Carnevale – Ravioli dolci di ricotta e Confettura di castagne

Buongiorno.

Oggi l’umore è tornato a livelli quasi normale, al contrario del tempo che invece minaccia neve!
Va beh non si può avere tutto dalla vita.
Ieri ero davvero incavolatissima, per usare un eufemismo. E in genere quando sono incavolata per me una valvola di sfogo è andare in cucina e mettere le mani in pasta. Quindi ieri, ho accantonato l’impastatrice e mi sono messa a maltrattare i miei impasti, li ho sbatacchiati con molta forza e veemenza sul piano di lavoro.
Qualcosa ho già sfornato e pappato, tipo la Focaccia di scarola, mangiata ieri sera per cena.
Poi ho fatto altre sorprese che vi mostrerò nei prossimi giorni.
Poi un altra cosa pappata in parte sono questi ravioli dolci che ho trovato sul blog di Kiara, lei le ha chiamate Crestine, per me sono ravioli. Io ho fatto metà dose. La caratteristica di questi Ravioli dolci di carnevale, è nell’impasto fatto con la ricotta, senza zucchero, nè uova. Mi è piaciuta molto per la morbidezza della pasta una volta cotti, molto delicati. Se vi fidate di me provateli. La dolcezza del ripieno sopperirà alla mancanza di zucchero nell’impasto, secondo me sono perfetti così. Io li ho farciti in parte con della crema di marroni, altri con una marmellata di mirtilli che vagava nel frigo da mesi e altri ancora con della nutella. A voi la fantasia di scegliere il vostro ripieno, potete anche fare della crema normale o al cioccolato … o a una composta di pere o di mele … insomma date sfogo alla fantasia. 🙂

Con questa ricetta partecipo al contest Una fetta di paradiso Una copia? Si grazie

Ingredienti:

150gr di farina 00
100gr di burro
150gr di ricotta
1 pizzico di sale
mezza bustina di lievito per dolci
confetture o creme per il ripieno
zucchero a velo per spolverare
Procedimento:
Ho lavorato il burro ammorbidito con la ricotta in una ciotola. Ho messo la farina sul piano di lavoro, con il pizzico di sale e la mezza bustina di lievito. Ho unito la crema di burro e ricotta e impastato per bene e a lungo. Ho fatto una palla e messo in frigo a riposare una mezz’oretta.
Ho poi steso a mezzo cm e formato dei dischi di circa 10cm di diametro, messo dentro un cucchiano della mia crema di marroni, inumidito i bordi con pochissima acqua e chiuso, sigillando bene i bordi.
Poi ho fatto dei quadrati con la rotella di circa 10×10 e messo dentro un bel cucchiaino di nutella, chiuso come sopra.
Infine ho fatto dei piccoli quadrati di 5×5, sempre con una rotella e messo dentro mezzo cucchiaino di marmellata e sigillato anche qui per bene i bordi.
Io ho fatto tre forme diverse per riconoscere poi i ripieni, voi regolatevi come volete.
Ho messo le mie forme sulla placca del forno, ricoperta con carta forno e infornato a 180° per circa 20 minuti.
Li ho poi spolverati di zucchero a velo.
Davvero buoni e veloci da fare, poi cotti al forno … sono leggeri.

 

Print Friendly, PDF & Email

29 pensieri su “Carnevale – Ravioli dolci di ricotta e Confettura di castagne”

  1. Avatar

    eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii…………………..sono fantastici e buonissimi……………domani compro ricotta e vaiiiiiiiiiiiiiiiii………..grazie :*

  2. Avatar

    e certo che sono buoni…….mannaggia non devo venire a vedere…..sai che mi fa male…metto su troppi chiliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii .Questo è in ogni caso un mio problema,tu continua a postare che io mi ingozzo anche solo a vedereeeeeeeeeeeeeee…….ciao bella

  3. Avatar

    Terry…
    mi sembrava di aver letto che i ravioli erano senza zucchero,uova e burro,ma poi negli ingredienti ho visto scritto 100gr di burro…da impastare con la ricotta…….

    baci Anna

    1. Avatar

      No il burro c’è però lo puoi anche sostituire con circa 50gr di olio di mais … a parte il buon saporino del burro non dovrebbe cambiare di molto la consistenza. Prova 😉

  4. Avatar

    Come te anch’io se son nervosa impasto e sbatacchio a destra e a manca 😉
    Questi ravioli hanno un impasto molto interessante, avrei della confettura di pere e uva perfetta per il ripieno… Grazie e a presto!

  5. Avatar

    Ciao carissima, che fame mi fai venire con questa ricetta! Da provare….a proposito, ho provato alla fine la tua torta dei vasetti, con il procedimento che hai suggerito di montare gli albumi a parte e aggiungerli dopo. E’ venuta favolosa! Io ho fatto qualche leggera modifica, ma avevi ragione, finisce subito. Se vuoi sbirciare com’è venuta, eccola qui. (ovviamente ti ho citata) Un bacio e continua così.
    http://stregaveravitadiunastregamoderna.blogspot.it/2013/02/torta-dei-vasetti-ma-piu-morbida.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *