Brioche e Croissant – Brioche Dolce Terry con lievito naturale

Non mi sono gasata tanto da chiamare un dolce con il mio nome, state tranquilli. Piuttosto è la mia amica Sandra che mi ha dedicato questa bellissima e profumatissima brioche in occasione del mio contest di Natale. Anzi mi scuso pubblicamente con Sandra per il ritardo con cui ho realizzato questo dolce.
Guardando la foto sul suo blog avevo immaginato una briosce profumata e soffice ma vi assicuro che lo è ancora di più di quel che pensavo. Io ho usato un the molto aromatico che arriva dalla Francia e me l’ha regalato la mia amica Silvia che è un amante del the, come me, e spesso me ne regala di ogni tipo.
Gli ingredienti di questo the nero sono mela, cannella, mandorle e zenzero. Infatti ha dato un colore leggermente scuro all’interno delle mie bioche ma che profumo ragazzi… davvero inebriante.
Sandra ha scritto di aver usato fiori e frutta secca, io ho voluto provare questo the.Potete tranquillamente usare del the aromatizzato alla vaniglia, oppure ai frutti rossi, oggi ce ne sono in commercio molti tipi molto profumati. Inoltre lei ha messo sempre questi ingredienti sopra la crema di burro che si usa per la farcitua, io ho usato semplicemente un cucchiaio di Crema di arance, potete usare anche della semplice scorza di agrumi piuttosto che della mandorle o nocciole tritate, a voi la scelta. Però provatela perchè è fantastica.
Grazie Sandra ♥
Dolce Terry (40)
Ingredienti:
240gr di farina W400
100gr di infuso di the
50gr di zucchero
50gr di burro morbido
70gr di pasta madre (Sandra ne ha usata 90gr)
1 uovo
1 puntina di sale
1 stecca di vaniglia
per la farcitura
30gr di burro
50gr di zucchero
1 cucchiaino di crema di arance
per spennellare
Sciroppo di acqua e zucchero
Procedimento:
Ho preparato il mio infuso di the profumato, l’ho fatto intiepidire e ho sciolto la mia pm, nel momento del raddoppio dopo il rinfresco. Intanto che il ken girava sul 2 con la frusta a k, ho sciolto lo zucchero nell’uovo e ho cominciato ad aggiungere parte della farina e dell’uovo alternati fino a esaurimento dei due ingredienti.
Ho lavorato un pochino il burro con una forchetta unendo i semini della bacca di vaniglia e poi ho aggiunto anche questo al mio impasto, un cucchiaino alla volta sempre sul 2.
Ho quindi fermato il mio ken e cambiato la frusta mettendo il gancio. Ho aggiunto il sale e fatto girare velocemente arrivando al 4, ha incordato subito. In tutto ci ho impiegato circa 40 minuti da quando ho iniziato.
Ho chiuso a palla e messo in una ciotola, avvolto con pellicola e lasciato nel forno spento dal pomeriggio alle 18 (verso le 22 ho acceso la lucetta del forno) fino al mattino alle 8.30 (tenete presente che da me fa molto freddo)
 Dolce Terry (44)
Ho rovesciato il mio impasto bello “bolloso” sul piano leggermente infarinato, formato un quadrato con le mani e poi con il matttarello ho steso creando un rettangolo 50×25 circa (ebbene si, ho preso il metro per voi!)
Ho tagliato in 5 rettangoli più piccoli da 10×25.
Ho sciolto il burro e poi fatto raffreddare. Ho mischiato lo zucchero alla crema di arancio.
Ho spennellato metà di ogni singolo rettangolo dal lato lungo e sopra ci ho messo il mio zucchero aromatizzato.
 Dolce Terry (45)
Ho poi chiuso all’interno il ripieno e arrotolato prima da un lato fino al centro del rettangolo, poi ho girato e fatto la stessa cosa dall’altro lato, creando una S.
 Dolce Terry (46)
Ho imburrato e infarinato degli stampini da muffin (quelli usa e getta) e posizionato le mie briosce.
Le ho messe a lievitare fino al raddoppio, a me ci sono volute poco più di tre ore.
Dolce Terry (47)
Ho spennellato con del latte e infornato a 190° per circa 20 minuti.
Ho preparato uno sciroppo di acqua e zucchero e spennellato le mie briosce appena uscite dal forno.
 Dolce Terry (30)
Ditemi: non sono stupende? E sentiste che profumo!!
Ancora grazie Sandra, sei un vero tesoro ♥
Dolce Terry (42)
Print Friendly, PDF & Email

60 pensieri su “Brioche e Croissant – Brioche Dolce Terry con lievito naturale”

  1. Avatar

    wow……………ovattose sii………………spiegami come ti sembrano di sapore……….considerando che c’è l’infuso di the………..:)*

    1. Avatar

      Patty sono buonissime … purtroppo! Hanno un sapore di cannella, zenzero e il profumo … sentissi che profumo che c’è per casa!
      Pensa che questo the ho provato a berlo come infuso ma è davvero troppo profumato da bere, dà quasi fastidio l’odore intenso. Invece nell’impasto è favoloso.

    2. Avatar

      Patty non c’è problema; puoi usare anche quello alla vaniglia (che avevi fatto per me) oppure compri un the aromatizzato ai frutti rossi … ce ne sono in commercio diversi tipi. L’importante è che sia un infuso molto profumato. Certo non tutti hanno fiori come Sandra ma si può fare.

  2. Avatar

    Terry, sono veramente , veramente contenta che ti sia piaciuta!!
    Ne hai fatto un capolavoro, bravissima! E mi hai incuriosito , ora voglio provare anche io con l’aroma che ci hai messo tu, arancia cannella e mandorle, deve essere meraviglioso!
    Grazie per averla provata e grazie per averla fatta così bella!♥

  3. Avatar

    Domani mi metto all’opera. Sabato ho un corso di cucina vegetariana e l’argomento saranno le ricette con il tè. Magari se mi riesce bene la porto e poi ti faccio sapere. Complimenti e ci vediamo anche nel gruppo Lievito Madre 😉 !

  4. Avatar

    Terry sei bravissima ma che belli questi riccioli che hai fatto….hai le mani d’oro un bacione Lia….in montagna sono stata bene ora ricomincio con la tosse temo di avere qualche allergia….ciao un bacione

  5. Avatar

    Vero, chiedo venia, ma avevo troppa fretta di impastare prima che si svegliasse la mia piccolina, che ha due anni e poco più…. Sono Margherita, ieri ho beccato questa ricettina e quasi non c’ho dormito sta notte… Dovevo farla per forza!!!! E’ da un po’ che non compro più robaccie industriali per la colazione dei miei e cercavo disperatamente una ricetta di un dolce lievitato e soffice per la colazione del mio compagno (io non ho la buona abitudine di farla, ma che non fosse troppo complicato come veneziane o panettoni e soprattutto che prevedesse la pasta madre. Questa ricetta nel mio immaginario rasenta la perfezione,,, una briosce,,, ma non la solita briosce,,, vedremo nella realtà, la sua riuscita. Ho già preparato l’impasto (la pm era già stata rifrescata con premeditazione) con qualche modifica alla tua, ho impastato con del latte a cui ho aggiunto cannella e zenzero, ho tagliato la farina bianca con della farina integrale ed usato lo zucchero di canna invece del semolato comune, sai i prodotti raffinati non sono granchè, anzi…. per la farcitura userò delle scorzette candite apposta per l’occasione di arance bio che non mi mancano. Ho impastato a mano e devo dire che l’impasto era bello tenoce e nerboruto,,, aggiungendo latte aromatizzato fino ad avere la consistenza che desideravo,,, fiù che fatica,,, adesso riposa nel forno,,, e domattina briosce calde e fragranti (speriamo bene!!!) comunque andrà sarà un successo. Saluti, Margherita.

    1. Avatar

      Bravissima!!! Se hai voglia di mandarmi una foto via mail ti metto nella pagine delle mie ricette fatte da voi. La mail la trovi in alto a sinistra. Se ti sei convertita a dolci e prodotti naturali ti piaceranno anche i pangoccioli che posto oggi 😉

  6. Avatar

    assolutamente convertita al naturale in ogni campo, mia cara Terry, e se dovessero venir bene le briosce integrali mi impegno a mandarti anche le dosi, di solito vado ad occhio, come oggi ma sicuramente le ripeterò, segnando le quantità… i miei impasti sono settimanali, pane vario, pizze, focacce e sfincione (sono siciliana) quella dello sfincione è una ricetta che merita… adesso anche briosce e chissà… ho in serbo anche dei biscotti… ti facio sapere di sicuro. Marghe.

  7. Avatar

    ma sei fantastica!! i tuoi lieviti lo sono altrettanto!! guarda che risultati!!!?!!! Adoro la pasta madre, la rinfrescherei anche tutti i giorni per sentirne il profumo… grazie per avermi trovata 🙂 se possibile mi unisco ai lettori fissi così non ci perdiamo di vista 🙂 ciao, a presto

    Federica 🙂

  8. Avatar

    fantastica!!!! con il the! l’accetto più che volentieri per il contest e grazie della partecipazione!
    mi raccomando, nel prossimo post raccontami qualcosa sulla nascita o comunque origine della tua pasta madre!ù
    grazie ancora!!!

    1. Avatar

      Terry ottenere la sofficità e la leggerezza delle tue briosce dove stanno insieme Lievito Madre e burro e uova non è cosa semplice
      Risultato fantastico e, ti dirò, le proverò sicuramente!!!

  9. Avatar

    Fatte domenica con un infuso ai frutti di bosco.
    Che dire, bellissime, morbidissime, profumatissime e naturalmente buonissime!!
    Volevo ringraziarti per la ricetta, che conserverò e rifarò sicuramente, perché questo é stato il mio primo impasto dolce con il lievito madre (impastato a mano tra l’altro) e mi ha dato non solo grosse soddisfazioni ma mi ha fruttato anche un sacco di complimenti!
    Che sono da girare a te, naturalmente. 😉
    Non vedo l’ora di provare altre delle tue ricette, grazie ancora e alla prossima! 🙂
    Margherita

    1. Avatar

      Guarda sono proprio contenta ti siano piaciute e grazie mille per le belle parole e la fiducia! Se vuoi mandarmi via mail una foto la metto nella pagina delle mie ricette fatte da voi …
      Grazie ancora e buona Pasqua

  10. Avatar

    Ciao Terry! Ho fatto anche io queste brioches tue-e-di-Sandra; devo dire che erano buonissime e le rifarò altre volte ancora. Ho usato un infuso ai frutti di bosco molto profumato, e spalmato la pasta-brioche con la “cremina all’arancia”…
    Se volessi mandarti le foto, che naturalmente ho fatto…, come posso procedere? Cliccando su “Contattami” mi riporta su Outlook che non ho. Dove trovo il tuo indirizzo mail? O sono cecata e non lo vedo?
    Ciao. Mafi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *