Torroni e Torroncini

Buon lunedì a tutti!

Dopo un week end da schifo (metereologicamente parlando) oggi un pallido sole sembra affacciarsi all’orizzonte. Ora a me non è che interessi più di tanto, visto che tutti i giorni sono uguali ma penso a chi di voi lavora e il sabato e la domenica vorrebbe andarsene a zonzo … davvero dispetttoso, no??
Ieri ho partecipato a un bel cucinare insieme. Non so se avete presente; in pratica si decide di fare un piatto, si comunica l’intenzione e la ricetta da eseguire e ci si da appuntamento a una determinata ora su un forum di cucina o su facebook, come nel nostro caso. Clara che ha un bellissimo blog, ha organizzato questo cucinare insieme sui Torroni, davvero una ricetta più buona dell’altra. Avevo partecipato anche lo scorso anno su Cookaround, sempre con lei e avevo fatto questo, questo e questo che come procedimento è lo stesso di uno dei due che vi propongo oggi, solo con una forma diversa.
In primis mi scuso per le foto ma, come vi ho detto sopra, la giornata era talmente buia e grigia che ho dovuto lavorare con la finestra aperta fino a una certa ora e poi ho dovuto accendere la luce, non so quale delle due esposizioni sia peggio!! Oggi ho fatto le foto dei Torroni finiti e devo dire che la luce è meglio di ieri di certo!!
La ricetta dei Torroncino baci è di Innocenzo Borrillo e mi sembra giusto e doveroso dirlo.
Torroncino baci
Ingredienti per circa 25 torroncini
300gr di zucchero
250gr tra mandorle e nocciole
250gr di cioccolato fondente
Procedimento
In primis ho tritato la frutta secca con il bimby, voi se non lo avete tritatele come volete, non troppo sottili però. Poi ho messo questa granella su carta forno e messo in forno a intiepidire, intorno ai 60/70°. Ho preparato sul piano del tavolo il mio asse di legno (che uso per impastare) e sopra ho posizionato della carta forno (due fogli grandi) e il mattarello. Intanto ho messo lo zucchero in un largo tegame a doppio fondo (lui dice di rame non stagnato ma io non ho una pentola del genere) ho messo a fuoco medio e sempre girando con un cucchiaio di legno ho lasciato sciogliere e poi atteso che diventasse di un bel colore dorato.  Ho quindi spento il gas e aggiunto la mia frutta secca, ancora calda e amalgamato per bene il tutto.  Ho versato il mio croccante su uno dei fogli di carta forno, posizionato sul piano di legno, ho coperto con l’altro foglio e passato il mattarello, cercando di formare un rettangolo dai lati netti e abbastanza sottile. Il mio forse era un pochino più spesso del mezzo centimetro che suggerisce l’autore della ricetta. Questo è un lavoro che dovete fare con attenzione, primo per non scottarvi perchè sapete che con il caramello ci si scotta molto facilmente. Secondo perchè dovete tagliare i vostri torroncini molto in fretta altrimenti si raffreddano e induriscono, di conseguenza diventano difficili da tagliare. Io questa cosa non la sapevo e mi sono venuti dei tocchetti molto imprecisi, non belli squadrati … perciò regolatevi di conseguenza. Sempre l’autore suggerisce dei rettangoli 6×2.
Si sa comunque che io guardo più alla sostanza che all’apparenza, sono certa che molti di voi sapranno fare molto meglio di me!
Mentre i croccantini si raffreddano ho sciolto il cioccolato nel forno a micro onde. Ho messo 3/4 del cioccolato in un piatto e programmato 3 minuti alla massima potenza, comunque ero lì davanti a controllare.  Ho quindi tolto dal micro e aggiunto il resto del cioccolato girando e ho temperato in questo modo. L’autore dice di far sciogliere a bagno maria intorno a una temperatura di 40°.
Aiutandomi con una forchetta ho immerso i miei croccantini nel cioccolato facendolo aderire da tutti i lati. Li ho posizionati di nuovo sulla carta forno a raffreddare e rapprendersi.
Sono assolutamente fantastici, (non guardate la mia forma) si sciolgono in bocca!!
La seconda ricetta che vi propongo è quella del Torrone morbido al gusto gianduia che vi riporto per vostra comodità.Io ho fatto metà dose anche di questa e ne ho fatta anche una vaschettina piccola con i pistacchi al posto delle nocciole.
Torrone morbido al gianduia
dose per uno stampo usa e getta di alluminio 18×6 per 5 di altezza. Quelli svasati per intenderci. Più la copertura di un piccolo stampo 12×7 ai pistacchi. Mentre la dose per il ripieno di questo stampino ve la scrivo sotto.
125gr di cioccolato fondente
125gr di cioccolato bianco
250gr di crema gianduia (quella famosa che inizia con la N altrimenti fatevela da voi che è meglio)
125gr di nocciole tostate e fredde
Procedimento
Ho sciolto il cioccolato come vi ho detto sopra al micro onde, se volete a bagno maria come suggerito sopra. Ho versato nello stampo e facendolo roteare ho fatto aderire su tutti i lati fino al bordo. Ho messo in frigo a raffreddare.
Intanto ho sciolto il cioccolato bianco, sempre allo stesso modo, ho unito la crema gianduia e aspettato che raffreddasse il tutto. Ho quindi aggiunto le nocciole che avevo tostato e lasciato raffreddare anche loro.
Ho ripreso il mio stampo in frigo che nel frattempo si era raffreddato, ho versato la crema, livellato e rimesso in frigo a raffreddare per bene. Dopo due ore ho tagliato con un coltello la parte in eccesso sul bordo superiore, l’ho sciolto di nuovo e messo sopra a mò di coperchio. Ho lasciato in frigo tutta la notte e sformato stamattina. Lasciate raffreddare per bene altrimenti non si sforma a dovere.
Per lo stampino piccolo al gianduia. Ho foderato i bordi con gli avanzi del cioccolato dello stampo grande.
40gr di cioccolato bianco
80gr di crema gianduia
40gr di pistacchi tostati (i miei avevano la pelle)
Ho fatto la crema come spiegato sopra, solo che al posto delle nocciole ho messo i pistacchi, è buonissimo anche questo, forse non tanto esteticamente ma so che voi saprete fare di meglio.
Come vi sembrano?
Grazie Clara per aver proposto questo cucinare insieme ma non farlo più!!! Non so quanta roba ho assaggiato ieri, e leccato cucchiai e contenitori … Poi non ti dico mio marito; ieri sera ha assaggiato i torroncini baci e se non glieli toglievo davanti se li mangiava tutti! Alla fine ho dovuto nasconderli e minacciarlo di non toccare quelli in frigo a raffreddare! Stamattina poi facendo le foto, tagliato i torroni, si fanno i pezzettini piccoli e vuoi non assaggiarli?? Mannaggia a te ♥
Print Friendly, PDF & Email

53 pensieri su “Torroni e Torroncini”

  1. Avatar

    ahahahah Terry, è vero! leccare i cucchiaini e pulire le ciotole è la prassi! per non parlare dei micro pezzetti che ogni tanto si mangiano, tanto son piccoli… grazie a te di cuore per aver partecipato e aver prodotto queste meraviglie! non me ne volere, un po’ di cioccolato addolcisce la vita tesò! :-* T.L.A.A.
    P.s. mi sa che il prossimo C.I. toccherà a te, visto che si prevedono grandi lievitati 😉

  2. Avatar

    Ciao Terry 🙂 Qui fa un caldo… non pare per niente quasi novembre! O_o Bello cucinare insieme, su Facebook, dal vivo… non importa, è bello sempre e comunque! Questi torroni e torroncini sono di una golosità unica, quanto ne vorrei un paio adesso! 😀 Complimenti e un abbraccio, buona settimana! :**

    1. Avatar

      Mi sono guardata tutto il video dello Zio, non lo avevo mai guardato. Anche io lo scorso anno ho fatto il torrone bianco, stesso procedimento dello Zio e tutto a mano …. non ho pensato di farlo con il ken (tra l’altro il mio è identico al suo!) L’hai visto in uno dei link che ho messo sopra? Quest’anno, memore della faticata dello scorso anno, non me la sono sentita di rifarlo ed ho optato per questi al cioccolato che ti assicurano sono molto più golosi di quelli bianchi!! Mannaggia a me! Comunque per i regali di Natale sono davvero un bel pensierino, vero? Un baciotto a te cara

      ps E’ logico che ti tocca fare anche io neh!!! Li aspetto

  3. Avatar

    Che bella questa iniziativa del cucinare insieme, non la conoscevo proprio. Io è meglio che non mi metta a fare questi torroni perché…sarebbero più che che mi finiscono in pancia che quelli che restano !! Al cioccolato non so proprio resistere

  4. Avatar

    Che delizia! Mi piacciono un sacco i torroncini e questi hanno un aspetto da “acquolina istantanea”.
    Tra l’altro, Terry, avevo visto il tuo invito a partecipare, scusami ma tra il viaggio e il recente rientro sono stata un po’ incasinata, comunque ho apprezzato e spero ci siano altre occasioni in futuro.
    Baci!

  5. Avatar

    Terry cara come stai? mi scuso dell’assenza ma sono stata senza pc per 2 settimane… praticamente è da venerdì sera che ho ripreso a navigare nel web e ti confesso che dopo così tanti giorni mi sento un pochino spaesata… avevo tante cose da pubblicare e chissà se con i tempi ce la farò… ma per il momento mi godo le vostre preparazioni… non tocchiamo il tasto tempo brutto perchè parto in quarta.. purtroppo le luci estive danno alle nostre foto tutto un altro aspetto.. ma questo lo sappiamo.. come di contro sappiamo che è la sostanza quella che conta… e come sempre qui da te di sostanza ce ne da vendere….sei stata bravissima… questi torroncini sono uno più goloso dell’altro… e personalmente non saprei proprio quale preferire… un pezzetto di entrambi? complimenti e un caro saluto :*

    1. Avatar

      Certo devi assaggiane un pezzo di tutti e tre! Grazie Simona, infatti mi sono preoccupata perchè non ti vedevo più sul tuo blog, poi ho letto l’altro giorno, da Elena mi pare, dei tuoi problemi con il pc e ho capito. L’importante è che sei tornata, mi fa sempre piacere quando passi, sei sempre carina con me. Ti mando un bacione e grazie!

  6. Avatar

    Che idea carina 🙂 effettivamente è un po’ come cucinare in compagnia..si annullano tutte le distanze 🙂 Il risultato è spettacolare 🙂
    Qui il tempo continua ad essere bello e a me fa piacere..anche se ogni giorno mi sorprendo sempre un po’ di più del caldo che continua a fare 🙂
    Ti abbraccio 🙂 Buona settimana !

  7. Avatar

    Ciao Terry, bella questa cosa di cucinare insieme ^_* questi torroncini sono favolosi, ci stiamo avvicinando al Natale e questi sarebbero perfetti sulla mia tavola, grazie per le golose ricette!!!
    Bacioni, buona serata…

  8. Avatar

    Ma sai che neppure io ho mai pensato di fare in casa il torrone…noo adesso me ne hai messo in testa un’altra…ed ora come faccio…finisce che prima o poi li devo provare!!!!!!!!
    Perchè no…come regalini per Natale…non posso mangiare tutto io!!!!!!!!!
    Cucinare insieme è bellissimo…davvero divertente!!!

    Un abbraccio cara
    monica

  9. Avatar

    Qui il weekend é stato piuttosto bello, però da ieri é tornata l’acqua… evvabbé, se non fosse per l’acqua non mi accorgerei neanche di essere in autunno da quanto fa ancora caldo. Ricordo che gli anni passati per il giorno dei Morti si girava con il cappottone, ed ora sto benissimo con la giacchetta di pelle tardo-estiva. Ma passiamo a questi magnifici torroncini… li trovo carinissimi da regalare per Natale. Ricetta appuntata nella mia to-do-list… poi quando avrò il tempo di to-do, quello é un altro discorso 😉 Un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *