Pane con kamut e birra

Pane con kamut e birra. Questo è uno dei pani preparato il mese scorso, mentre stavo “panettonando” ho rinfrescato per due giorni di seguito la mia pamina e quindi mi trovavo con il solito quantitativo di esubero. L’ho messa a bagno in altrettanto peso di acqua e aggiunto la metà del peso di farina, preparando una polish molto morbida. L’ho fatta maturare in frigo e poi ho impastato, con della farina di kamut e della birra che avevo avanzato dalla sera prima. Il risultato?

Il pane che vedi in foto; croccante, con un alveolatura aperta, soffice e profumato. A me non viene mai lo stesso pane ogni volta che lo faccio … Non riesco mai a farlo uguale ma questo, di sicuro, è uno dei pani migliori che mi sia mai venuto! Spero di riuscire a replicarlo perché ci è piaciuto molto.

Il problema è che mentre sono lì che impasto magari cambio tipo di farina, metto più acqua o meno acqua. Se ho del liquido di governo della mozzarella, metto quello. Se ho della birra, come in questo caso, pure. Insomma sono proprio una pasticciona ma che ci posso fare? Adoro pasticciare!! Questo vi consiglio di replicarlo perché davvero è un ottimo pane. Eccovi la ricetta. Pane con kamut e birra.

pane-kamut-e-birra-9

Ingredienti:

polish con

200 g avanzi di pm non rinfrescata

200 g di acqua

100 g di farina manitoba

 

Fare un autolisi con

200 g di farina tipo 2

200 g di farina di kamut

200 g di acqua

 

Aggiungere

polish

150 g di birra (la mia era chiara)

150 g di farina tipo 2

10 g di sale fino

Olio e semola

Procedimento:

Come detto preparare una polish con i primi tre ingredienti. Lasciar maturare in frigo per 24 ore. Fare un autolisi, direttamente nella ciotola dell’impastatrice o del bimby. Ma anche in una ciotola normale, se intendete impastare a mano. Lasciare un oretta circa.

Aggiungere quindi la polish, la birra, la farina tipo 2. Impastare 5 minuti funzione spiga. Aggiungere il sale e impastare di nuovo per 5 minuti, funzione spiga. Deve venire un impasto incordato e morbido.

Oliare una ciotola con coperchio, mettere dentro l’impasto, facendo subito dei giri al centro. Coprire e lasciare 15 minuti circa a riposare. Ripetere per altre due o tre volte, fino a quando l’impasto si potrà prendere tra le mani bagnate, chiudendo sotto e formando una palla. Coprire, lasciare lievitare a t.a. per circa due ore e poi mettere in frigo fino al giorno dopo. Il mio è rimasto circa venti ore in frigo.

Fare acclimatare l’impasto, lasciandolo fuori dal frigo per circa un oretta (ma qui dipende dalle vostre temperature, da noi fa freddo). Spolverare di semola il piano di lavoro, rovesciare l’impasto, allargarlo leggermente, senza schiacciare gli alveoli. Tagliare e formare come preferite. Io ho fatto 11 piccoli pani. Posizionarli con la parte tagliata verso l’alto e spolverare di semola. Poggiare i pani su carta forno, direttemente sulla placca del forno.

pane-kamut-e-birra

Coprire e accendere il fono alla massima potenza. Quando il forno è a temperatura, il mio ci mette circa dieci minuti,  infornare la prima teglia, abbassare a 220°, nella parte più bassa del forno. Spruzzare abbondantemente di acqua le pareti del forno. Lasciar cuocere dieci minuti, poi abbassare a 200° e spruzzare di nuovo di acqua. Cuocere per circa venti minuti. Togliere i pani dalla placca e sistemarli direttamente sulla griglia del forno, posizionata a metà altezza, abbassare a 180° e cuocere dieci minuti ancora. A questo punto il pane avrà un leggero colore, mettere la funzione ventilato e cuocere altri 5/10 minuti, fino a quando avrà raggiunto un bel colore e formato una bella crosticina.

pane-kamut-e-birra-8

pane-kamut-e-birra-12

Nel frattempo che cuocete la prima teglia, tenete l’altra coperta, in un luogo fresco della casa, lontano da correnti di aria. Quindi infornare anche questa, alla stessa maniera della precedente.

pane-kamut-e-birra-16

Leggero, profumato e con un profumo invitante!

pane-kamut-e-birra-17

Con questa ricetta partecipo a Panissimo#47, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da  Cakes and Co.

