Gnocchi di patate con sugo di pollo

In questi giorni le ore mi passano troppo velocemente … e questa cosa non mi è molto chiara. Quando ero sull’isola il tempo non passava mai, le giornate sembravano eterne. Sono tornata qui; mi sveglio al mattino, comincio a fare un sacco di cose e puff! E’ già sera. Incredibile. I miei cari fanno a gara per avermi con loro, facendomi sentire quanto io gli sia mancata. Per me la famiglia è tutto, niente vale l’affetto dei nostri cari. Io non sono una persona venale, dei soldi non me ne frega niente, secondo me sono indispensabili per vivere ma non sacrificherei mai la mia famiglia, il tempo che posso dedicare a loro, per arricchirmi. Ricordo molti anni fa, ero la segretaria personale di un manager, in una grande azienda. Mia figlia doveva cominciare le scuole elementari e mi sono trovata davanti a una scelta. Andare avanti con la carriera, con un notevole incremento di quello che era il mio stipendio, oppure cambiare lavoro, avvicinandomi a casa per poter seguire i primi passi nella scuola di mia figlia. Secondo te cosa ho scelto? Ho scelto di cambiare lavoro, avvicinarmi a casa e rinunciare a una bella fetta di sipendio. E ti dirò, non me ne sono mai pentita!

L’altro giorno la mia cucciola mi ha chiesto se gli preparavo questo piatto: gli Gnocchi di patate con sugo di pollo. E’ una ricetta semplice e rustica. Questo sugo per me è quello del Pollo alla cacciatora, io lo faccio così. Se non devo condire un primo piatto, metto meno salsa ma, in genere, quando lo preparo ne approfitto per condirci un bel piatto di gnocchi alle patate.

Che io adoro gli gnocchi ormai lo sai. Che li faccio spesso anche, basta guardare tra le mie ricette … Vorrei dedicare due parole ai Gnocchi di patate. Qui c’è un eterna diatriba: le patate vanno impastate da caldo o da fredde? Secondo te? Questa è la mia esperienza, dopo tante prove fatte. Se le patate sono quelle giuste, da gnocchi, di impastano appena cotte e passate allo schiacciapatate. Se le patate non sono da gnocchi, come queste che ho usato io questa volta, bisogna aspettare che si raffreddano. Queste erano “patate novelle” quindi non adatte ai gnocchi. Le ho lessate con la buccia, le ho lasciate intiepidire, quindi le ho passate nello schiacciapatate, con tutta la buccia, tanto resta all’interno, non passa. Le ho schiacciate sopra una bella spolverata di farina, direttamente sul piano di lavoro. Quindi ho aspettato che si raffreddassero per bene. A me ci è voluto più di un ora. Sopra ci ho versato un altra spolverata di farina e le uova e ho cominciato a impastare. Ecco, le uova. Negli gnocchi di patate, uova i o no? Io in genere le metto ma mi è capitato anche di non metterle …. dipende.

Io calcolo circa 200 gr di patate crude a testa e un uovo ogni 500 gr. La farina non so quantificarla, dipende dall’assorbenza delle patate, ad ogni modo, il minimo indispensabile. Non bisogna esagerare con la farina, altrimenti non si sente il sapore delle patate. Insomma non è proprio facilissimo fare un bel piatto di gnocchi di patate ma non impossibile. Ci provi anche tu? Eccoti la mia ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di patate

2 uova

Farina q.b. (in questo caso circa 200 g)

per il sugo di pollo

3 belle cosce di pollo

1 costa di sedano

1 piccola cipolla

1 carota

500 g di passata di pomodoro

mezzo bicchiere di vino bianco

olio evo, sale e pepe

Procedimento:

Prima di tutto mi sono occupata del sugo: ho tritato sedano, carota e cipolla, le ho scaldate con un giro di olio in un largo tegame. Quindi ho aggiunto le mie cosce di pollo, tagliate in due (erano grandi, dal mio contadino i polli sono belli grossi). Ho lasciato rosolare tutto, da tuti i lati e poi sfumato con il vino bianco. Quindi ho aggiunto la salsa di pomodoro, salato e pepato, Portato a cottura, qui non posso essere precisa, dipende dal vostro pollo. Il mio ci ha impiegato più di due ore.

003

Nel frattempo ho lessato le patate, le ho passate sopra metà della farina, ho lasciato ben raffreddare, poi ho rotto dentro le due uova e impastato con il resto della farina. Se ne serve altra, mettila, senza esagerare. Ho fatto i miei rotolini, con piccoli pezzi di impasto e formato i mie gnocchi. Anche qui, io preferisco prepararli subito prima di andare a tavola, non mi piace lasciare gli gnocchi ad aspettare sul vassoio, si attaccherebbero. Altrimenti si potrebbero sbianchirli, la Spisni è maestra in questo.

