Tortelli di Carnevale

No dico, lo sai che tra qualche giorno si chiude anche il Carnevale? Se ho capito bene finisce il 9 febbraio, sicchè abbiamo ancora pochi giorni per sbizzarrirci con questi stupendi dolci di Carnevale. Da me trovi diverse ricette QUI però non avevo mai pubblicato i Tòrtei milanesi. Sono delle frittelle leggere, fatte più o meno con il metodo della pasta choux. Da noi le vendono in ogni panetterie o forno che si rispetti. Le trovi anche farcite con delle crema pasticcera o crema al cioccolato. Sono semplicemente divini. Soffici, morbidi e golosissimi. Vanno mangiati freddi ma tiepidi, secondo me, danno il meglio di sé. Se non le mangi subito, appena fritti, ti consiglio di scaldarli appena appena, prima di gustarli. Questo se li mangi vuoti. Perché se sono ripieni invece, vanno conservati in frigo e quindi mangiati freddi. Vuoi la ricetta? Sul web ce ne sono diverse versioni, io ho usato questa ricetta ma ho messo meno uova. Perché trovo che venga un impasto troppo molle con tutte quelle uova. Ci avevo provato la volta scorsa e non ti dico … Si può sostituire il latte con acqua, vengono ancora più leggeri.  Ecco la mia versione: Tortelli alla milanese

Tortelli alla milanese (10)

Ingredienti:
250 g di latte
100 g di burro
100 g di zucchero
Scorza di limone
1 pizzico di sale fino
300 g di farina 00
Mezza bustina di lievito per dolci
6 uova intere
2 tuorli

Olio per friggere
Zucchero semolato per spolverare

Procedimento:
Mettere in una pentola il latte, il burro, lo zucchero, la scorza di limone e il sale. Far prendere il bollore e appena accenna togliere la pentola dal fuoco e mettere tutta in una volta la farina, mischiata con il lievito. Girare per far incorporare per bene. Poi rimettere sul fuoco e girare ancora, fino a quando si forma una palla e tende a velare il fondo della pentola.

A questo punto mettere la palla di impasto in una larga ciotola e lasciar raffreddare. Quindi aggiungere le uova, una alla volta, non aggiungendo l’altra prima che non abbia incorporato la precedente. Così per tutte le uova e i tuorli, girando sempre con forza, usando una frusta a mano. L’impasto deve essere morbido ma che non cada dal cucchiaio.

Mettere l’olio (io ne ho usato quasi due litri in una pentola dai bordi alti) sul fuoco e scaldare, fino a circa 170°. Usando due cucchiai mettere mezzo cucchiaio alla volta dentro l’olio. Il composto andrà sul fondo ma verrà subito a galla, entro pochi secondi, se l’olio è a temperatura giusta. Continuare così fino a esaurimento della pastella, friggendo pochi Tortelli alla volta. Si gireranno da soli, aiutateli magari con una schiumarola, dovranno dorarsi ma non scurirsi. Altrimenti se si scuriscono subito, vuol dire che l’olio è troppo caldo. In questo caso si scuriscono fuori ma restano crudi dentro. Ci vorranno circa due o tre minuti ogni Tortello.

Scolarli su foglio assorbente e poi passarli nello zucchero semolato, rotolandoli uno a uno. Come detto puoi anche farcirli con della crema. A me piacciono molto anche così, senza aggiungere ulteriori calorie ma insomma … sono buonissimi anche farciti!

Tortelli alla milanese (5)

Ti consiglio di provare anche questi prima della fine del Carnevale. Non pensare però che io abbia finito con le mie ricette di Carnevale!

Tortelli alla milanese (9)

Prima della fine di questa settimana pubblicherò anche le Frappe o Cenci, una ricetta diversa da quella che trovi nel mio archivio, diversa ma altrettanto buona. Eh lo so … bisogna sacrificarsi per il Carnevale.

Print Friendly, PDF & Email

34 pensieri su “Tortelli di Carnevale”

  1. Li vedo ovunque e ne sono circondata, ma non li ho mai provati perché sono più legata alle ricette della mia famiglia romana. Però a dirtela tutta a forza di vederli in giro mi sta venendo una voglia!!!

    1. ipasticciditerry

      Guarda Arianna, io ci penso sempre diecimila volte prima di farli, perchè non riesco a non mangiarli! E vuoi farli e non assaggiarli nemmeno? In famiglia tutti li adorano come anche le chiacchiere. Domani ne pubblico un altra ricetta, anche quelle buonissime!

    1. ipasticciditerry

      Stai attenta che tra un pò è finito …oggi è giovedì grasso e a parte Milano, ovunque finisce martedì prossimo. A Milano invece finirà sabato l’altro. Questi tortelli sono buonissimi … uno tira l’altro!!

  2. mamma mia che goduria, mai fatti i fritti di carnevale e devo dire anche che li mangio raramente, mi piacciono molto ma non capitano occasioni e per me non me li compro, i tuoi son stellari solo a guardarli, un abbraccio nonna terry

    1. ipasticciditerry

      Ti confesso che io ci penso sempre mille volte, prima di farli … poi non riesco a non mangiarli e la linea non ringrazia! Altro che dieta, meno male che arriva una volta sola all’anno ahahahah Grazie Lillì un abbraccio anche a te

  3. Sacrifichiamoci ricciolona mia, lo facciamo solo per la salvezza dell’umanita’ e del peso… Naturalmente parlo per me, tu sei una modella. QUINDI tortelli farciti e non per me, caldi o di frigo, con cfema o cioccolato, non faccio differenze, solo perché mi fido ciecamente della cuoca tentatrice, delle foto e della ricetta. Qui tutto è una garanzia, anche la tua bontà

    1. ipasticciditerry

      Come sei carinaaaaaaaa!! Grazie Damiana, sono contenta ti facciano gola. Che io sono una modella … insomma, parliamone. Certo sono alta ma non sono proprio più magrina, l’età mi ha regalato qualche chilo in più ma pazienza. Cerco di stare attenta e di non esagerare, più che altro per la mia schiena. Poi, come si dice, mangiare è uno dei piaceri della vita e che ci vogliamo rinunciare? La vita è una sola e che cavolo! Ti abbraccio stretta stretta bella bionda! ♥

  4. Davvero sta già finendo il carnevale?? Io devo smetterla di andare in giro per scogliere, mi sento fuori dal mondo!! Buonissimi immagino, questi dolci fritti io li preferisco senza farciture, sono golosissimi anche ripieni ma li trovo un po’ troppo pesanti per me!! Mi sa che mi devo mettere in pari, non ho ancora mangiato un dolce di carnevale, che vergogna!! Un bacione!!

    1. ipasticciditerry

      Si, anche io li preferisco vuoti, sono golosi di brutto anche così; soffici e leggeri … io non avevo intenzione di friggere altro ma stamattina mi hanno chiesto altre frittelle, stavolta alle mele. E che posso dire di no? Tesoro affrettati perchè martedì finisce il carnevale. Quest’anno viene presto, perchè anche la Pasqua arriva presto. Un grande abbraccio, beata te che vai per scogliere, altro che!

  5. A Carnevale si può!!! quante ricette di fritti sto leggendo in questo periodo e non ti nascondo che le proverei tutte, a cominciare dai tuoi tortelli, l’interno dimostra tutta la loro bontà. Sempre bravissima <3

    1. ipasticciditerry

      Come ti capisco Giovanna… anche io le proverei tutte ma come si fa? Poi ci tocca anche mangiarle! Guarda che domani verrai nominata, qui sul mio blog. Sei tu l’amica blogger di cui parlavo nell’articolo precedente. Grazie e un bacione

  6. i tortelli sai che non li ho mai assaggiati? se proprio sono in vena di frittura di solito mi butto sulle chiacchiere ma a vedere queste piccole chicche che sembrano sofficiosissime…mi stai facendo venir la voglia di tirar fuori la padella 🙂 un bacione tesoro, buona serata

    1. ipasticciditerry

      Sono proprio come sembrano: sofficiose e buonissime! Infatti le chiacchiere o frappe ce ne sono un infinità di varianti in giro sul web. Invece questi Tortelli, ci sono solo nella nostra zona e ho voluto mettere la ricetta per quello. Provale Fede, sono davvero ottimi. Un bacione a te tesoro, a presto

  7. Buonissimi Terry e ti sono venuti alla perfezione.
    Mi riportano alla mia infanzia.
    Io quest’anno non ho ancora prodotto nulla per il carnevale… Mi sa che ormai salto!
    Felice giornata e a presto
    Tiziana

    1. ipasticciditerry

      Immagino che li conosci questi tortelli, anche tu sei vicina a Milano. Dai che fai ancora in tempo, alla tua bimba non piacciono i dolci di carnevale? Grazie mille tesoro, buona giornata anche a te

  8. Mamma mia ma come si fa col carnevale che è pieno di tentazioni friggitesche! Aahhaahhahaha!!!

    Terry qui mi pare che ogni scusa è buona per mangiare cose buone, come ad esempio i tuoi tortei. :)))

    Un abbraccio, cara.

    1. ipasticciditerry

      Ahahahaah e hai ragione Silvia! Ogni scusa è buona qua per mangiare e la linea non ringrazia. Ma ascolta, in fondo si vive una volta sola e che vuoi fare? Penitenza per tutta la vita? Dai e falli due Tortelli! Un abbracico a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *