Brioche Olandesine di Valentina

Brioche Olandesine di Valentina. Conoscete Valentina Venuti? E’ una bravissima blogger che, in questo periodo di quarantena, ha creato un gruppo su Facebook dove si cucina insieme e si impara sempre qualcosa di nuovo. Abbiamo già fatto insieme la Focaccia genovese, una signora focaccia fantastica, la più buona che io abbia mai mangiato.

Dopo la focaccia abbiamo fatto queste Brioche, si chiamano le Olandesine. Io non le avevo mai sentite, da noi non si trovano, nemmeno nei bar. Almeno io non le avevo mai viste. Sono delle brioche sfogliate, dalla forma particolare, sembra un cuore. Ai due lati del cuore, andrebbe messa la crema pasticcera, che io non ho messo. In quel momento ero a corto di latte e ho preferito tenerlo per la colazione. Sono buonissime anche così, senza farcitura o se volete potete mettere della confettura o marmellata di agrumi, ci sta benissimo.

Prepararle per me è stata un avventura perchè la mattina che ho iniziato mio marito ha deciso di imbiancare la cucina, anticipando di un paio di giorni, il programma che avevamo fatto insieme. Visto che da me era prevista neve, ha preferito anticipare. Quindi con l’impasto appena fatto che fai? Lo schiaffi in frigo, aspettando tempi migliori. Per farvela breve l’impasto l’ho strapazzato e abbandonato per due giorni, tra lievitature e sfogliature. Il risultato? Sempre ottimo! Vedete voi dalle foto. Brioche Olandesine di Valentina.

Ingredienti

600 g di farina W350 (io ho usato una Manitoba)

50 g di acqua

12 g di lievito di birra fresco

160 g di uova intere

250 g di panna (o latte) Se serve aggiungerne altri 50 g dopo

100 g di zucchero

50 g di burro

1 cucchiaino di crema di agrumi (o scorza di una arancia)

vaniglia

8 g di sale fino

per sfogliare 250 g di burro

per spennellare 1 uovo, 2 cucchiai di panna o latte, 1 pizzico di sale fino

per decorare crema pasticcera o confetture o altre creme a piacere

Procedimento:

Preparare un lievitino prelevando 50 g di farina dal totale. Sciogliere il lievito nell’acqua e aggiungere i 50 g di farina. Sbattere bene, coprire e lasciar riposare per circa 1 ora, in luogo tiepido.

Mettere questo lievito nella ciotola dell’impastatrice (o come me nel bimby) aggiungere 250 g di panna a temperatura ambiente. Aggiungere anche le uova e cominciare a impastare tutto. Io funzione spiga, 5 minuti. Aggiungere la farina, aspettare che cominci a incordare. Nel frattempo unire ai 50 g di burro gli aromi, la crema di arance e la vaniglia, creare un mix aromatico.

Controllare l’impasto, impostare altri 5 minuti funzione spiga con il bimby o continuare a impastare con l’impastatrice. Aggiungere il sale e il mix aromatico. Dovrete ottenere un impasto liscio e morbido. Il mio forse era anche troppo molle, infatti non ho aggiunto i restanti 50 g di panna.

Regolatevi secondo il vostro impasto, dipende molto dal grado di assorbimento della farina ma anche dall’umidità del vostro ambiente. Mettere l’impasto ottenuto in una ciotola o un vassoio, cercando di dare una forma rettangolare. Coprire bene e mettere in frigo per almeno 8 ore.

Intanto preparate il pastello di burro, battendolo tra due fogli di carta forno e riducetelo a un rettangolo o quadrato, alto 1 cm, come si fa nella pasta sfoglia. Chiudere bene e mettere anche questo in frigo.

Dopo il riposo in frigo, stendere l’impasto in un rettangolo che sia il doppio del burro, aiutandosi con un velo di farina, sul piano. Sistemare il burro al centro del rettangolo e chiudere, facendo aderire i due lati. Non vi ho fatto le foto dei giri ma sono sempre quelli della pasta sfoglia, che potete vedere QUI. Mettere a riposare in frigo per 30 minuti e poi fare un giro a 4 e poi un giro a 3, senza riposo tra uno e l’altro. Ora mettere in frigo per almeno 2 ore.

Stendere l’impasto, sempre aiutandosi con pochissima farina sul piano e formare un rettangolo largo 30 cm e spesso 5 mm circa. Tagliare delle strisce larghe circa 2 cm. Formare dei torciglioni girando le due estremità in senso opposto, portare le due estremità l centro incrociandole, come vedete in foto. Girate sottosopra le forme e sistemarle su carta forno, direttamente sulla placca.

Spennellare con il composto di latte, uova e sale e mettere a lievitare per circa 90 minuti. Sistemare la crema pasticcera nell’incavo che si sarà formato al centro delle Olandesine o con confettura da forno, oppure decorare con zucchero in granella o spolverare di zucchero semolato.

Infornare a 180° per circa 15/20 minuti. Potete fare anche una glassa con zucchero a velo e pochissima acqua e decorare a filo le Olandesine, una volta uscite dal forno.

Potete anche sbizzarrirvi con le forme, fare dei cornetti o altre forme a piacere. Sono delle brioche sfogliate e allora via alla fantasia anche per le decorazioni.

Oggi è il compleanno del mio piccolo Gabriele, compie tre anni e io sono un pochino triste … perchè lo vedrò solo con una video chiamata, perchè non lo potrò abbracciare stretto al mio cuore, perchè non potrò preparargli la torta e festeggiare insieme. 🙁

E’ anche l’ultimo giorno di aprile, questo mese che è passato in casa, penso di essere uscita solo due volte, per la spesa. La stagione è andata avanti e la primavera è arrivata, con tutti i suoi colori e il suo tepore. Noi ci siamo fermati ma la natura segue il suo corso, incurante di noi.

Io devo dirvi che sono molto scoraggiata se penso a domani. Ci troviamo davanti a scelte difficili, il lavoro mancava prima e sarà sempre peggio. D’altra parte credo che allentando le misure il virus si riprenderà il suo spazio e riprenderà a fare vittime. Io non so come si può uscire da questo incubo ma se non trovano un vaccino o una cura, la vedo molto dura riprendere la nostra vita.

Dovremo stare MOLTO attenti, stare lontani gli uni dagli altri, dobbiamo scordarci baci e abbracci e anche strette di mano. Dobbiamo capire che l’unica è il distanziamento sociale. Non facciamo che dal 4 maggio tutti a trovarci a “tarallucci e vino”, no!! Per favore, continuate a stare a casa e se uscite STATE LONTANI dagli altri. Vediamo come vanno questi 15 giorni, fino al 18 e speriamo di poter riprendere anche le altre attività. La nostra economia sta subendo una botta micidiale ma l’alternativa è morire. L’unico modo per salvarci è stare lontani. Mettiamo mascherina e guanti, laviamoci spesso le mani e stiamo lontani!

Vi auguro un buon fine settimana e ci troviamo qui presto.

Print Friendly, PDF & Email

32 pensieri su “Brioche Olandesine di Valentina”

