Crostata di frolla all’olio con crema

Crostata di frolla all’olio con crema. Un altra delle torte che ho preparato per festeggiare il mio compleanno, è stato questo dolce. In verità l’ho preparata perchè la torta ufficiale era la Sacher nuda, che ho già pubblicato QUI. Ma visto che mio marito è allergico al cioccolato, non è che lui poteva stare lì a guardare, no? E allora ho preparato questa, diciamo solo per lui ma poi hanno assaggiato tutti.

La frolla all’olio, la faccio ogni tanto ed è davvero buonissima, giusta alternativa alla classica frolla. Le dosi arrivano da LEI, la mia Erica di Chiarapassion. La crema pasticcera invece l’ho preparata il giorno prima, perchè avevo del latte vaccino in scadenza.

Ho scoperto da poco di essere intollerante al lattosio e mi seccava buttarlo. Ecco l’idea della Crostata alla crema pasticcera. Tra l’allergia di mio marito e la mia … diciamo è nata l’idea di questa Crostata. Ecco qua la ricetta: Crostata di frolla all’olio con crema.

Ingredienti per uno stampo da 20

280 g di farina 0

100 g di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo

80 g di olio di semi (io girasole)

1 cucchiano di lievito per dolci

1 cucchiaino di crema di agrumi e vaniglia

1 pizzico di sale

per la crema pasticcera

400 ml di latte

4 tuorli

100 g di zucchero

20 g di farina 0

20 g di amido di mais

la scorza di mezzo limone

A piacere qualche amaretto oppure delle amarene sciroppate sgocciolate o gocce di cioccolato.

Qui la video ricetta dal mio canale YouTube

Procedimento:

Per la frolla unire in una ciotola l’olio, il tuorlo e l’uovo intero, aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e il lievito. Mischiare velocemente con una forchetta o un cucchiaio.

Aggiungere ora la farina e un cucchiaino di crema di agrumi e vaniglia. Se vedete che appiccica, aggiungete ancora un pochino di farina, dipende da quanto sono grandi le uova. Formate un panetto e avvolgete nella pellicola, se non dovete usarla subito. In frigo si mantiene anche tre giorni.

Preparate la crema al solito modo: sbattere i tuorli con lo zucchero, mentre portate a bollore il latte con dentro qualche scorzetta di limone. Mi raccomando solo la parte gialla. Ai tuorli sbattuti, aggiungere le polveri, la farina e l’amido di mais.

Ora aggiungere poco alla volta il latte caldo, mischiando velo. Portare ora il composto sul fuoco e far rapprendere, basteranno pochi minuti. Mettere la crema in una ciotola, coprire con pellicola a contatto e far raffreddare bene.

Dividere la frolla in due parti, una più grande dell’altra, non proprio a metà. Stendere la parte più grande e posarla dentro lo stampo, rivestito di carta forno, bagnata e strizzata. Rivestire anche i bordi dello stampo. Mettere al centro la crema, ormai fredda.

Aggiungere a piacere qualche amaretto o altro. Stendere ora il secondo pezzo di frolla e rivestire lo stampo. Chiudere e decorare a piacere. Portare in forno, già caldo, a 180° per circa 30/40 minuti.

Buon inizio di settimana. La settimana passata per me non è stata facile; mio marito si è preso l’influenza (così pare) e dopo due giorni ha contagiato pure me. Ieri ho dovuto chiamare il pronto intervento perchè mio marito ancora non stava bene ed è stato ricoverato, fatto il tampone e alcune analisi del caso e rispedito a casa. Naturalmente gli esiti tra 48 ore e nel frattempo uno è libero di contagiare chiunque, dovesse essere positivo …

La cosa che trovo assurda è che con sintomi influenzali, non si possano predisporre i tamponi a casa. Il medico di base ha archiviato la cosa dicendo, al telefono senza nemmeno vederci, che è influenza, prendete la Tachipirina all’occorrenza e ciao!

La situzione in Lombardia è al collasso e ci sono i pronto soccorso intasati e lo capisco. Ma se non fanno i tamponi a chi ha dei sintomi influenzali e li lasciano andare in giro e magari frequentare parenti, come si può fermare il contagio? Io sono davvero basita e molto preoccupata.

Print Friendly, PDF & Email

26 pensieri su “Crostata di frolla all’olio con crema”

  1. Avatar

    Ciao Terry. Spero che tuo marito stia meglio, e anche tu, naturalmente! Certo che stiamo vivendo un periodo davvero brutto, non si riesce a tornare alla normalità della nostra vita precedente. Quest’anno sarà lo spartiacque, avremo un prima e un dopo, come lo sono state le guerre, e anche la battaglia con questo virus è una guerra, che speriamo caldamente di vincere.
    Comunque la torta ispira, e deve essere buonissima. Ti mando un abbraccio, e un augurio per la guarigione. So che non stai vedendo i nipotini, conserva un mio abbraccio anche per loro!

    1. ipasticciditerry

      Ciao Mafi, purtroppo mio marito è positivo, certificato dal tampone e io lo sono di sicuro, avendone tutti i sintomi e vivendogli a fianco. Da ieri a me si è aggiunta la totale mancanza di percezione degli odori, ulteriore sintomo del virus. Siamo in isolamento in attesa della chiamata dell’ATS e nel frattempo, la malattia va avanti. Speriamo non insorgano grossi problemi di respirazione e possiamo concludere la convalescenza, così come siamo messi ora. No, i miei nipotini fortunatamente sono stati lontani da subito e stanno bene. Grazie e un abbraccio grande a te

  2. Avatar

    buongiorno terry! spero che tu e tuo mariato stiate meglio, e vi mando un abbraccio grande!
    questa torta è perfetta nella sua semplicità e tu sei sempre più brava, ora che fai anche i video per mostrare i dettagli del procedimento 🙂 a presto!

  3. Avatar

    Ciao Terry, il mio primo pensiero e augurio è per tuo marito: speriamo sia la classica influenza e che si risolva in pochi giorni. Certo che è un periodo tremendo: siamo disorientati e impauriti. Speriamo solo che tutto questo finisca e di poter tornare alla nostra vita.
    La crostata è meravigliosa: sono questi i dolci che adoro, un abbraccio grande.

    1. ipasticciditerry

      La cosa si è evoluta e come avrai letto sopra, abbiamo tutte e due il virus. Come sospettavamo noi, fin dall’inizio, non è una normale influenza, come sosteneva il nostro medico di base. Speriamo finisca al più presto. Grazie e un abbraccio a te

  4. Avatar

    Terry, leggo ora: spero di cuore che sia tuo marito sia tu stiate meglio.
    Ahimé adesso per qualunque cosa ti fanno fare il tampone e fra quelli “ordinati” e spontanei le strutture ad hoc fanno fatica. E potrebbero rimetterci anche quelli che di Covid non sono malati.

    Non ce ne è: dobbiamo accettare il cambiamento di cose. Le pandemie impiegano circa 2 anni ad andare via con effetti dirompenti socio-economici. Ovviamente non sono paragonabili alle guerre ma sono inevitabili. E… e chi l’avrebbe mai detto che avremmo vissuto un periodo come questo?! Pazzesco.

    Io rifesteggio con te con la crostata che ripiena ha sempre il suo fantastico perchè: guarda quella fetta lì che bellezza! Ciao Terry cara!

    1. ipasticciditerry

      Magari ti facessero fare il tampone, ai primi sintomi!!! La mia esperienza è stata proprio negativa e se non era per le nostre insistenze, eravamo ancora qui a domandarci quando finisce questa cavolo di influenza che ogni giorno, ha un sintomo in più, piuttosto che guarire! Sono amareggiata e delusa, l’uomo non impara mai dai suoi errori … Buona giornata a te cara

  5. Avatar

    Purtroppo è così, anche qua so che prima di tutto ci vogliono 3/4 giorni prima che ti facciano il tampone e poi 3/4 giorni per avere il risultato. E nel frattempo teoricamente sei libero di girare e infettare chiunque. La cosa che mi spaventa di più ora è che la gente sembra fregarsene molto più che in primavera. Se ne fregano tutti e addirittura molti non seguono le regole proprio apposta, come per dimostrare di essere più forti e liberi di fare il cavolo che vogliono. Speriamo bene. Ti mando un grande abbraccio e incrocio le dita per tutti voi

    1. ipasticciditerry

      E’ proprio così; noi se non ci fossimo messi in isolamento volontario da subito, avremmo potuto infettare la qualunque, senza nessun problema. Pensa che il mio medico di base, avvisato telefonicamente della positività del tampone a mio marito, ha affermato che io potevo tranquillamente uscire, con le dovute attenzioni: mascherina e distanziamento! Cioè, ma ti rendi conto? Un medico di base … Grazie Elena, un abbraccio a te

  6. Avatar

    Ciao Terry spero che stiate bene, e che tutto si sia risolto. Hai ragione a essere basita, lo sono anche io, sembra proprio che non ci sia organizzazione e in più la gente palesemente fa finta di niente. Per fortuna c’è questa bella crostata che ci consola un po’. Un bacio grande a presto 🙂

  7. Avatar

    Oh mamma Terry 🙁 spero che l’esito sia negativo per entrambi e che non abbiate complicazioni 🙁
    La situazione sanitaria è davvero messa male…anche qui tra tampone e risultati i tempi si stanno vergognosamente allungando e purtroppo ci sono poche persone che stanno attente alle quarantene volontarie e precauzionali. Sono molto preoccupata anch’io 🙁
    Fantastica la tua crostata che fa felici tutti gli intolleranti senza rinunciare al buon gusto!
    Un abbraccio, hai tutta la mia comprensione

  8. Avatar

    Cara Terry, tieni duro e cerca di guarire presto!! Tanti auguri di pronta guarigione a te e a tuo marito. Un forte abbraccio.

    Raffrittella

  9. Avatar

    Incantata dalla crostata, come restare indifferenti a quella golosissima fetta, ……… ho letto poi del resto …… tantissimi auguri di pronta guarigione a te e a tuo marito!!!
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.