Pasta fresca – Lasagna con crema di ricotta e zucca e funghi

Eh lo so ve ne ho già messe altre di Lasagne con la zucca, QUI e QUI, ma questa è diversa! Questa è una Lasagna con crema di ricotta e zucca, condita con dei funghi … La zucca è una delle poche verdure che si coltiva anche qui sull’isola e quindi appena l’ho vista me la sono accapparrata! Costa poco, come da noi in Italia, e io trovo sia una verdura molto versatile e saporita. E poi con quel bel colore arancione non mette allegria? Io dico di si.

Ingredienti per due persone:

400 g di zucca a pezzi (già pulita)

200 g di ricotta di capra

una manciata di grana grattugiato

300 g di funghi champignon (ma potete usare i funghi che preferite)

aglio e prezzemolo

sale e pepe

100 g di farina

1 uovo

Procedimento:

Prima di tutto ho fatto la mia pasta all’uovo, nel modo classico; impastando la farina e l’uovo. Coperta con della pelliccola e poi mi sono dedicata al condimento. Io ho cotto la zucca nel bimby ma potete fare anche sul fuoco normale e poi passarla al setaccio. Ho messo la mia zucca a pezzi nel boccale del bimby per 15 minuti a vel.1 con un goccino di acqua ma proprio poca poca. Quindi ho dato alcuni giri di turbo per renderla molto fine.

Intanto ho trifolato i funghi con un soffritto di olio e aglio intero, così poi lo potete togliere, se non amate l’aglio come me. 🙂 Ho aggiustato di sale e pepe. Intanto la mia zucca si era freddata e l’ho messa in una ciotola, ho aggiunto la ricotta (non potete capire quanto mi è costata!! Un lusso la ricotta qua) e ho mischiato tutto insieme, con del sale e se vi piace anche qui potete aggiungere poco pepe.

A questo punto ho tirato le sfoglie di pasta, aiutandomi con la nonna papera, ma potete fare anche a mano. Ho calato le sfoglie di pasta, tirate alla penultima tacca, in acqua bollente salata, proprio un minuto, il tempo che vengono a galla, due o tre alla volta, altrimenti vi si attaccano. Appena vengono a galla le metto in una ciotola con dell’acqua fredda, per fermare subito la cottura.

A volte le posiziono direttamente in teglia, senza sbollentarle, però in questo caso devono essere molto più sottili. Vedete voi come preferite fare. Ho preparato la mia Lasagna in teglia, facendo strati di crema di ricotta e zucca, funghi e grana, fino ad esaurimento degli ingredienti.

Lasagna con crema di ricotta e zucca e funghi

Ho messo in forno a 200° per circa 30 minuti. A me piace che faccia la crosticina. Provatele e poi mi ringrazierete. 🙂

008

012

 

Diario di Funchal 04 novembre

Che cosa strana però … siamo a novembre, il sole fuori splende, il cielo è di un azzurro limpido, la temperatura è di 21 gradi anche se sono le otto del mattino! Sai che non riesco ancora a capacitarmi che siamo al 4 di novembre? Noi qui guardiamo prevalentemente raiuno e raidue (televisioni italiane non se ne vedono altre) e vedere le persone vestite con abiti pesanti, imbaccuccate con cappotti, sciarpe, se sono in mezzo alla strada … ecco mi fa strano. Qua il tempo sembre essersi fermato ad agosto.

Oggi aspettavamo che venissero a installarci il contatore del gas, li abbiamo aspettati tutto il giorno e a sera ci hanno avvisato che non avrebbero fatto in tempo … primo slittamento dei nostri programmi. Ho deciso di non arrabbiarmi, non ne vale la pena. Un giorno in più o uno in meno, non è che cambi molto alla fine. Abbiamo deciso di non programmare l’inaugurazione, fino a quando non siamo effettivamente partiti. Appena saremo pronti cominceremo a lavorare e organizzeremo la vera e propria inaugurazione, con pubblicità e piccolo rinfresco gratuito. Manca ancora la macchina del caffè, che non si sa che fine ha fatto … è persa per Lisbona. Il forno e le macchine italiane, che dovrebbero arrivare oggi a Lisbona e poi le devono imbarcare per l’isola. Insomma mancano ancora alcune cose essenziali. Intanto stiamo abbellendo la sala, con quadri e oggetti vari.

