Brioche allo yogurt

Brioche allo yogurt. Da quando sono tornata in forma, cerco di contenere il consumo di zuccheri, semplici e complessi. Avevo uno yogurt in scadenza ma non volevo fare il solito Pan Brioche, preferisco delle mono porzioni, così congelo e tiro fuori solo quello che mi necessita per colazione. Questo anche per evitare di mangiarmi due o tre brioche in una sola volta!

Di zucchero dentro questo Brioche ce n’è davvero poco, senza burro e, se volete, potete anche usare delle farine meno raffinate. Io avevo una farina di farro bianco e ho usato quella. Il lievito per la verità non l’ho pesato, ne ho messo proprio una briciola e lasciato maturare l’impasto in frigo dal giorno prima. Il risultato sono delle Brioche leggerissime, quasi delle piume, morbide e profumate. Con queste dosi ne vengono circa 8 da 50 g circa cadauno. Niente vi vieta di farle più grandi e di raddoppiare l’impasto. Brioche allo yogurt

Ingredienti per 8 pz da 50 g

125 g di farina di farro bianco

125 g di farina manitoba

50 g di zucchero

5 g circa lievito di birra fresco

125 g di yogurt bianco light (il mio senza lattosio)

1 uovo

30 g di olio di semi

1 pizzico di sale fino

1 cucchiaino di aroma vaniglia

per spennellare

1 tuorlo

2 cucchiai di latte

1 pizzico di sale fino

Procedimento:

Io come sempre ho impastato con il bimby ma potete fare la stessa cosa in una impastatrice o a mano, farete solo un po’ più di fatica. Versate tutti gli ingredienti, tranne l’olio e il sale. Impastate tutto per circa 3 minuti a velocità spiga. A mano impastate tutto fino a ottenere un impasto sodo e liscio. Aggiungere ora prima il sale e poi l’olio, poco alla volta; col bimby per altri tre minuti, a mano fino a inglobare tutto. L’impasto si presenta leggermente appiccicaticcio ma liscio e sodo.

Versarlo su un piano leggermente infarinato e date due pieghe a tre; cioè formate un rettangolo con le mani, piegate un terzo dell’impasto su se stesso e chiudete con la parte sotto. Girate di 90 gradi l’impasto e ripetere una piega a tre. Coprire con la ciotola rovesciata e lasciar riposare per circa 15 minuti.

Riprendere l’impasto, arrotondarlo, cercando di mettere la chiusura sotto, adagiare nella ciotola leggermente infarinata, coprire con pellicola. Lasciar partire la lievitazione per circa un oretta e poi mettere in frigo. Io l’ho lasciato in frigo dal pomeriggio alla mattina del giorno dopo.

Infarinare il piano di lavoro con pochissima farina, rovesciate l’impasto, dare di nuovo una piega a tre e tagliare in otto pezzi uguali o date la forma che preferite. Potete anche mettere in un unico stampo da plum cake piccolo. Io ho arrotondato ogni pezzo e lasciato riposare 10 minuti. Ho formato quindi dei rotolini con ogni pallina e dato una forma a esse, adagiando su carta forno, direttamente sulla placca.

Lasciate lievitare fino al raddoppio. Qua, lo sapete, non si possono dare tempi di lievitazione. Le mie ci hanno messo 4 ore ma il mio lievito era davvero pochissimo. Se avete fretta, aumentate la dose. Quindi le ho spennellate con tuorlo d’uovo e latte mischiati insieme a un pizzico di sale fino. Decorate con granella di zucchero.

Infornare a 170° per circa 15 minuti. Devono essere dorate, fate attenzione che sono davvero molto soffici e leggere e se le toccate calde, si schiacciano da quanto sono morbide.

Buon inizio di settimana a tutti. Oggi arrivo con queste Brioche leggere e davvero profumate. Come avete trascorso il fine settimana? Il mio è stato tranquillo e rilassante. Settimana prossima tocca alla mia fascia di età prenotarmi per il vaccino. Ormai sono passati cinque mesi dalla fine dei sintomi, se escludiamo il senso dell’odorato che è ancora alterato.

Non si capisce quanto può durare l’immunità per chi ha avuto il Covid, non lo sanno nemmeno loro, le notizie sono varie e discordanti. Comunque pare che al momento della prenotazioni, devi compliare l’informativa e farò presente la cosa. Vediamo se faranno una sola dose o se, addirittura rimanderanno la mia vaccinazione. Vi saprò dire.

Da me il tempo fa ancora le bizze, le temperature non sono certo primaverili e piove a intermittenza. Io mi sono stancata, ho voglia di sole, di caldo, di uscire, di andare a vedere il mio lago che, seppure a pochi chilometri da me, mi è precluso.

Vi abbraccio e vi ringrazio sempre di seguirmi con così tanto affetto, mi fa tanto piacere. A presto.

Print Friendly, PDF & Email

40 pensieri su “Brioche allo yogurt”

  1. Avatar

    Ciao Terry mi salvo la ricetta di queste brioche perché sono veramente leggere! Anche qui il tempo fa ancora le bizze. Io sono al primo vaccino a fine mese richiamo, e speriamo bene. Un abbraccio a presto 🙂

  2. Avatar

    Anche da me tempo altalenante ma ormai la bella stagione è nell’aria…..
    Molto invitanti le tue soffici e leggerissime brioche, segno e anch’io, come te, faccio, porziono e congelo per contenere le voglie!!!
    Baci

    1. ipasticciditerry

      Altrimenti ciao … tutti i sacrifici fatti seguiti dalla nutrizionista, sai dove vanno a finire? Seguissi il mio istinto vivrei a pizza, pasta e dolci … proprio quello che devo limitare. Grazie e un bacio a te

  3. Avatar

    Ma che belle queste briosche e sei anche brava a resistere e surgelare quello che non mangi. Io non ci riuscirei 😉
    Devo dire che la Lombardia, dopo una partenza claudicante, ha recuperato molto. La mia fascia dovrebbe esserci a maggio. Speriamo!
    Anch’io come te ho voglia di passeggiate all’aria aperta e di bel tempo 🙂
    Un bacione

    1. ipasticciditerry

      Non vorrei vanificare i sacrifici di sei mesi, mi è costato stare senza dolci tutto quel tempo. Ora ho imparato la lezione e ci tengo a rimanere così. Si, hai ragione, la Lombardia ora sta correndo. Mio marito venerdì si vaccina e io il 15 maggio. Stanno facendo la nostra fascia di età. Questa settimana ci va male Dani. Giustamente aprono i locali all’aperto e diluvia! Aspettiamo tempi migliori e giriamo con l’ombrello in paese. Un bacione a te

  4. Avatar

    in effetti la versione brioche è più comoda da gestire, puoi congelare e scongelare un po’ per volta. Altrimenti bisogna tagliare e congelare le fette. Io mi sono rilassata nel weekend ma la settimana è cominciata con mille impegni. Infatti riesco a passare di qua solo ora…
    In questo periodo sono stressatissima e questo mi fa venire una fame che non ti dico. Mi attacco a tutto

    1. ipasticciditerry

      Infatti i miei dolcetti da colazione preferiti sono i Muffin e le briochine mono porziono. Altrimenti anche io affetto e ciao. Immagino lo stress e poi, diciamocelo, siamo tutti stanchi di queste regole che molti non seguono, vanificando i nostri sacrifici. Resisti Elena!

  5. Avatar

    E fai benissimo a controllarti, è peccato perdere la forma faticosamente conquistata! Io da molti anni ho problemi con il sovrappeso quindi appena vedo qualche dolcino (eh sì… rinunciarvi sempre è impossibile) a moderato tasso calorico seguo sempre con interesse la ricetta. Ero da un mese senza internet quindi ho gironzolato poco online per risparmiarmi i giga per poter lavorare ma ora mi sfogo di nuovo e passo a vedermi tutte le ghiottonerie!
    Un bacio!

    1. ipasticciditerry

      Infatti, ora che sono tornata in forma, mi spiacerebbe tornare indietro e cerco di fare attenzione, senza troppi sacrifici. In fondo queste briochine sono con poco zucchero, farine poco raffinate e niente burro. Quindi una a colazione, alternate alle benedette fette integrali, ci può anche stare dai. Ho letto sul tuo blog, bene sono contenta tu riesca a passare ogni tanto. E’ come ricevere un amica a casa. Un bacio

  6. Avatar

    Cara Terry, queste brioches sono fantastiche, buone e leggere.. adoro i lievitati! Oggi finalmente c’è un bel sole, e sono riuscita a fare una lunga passeggiata.. speriamo preludio di un periodo sereno :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.