Dolce – Torta marmorizzata per la colazione

Buongiorno!

Ieri cercavo una tortina per la colazione, avendo finito tutte le scorte. Volevo una torta veloce, semplice e buona. Martina ne aveva giusto postata una che mi sembrava quello che cercavo. In più avevo uno stampo molto carino di silicone che mi ha regalato la mia cognatina per il mio compleanno e che non avevo ancora usato. Diciamo che non ho un buon rapporto con gli stampi di silicone, fosse una volta che mi è venuta una torta decente!! Non so se sono io che non sono capace ma una volta si è deformata perchè sforzava ed è venuta fuori una roba … un altra volta il forno era troppo alto e si è bruciacchiata tutto intorno e dentro era ancora morbida … non so ma non me ne è mai venuta bene una e …questa volta non ha fatto eccezione ahhhaahhhh
Va beh prendiamola così; è bruttina ma ho deciso di postarla lo stesso perchè vorrei sapere da voi: come cavolo lo trattate stò silicone per avere forme perfette e ben cotte? No così almeno mi regolo per la prossima volta. Perchè questo stampo qui mi piace molto e di sicuro ci riprovo …
Veniamo alla torta di Martina,  che trovate qui (la ricetta originale invece è Qui) tanto per citare tutte le fonti 🙂 Per la forma guardatevi le loro foto perchè la mia fa proprio pena … però è di un buonoooooooooooo, confermo quello che dice Martina: tipo le ciambelle marmorizzate che si comprano in tutti i supermercati saporito, umido e pastoso. Stamattina me ne sono mangiata una bela fettona per colazione. L’unica differenza negli ingredienti, rispetto alle loro versioni: io ho sostituito il latte con della panna fresca (che tanto fresca non era)  mi era giusto scaduta nei giorni scorsi.
Ingredienti:
200gr di farina 00
150gr di burro
200gr di zucchero
15gr di stevia
3 uova
100gr di maizena
10g di lievito per dolci
150gr di panna (quella da montare)
10gr di latte
30gr di cacao amaro
vaniglia (i semini di una bacca)
rhum qualche cucchiaio a piacere
un pizzico di sale
Procedimento:
ho tolto il burro dal frigo un paio di ore prima e l’ho tagliato a pezzetti e aspettato che si ammorbidisse.
Ho acceso il forno a 180°.
Ho aggiunto lo zucchero e lo stevia al burro e montato con le fruste, quando era bello morbido e spumoso, ho aggiunto le uova, una alla volta e prima di aggiungere la successiva ho aspettato che si amalgamasse bene. Ho poi aggiunto le farine e il lievito setacciato tutto insieme, con un cucchiaio di legno, abbandonando le fruste. Ho aggiunto la panna e un pizzico di sale. Ho messo gli aromi; la vaniglia e il rhum.
Ho preso un altra ciotola e messo dentro 1/3 dell’impasto, a questo ci ho aggiunto il cacao, sempre setacciato e i 10gr di latte (li ho anche pesati per voi). Pare che gli stampi in silicone non si ungano nè altro e quindi ho messo dentro parte dell’impasto bianco alternandolo a quello scuro, fino a esaurimento degli ingredienti.
Ho infornato, poggiando lo stampo sulla placca del forno e cotto per i 40 minuti della ricetta, infilato lo stecchino e … era crudo!! Allora ho abbassato la temperatura a 170° (perchè era già bello colorato) e cotto per altri 15 minuti. Ho poi sfornato e lasciato raffreddare nello stampo. Ho cercato di togliere la torta dallo stampo e …. è rimasta parte appiccicata al fondo!!! Avevo già pregustato la bella forma … fa niente; è buonissima e non devo presentarla a nessuno se non a voi 🙂
Mi dite come fate a sfornare e a mantenere le belle forme con il silicone? Grazie a chi vorrà rispondermi
Guardate come è bello lo stampo
 Della punta non è rimasto niente … pezzetti di torta!!
Print Friendly, PDF & Email

20 pensieri su “Dolce – Torta marmorizzata per la colazione”

  1. Avatar

    L’importante è che ti sia piaciuta e sia venuta buona! Mi fa piacere Terry…Grazie di averla provata… Quanto al silicone se devo essere sincera anche io non un gran feeling e preferisco usarlo per roba fredda o al cucchiaio, però mi rompe un po’ proprio perchè ci osno delel forme bellissime che ovviamente non esistono su altri stampi…Ci ho fatto le camille e osno venute bene, però, come ti ripeto, anche io non ho una particolare inclinazione…Una cosa che posso dire è che forse conta anche la qualità del silicone, quindi mi orienterei su silikomart e su happyflex (decora)

  2. Avatar

    Quello stampo ce l’ho anche io! Mi son venute bene sono torte tipo chiffoncake, angel food, quelle ricche di albumi come anche la torta ai bianchi d’uovo dell’agnese che posterò a breve 😉

  3. Avatar

    Anch’io per le torte non uso stampi in silicone! Ho quelli per i muffins e per i miniplumcake che, essendo piccoli, si sformano facilmente:)
    Questa torta mi piace molto!!! Buona serata!

  4. Avatar

    Questo stampo c’è l’ho anch’io, l’ho provato solo una volta, risultato pessimo e ora è nel mobile da tre anni!
    Sei stata coraggiosa a postare la foto, ma voglio sentire anche il sapore, posso averne una fetta?
    Baci!

    1. Avatar

      Perchè coraggiosa? Credo sia giusto far vedere anche i pastrocchi, mica solo le cose che mi vengono bene. Poi vedi? A quanto pare nessuno riesce a sfornare capolavori con il silicone, ora lo so.
      Anto ricordati il mio contest, ti aspetto. Bacio

  5. Avatar

    Anche io litigo sempre con gli stampi in silicone… ne ho solo due, ma stanno lì a prendere polvere… Comunque, questa ciambella sembra veramente buona! Brava!!! :o)

  6. Avatar

    Ciao, ho conosciuto ieri “I pasticci del cuore” ed ora leggendo del contest scopro anche te! Che bello, quante ricette da provare…ora mi organizzo e vi mando qualcosa per il contest
    a presto, Loretta

  7. Avatar

    Mi piacciono un sacco i dolci semplici come quelli da colazione, sono del parere che alla fine sono quelli più apprezzati e ricordati. La tua torta è golosissima e già mi ci vedo al tavolo con una bella tazza di latte. Me la salvo subito baci kiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.