Dolce – Torta delle rose con lievito naturale

Buongiorno a tutti!

Oggi dopo tutti i gelati che vi ho mostrato, voglio presentarvi una ricetta adatta alla colazione ma anche alla merenda. Di una bontà e una sofficità pazzesca. Io l’ho sempre cotta nella pentola fornetto sul fuoco, stavolta ho voluto cuocerla nel forno in una teglia. Il risultato non cambia di molto, forse al forno resta più morbida ma non è detto … la morbidezza può anche essere dovuta all’umidità che c’era più o meno in quel momento.
Nei giorni scorsi, complice anche il tempo ballerino mi sono divertita con i lievitati. Ho fatto anche un pane strepitoso e insolito, di cui vi presenterò la ricetta nei prossimi giorni. Un pane molto gustoso e con un ingrediente particolare …
Sapete che avevo messo a riposo la mia pasta madre, legandola come vi avevo scritto Qui. Ieri l’ho rinfrescata e legata di nuovo, così per un altro mesetto sono a posto e con gli scarti sto facendo un altro tipo di pane ma naturalmente è ancora in lievitazione e vediamo cosa viene fuori. Questo ve lo presenterò settimana prossima, se vi interessa tenete d’occhio il mio blog e ne parleremo.
Come tutti i prodotti con lievito naturale dovrete organizzarvi per tempo perchè sapete che la pasta madre e il lievito liquido hanno i loro tempi e più che aiutarvi con il frigo non potete fare per cuocere quando è più comodo per voi. Vi metterò i miei orari per darvi un punto di riferimento. Nel frigo l’impasto è maturato ma non è lievitato, tutta la lievitazione è avvenuta a t.a. perciò regolatevi. Vi consiglio però di mettere in frigo il vostro impasto, ne guadagnerà in leggerezza e digeribilità.
A me è capitato di fare la torta di rose sia con la pasta madre che con il lievito liquido e prima ancora la facevo con il lievito di birra, perciò vi metterò le dosi di ciascun lievito. almeno non avrete scusanti per provarla 😉
Ingredienti:
ore 10 – primo rinfresco
10gr di lievito liquido
10gr di acqua tiepida
10gr di farina manitoba W330
ore 14 – al raddoppio preparare un lievitino così
30gr del vostro lilì (lievito liquido sopra) oppure 30gr di pasta madre oppure 2gr di lievito di birra
150gr di latte tiepido
150gr di farina 0
Ore 18 – al raddoppio (per tutti i lieviti dovrebbe metterci circa 4 ore) aggiungere
200gr di farina 0
50gr di zucchero
50gr di burro fuso e freddo
3 tuorli
1 pizzico di sale
aromi a piacere – io messo Crema di agrumi 1 cucchiaino di quella all’arancia e mezzo cucchiaino al limone – i semini di una bacca di vaniglia
Crema di nocciole per la farcitura o a piacere marmellata o burro fuso e zucchero
Procedimento:
La preparazione è molto semplice e non richiede incordatura. io l’ho fatta con il bimby ma basta anche un mixer se non avete l’impastatrice. Oppure anche a mano, è una torta molto anarchica e potete prepararla in mille modi e con mille farciture e aromi, vi darà sempre un risultato diverso, fermo restando la struttura della mollica.
Ho preso il mio lievitino, ho unito la farina, il burro e lo zucchero 1 minuto/velocità 3
Poi i tuorli, uno alla volta intanto che il bimby girava.
Ho formato una palla, chiudendo sotto l’impasto e messo in ciotola con il coperchio, oppure potete coprire con pellicola, che non resti all’aria insomma.
Ore 21 – Dopo aver lasciato circa tre ore a t.a. ho messo in frigo fino al giorno dopo.
Ore 12 del giorno dopo – Ho tolto la ciotola dal frigo e lasciato a t.a. fino alle 18
Ore 18 – ho formato un bel rettangolo di circa 57×40 (ebbene si, l’ho misurato per voi!) ho spalmato la mia crema alla nocciola e arrotolato dal lato lungo.
Ho preso la mia teglia, l’ho rivestita di carta forno. Ho tagliato a distanza di 8 cm circa ricavando 7 rose, le ho chiuse sotto, unendo i lembi della pasta così la crema non fuoriesce bruciando il fondo.
Ho posizionato le mie rose a distanza regolare e lasciato lievitare.
Ore 22 – le rose erano arrivate a lievitazione.
Ho acceso il forno a 170° e infornato, senza aspettare che fosse caldo. Questo è un metodo che uso spesso con i miei lievitati dolci, trovo che il forno scaldandosi piano aiuti lo sviluppo ulteriore dei dolci.
Ho lasciato cuocere per circa 30 minuti. Siccome per me è un dolce per la colazione, l’ho diviso in tre pezzi, due li ho avvolti nella stagnola e congelati e l’altro l’ho lasciato fuori, chiuso in un portadolci, di quelli di plastica con il coperchio. si conserva benissimo per circa 4/5 giorni.
Che ne dite? Fa gola vero?
Con questa ricetta partecipo alla raccolta mensile di Panissimo di

 

Print Friendly, PDF & Email

61 pensieri su “Dolce – Torta delle rose con lievito naturale”

  1. Avatar

    Terryyyyyyyyyyyyyyyy!!!!!!

    Già mi prudono le mani… devo assolutamente farla, e ne approfitto del fatto che il mio li.li è bello arzillo perché ho panificato da poco :))))))

    E non vedo l’ora di vedere il tuo pane che è in lievitazione…

    Grazie Terry!!! Ti abbraccio forte

    1. Avatar

      Lo vedo solo ora!!!!!!!

      Molto bello il riquadro in alto a destra del “prossimamente”!
      Ho già adocchiato quello in basso a destra… ;))

      Questo blog diventa sempre più ricco e più bello.
      Brava Terry e soprattutto: grazie!!
      :* :* :* :* :* :* :*

    2. Avatar

      Ciao M.Teresa! Dai dai impasta allora, è buonissima! Uhhh sapessi anche il pane di ieri che spettacolo … mio marito continuava a guardarlo ammirato! Sono felice del risultato ma quello ve lo pubblico settimana prossima. Domani posto quello in alto che hai notato tu … sapessi cosa c’è dentro … un ingrediente strano e particolare ma che dà una morbidezza e un sapore … buonissimo davvero!
      Grazie M.Teresa dei complimenti al mio blog, non l’avevi notato prima perchè non c’era. Ho aggiunto lo spazio dopo il tuo primo messaggio, non ti sfugge niente e sono contenta. Vuol dire che lo “guardi” il mio blog … non passi di corsa e via. Ho preso spunto dallo Zio, spero non se la prenda per avergli copiato l’idea … Cerco di curarlo con amore il mio blog, del resto è la mia “casetta delle ricette” e mi piace che sia sempre più accogliente per me e per voi …
      Ti abbraccio e aspetto la tua torta delle rose 😉

  2. Avatar

    E’ FANTASTICA! Adatta alla colazione, alla merenda e anche ad un bell’intermezzo fra pranzo e merenda aahahahahahhahahah

    Ma cosa mi fai vedere che sono a dietaaaaaaaaa!!!!!!!

  3. Avatar

    Maria!!!!!!!!!! Bellissima… io l’ho fatta con il lievito di birra ma mai con il lievito madre, non essendo sicura delle dosi… e ora mi porto anche questa ricetta in vacanza! Un bascione

  4. Avatar

    Terry è bellissima questa briosh..Tu mi tenti sempre con le tu ricette con lievito naturale. Questa è uno spettacolo e poi è davvero originale così preparata. Rimango in attesa di vedere il pane. Un bacio Terry

  5. Avatar

    stupenda, un piccolo capolavoro. L’ho fatta varie volta anch’io, a volte con L.M. e dà sempre grandi soddisfazioni.
    Sono curiosa di vedere la storia del lievito legato: me ne ha parlato un cuoco proprio alcuni giorni fa, ma senza darmi spiegazioni di come fare, quindi sono curiosissima!

  6. Avatar

    Che aspetto magnifico e soffice! Non so bene quando ma un giorno voglio provare anche io a fare la torta delle rose con la pasta madre.
    Mia suocera la fa molto buona ma con metodi molto “casalinghi” e con il lievito di birra, quando si raffredda completamente non è più la stessa cosa, non mantiene la morbidezza oltre poche ore.
    Baci!

    1. Avatar

      Infatti secondo me il lievito madre o liquido non ha eguali, i prodotti restano soffici e moorbidi molto più a lungo. Certo devi avere la pazienza di aspettare i tempi di lievitazione. Aspetto la tua allora, quando avrai tempo per farla. Ho letto da Valeria del tuo prossimo impegno, complimenti vivissimi. Un abbraccio

  7. Avatar

    Terry complimenti! questa torta di rose è strepitosa! al cioccolato non l’ho mai preparata e devo dire che mi manca anche il lievito madre… grande soddisfazione e anche grande bravura da parte tua… complimenti:*

  8. Avatar

    Che meraviglia!!!
    E’ una ricetta che vorrei fare da una vita ma non trovo mai il momento giusto….in realtà la ricordo quando la vedo nei vari blog!!!!
    Grazie mille di aver messo tutti i vari lieviti!!!
    Mi piace un sacco l’idea del riquadrino con i prox post…anch’io l’avevo “addocchiato” dallo zio!!!!!!

    Un abbraccio
    monica

  9. Avatar

    Terryyyyyyyyyyyyy io non posso commentareeeeeeeeee !!!!!!Lo sai …non posso nemmeno guardareeeeeeeee.E’ goduriosa,non dico altro e chiudo.SMACK

  10. Avatar

    La faccio spesso e mi sono accorta di non averla ancora messa sul blog….in genere la farcisco con la crema di burro e le gocce di cioccolato, ma devo provare con la crema di nocciole: potrei anche far molto felice mio figlio 😀 😀 😀
    Hai creato un capolavoro.
    Un bacio!

    1. Avatar

      Grazie Daniela! Anche io di solito la faccio con la crema di burro, classica! E’ vero, capita che fai spesso delle ricette e non te le ritrovi nel blog … io per esempio faccio un sacco di risotti e mi sono accorta, facendo l’elenco delle ricette, che ne ho postato uno solo!! Il tempo mannaggia … il tempo manca!
      Buona giornata e un bacione

  11. Avatar

    una rosa Terry, una rosa almeno per me! bellissima torta….grazie…
    stavo pensando che se fossimo vicine di casa sarei sempre a casa tua, DI SICURO, dovresti buttarmi fuori tu a un certo punto e sicuramente riusciresti a farmi ingrassare ancora! bellissima Terry!
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.