Simil-piadina con avanzi di pasta madre

D’estate la mia pasta madre va in ferie, non tanto per il discorso di accendere o meno il forno, quanto per il fatto che preferisco mangiare cose leggere, tante insalatone, piatti freschi e leggeri. Quindi al di là del pane giornaliero, non faccio altro. Chiaro che, essendo in due, non è che panifico tutti i giorni (e poi ho anche il lievito liquido, d’estate molto più comodo da gestire) quindi preferisco rinfrescare e legare la mia pasta madre, come spiego QUI. In genere la rinfresco tipo ogni tre/quattro settimane, con una parte degli avanzi ci faccio il pane (magari un paio di chili e congelo quello in più) e con il resto che ci faccio? Lo butto? Noooooooooo!! Giammai! Ci faccio delle ottime Simil-Piadine, in padella, veloci veloci, che condisco con tutto quello che mi gira in quel momento.

Queste le ho farcite con della bresaola, condita con olio e limone. Con dei pomodorini, direttamente dall’orto del mio balcone e con della buonissima e freschissima crescenza, acquistata dal mio contadino di fiducia.

Diciamo che questa è una ricetta-non-ricetta. Basta prendere la pasta madre avanzata dal rinfresco, quindi non rinfrescata, dividerla in panetti da 80/100 g circa, a seconda anche della padella che utilizzeremo. La mia padella è 22 cm. Vi servirà una padella antiaderente che faremo scaldare per bene.

Poi prendere il panetto, fatto rilassare un momento prima di tirarlo con il mattarello. Tirarlo sottile, a misura della padella e mettere in padella, posizionando la fiamma media, non alta. Fare rapprendere da un lato, controllare che si formino quelle bolle un po’ marroncine e poi girare con un colpo solo. Fare cuocere ugualmente dall’altra lato. Cuocere tutte le vostre simil-piadine, tagliarle a metà (o anche no, vedete voi) e farcirle come più vi piace. Che ne dite? Non è una buona idea?

Piadina con lievito madre1

Naturalmente se volete le vere Piadine non sono queste, QUI le avevo pubblicate tempo fa. Questo è un suggerimento giusto per non buttare l’avanzo di pasta madre, sapete quanto detesto buttare il cibo!

Simil-piadina con avanzi di pasta madre (5)

Provatele, nessuno direbbe che sono fatte con avanzi di pasta madre

Simil-piadina con avanzi di pasta madre (8)Porto anche questa ricetta alla raccolta mensile di Panissimo di Sandra e Barbara, questo mese ospitato sul nuovo blog della Barbara.

finale di stagione

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara e ER Creazioni Categoria Lievitati

Creazioni_in_Kucina

Print Friendly, PDF & Email

23 pensieri su “Simil-piadina con avanzi di pasta madre”

  1. Ottima idea, Terry ! Anch’io non butto mail gli esuberi. Di solito ci faccio i crackers. Il problema è che se supero le due settimane un po’ inacidisce e si sente nonostante la cottura

  2. la faccio sempre anch’io così, con gli esuberi di PM. ormai è l’appuntamento fisso settimanale al momento del rinfresco. data l’ora, ci starebbe proprio bene adesso con una delle mie farciture preferite 🙂
    un bacione, buon pomeriggio

    1. ipasticciditerry

      Grazie Cecilia, non mi sono inventata niente io, le faccio da sempre, da quando ho la pasta madre … cioè 7/8 anni, non ricordo. Me le ha consigliate un amica che aveva la pasta madre da ancor prima di me. Un abbraccio a te, a presto

  3. Anche io con gli esuberi faccio le piadine!! Però di solito li uso come componente dell’ impasto a cui aggiungo altra farina, acqua e un po’ di strutto!! Le proverò anche nature, sicuramente ottime e ancora più rapide!!
    Un bacione cara, io stasera prosciutto e melone, alla faccia di chi mi vuole morta di caldo!!!

    1. ipasticciditerry

      Oggi ti penso … ti penso molto intensamente, sapendo che non sopporti il caldo. Fa caldo perfino qui da me! E’ tutto dire. Grazie tesoro, a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *