Carnevale – Frappe o Cenci dell’Artusi

Come dicevo l’altro giorno, ancora una ricetta di Carnevale. Del resto tra pochi giorni si chiude e non vuoi provare un’altra ricetta? Finalmente mi sono decisa a provare la ricetta dell’Artusi per fare le sue Chiacchiere … anzi lui le chiama Frappe o Cenci. E’ una vita che avevo salvato la ricetta, poi l’altro giorno sono andata da Giovanna e le ho viste. Allora mi sono detta: ok, adesso le devo provare per forza. Risultato? Sono davvero buonissime. Grazie Giovanna per avermele fatte tornare alla mente. ♥

Non che con la mia ricetta non fossero buone ma queste restano croccanti ancora più a lungo. Dovevo portarle essendo ospite ad una cena, invece poi per forza di causa maggiore è saltata la cena, allora ce le siamo pappate noi e la mia famiglia: sorelle, nipoti e genitori. Fino a tre giorni si mantengono intatte, belle friabili, come appena fatte. Di più non so perché sono finite ahahaahh. Ti consiglio di farne doppia dose perché andranno a ruba.

Frappe o Cenci dell'Artusi (9)

Ingredienti:
240 g di farina 00
20 g di zucchero semolato
2 uova
20 gi di burro
1 bicchierino di grappa (o di vino bianco)
La buccia di un’arancia (io ho usato quella essiccata)
1 pizzico di sale

Olio per friggere
Zucchero a velo

Procedimento: Io ho usato il bimby ma voi puoi anche impastare a mano o con una impastatrice. Mettere tutto nel boccale del bimby: 2 minuti, funzione spiga. Formare una palla con le mani, coprire e mettere in frigo a riposare per almeno mezz’ora. Io ho impastato la mattina e fritto nel pomeriggio.

Tirare delle sfoglie con la nonna papera, meglio se sono sottili. Io le ho tirate alla penultima tacca. Ho provato anche all’ultima ma secondo me, meglio alla penultima.

Frappe o Cenci dell'ArtusiHo usato della scorza di arancia seccata al forno ventilato, volevo finirla prima di farne di nuova. Sono quei puntini che vedi nella pasta.

Fare le forme che preferisci e friggerle in olio caldo, dentro una capace pentola con bordi alti. Come le metti in olio, formano delle belle bolle, basteranno pochi minuti per parte. Scolarle per bene su carta assorbente e poi spolverare di zucchero a velo.

Frappe o Cenci dell'Artusi (5)

Se non si mangiano subito, metterle al riparo da umidità e aria. Io le ho messe sotto la campana, dentro il porta torte da viaggio. Ottime, davvero buone. Provale e poi mi dirai.

Bene, con le ricette di Carnevale, per quest’anno, abbiamo chiuso. Del resto qua da noi domenica ci sono i carri in maschera e con martedì prossimo si chiude questo periodo di maschere, colori e fritti … meno male!! Ahahahah

Ti auguro un buon fine settimana. goditi la vita perchè è una sola e non va sprecata.

Print Friendly, PDF & Email

36 pensieri su “Carnevale – Frappe o Cenci dell’Artusi”

  1. IO invece le chiamo chiacchiere, mi fanno troppa simpatia, e poi sono una tira l’altra proprio come le chiacchiere!!! e chissà che profumo con le arance essiccate!
    Un bacione tesoro
    (mi dispiace un sacco per il viaggio saltato :(((( sperò però che tua sorella si riprenda presto)

    1. ipasticciditerry

      Non me lo dire a me … ma spero si possa fare più avanti, mai perdere la speranza 🙂 Grazie tesoro, allora ci facciamo una “chiacchierata” virtuale per ora. Un bacione a te

    1. ipasticciditerry

      A chi lo dici Silvia ahahahahah. Anche io sono così. Ora ho finito tutto e fino al prossimo anno non ne voglio più sapere!! Basta fritti, quest’anno ne ho fatti proprio tanti. Un bacione a te buona settimana

  2. sono contenta che ti siano piaciute, tutte quelle bolle le rendono particolarmente buone. Io per quest’anno ho chiuso con i fritti, però ogni volta che vedo nuove ricette mi viene una gran voglia di provarle!!! Un bacione,

    1. ipasticciditerry

      Anche a me Giovanna ma basta. Ieri mia figlia mi dice: mamma sai che gli ultimi tortelli erano anche meglio dei primi … no, no, mi spiace ma per quest’anno basta fritti!

  3. Molto buoni una volta li facevo anch’io con figlia piccola e poi con nipote. Ora non più io non li posso mangiare e maritozzo non piace quindi acquisto un pochi giusto per me oggi fritole ripiene di zabaione solo 3 pezzi ma mi accontento. Buona fine settimana.

    1. ipasticciditerry

      Buone con lo zaboaioneeeee!! Mamma come mi piacciono di dolci di Carnevale Edvige, una tortura resistere. Buona settimana a te e un abbraccio

  4. bene ci mancavano solo queste…………………..ancora non ho fatto nulla ……………………..ma carnevale è una festa?
    hihihihihihihihihihihihi
    gioiaaaaaaaaaaaaaa

    1. ipasticciditerry

      Noooo, è una punizione per la linea ahahahah Vah non cominciare neanche a farle altrimenti come fai a non mangiarle? Un bacio a te Bedda

  5. Pensa che da noi a Viareggio, il corso di Carnevale inizia domenica e termina il 05 marzo O_O ho voglia a fare dolci in tema 😛
    Golosissime le chiacchiere che proponi…l’aspetto è davvero troppo invitante, complimenti!!!
    Buon we dolcissima Terry <3

    1. ipasticciditerry

      Si Chiara, falle sono davvero deliziose. Fanne doppia dose perchè non ci si stanca mai di mangiarle e durano croccanti. Buona settimana a te

  6. Che belle sono!! E che bella idea mettervi la scorza di arancia, devono essere ancora più buone!!
    Io sai che invece proprio non mi appassiono al fare i dolci di carnevale?? Mi piacciono e li mangio ma non mi viene voglia di mettermi a friggere . . . povero marito, lui vivrebbe di frittelle dolci e bomboloni!!
    un bacione cara, buon fine settimana, noi oggi grandi pulizie, finite da poco!!

    1. ipasticciditerry

      Ma poverino daiiiii, fagliele due chiacchiere. Si fanno in fretta, il più è friggerle … Però dai una volta all’anno si può fare. Grazie Silvia. Purtroppo le grandi pulizie ci toccano … Buona settimana.

    1. ipasticciditerry

      NO queste snon sono al forno … sono la mia ricetta di sempre che poi si passano al forno. Forse non hai letto bene. Grazie comunque cara Mimma, sei sempre così carina cone me. Un bacione a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *