Zucchine alla poverella

Zucchine alla poverella. Queste zucchine nei miei ricordi di infanzia sono un must. Io sono sempre stata una bambina anomala: adoravo la verdure, in ogni modo e in ogni stagione. Devo dire che i miei due nipotini mi somigliano e si rubano le verdure dal piatto, da quanto ne sono ghiotti.

Ho scelto questa ricetta da lasciarvi per oggi, perchè le zucchine ormai sono a fine stagione e, anche se si trovano tutto l’anno, il sapore che hanno ora è diverso da quelle che nascono in serra. Devo dire che dalle mie parti le coltivano tutto l’anno, sotto le serre e forse è una delle poche verdure che compro anche fuori stagione, mi piacciono troppo. Zucchine alla poverella.

Ingredienti per 4 persone

600 g di zucchine

1 spicchio di aglio

poco aceto a piacere

menta a piacere

Procedimento:

Un ricetta antica e semplicissima da fare. Affettate le zucchine come volete, io a volte le faccio a rondelle, a volte a tocchetti, dipende dall’estro del momento. Mettere in una larga padella l’olio e l’aglio e profumare quest’ultimo. Aggiungere le zucchine, salarle subito e farle saltare velocemente, tenendole controllate che non si colorino subito. A cottura ultimata, basteranno una decina di minuti, aggiungere poche gocce di aceto, meglio se di mele. Lasciar sfumare, unire anche qualche foglia di menta a piacere e spegnere il fuoco. Non sono velocissime?

Buon inizio di settimana a tutti. Allora tutti rientrati alla base? Con oggi da noi cominciano anche le scuole e si ritorna alla routine. Anche per me le vacanze sono finite, con i pochi giorni a Gallipoli. Se mi avete seguito sui social avete visto che su cinque giorni, ne ho trovati tre di acqua … credo che il mal di tempo mi segua ovunque.

Fa niente, comunque sono stati giorni sereni e spensierati, con mia sorella e mia cugina, che abita là con gli zii. Qui il tempo è bello, caldo di giorno e fresco mattina e sera, non ci possiamo lamentare. Anche se questa settimana sono previste piogge ma l’acqua ci vuole, per i campi e i nostri boschi.

Bene, per oggi è tutto, ho parecchie ricette da proporvi in cui dovrete accendere il forno ma vi lascio godere ancora un pò di caldo e ci troviamo qui presto.

Print Friendly, PDF & Email

23 pensieri su “Zucchine alla poverella”

  1. Ma non ci credo!!!! Ho programmato proprio per oggi dopo pranzo la pubblicazione di un post a tema zucchine!!!!!!!
    Ma guarda un po’ il caso :-D.
    Ben tornata alle tue attività.
    Mi è spiaciuto vedere che il tempo non è stato molto clemente ma ho visto anche che non ti sei persa d’ animo ed hai vissuto appieno i giorni di vacanza.
    Un grande abbraccio!!

    1. Quando si dice la sintonia di anime ♥ Grazie Giò ma si, pazienza. Dopo un primo disappunto iniziale mi sono goduta le giornate come venivano e pace. Io amo il mare in tutte le stagione e con qualsiasi tempo, me lo sono goduta lo stesso. Un abbraccio a te tesoro

  2. Le zucchine non mancano mai sulla mia tavola, le amiamo tutti e riesco a farle mangiare anche a Pietro nascoste nelle polpette di zucchine. Ma le zucchine alla poverella sono il top!!!
    Con l’apertura della scuola ritorno anch’io sul blog….
    Baci

  3. Cara Terry, anche io appassionata di zucchine, le mangio in tutti i modi e incredibilmente non avevo mai sentito parlare di questa versione “alla poverella”, poverelle sì ma sicuramente buonissime! Mi dispiace che tu abbia preso maltempo, io come scrivevo qualche settimana fa invece ho preso un caldo terribile, da non respirare per lunghe settimane, e adesso questo temporale di oggi me lo sto godendo dal mio divano! ti abbraccio forte e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.