Alla fine tutto il mondo è paese … non che qui siano più precisi ed efficenti, come vogliono far credere. Noi italiani siamo conosciuti nel mondo come quelli poco precisi, superficiali ma non è che qui sia meglio. A volte mi sento una piccola tedesca; sono maniaca, precisa e puntuale. Non do mai una data o una scadenza, se non dipende da me. Sugli altri non sempre si può contare. Sul lavoro poi la mia precisione è proverbiale. Se fuori dal lavoro è un difetto, ritengo che sul lavoro la precisione sia un pregio, non credi?

Bene, domani è un altro giorno e si vedrà …

Viva l’Italia e … Viva Madeira!

Print Friendly, PDF & Email

20 pensieri su “Pasta fresca – Lasagna con crema di ricotta e zucca e funghi”

  1. ciao mia cara!!!! il progetto prende forma!!! evviva!!!! cmq anche a Palermo ci sono 22°…..fa caldo!!!
    ottimo piatto…racchiude tutto ciò che mi piace e quindi te lo copioooooooooooooooo!!!!!

  2. le lasagne sono divine…………………………..ma tu non sei una piccola tedesca………………sei una persona educata che sa rispettare le regole e soprattutto la gente ………………………gli altri son fatti male…………………….
    un bacio

  3. Buonissime queste lasagne!! Si, anche secondo me la precisione sul lavoro è doverosa!! Mantenete la calma e le forze per l’inaugurazione!! Un abbraccio!!

    1. ipasticciditerry

      Meno male che almeno non fa freddo!! Falla questa lasagna, vedrai che ti piacerà. Le lasagne le puoi anche comprare fatte, non credo ti metterai a fare la pasta fresca. Un bacione sorellona

  4. ho giusto in programma una lasagna alla zucca per sabato! me le sono studiate tutte e tre, avevo in mente zucca e gorgo, anche se attendo di sapere se ai miei ospiti piace che il gorgo o va o non va proprio! Grazie dei suggerimenti, mi piacciono tutte e tre le versioni.
    un abbraccio Su

  5. Eh anche io soffro di questa etichetta degli “italiani all’estero”.Purtroppo è sempre stato così, per il cattivo ci va di mezzo anche il buono. Porta ancora pazienza ľ importante è che si concluda tutto per il meglio. 🙂
    Deliziose le tue lasagne!
    Un abbraccio!
    Vado a leggere il successivo post!

    1. ipasticciditerry

      Ciao Silvietta! Grazie mille, sei un tesoro, che passi sempre e mi lasci un saluto. Porto pazienza, tranquilli, sono la regina della pazienza 🙂 Un abbraccione anche a te

  6. Ciao Terry. Ovviamente sentirai le notizie dell’Italia e forse questo ti conforterà di aver fatto la scelta giusta. Personalmente, sto cercando di fare la stessa cosa. Vedremo. Per uno come me, con esperienza di catering, banqueting, ex proprietario di locali non c’è più spazio e soprattutto sarebbe folle aprire un locale adesso in Italia. Per questo ti capisco. In quanti ai ritardi nella consegna dell’attrezzatura che vi serve, mai dimenticare che i portoghesi sono latini come noi italiani e quindi magari crreativi positivi, ma certo non il massimo dell’efficenza..,.Un grande augurio da Rimini

    1. ipasticciditerry

      Eh già me ne sono accorta!! Io però sono del nord e l’efficenza per me, sopratutto nel lavoro, è essenziale. Mi adeguo certo ma mi arrabbio! Vincenzo valuta bene il paese dove vuoi spostarti, prendi informazioni prima di fare questo passo. E’ verissimo tutto quello che dici dell’Italia: solo un pazzo potrebbe pensare di aprire un attività in Italia, dove tutti i giorni devi pagare qualcosa, dove se sei imprenditore e non appartieni alla loro cricca sei di sicuro un ladro che vuole evadere le tasse … A volte penso che l’Italia sia un paese di morti, di moribondi che prima o poi moriranno e non ce la faranno a uscire da questa crisi. Forse oggi sono più pessimista del solito. Io che sono sempre stata un ottimista di natura … non riesco a vedere la soluzione e questo mi dispiace moltissimo perchè speravo di tornare in Italia nell’arco di pochi anni. Ti faccio anche io tantissimi auguri, che tu possa fare la scelta migliore. A presto, fammi sapere come finisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *