Panini al vapore

Panini al vapore. Era da tempo che volevo provare a fare questi Panini al vapore. Convinta che sarebbero venuti un po’ “anemici” e magari dall’aspetto poco invitante, devo dire che alla fine non sono così brutti come li avevo immaginati. La consistenza è di un soffice, tipo i lievitati fatti con il metodo Tang zhong,  lo conoscete? Io ci avevo fatto in passato qualcosa ma non ricordo nemmeno io cosa.  🙂 Questa ricetta io l’ho presa da questo Sito e ho adattato quantità di lievito e tempi a me più consoni.

Dicevo questi panini, in oriente li fanno prevalentemente così. L’impasto è un normale insieme di farina, acqua, lievito e sale, niente di speciale. La cottura invece va fatta al vapore; o su una pentola apposita, magari di quelle cinesi, di bambù. Oppure, se avete il bimby, come me, potete prepararli con lui, usando il varoma. Sono semplici e a noi sono piaciuti. In alternativa al pane comune, possono essere una valida alternativa. Panini al vapore.

Ingredienti:

130 g di acqua

5 g di zucchero

2 g di lievito di birra fresco

250 g di farina 0

Mezzo cucchiaino di sale fino

 

Semi di sesamo (meglio scuro) o semi di papavero

Olio extra vergine di oliva

 

Procedimento:

Versare nel boccale l’acqua, il lievito e lo zucchero, impostare 5 secondi a vel. 4. Aggiungere la farina e il sale, impostare 3 minuti vel. Spiga. Formare una palla e sistemarla in una ciotola con coperchio, leggermente unta di olio. Mettere al riparo da correnti di aria e far lievitare fino al raddoppio.

Qua potete mettere la ciotola in frigo e lasciarla per circa 8 ore, dopo aver fatto partire la lievitazione e proseguire il giorno dopo. Oppure lasciar lievitare in giornata e proseguire con la ricetta. Con le dosi di lievito da me indicate, ci vorranno dalle 6 alle 8 ore. Se volete fare più in fretta, aumentare le dosi del lievito ma io lo sconsiglio sempre. Con i tempi di attesa più lunghi si ottengono dei prodotti più leggeri e facili da digerire.

Una volta raddoppiato, rovesciare l’impasto sul piano leggermente infarinato (la ciotola unta con l’olio di residuo, tenerla da parte), stendere a rettandolo con le mani. Aggiungere un po’ di semi di sesamo e arrotolare su stesso. Dividere l’impasto in sei parti uguali. Arrotolare ogni singolo pezzo, formando delle tartine, con la chiusura sotto.

Sistemare della carta forno, prima bagnata e strizzata, dentro il Varoma del bimby. Adagiare dentro i Panini, un po’ distanziati tra loro. Aggiungere un paio di cucchiai di acqua nella ciotola tenuta da parte, con il fondo di olio. Mischiare con una forchetta per far amalgamare i due ingredienti, aggiungere anche un pizzico di sale. Con questa salamoia, spennellare i Panini e cospargerli di altri semi, a piacere.

Mettere di nuovo a lievitare, in un luogo riparato da correnti di aria. Una volta raddoppiato di volume, mettere circa un litro e mezzo di acqua nel boccale del bimby. Posizionare sopra il Varoma con il suo coperchio. Far partire 25 minuti, funzione Varoma, a vel 1.

A cottura ultimata, sistemare i Panini sopra una griglia e farli asciugare e raffreddare.

Come vedete sono molto pallidi ma anche molto soffici. Se mettete dei semi di sesamo tostati o dei semi di girasoli, possono avere un aspetto meno spettrale. Oppure potete metterli sotto il grill del forno per colorarli un pò. Io ho voluto lasciarli così anche perchè ormai era ora di pranzo e il marito scalpitava.

Li trovo adatti anche a essere farciti, così sono molto più carini, con farciture colorate come la mia: pomodoro, formaggio, prosciutto cotto. Vi ho convinto? Li provate?

Questo fine settimana appena trascorso ho pasticciato parecchio in cucina. Sabato mi sono anche vista con la mia Ely e mi ha donato un pò della sua pasta madre. Perciò state sintonizzati che presto arriveranno anche delle ricettine per grandi lievitati. Sto sudiando che ricetta fare.

Buon inizio di settimana a tutti, vi aspetto presto qui.

Print Friendly, PDF & Email

28 pensieri su “Panini al vapore”

  1. Avatar

    Eccoli i panini cinesi al vapore! Li ho fatti molti anni fa, da qualche parte nel mio blog so di averceli messi, ma quanto tempo che non li faccio ed è un peccato perché sono irresistibili ed uno tira l’altro! Slurpppp!
    Baciussss!

  2. Avatar

    Sinceramente, è da un po’ che volevo provarli, perché mi intrigano parecchio. Sarà che i panini soffici mi fanno impazzire 🙂
    I tuoi, sono perfetti.
    Ti abbraccio forte amica, e ti auguro una buona settimana :*

  3. Avatar

    non ci crederai terry, ma li avevo in mente da un po’ da provare proprio in qst giorni!! vedi he siamo sempre sintonizzate io e te alla fine? l’affetto che supera le distanze e fa km e km per farci reincontrare nelle nostre cucine! un bacio grande a voi!

  4. Avatar

    Ne avevo sentito parlare ed in effetti mi incuriosiscono molto! Mi domando che consistenza abbiano e che profumo.
    Nooo te ed Ely insieme?!?!?!? Che spettacolo! E chissà che bei post ci regalerei con quella preziosissima pasta madre!
    Un abbraccio

    1. ipasticciditerry

      Provali Giò, ti assicuro che meritano e sono facilissimi da fare. Sto studiando, mille sono le idee e le ricette che vorrei provare. Vediamo come mi organizzo con i tempi. Grazie della fiducia tesoro, un abbraccio a te

  5. Avatar

    Ahahah è vero: i panini al vapore vengono un po’ smorti di colore ma si vede lontano un miglio che sono morbidissimi. Chissà prima o poi mi deciderò anche io a farli. Non vedo l’ora di vedere le tue nuove ricette con la pasta madre. Chissà che capolavori!

    1. ipasticciditerry

      Vedrai che ti combino la prossima volta. Questa era solo una prima prova 🙂 Dai falli Mile, vedrai che sono facili da fare. Voi siete troppo buoni, vediamo cosa riesco a tirare fuori con la pasta madre. Speriamo di non deludere le vostre aspettative. Grazie comunque

  6. Avatar

    Ciao Terry, eccomi tornata dalle vacanze. In Cina avevo assaggiato questi panini al vapore e devo dire che non mi erano piaciuto affatto, però i tuoi sembrano così morbidi che li assaggerei di nuovo volentieri. Poi quello farcito dice proprio mangiami mangiami!!! Un abbraccio a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.