  1. Avatar

    Carissima Terry,
    sono molto preoccupata dall’approccio “Carnevale di Rio” che hanno in molti su FB per l’arrivo del 4 Maggio.
    Già adesso guardando fuori dalla finestra o nelle uscite per spesa od ospedale, mi capita di vedere troppa gente senza mascherina e che si approccia agli altri con troppa leggerezza.
    Bisogna davvero tener duro e resistere dalla tentazione di tornare alla normalità proprio per poter evitare di ritrovarci nuovamente reclusi.
    Mi rendo conto, però, della difficoltà di chi ha un esercizio commerciale o di chi è stato lasciato a casa in cassintegrazione o peggio ancora…
    Chissà cosa ci attende!
    Tanti auguri al tuo nipotino (miii già 3 anni?!?!?). Dai, è già meraviglioso poterlo vedere nella videochiamata! Mi rendo conto che non è come stringerlo tra le tue braccia ma è già qualcosa!
    Deliziose queste olandesine e bellissime tutte le forme che hai scelto!
    Io sono sprovvista di panna: le volte in cui vado a fare la spesa sono concentrata su altro e non penso mai a comprarla :-D.
    Se mi ricorderò alla prossima incursione al super,magari…. 😉
    Un grande abbraccio!! A presto

    1. ipasticciditerry

      Mah Giò, non so che dire, vedremo tra una quindicina di giorni come siamo messi, il tempo di incubazione e verranno fuori tutte le magagne di questa scelta.
      Siiiii, già tre anni e mi rendo conto di quanto è cresciuto in questi due mesi, lontano da nonna sua :((
      Io mi consolo impastando qualcosa, qualsiasi cosa; dal pane alla pasta ai dolci … l’ho sempre fatto ma ora che ho più tempo e per evitare di uscire, faccio proprio tutto in casa. Io mi faccio rigorosamente la lista della spesa, giusto per non dimenticare niente, quando esco. E poi mi faccio bastare la spesa per una quindicina di giorni, programmando anche i pasti, con tutti i suoi ingredienti. E’ un lavoro anche quello sai? Un grande abbraccio anche a te tesoro

  2. Avatar

    Che impresa per fare questi dolcetti! Comunque che dobbiamo fare con questi mariti? nel mio caso compagno? nulla.. tocca avere pazienza hihihih.. Comunque è un lievitato che non avevo mai sentito! Grazie per la ricetta.. ti sono venuti benissimo! baciotti e buon 1° maggio e week-end! :-*

    1. ipasticciditerry

      Io dico sempre che in fondo si, ha tanti difetti ma ha anche tantissimi pregi e poi, dopo tutti questi anni e con tutta la fatica che ho fatto a costruire il nostro rapporto, chi me la fa fare a rifare tutto da capo, con un altra persona? Ahahahahh scherzo, non lo cambierei con nessuno! Grazie e un baciotto a te

  3. Avatar

    Queste brioche sono stupende, bravissima!
    Fai gli auguri al tuo nipotino anche da parte e digli che un giorno faremo una grande festa per tutti i compleanni della quarantena non festeggiati come si deve ^_^
    Un bacione grande!

    1. ipasticciditerry

      Alla fine è stato emozionante festeggiarlo, anche a distanza. Mia figlia è stata bravissima e gli ha preparato una torta con spider man che non avrei saputo fare meglio. Lui era felicissimo della torta, dei regali (che comunque gli abbiamo fatto consegnare) e della festa tutta per lui. Grazie Daniela, un bacione anche a te

  4. Avatar

    Che meraviglia che sono queste briochine, proprio buone!! Questo virus ha cambiato la vita di tutti e dovremo ancora stare molto attenti. io è già da un pezzo che vedo che la gente ha abbassato la guardia: ci sono più persone in giro da quando si è cominciato a parlare di “fase 2”, già mi figlia mi sta sfiancando per capire se il fidanzatino è un congiunto o no… Insomma, io mi auguro che queste riaperture graduali ci premino e non ci danneggino. Però un pochino, dopo il 4 maggio i tuoi nipoti li potrai rivedere (non ancora abbracciare, ma rivedere si). Un bascio grande

  5. Avatar

    Si vede che hai come si dice per le piante il pollice….da impasto ti riesce sempre tutto bene anche se come dici strapazzi. Devono essere buoni uno lo mangerei. Un abbraccio e bacione.

  6. Avatar

    Che belle che ti sono venute, alla faccia di averle mollate lì… se lo faccio io col cavolo che ci riesco, anzi nemmeno se mi ci impegno probabilmente! Non sai quanto ne vorrei una così ora per colazione: sono in pigiama, al pc per lavoro mentre attendo una mail e ho una fame nera, ancora non ho fatto colazione e…beh…ci starebbe 🙂
    Un bacio forte amica mia!!!!

    1. ipasticciditerry

      Ahahahaha ma vahhhhh!! Secondo me con i lievitati, a forza di farli, ti viene “l’occhio”, nel senso che un lievitato lo capisci guardandolo se è pronto, se è ancora indietro, se ti conviene lasciar perdere e fare sfarinato di qualcosa … ti assicuro che anche io all’inizio ho fatto di quei mattoni indescrivibili ma piano piano, a forza di sbagliare, ho capito come fare a farli venire ben lievitati e leggeri. Vedrai che ora che anche tu hai cominciato col pane, ti farai di sicuro l’occhio e capirai la differenza. Un bacio a te e grazie

  7. Avatar

    Queste briochine sono carine da matti, mi piace tanto la forma, assomiglia un po’ a quella dei pretzel. Sembrano ottime. Ti capisco Terry, sapere che è il compleanno del tuo nipotino e non poter festeggiare con lui è dura ma ce la faremo a riabbracciarci. Con calma ce la faremo

    1. ipasticciditerry

      Provale Elena, non sono difficili e tu sei brava coi lievitati. Poi te le puoi congelare, come ho fatto io e hai la colazione per diverse mattine. Si Elena, li ho visti lunedì ed è stato come non esserci mai persi. Solo una cosa: sono cresciuti da matti! Hanno entrambi due gambe lunghe che mi fanno pensare diventeranno due giganti. Del resto noi non siamo bassi di famiglia, mio fratello è alto due metri!

  8. Avatar

    Qui in Liguria le olandesine vanno moltissimo con e senza crema. Le tue sono bellissime, Terry. Speriamo bene, siamo tutti preoccupati ma un po’ di fiducia non deve mancare. Un abbraccio e tanti auguri per il nipotino 🙂

  9. Avatar

    Il “dopo” è quello che mi fa più paura. E confesso che non abbracciarci non baciarci mi costa fatica. Non solo é nella nostra cultura, io credo sia proprio nell’essere umano il contatto con altri essere umani. Certo piuttosto che niente é meglio piuttosto ma se potró vedere i miei lo vorró fare abbracciandoli e baciandoli. Per non parlare del lavoro… Sì ho paura e spero di avere la forza, la serenità e il coraggio di affrontare tutto, di poter essere di aiuto e supporto…

    Mi ha fatto troppo ridere la scena del cambio di programma di tuo marito. Te la sei cavata alla grandissima direi! Come sempre direi Terry cara 🤗

    1. ipasticciditerry

      Hai ragione, anche per me viene difficile, sono molto “fisica” anche io. Ma dobbiamo sforzarci per il nostro bene ma anche per i nostri cari. Mia madre è molto spaventata e ha pregato tutti noi di stare lontani. Infatti la vediamo dal balcone, a distanza. Mio marito è nato per farmi cambiare programmi ahahahahh Grazie tesoro

  10. Avatar

    che bella ricetta Terry, questa con un cappuccino schiumoso farebbe la mia felicità. Ho rotto il ghiaccio con i lievitati per cui segno la ricetta, prima o poi proverò a farla. Un abbraccio

  11. Avatar

    Sono davvero bellissime queste brioche; non le conoscevo nemmeno io e, devo dire le trovo molto invitanti…nei lievitati (e in tutto quello che fai, sei al top) Un abbraccio.

    1. ipasticciditerry

      Quanto sei carina Cristina … penso che l’esperienza valga molto e siccome non sono più giovanissima, forse è per quello che spesso le cose mi vengono bene. Queste provale Cristina, non sono difficili da fare e sono molto golose. Un abbraccio grande a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.