Cipolle rosse in agrodolce

Cipolle rosse in agrodolce. Recentemente ho fatto un ordine su un sito siciliano per acquistare degli agrumi biologici a km zero. Insieme ho ordinato anche delle cipolle rosse e me ne è arrivata una enorme, di ben 650 gr!! Allora che ci faccio con una cipolla così grossa? Non posso usarla per i soliti soffritti o minestroni … è troppo grossa e mi avanzerebbe aperta, con il rischio che si rovini.

Di solito in agrodolce ci faccio le cipolline, quelle piccole, di cui trovate la ricetta qui ma, per non sprecare questa bellissima cipolla rossa, ho deciso di farla a fettine e prepararla in agrodolce, come faccio con le cipolline. La resa è diversa e così la trovo ideale anche da servire con formaggi o per farcire panini imbottiti. Ho quindi deciso di proporla anche a voi, ecco la ricetta. Cipolle rosse in agrodolce

Ingredienti per 500 gr di cipolla

500 g di cipolla rossa di Tropea

150 g di acqua

50 ml di aceto (il mio di vino rosso)

75 g di zucchero

sale e pepe

Procedimento:

Unire acqua e aceto e sciogliere lo zucchero. Affettare le cipolle sottile e metterle in una larga padella con un giro di olio extravergine di oliva. Farle rosolare dolcemente, salare e pepare e sopra versare il liquido preparato. Lasciare evaporare un pochino e poi coprire e portare a cottura per circa 30 minuti, su fuoco dolce, girando di tanto in tanto.

Regolare di sale e fare asciugare completamente il liquido di cottura. Io le ho usate di contorno e il resto messo in un vasetto e congelato in piccole porzioni.

Buon lunedì a tutti. “Anche stamattina, come sempre tutti i giorni, mi sveglio e dopo aver fatto colazione e essermi lavata, infilo una delle mie tute, che sono ormai la mia “divisa” da un annetto a questa parte. Mi dò quel velo di trucco sugli occhi, come faccio tutti i giorni, da quando sono adulta. E sono pronta ad aspettarti … ormai sei in ritardo di tre giorni.

Si, sto parlando di te Victoria, di te che mi fai dormire con un occhio aperto, da un paio di settimane ormai, aspettando una probabile telefonata in piena notte, per correre dalla tua mamma e restare con i tuoi fratellini, anche in piena notte, come è successo con Gabriele.

Invece tu ti fai desiderare, come si conviene a una principessa. Capisco che qui siamo sotto zero e fa molto freddo. Di sicuro preferirai rimanere nella pancia della tua mamma, al calduccio. Ma sbrigati che qui ti stiamo tutti aspettando e i tuoi fratellini non vedono l’ora di vederti. “

Bene, detto questo vi auguro un buon inizio di settimana, sperando che al prossimo post io possa annunciarvi l’arrivo della mia dolce Victoria. A presto

Print Friendly, PDF & Email

22 pensieri su “Cipolle rosse in agrodolce”

  1. Avatar

    CIAO TERRY,

    CHE BELLO UNA NUOVA NASCITA E POI STAVOLTA UNA NIPOTINA!!
    TANTISSIMI AUGURI A TUTTI VOI…SARA’ BELLA GROSSA SE HA SUPERATO IL TERMINE.
    BUONA SETTIMANA. A PRESTO.

  2. Avatar

    Che ansia…aspettare qualcosa di bello che deve arrivare! Se è una “principessa”, si comporta…regalmente! 😍
    Le cipolle, in secondo piano oggi, saranno sicuramente buone. Grazie Terry.
    Mafi

  3. Avatar

    Anche le mie bimbe si sono fatte desiderare 😉 vi fa attendere così sarà ancora più bello!!!
    Ti confesso che io mangio camionate di cipolle, da me neanche un chilo viene smaltito in t3/4 giorni. Ogni sera mi faccio una bella padella di verdure miste, dove non mancano mai le cipolle. Ci metto quello che ho in frigo, proprio un filo d0olio, ma proprio poco poco, un po’ di acqua o brodo vegetale, tante spezie e niente sale, e porto a cottura. Io le adoro

    1. ipasticciditerry

      Credevo che alla terza nipotina ormai l’emozione fosse minore … invece una scossa di adrenalina al mio cuore, che si è riaperto, per fare entrare anche lei. ♥
      Buonissime anche come le fai tu. Indovina? Il rompiscatole di mio marito sostiene che non le digerisce. Queste sono davvero dolcissime.

  4. Avatar

    Eh si è davvero una principessa..sarà una grande gioia quando finalmente si deciderà 🙂
    Golosissima idea, adoro le cipolle dolci siciliane e questa preparazione mi fa venire l’acquolina!!!

  5. Avatar

    Ricordo ancora quando da ragazzina, d’estate in Sicilia dai miei zii, facevano ciotole ENORMI con le loro verdure dell’orto e ricordo quando inorridita vidi mettere taaaaaanta cipolla tagliata spessa e taaaaanti ravanelli (enormi anche loro), avevo paura a mangiare e invece… tutto dolcissimo, io abituata alla nostra che è forte anche quando è bianca e i ravanelli pizzicano temevo mi esplodesse in bocca e invece…una bontà. P.s. a sto punto io tifo che aspetti ancora qualche giorno e sia acquario come me la pupa (che i capricorno sono teste di rapa – più teste di rapa… ahahahha)

    1. ipasticciditerry

      Hai perfettamente ragione, questa era davvero dolce, una vera bontà. Non c’è niente da fare, in Italia abbiamo tantissime eccellenze, ogni regione ha le sue caratteristiche, sempre ottime.
      Niente, come già sai, è capricorno ♥

  6. Avatar

    io adoro le cipolle in agrodolce soprattutto in abbinamento ai formaggi! le trovo irresistibili 😉
    parlando di cose ben più importanti, ho visto su ig che Victoria si è decisa ad arrivare e ti faccio tantissimi auguri nonna Terry! a te e alla tua figlia – presunta mia coetanea 😉
    un abbraccione e congratulazioni di cuore!

  7. Avatar

    I giorni finali di attesa sono sempre quelli interminabili. Dai dai tesoro che la piccolina arriverà prestissimo a lasciarsi coccolorare e troverà una nonna molto più che speciale 😊 Auguri con tutto il cuore, queste sono le cose che alleggeriscono e illuminano il periodo triste che stiamo vivendo. Ti abbraccio forte 😘❤

    1. ipasticciditerry

      Alla fine è arrivata, portando tanta gioia e sorrisi. Grazie mille Fede, in questo momento è proprio una boccata di ossigeno che ti fa dimenticare almeno per un pò il grave momento che stiamo vivendo. Ti abbraccio forte anche io tesoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.