Dolce – Torta delle rose al caffè nocciolato

L’altro giorno ho fatto un bel bagnetto dolcificante alla mia pamina. Non avendo trovato la solita manitoba al supermercato, ne avevo usata un’altra per fare i rinfreschi e “lei” mi sembrava un po’ strana, quasi ingrigita. Quindi ho sospeso subito i rinfreschi con questa manitoba e sono tornata alla mia solita. Nonostante tutto, mi sembrava sofferente e allora le ho fatto un bel bagnetto, così come spiegato benissimo Qui, inutile che ve lo riporto. Poi l’ho legata (QUI trovate come fare) e subito ho visto che in poche ore, lo spago “tirava” e mi ha fatto saltare il coperchio della ciotola che uso per la legatura. Pochi grammi li ho rinfrescati e li ho messi in frigo, dopo un paio di ore, mentre con il resto ci ho fatto questa buonissima Torta delle rose, un pochino diversa dal solito; al caffè nocciolato.

Io adoro la Torta delle rose, era da un po’ che non la facevo. La pamina (per chi non lo sapesse è il nome della mia pasta madre) si è ripresa alla grande, stavolta non ho fatto come al solito doppia lievitazione, la prima in ciotola e la seconda in forma, ma direttamente la lievitazione in forma. Tanto, ho pensato, è per la mia colazione e va bene anche così. Scegliete voi se farla o meno. La differenza? Con doppia lievitazione gli alveoli sono molto più grandi ed è un pochino più leggera. Volete la ricetta? Ecco qua la mia Torta delle rose al caffè nocciolato, tutta per voi.

Ingredienti per uno stampo da 26 cm
100 g di pasta madre
100 g di farina 0
40 g di acqua

150 g di caffè nocciolato (se non l’avete potete sostituirlo con caffè normale e aggiungere poco cacao)
100 g di zucchero
3 tuorli
30 g di olio
350 g di farina 0
Un pizzico di sale

Per la crema di burro
100 g di burro
100 g di zucchero
10 g di caffè nocciolato in polvere

50 g di gocce di cioccolato
Poco latte per spennellare

Procedimento:
Rinfrescare di nuovo la pasta madre, dopo la legatura e aspettare il raddoppio.

Torta delle rose al caffè nocciolato

Preparare il caffè; il mio è una miscela di caffè al cioccolato di nocciole, molto buono e profumato. Se non l’avete o non lo trovate, potete usare del comune caffè e scioglierci dentro del cacao o del cioccolato.

Torta delle rose al caffè nocciolato (25)

Poi mettere tutto (tranne gli ingredienti per la crema di burro) all’interno del boccale del bimby (o di un mixer/impastatrice oppure impastare a mano, come volete), impastare funzione spiga per circa 3 minuti. Formare una palla, coprire e preparare la crema di burro. Mettere burro, zucchero e caffè in polvere, all’interno del boccale pulito e formare una bella crema. Se fate a mano sbattete, fino a ridurre tutto in crema.

Stendere la palla di impasto in un rettangolo di circa 40×35. Sopra spalmarci la crema di burro, in modo uniforme e sopra ancora sistemarci le gocce di cioccolato. Arrotolare il rettangolo dalla parte più lunga. Tagliare prima a metà e poi ancora a metà. Quindi avrete otto rotoli di pasta.
Sistemare della carta forno, prima bagnata e poi strizzata, all’interno del vostro stampo. Posizionare gli otto rotoli di pasta, chiudendoli sotto, per evitare che il burro fuoriesca.

Torta delle rose al caffè nocciolato  26

Aspettare il raddoppio. A me ci sono volute sei ore ma sapete che non è detto che a voi ci metta lo stesso tempo.

Torta delle rose al caffè nocciolato 27

Spennellare con poco latte e infornate a 180° per circa 30 minuti. Se volete spolverate di zucchero a velo.

Jpeg

Il risultato è una pasta soffice e morbida, con un profumo intenso di caffè e cioccolato. Se volete servirla per un dopo pranzo potete fare una salsa al cioccolato con
150 g di cioccolato fondente
30 g di burro
100 g di latte
Semplicissimo: far fondere il cioccolato, aggiungere il burro e poi il latte, portare a bollore, girando spesso ed ecco una buonissima Salsa al cioccolato da colare sopra ad ogni rosa. La foto però non ce l’ho da farvi vedere 🙁

Jpeg

Vi piace la mia nuova alzatina?

JpegQuesta ricetta la porto alla raccolta di Panissimo di Sandra e Barbara,

del mese di aprile, ospitata dal mio blog, I pasticci di Terry

finale di stagione

Print Friendly, PDF & Email

20 pensieri su “Dolce – Torta delle rose al caffè nocciolato”

  1. Avatar

    La tua pamina si è riprensa alla grandissima e partirei alla grande anch’io stamattina se ad accompagnare il mio caffè avessi una delle tue magnifiche “rose” 🙂
    Un bacione tesoro, buona giornata

    1. ipasticciditerry

      Ci sono delle mattine in cui in effetti si fa fatica a carburare … virtualmente te ne mando una adesso, va bene lo stesso per merenda? Grazie Fede, un bacione anche a te

    1. ipasticciditerry

      Anche tu giornata storta? E che era l’altro giorno, tutte inverse? Forza ragazze, forza, bisogna riprendersi e andare avanti. Grazie Mimma, un bacione anche a te

  2. Avatar

    È una settimana che sto a pane ed acqua per colpa dell’influenza intestinale e vedere sta goduria mi fa mancare le forze….è strepitosa!!! adoro il caffè e adesso devo cercare questo aromatizzato alla nocciola per provarlo. Brava. Bacio

    1. ipasticciditerry

      Penso al super si trovi sai? Grazie Rosalba, anche tu con l’influenza? Una catacombe quest’anno cavolo!! Un bacio tesoro, a presto

  3. Avatar

    Anche a me è capitata la stessa cosa!! Cambiando farina si è un po’ ingrigita e mi sembrava sofferente!!
    Anche io bagnetto e legatura (ho seguito alla lettera il tuo post) e mi sembra si sia risollevata!! Per curiosità, che farina te l’ ha fatta patire? Io mi sono trovata in questa situazione usando quella de Lo Conte, le farine magiche, ultimamente trovo solo quella, prima usavo o spadoni o Chiavazza.
    Tornando alla tua torta di rose . . . meravigliosa!! E’ da tanto che la voglio fare!! Grazie per la super ricetta ingolosita!!
    Buona giornata Terry, prendo una rosellina per dopo pranzo e ti mando un bacione!!

    1. ipasticciditerry

      Era quella con la bandiera americana …. no ricordo, forse Spadoni? Io di solito uso la Chiavazza. La LoConte la uso per fare i panettoni e con quella non mi da problemi. Sai cosa? E’ troppo “dura” e si fa fatica a impastare. Grazie mille Silvietta, un bacione a te

  4. Avatar

    La tua pamina va alla grandissimaaaa ! Nessun dubbio al riguardo. Adesso che mi son lanciata con i lievitati….son pronta anche per la torta delle rose. Ma niente coffee per me che non lo sopporto. Meglio crema pasticcera. Un bacione

    1. ipasticciditerry

      Buonissima anche con la crema pasticcera. Sai che anche io non sopporto il caffè da solo e invece nei dolci mi piace molto? Strana stà cosa, vero? Quando l’hai provata poi fammi sapere eh?! un bacione a te

  5. Avatar

    Mi paice un sacco questa idea di usare caffè nell’impasto e anche nella farcitura!
    si vede che queste idee provengono da una persona golosa… 🙂
    bravissima Terry. ciao!!!!!!!!!

    1. ipasticciditerry

      Vero? Sono una golosona, che ci posso fare? Sai che profumo intenso che ha? Anche nei giorni a venire, molto buona, mi è piaciuta un sacco. Grazie mille ele, un bacio

  6. Avatar

    Che gola Terry, la torta delle rose in versione classica mi piace da impazzire, ma questa ha una marcia in più!!
    Anche io ho notato che cambiando la solita farina di rinfresco lei si lamenta, quindi preferisco darle sempre la stessa che tra l’altro e biologica (così sono quasi certa che dentro non ci siano schifezze)… Che viziate!
    Baci!

    1. ipasticciditerry

      Eh ma ci conviene trattarle bene le nostre pamine, visto i doni che ci fanno!! Che dici? Grazie Silvia, questa la devi provare, è davvero molto buona e profumata

  7. Avatar

    Ai delle manine davvero curative..guarda che meraviglia O_O
    Direi che la pamina si è ripresa alla grande e ti ha garantito delle colazioni da regina 🙂
    ps: foto sempre + belle, complimenti!

    1. ipasticciditerry

      Grazieeeee!!! Ci tengo alle foto e sono contenta anche io dei risultati. Vedessi che pane meraviglioso ha fatto mio marito oggi con la mia pamina!!! Superlativo davvero, se riesco lo pubblico settimana prossima. Grazie ancora Consu, un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.