Supplì di riso al forno

Buon lunedì a tutti!
Allora, tutto bene? Come avete trascorso la vostra domenica?
Io ieri mi sono bloccata con la schiena! Con tutta l’umidità che c’è dalle mie parti non potevo aspettare altro, in più oggi mi sono svegliata con un orecchio tappato e mi fa male anche il nervo sciatico. sapete quel dolore che vi parte da sotto il tallone e viene su fino alla chiappa? Ecco, quello lì … mi sembra di essere un rottame ambulante!!
Comunque nonostante tutto ho da lasciarvi una bella ricettina che ho fatto l’altra sera e che a noi è  piaciuta molto. Non voglio nemmeno paragonarli con i buonissimi supplì che si mangiano in Sicilia, per carità … anche perchè fritti hanno sicuramente quel quot in più, però a me sono serviti per utilizzare del risotto alla milanese che avevo fatto (volutamente) in più per testare la dose completa descritta nel ricettario del bimby. Veniamo alla ricetta
Ingredienti:
risotto avanzato (il mio erano due porzioni scarse)
una fetta di scamorza affumicata a pezzetti
due cucchiai di ragu di carne
per l’impanatura
1 uovo
pane grattato
sale
Procedimento:
Ho preso una manciata di riso sul palmo della mano, l’ho aperto un pochino al centro e gli ho messo un terzo del ragù e qualche pezzetto di scamorza. L’ho chiuso bene con le mani inumidite e creato una specie di palletta non troppo sferica ma con la punta in alto.
L’ho passata nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e poi nel pan grattato, di nuovo nell’uovo e di nuovo nel pangrattato. In pratica ho fatto doppia panatura. Io ne ho fatti tre.
Li ho poggiati sulla placca del forno e messi in forno a 200° per circa 20/25 minuti.
Potete usare anche mozzarella al posto della scamorza, oppure aggiungere dei pisellini scottati al ripieno … insomma le varianti possono essere molteplici, spazio alla fantasia. Voi come li fate?
Print Friendly, PDF & Email

49 pensieri su “Supplì di riso al forno”

  1. Avatar

    Be’, non saranno fritti e buoni come quelli siciliani… ma la faccia è mooolto invitante! Sicuramente la cottura al forno li rende più leggeri e digeribili, così invece che uno se ne possono mangiare due:)

    PS: Come fanno le foodbloggers a stare a dieta?

  2. Avatar

    No Terry, mi dispiace tanto leggerti così dolorante. Speriamo sia solo una cosa passeggera perché mia mamma ha sofferto di nervo sciatico e ci ha messo molto a tirarsene fuori. Inoltre capisco il dolore… Io tengo le dita incrociate affinché siano solo malanni da umidità.
    Il tuo supplì invece mi piace un sacco, perfetto per un riciclo con gusto! Baci

  3. Avatar

    Sai come li faccio? Li faccio con gli asparagi avanzati stasera, mezza porzione di asparagi verdi al sugo di pomodoro, staranno benissimo col riso, grazie dell’idea!
    Abbi cura di te Terry, quel dolore è ben antipatico:/
    Un bacio!

  4. Avatar

    Ciao cara ma che belli i supplì.. alcune mie colleghe siciliane li sanno fare ma mi dicono che sono difficili da realizzare…anche questi sai fare? Io sono ancora un pochino malandata ma domani riprendo il lavoro….non ne posso più di questa bronchite! Speriamo migliori anche il tempo. un bacione e a presto Lia

    1. Avatar

      Te la sei presa bella tosta eh Lia? Provaci non sono tanto complicati, devi avere il ragù pronto e qualche verdura se vuoi, aggiungi formaggio e via … al forno sono leggeri. Speriamo che si riprenda si il tempo. Un bacione

  5. Avatar

    Brava Terry…Da buona siciliana ti dico che gli arancini al forno ci sono pure qua,ma senza panatura intrappolati da due nastri di sfoglia.Hai saputo esprimere benissimo una delle più classiche ricette della gastronomia siciliana,rendendole gustose e leggere al tempo stesso.Ah!,dimenticavo! Anche la vista è stata egregiamente soddisfatta,sono belli da vedere e buoni da mangiare.

  6. Avatar

    Aggiungo che hai sposato benissimo la cucina lombarda (risotto alla milanese) con quella siciliana.In effetti qui bolliscono il riso ed aggiungono lo zafferano nell’acqua (non tutti però usano questa ricetta, molti condiscono il riso col ragù oltre quello che mettono al centro)colorando il riso di giallo.Il risotto alla milanese ….è tutta un’altra storia.partiamo gìà con una bella base saporita..ed un risotto succulento.brava terry, proprio brava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.