Gnocchi di patate con sugo di pollo

Quindi ho messo a bollire una pentola di acqua, l’ho salata e calato gli gnocchi pochi alla volta, Sono pronti appena vengono a galla. Li ho conditi con il mio sugo di pollo, a piacere si può aggiungere del grana grattugiato.

006

il pollo può essere servito come secondo, ottimo anche lui.

004

Se li fai poi mi dici se ti piacciono, ok?

Print Friendly, PDF & Email

31 pensieri su “Gnocchi di patate con sugo di pollo”

  1. concordo con te mia cara amica. Anch’io non sono interessata al denaro tranne a quello giusto per pagare bollette e un pò di cibo. Non sacrificherei mai la mia vita e la mia famiglia per essere piu’ ricca. Tvb , siamo proprio simili mia cara sorellona nordica. Questo piatto è magnifico, come tutta la tua cucina , ricca d’amore e passione. Baci

  2. la ricetta te la chiederei anche io se ti avessi come mamma … o come zia 😉
    e chiederei anche di averti vicina, ci creo che sei mancata a loro e che adesso fanno a gara per stare insieme a te! ma il tempo qui è così, vola e siamo tutti sempre troppo frenetici e su questo dovremmo davvero pensare…

    1. ipasticciditerry

      Basta goderci ogni singolo attimo, non sprecarlo in unitili paturnie e menate. Ecco come possiamo fare … Goditi la vita tesoro, fai le cose che ti piacciono, goditi i tuoi cari che sono una delle tante cose belle della vita. E, visto che ormai l’ho scritta, fai questa buona ricettina e goditi anche i miei Gnocchi con sugo di pollo, sono ottimi e sono certa ti piacerebbero. Un abbraccio grande grande

  3. Ciao Terry hai proprio ragione non è facilissimo preparare un bel piatto di gnocchi…tu hai l’esperienza giusta e cinesi riuscita alla grande con questo piatti succulento! Io ho provato una sola volta ed il risultato non è stato soddisfacente per cui ogni tanto li compro dal “prestinaio” sotto casa che li prepara freschi freschi tutti i giovedì ;)!!! Io ho fatto la tua stessa scelta, seguire i miei figli ;)!!! Buona giornata bacioni Luisa

    1. ipasticciditerry

      Ahahahhhhh, sai che non lo so?! La mette in automatico e non ho nemmeno capito in base a cosa la sceglie 🙁 Dai, fa niente, tanto lo so che non sei triste. Un bacione

  4. Che bella ricetta ricca..ci credo che la tua “cucciola” ne sentiva la mancanza 😛
    Scherzi a parte, approvo il tuo pensiero e i tuoi familiari sono davvero fortunati a riaverti con loro ^_^
    Buona giornata tesoro <3
    ps: a Viareggio il Carnevale dura fino al 28 febbraio, giorno dell'ultimo corso mascherato. Si svolgerà nel tardo pomeriggio con la sfilata dei carri di cartapesta e a seguire ci sarà uno splendido spettacolo pirotecnico 🙂 Saresti ancora in tempo ad organizzarti x venire a trovarmi ^_*

    1. ipasticciditerry

      Come sei carina! Grazie tesoro ma nei week end ho impegni fino a metà marzo, ho detto che parenti e amici fanno a gara per rivederci e darci il bentornati. Vedrai che ci sarà occasione di incontrarci, ne sono certa.

    1. ipasticciditerry

      Certo, perchè no? Gli gnocchi sono buonissimi anche con altri condimenti. Vedrai che a tuo marito il pollo piacerà, è molto gustoso. Grazie Edvige

  5. Terry sono tanto contenta che tu sia vicina ai tuoi cari ora! Il periodo è estremanente dfficile, ma concordo con te che nulla vale l’amore della nostra famiglia! Complimenti per questa delizia! Chi non apprezzerebbe? 🙂 Un bacione cara!

  6. Ciao Terry, piatto da leccarsi i baffi!
    Non la sapevo questa cosa di aspettare che le patate si raffreddino se non sono quelle adatte, buono a sapersi!
    Io adoro gli gnocchi, non scherzo…
    Ultimamente sono stata parecchio assente dal web, uno dei miei periodi no in cui sedermi al pc mi pesa più del solito e partecipare a tutto ciò che è virtuale mi infastidisce, infatti ero rimasta alla notizia che pensavi di rientrare ma non sapevo che l’avessi già messo in pratica, ora do un occhio ai post precedenti.
    Baci!

    1. ipasticciditerry

      Eh si Silvia, sono qui e sono anche contenta di essere qui! Si, la storia delle patate alla fine l’ho sperimentata e ho scoperto che è proprio così. Prova e poi mi fai sapere. Tanti baci a te tesoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *