Dolci – Ciambella soffice al cioccolato

28 Comments

Buongiorno a tutti e buon martedì. Giornate molto intense, ieri è stato il mio compleanno e a tal proposito, ringrazio davvero tutti tutti quelli che mi vogliono bene e mi hanno fatto sentire tutto il loro affetto!! Sentire quante persone mi stimano e hanno voluto trovare anche un solo minuto per mandarmi un messaggio ….. in pubblico o in privato …. GRAZIE!!! Davvero di cuore, grazie a tutti. ♥

Dopo la domenica con il maestro Giorilli e dopo la piccola vacanzina, ieri sono stata a Cremona, ospite del comune e della Sperlari. E’ stata una giornata molto piacevole, in cui ho avuto modo di conoscere delle amiche Bloggalline, come me. Ma di questo ne parleremo in un post dedicato a questo evento. Oggi vado di corsa perchè c’è da festeggiare il mio compleanno con la mia famiglia e la cucina mi aspetta. Vi lascio però una ricetta, di cui avevo già pronto il post, non credo vi dispiacerà provare anche questa versione.

Questa è la ricetta della Fugassa veneta che trovate anche QUI, però è la versione al cioccolato, con dentro delle gocce di cioccolato e una copertura di granella di zucchero e cioccolato a scaglie fondente. Come vi avevo già detto, è una ricetta che faccio spesso, cambiando lo stapo oppure gli aromi. Al posto dell’aroma spumadoro, qui ho messo del buon rum, ci sta benissimo e regala un saporino davvero intenso. Ne faccio anche altre versioni ma magari ve le svelo un’altra volta. Vi faccio copia/incolla della Fugassa, tanto il procedimento è lo stesso.

Ingredienti: Primo impasto
120gr di pm al raddoppio (oppure fare una biga con 5gr di ldb+80gr di farina+40gr di acqua tiepida, sempre al raddoppio)
50gr di acqua tiepida

250gr di farina manitoba W400
3 tuorli di uovo
1 uovo intero
100gr di burro a temperatura ambiente
80gr di zucchero
55gr di acqua tiepida

Mettere la pasta madre nell’impastatrice insieme ai 50gr di acqua e far girare con la frusta a k, fino a completo sciogliemento della pm.
Intanto sciogliere lo zucchero in 30gr di acqua (dei 55gr previsti sotto).
Alla pasta madre ormai sciolta, aggiungere alternando la farina e lo sciroppo di zucchero, con la frusta in movimento velocità 1, aspettando che abbia incorporato la quantità precedente prima di procedere ad aggiungere altro. Finito lo sciroppo alternare con le uova (tuorli e uovo intero) leggermente sbattute. Sempre poco alla volta alternato al resto della farina.

A questo punto aumentare i giri al 2 e lasciare che l’impasto si aggrappi alla frusta. Sostituire la frusta con il gancio. Far ripartire sempre sul 2 e aggiungere il burro, pezzettino alla volta e aspettando sempre che abbia incorporato il primo, prima di aggiungerne altro. Vedrete che l’impasto è incordato e tutto attaccato al gancio. Per ultimomettere i rimanenti 25gr di acqua, goccia a goccia.

Formare una palla e mettere nella ciotola a lievitare fino a più del raddoppio. Io l’ho lasciata nel forno con la lucetta spenta per più di 12 ore ma qui sapete che è solo indicativo. Ognuno si regolerà a secondo della propria temperatura.

Fugassa
Ingredienti: Secondo impasto
100gr di farina manitoba W400
2 tuorlo di uovo
60gr di zucchero
60gr di burro a temperatura ambiente
15gr di miele
12gr di burro di cacao (oppure 30gr di cioccolato bianco)
1 cucchiaino di latte condensato
1 cucchiaino di Crema di arancia
1 bacca di vaniglia
1 bicchierino di rum
4gr di sale
25gr di latte a temperatura ambiente

150 g di gocce di cioccolato congelate

Poco latte, zucchero in granella per decorare

Procedimento:
La sera, dopo aver messo a nanna l’impasto mettere lo zucchero del secondo impasto in una ciotolina, aggiungere la crema di arancio (se non l’avete va bene anche la scorza grattuggiata della parte colorata di una arancia) e i semini della bacca di vaniglia. Mischiare bene e coprire con pellicola fino al giorno dopo.

Io vi consiglio di prepararvi tutti gli ingredienti davanti a voi, già pesati, prima di cominciare il secondo impasto.

Al mattino (o a lievitazione avvenuta) rimettere nell’impastatore il primo impasto, montare il gancio e far girare al minimo, poi aumentare fino al 1 fino a quando vedrete l’impasto che si arrampica di nuovo.
Intanto sbattere leggermente i tuorli con lo zucchero aromatizzato.

Far sciogliere il cioccolato bianco o il burro di cacao al microonde per alcuni secondi insieme al miele. Aggiungere poi il latte condensato.

Al primo impasto aggiungere poca farina alternata con i tuorli mischiati allo zucchero. Poi proseguire con il composto di cioccolato, miele e latte condensato, sempre alternando alla farina.

Vi raccomando sempre un cucchiaino alla volta alternato a poca farina e sempre aspettando che riprenda l’incordatura. Questo passaggio è molto importante, se perdete l’incordatura siete fritti. ci vuole pazienza e non abbiate fretta. L’impasto è vivo e vanno rispettati i suoi tempi, solo così vi ripagherà di un buon lievitato, soffice e leggero. Quindi non fatevi tentare di aggiungere tutto in fretta, ok?

A questo punto, quando la ciotola è bella pulita e l’impasto è attaccato al gancio, sempre sul 2 aggiungere il burro, sempre un pezzettino alla volta. A metà aggiungere il sale. Per ultimo il latte, sempre una goccia alla volta.

Io qui ne ho aggiunto 40gr anzichè i 25 previsti ma dipende molto dall’assorbenza della vostra farina. Cominciate ad aggiungere i 25 previsti, se vedete e ve la sentite aggiungete gli altri, altrimenti no. Più è morbido il vostro impasto e più avrete difficoltà a gestirlo ma nello stesso tempo avrete un lievitato più morbido e soffice. Magari come prima volta state alla ricetta base e poi le volte successive, se vi è venuto bene, osate … Per ultimo aggiungere le gocce di cioccolato, fredde di freezer, distribuendole uniformemente. Non maneggiate troppo, altrimenti si sciolgono e danno un brutto colore all’impasto.

Dare dei giri di stretch and fould, chiudendo alla fine sotto, coprire o con la cella di lievitazione (se l’avete) oppure mettere in una ciotola, coprire e posare in un luogo caldo, a circa 28 gradi, magari nel forno con la lucetta accesa, per circa 30 minuti.

Girare quindi l’impasto su se stesso prima da un lato e poi dall’altro, girando di 90gradi. Come spiego in tutti i lievitati fatti finora ad esempio Qui.
Questo serve a dare forza al nostro impasto.

E’ importante usare gli stampi di carta che potete anche comprare on line in vari siti di prodotti per pasticceria, perchè una volta sfornato dovrete infilzarli (anche con dei ferri da maglia) e girarli a testa in giù. Questo perchè è un impasto talmente soffice che si affloscerebbe su se stesso. Invece così l’impasto si distende e il burro si asciuga.

Io ho messo l’impasto, ben “pirlato” in due stampi da 500g e visto che mi era avanzato 150 g di impasto, l’ho messo in un piccolo stampo a stella, ho lasciato a circa 30gradi fino a che ha raggiunto il bordo dello stampo stesso.

Ho intiepidito il latto, spennellato la sommità, messo un pò di zucchero  in granella e delle scaglie di cioccolato fondente.

Ciambella soffice al cioccolato 0

Infornare a 160° per circa 30 minuti. E’ valida la prova stecchino che deve uscire asciutto. Io ho usato uno stecchino grosso da spiedo.

Appena sfornato infilzare alla base dello stampo con due aghi da maglia e messo a testa in giù tra due scatole di uguale altezza fino a completo raffreddamente. Ci vorranno almeno 6 ore.

Prendere una busta di quelle tipo cuki, spruzzare di alcool puro a 90° (quelli per i liquori per intenderci) mettere dentro la Fugassa e lasciare ALMENO due giorni prima di gustarla, chiudendo con un laccetto. Se siete tentati di assaggiarla prima vi renderete conto (ammesso che ne mettete via un pezzettino per due giorni dopo) che dopo due giorni avrà acquisito un sapore più pieno, un profumo più intenso … fidatevi!

Ciambella soffice al cioccolato (12)Nello stampo da ciambella, è venuto un pò storto, più alto da un lato e più basso dall’altro ma … fa niente, no?

Ciambella soffice al cioccolato (14)

Vi metto dei tempi indicativi

3 ore per la pm al raddoppio (oppure 1 ora per la biga con il lievito di birra)
Mezz’ora circa di impasto con il ken
12 ore per il primo impasto
Mezz’ora circa per il secondo impasto con il ken
6 ore circa per la lievitazione in forma.

Ciambella soffice al cioccolato (19)

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di settembre di Panissimo della mia amica Sandra e della Barbara, questo mese ospitata dalla Sandra.

finale di stagioneCon questa ricetta partecipo anche al contest “di cucina in cucina” di Barbara di settembre, questo mese dedicato ai “lievitati da colazione” e ospitato nel blog “La passione di Laura

images

Print Friendly

Related posts:

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

28 Responses to “Dolci – Ciambella soffice al cioccolato”

  1. Emmettì

    Io invece scopro solo ora che ieri era il tuo compleanno :-(((( e allora ne approfitto, se pur con ritardo, per farti tanti tanti tantissimi cari auguri!!!
    Per tutto ciò che vuoi, dolce Terry, per tutte le cose belle che hai in serbo nel cuore e per tanti e tanti anni ancora da Vivere con chi ami! ♥

    Questa fugassa in versione cioccolatosa è degna delle tue magie con i lievitati!!!!
    E la sofficità sembra uscire dallo schermo in quell’ultima foto della fetta! :-))))))))))

    Un abbraccio stritoloso ed un bacio grandissimo!
    A presto!!!! :-)))))))))))))

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Come sei sempre carina nei tuoi commenti Emmettì! Grazie davvero con il cuore, di desideri ne avrei pochi in realtà e spero che almeno quelli si possano realizzare, purtroppo non sempre dipendono da noi … E’ fantastica, ormai non so quante volte l’ho fatta, mi piace viziarmi a colazione, è l’unico dolcetto che dovrei permettermi ma spesso sgarro, mannaggia alla gola. Tanti baci a te e speriamo di poterci rivedere presto, ne avrei tanta voglia. A presto

      Rispondi
  2. Federica

    tesoro bello io davanti ai tuoi magnifici lievitati sospiro e sospiro.
    ma che nuvola soffice è questa ciambella cioccolatosa?
    altro che aspettare la colazione di domani, io ci farei anche cena insieme ad una bella tazza di latte tiepido.
    mi salvo subito la ricetta, sperando mi torni un po’ di voglia, ho abbandonato troppo i lievitati :(
    un bacione grande, buona serata

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Come? Perchè? Devi fartela tornare al più presto tesoro, forza forza!! Questa potrebbe essere lo spunto giusto per riprendere, è talmente buona che hai ragione, è adatto a tutte le ore. Ti abbraccio forte forte

      Rispondi
  3. edvige

    Dolci, cara amica devo passare oltre già quest’estate non ho saputo resistere ai gelati ma ora….buona serata mia cara.

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Ti capisco però lo sai che un tuo saluto mi fa sempre piacere. Ciao Edvige cara, buona domenica

      Rispondi
  4. Silvia Brisi

    Omamma, e adesso quale faccio delle due?? Mi sa che con questa faccio felice anche il marito!!
    Spero tu abbia passato un compleanno favoloso con la tua famiglia, ma sono certa di si!! Ancora tantissimi auguri e complimentiiiiii!!!!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Si Silvia, il mio primo compleanno da nonna me lo sono proprio goduta e ho fatto tante foto, così quando sarà grande Christian le vedrà. Sai cosa devi fare? Devi fare questa e anche l’altra, meritano entrambe. Sono sofficiose e spariranno in un attimo, ne sono certa. Ti abbraccio e grazie ancora tesoro

      Rispondi
  5. gaia sera

    Terry la tua ciambella è strepitosa. Semplicemente bellissima 😳😳😳

    Rispondi
  6. Tam

    e però io ti voglio bene anche se vedo solo ora che è stato il tuo compleanno, quindi ti stritolo in un abbraccio forte forte e ti sbaciucchio tutta :))))))
    auguri beddha!
    (ps. che invidia il tuo corso con Giorilli!)

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      E io me li prendo tutti i tuoi sbaciucchiamenti, anche se in ritardo … il corso con Giorilli è stato davvero emozionante, sto cercando di replicare e vedere cosa ho capito. Prossimamente su questi schermi. Ricambio lo stritolo tesoro bello

      Rispondi
  7. Marghe

    Innanzitutto augurissimi di cuore, anche se in ritardo, per il tuo compleanno Terry!
    Spero tu abbia festeggiato alla grande :) e anche la visita a Cremona dev’essere stata una bellissima e profumatissima esperienza!
    Questa ciambella è FAVOLOSA!
    Un abbraccio stretto <3

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Grazie Marghe, si, ho festeggiato con i miei cari e il mio cucciolo tra le braccia che guardava incuriosito la torta con la candelina accesa. :) Questa ciambella è da provare, sofficiosa e buonissima. Un abbraccio anche a te e buona domenica

      Rispondi
  8. SABRINA RABBIA

    TANTI AUGURI CARA, NON LO SAPEVO!!!!DELIZIOSO QUESTO DOLCE, MI VIENE L’ACQUOLINA IN BOCCA SOLO A VEDERLO!!!!!BACI SABRY

    Rispondi
  9. Lilli nel paese delle stoviglie

    io mi rallegro di aver passato con te il tuo compleanno! che meraviglia questa ciambella, quelle scaglie di cioccolato son un invito a nozze, come è andata con il tuo piccolino? cuore di nonna, buona serata cara!

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Grazie Lilli, anche a me ha fatto piacere rivederti e passare una giornata insieme. Con il cucciolo è andata alla grande, è troppo coccolone. Questa la dovresti provare, sono certa ti piacerebbe A presto tesoro

      Rispondi
  10. Daniela

    Caspiterina!!!!!!!!! Una visione 😀
    Un bacio

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Guarda che tu devi provarci, io sono sicura che ci riusciresti, sei troppo modesta. Un bacione a te

      Rispondi
  11. Mila

    Beh meglio tardi che mai: AUGURI DI BUON COMPLEANNO!!! E complimenti per la stupenda ciambella

    Rispondi
  12. Fabi Fabipasticcio

    Intanto, auguroni in ritardo per il tuo compleanno
    Complimenti anche per questa versione stupenda della fugazza.
    Sei una giramondo e una instancabile panificatrice…me la regali un pizzico della tua energia?
    Un abbraccio e a rileggerci presto sempre tra ricette e sorrisi

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Dici? Io a volte mi sento distrutta ahahahahah, vorrei averne di più di energia, altro che! Grazie mille cara Fabiana, un abbraccio anche a te, a presto

      Rispondi
  13. sandra

    ma tu non è che giri un pochino troppo ultimamente?
    sei sempre in movimento mia preziosissima Terry. il nipote nuovo, il compleanno, il maestro Giorilli, la Sperlari….ora organizziamo una rimpatriata a metà strada, infiliamo tutte in casa di qualcuna e non usciamo per tre giorni, stiamo là ad ammazzarci di cibo, di chiacchere, di abbracci, di risate…. che ne diresti?
    la fugassa me la ricordo bene, ma proprio proprio bene, questa invece mi manca…..dovremmo porre rimedio.
    ti abbraccio tesoro grande!
    Sandra

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Che ne direiiiii? Che mi sembra un ottima idea! ok, organizza che io ci sono di sicuro! Sai come mi chiama mia mamma e come mi ha sempre chiamato? Gambelunghe … un pò perchè sono lunghe davvero e un pò perchè mi piace un casino andarmene a zonzo. Buona eh la Fugassa? Quando la rifai nella tua cucina? Aspetto e intanto ti mando un abbraccio enormissimo!

      Rispondi
  14. laura flore

    Cara Terry, grazie di cuore per questo splendido lievitato, per me è un grande onore averti nella lista dei partecipanti, appena posso inserisco in gara questo meraviglioso lievitato!
    Tanti auguri per il tuo compleanno,ti auguro di realizzare tutti i tuoi sogni!
    Un caro abbraccio e ti auguro un felice week-end!
    Laura<3<3<3

    Rispondi
    • ipasticciditerry

      ipasticciditerry

      Tutti i miei sogni mi piacerebbe proprio … mi acconteteri di soddisfarne uno solo ma sembra impossibile e perciò vivo godendomi quello che di bello mi capita nella vita. Grazie infinite Laura, a presto

      Rispondi

Leave a Reply