Ci vediamo presto ma visto che siamo già a giovedì, vi auguro un buon fine settimana.Se riesco vi pubblico il dolce per la domenica ma non lo so … intanto:

 

P.S. Oggi è difficile per me non parlare di quello che sta succedendo in centro Italia … rabbia, sconcerto, dolore, impotenza … sono solo alcuni dei sentimenti che provo, guardando le immagini che mi arrivano dal tg. Mi spiace tantissimo, non mi lamenterò nemmeno più del freddo … pensando a quanti disagi e patimenti state passando voi, sarei proprio un ingrata alla vita, se lo facessi. Vi sono vicina con tutto il cuore e spero tanto che questo incubo finisca al più presto. La mia frase solita, del fine settimana, è rivolta a tutti gli altri, non colpiti da questa immensa tragedia … non sappiamo quanto siamo fortunati noi.

Goditi di la vita perchè è una sola, ricordati. ♥

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

36 pensieri su “Pane con kamut e birra”

    1. ipasticciditerry

      Ma molto volentieri! Di speck, di salame, di mortadella … con questo pane ci stanno benissimo tutti i salumi che vuoi. Grazie Dany, un bacione

  1. Avatar

    Cara Terry, concordo con te noi siamo fortunati, sono veramente stupita da quello che succede, possibile mai che non di possa fare niente per aiutare queste persone, mi si stringe il cuore …vorrei un miracolo per tutti loro! Hai realizzato un pane magnifico, come sempre bravissima! Un caro abbraccio e felice serata!😘💖

    1. ipasticciditerry

      Ieri ero talmente annichilita da quello che stavano patendo quelle persone che non avevo nemmeno voglia di parlare … E’ pazzesco guarda. Oggi una bella notizia, quella del ritrovamente delle persone ancora vive, e speriamo non sia finita qui. Grazie Silvia, un bacione e buon fine settimana tesoro

  2. Avatar

    Ci si rende conto delle proprie fortune spesso solo quando si vede gli altri soffrire. Eppure ci lamentiamo sempre… io per prima, magari per cose senza valore. Poi vedi quanto sei impotente di fronte alla forza della natura e capisci che si tratta solo di fortuna se non ti trovi a soffrire per certi eventi.
    Questo pane ti è venuto molto bene. Quell’alveolatura fa capire quanto amore hai messo nella preparazione di questo impasto.

    1. ipasticciditerry

      Concordo su tutto il tuo ragionamento, è proprio così. Per quello ho scritto quelle parole, sperando siamo pià consapevoli di quanto siamo fortunati … Grazie per il pane Ilaria, a me piace molto impastare e alla fine gli impasti mi premiano sempre … o quasi sempre insomma.

  3. Avatar

    Terry carissima, eccomi qui finalmente…<3 ti ho pensata e non sai quanto,, ma non potevo comunicare con nessuno, perchè ho avuto il telefono fuori uso. In ogni caso, eccomi qui <3 bellissimi questi panini alla birra. scommetto che hanno un sapore speciale 😀 peccato essere così lontane, te ne avrei rubato più di uno 😀 bravissima, ti abbraccio forte forte. Leti

    1. ipasticciditerry

      Eccoti! Spero che dalle tue parti tutto bene, ascolto i tg e mi sento male a vedere tutti quei disagi … Si, il pane era davvero molto buono, leggero e profumato. Da provare insomma. Già peccato tu sia così lontana. Un bacione grande a te

    1. ipasticciditerry

      Si, mi piace usare la birra o altri liquidi particolari al pane. Rende sempre in maniera diversa. Per questo il risultato è stato notevole. Leggero e profumato. Ti ringrazio tanto Silvia, un bacione

  4. Avatar

    Queste pagnottine sono perfette, solo a vederle con quella alveolatura fanno venire fame e poi chi sa che profumino con la birra.
    Bravissima come sempre Terry. Terrò questa ricetta con riguardo nella raccolta di questo mese sperando di riuscire a provarla al più presto.
    Buon fine settimana

    1. ipasticciditerry

      Grazie Elisabetta. Si, ti consiglio di provarle queste pagnottine, sono molto buone e profumate. Adatte a essere farcite o a pucciare in un bel sughetto. Buona domenica anche a te, un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.