh Monica magari potessi, mi piacerebbe proprio ma come si fa? In Italia ci vogliono tanti ma taaaaanti soldini per aprire un laboratorio, per non parlare dei permessi e tutto il resto! Grazie mille, se non ci foste voi, con i vostri complimenti, i vostri incoraggiamenti, non so come farei. Un bacione tesoro

  7. io non sono tanto brava con il pane…o forse vorrei raggiungere una sofficità e leggerezza come quello del fornaio, e non mi riesce con il LM…non so.
    Ma questo tuo pane è per me un incentivo a provare ancora!!!! che meraviglia.
    mi segno la ricetta. grazie Terry!

    1. ipasticciditerry

      Eleonora anche a me i primi tempi venivano mattoncini più o meno pesanti. Al lievito madre occorre tempo, non bisogna avere fretta e se lavori, puoi aiutarti con il frigorifero. Però devi lasciare lievitare bene, con il tempo lo capirai e vedrai che ti verrà un pane anche meglio di quello del fornaio. Grazie cara

      1. Grazie a te!
        mi sa che hai ragione, devo darmi tempo, e darlo al mio pane. e provare magari a non incastrare impasti di pane tra mille altre cose.
        in effetti, con il leivito madre ho fatto soffici panettoni…e pane che sembra sempre un mattone!!!!

  8. Terry! non ho più scuse: se lo dici pure tu che è buono bisognerà che mi cimenti anch’io in questo pane alla birra!
    magnifico pane, magnifica donna!
    ma tuo marito lo sa quanto è fortunato?
    un abbraccio e grazie!
    Sandra

  9. ipasticciditerry

    Lo sa lo sa 🙂 me lo dice sempre, anche io sono fortunata. Come non l’hai ancora fatto il pane alla birra? E cosa aspetti? Guarda che ci metti anche un attimo a impastare e, adesso che hai l’impastatrice, non ci vuole nemmeno!! ahahahhhh cinque minuti ed è impastato, poi fa tutto da solo! Grazie amora mia ♥

  10. Terry…fatto!!!!
    stasera mangiato. Grazie!!!! non lo so, da come mi avevi risposto al commento avevo avuto la sensazione che stavolta sarebbe stata la volta buona, che questo pane sarebbe venuto bene anche a me…ed è stato così.
    l’ho fatto senza fretta. è cresciuto tanto. bei buchi. morbido!!!!!!
    mamma che contenta!
    avrei voluto farti una sorpresa inviandoti solo le foto via email…ma non trovo la tua email…
    un abbraccio. Ele

    1. ipasticciditerry

      Mamma come sono contenta iooooooo!!!! Queste per me sono grandi soffisfazione, danno un senso al mio blog e al tempo che gli dedico. Grazie mille Eleonora, per aver avuto fiducia in me e nelle mie spiegazioni. Per mandarmi la foto per mail mi sono accorta adesso che non ho inserito il link con l’indirizzo, ora cerco di farlo. Ad ogni modo questa è la mia mail: t.giannotta@tin.it
      Aspetto al foto, mi farebbe molto piacere. 😉

  11. Stancarci di leggere le tue ricette del pane??????????
    ma scherzi vero Terry?????
    Questo con la birra poi….non avrei mai pensato che potesse diventare un ingrediente per il pane!!!

  12. Ecco un pane che mi ingolosisce proprio tanto.
    Ma che significa che hai usato meno birra di quella prevista? In realtà, quanta ce ne doveva andare?
    Penso che potrei fare un mix di semola e farina integrale, aggiungendo semi di lino: che dici?
    Grazie ancora per queste splendide idee. La linea … non ringrazia, ma questa estate posso sopperire con uno scafandro 😉

    1. ipasticciditerry

      Ahahahahahh dai Dori, esagerata!! Certo che puoi mischiare farine, secondo me viene bene. La parte liquida doveva essere tutta birra, comunque l’ho rifatto e usato tutta birra, merita davvero: è buonissimo!! Provalo. 😉

  13. Ciao Terry, se riesco questo weekend faccio questo pane! Vorrei usare oltre alla farina 0 della farina di segale che ho in casa, dici che viene bene?
    Un bacione e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *