Torta di carote

Torta di carote. Come capirete da quanto scritto qui sotto, questa è una ricetta che avevo pronta da un pò in bozza. Ormai è quasi un mese che sono lontana dai miei bimbi e ho letto volentieri, di questa prima torta preparata con Gabriele, il più piccolo dei miei nipoti. Mi mancano moltissimo ma faccio questo sacrificio di lontananza, sperando di vedere presto la fine.

Di Torte di carote, ne avevo già provato due ricette, che trovate QUI e QUI … Tutte diverse e tutte molto buone, leggermente diverse tra loro. Amo le carote e lo sapevo sarebbe stata buona ma questa non è solo buona, questa è “molto buona”! Fuori il tempo non era bello e minacciava pioggia, dovevo passare il tempo con Gabriele, aspettando l’ora di pranzo e mi è venuto in mente di fare il primo dolce insieme a lui. A parte il fatto che lui è un mangione (a dispetto del suo fisico magro) e assaggia qualunque cosa, a momenti voleva assaggiare anche la farina! Per fare la farina di mandorle, avevo in giro delle mandorle a lamella che mi giravano da un po’, ed ho usato queste. Non vi dico quante se ne è mangiate Gabriele!

La cosa che l’ha colpito di più è stato il fatto che le carote (che lui mangia crude, grattugiate in insalata o cotte, da sole o con i piselli) finivano dentro una torta. Infatti non ha fatto altro che ripeterlo a suo fratello e poi a sua mamma: dentro ci sono le carote! Alla fine è stato bello fare un dolce con lui, il nostro primo dolce anche se poi ho dovuto pulire a fondo la cucina! La ricetta arriva da Simona, un altro dei miei punti di riferimento quando cerco un dolce e voglio andare sul sicuro. Si fa davvero in pochi minuti, la cosa più lunga è pelare e lavare le carote! Provare per credere: Torta di carote

Ingredienti per uno stampo da 22

375 g di carote (pesate già pulite)

145 g di farina 0

50 g di farina di mandorle (io ho tritato quelle a lamelle)

45 g di fecola di patate

195 g di zucchero

120 g di olio di semi

3 uova

Buccia grattugiata di un arancia (io 1 cucchiaino di crema)

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale fino

Zucchero a velo per decorare

Procedimento:

Pelare e pulire le carote. Eventualmente tritare anche le mandorle, se non avete già la farina. Imburrare i infarinare lo stampo scelto. Accendere il forno a 170°

Mettere le carote a pezzi in un mixer o nel boccale del bimby, come me insieme all’olio e tritare. Devono diventare quasi una crema, quindi tritare per bene. Aggiungere le uova e dare qualche giro, sempre con il mixer/bimby. Unire anche la crema di arance o la buccia tritata.

In una ciotola unire la farina setacciata, la farina di mandorle, la fecola, lo zucchero, il lievito e il pizzico di sale. Mischiare bene e fare un buco al centro. Versare il composto di carote e mescolare con una forchetta o con la frusta a mano, fino a ottenere un composto omogeneo. Versarlo nello stampo e infornare per circa 35/40 minuti, dipende dal forno.

Il risultato è una torta umida e buonissima. Da provare

Prosegue la nostra quarantena. Sabato sera sono uscita per comprare un pò di spesa, dopo due settimane. Devo dirvi che la situazione fuori mi ha un pò stranita, tanto che la notte ho avuto dei veri e propri incubi. Ho sognato gente morta nelle proprie case, in solitudine. Forze dell’ordine che facevano blocchi stradali per i controlli. Personale medico o di volontariato con tute e maschere a coprire completamente il corpo e il volto, che spruzzavano le strade.

Immagini che vedo ogni giorno in tv ma non è un film, è la nostra realtà. La Lombardia, dove vivo io, sta pagando il prezzo più alto di questa pandemia. Ogni giorno, più della metà dei morti, appartiene alla mia regione. l’altra metà (o poco meno) a TUTTO il resto dell’Italia. Sono numeri spaventosi, da capogiro. Numeri che giustificano anche tutta la nostra attenzione, quando si esce di casa. Sia io che tutte le poche persone incontrate e il personale del supermercato, eravamo muniti di mascherine. Chi anche con guanti.

L’ansia di non venire contagiati ce la si legge negli occhi, miei e della gente che ho incrociato. Io passo le giornate facendo mille cose; da cucinare a pulire. Stiamo anche imbiancando e pulendo casa. I modi per tenermi occupata non mi mancano. Vi prego state a casa! Ve lo ripeto: STATE A CASA! Un abbraccio a tutti, a presto.

Print Friendly, PDF & Email

28 pensieri su “Torta di carote”

  1. Avatar

    Carissima Terry, conosco bene questa torta e concordo: è eccezionale.
    Che tenero il tuo nipotino: il suo stupore dato dal fatto che nella torta ci sono le carote, sono certa, sarà un ricordo che conserverà anche in età adulta (io ricordo ancora il mio stupore di quando, accompagnando il nonno nel suo orto, vedevo che dal terreno smosso dalla sua zappa uscivano le patate!!! Quelle che a me fritte, ma anche un po’ in tutte le salse, piacevano così tanto!).
    Per il resto…sì, uscire è straniante. Come te, anch’io spero che la gente capisca l’importanza di stare a casa, di rispettare questa “clausura”, necessaria per poter ritornare, speriamo al + presto, alla normalità.
    Un lungo abbraccio

    1. ipasticciditerry

      Che bello il tuo ricordo ♥ Oggi sono un pochino giù di tono, alterno momenti di serenità obbligata a momenti di ansia e peso sullo stomaco. Questa lontananza forzata mi fa soffrire; è vero che ci sono le video chiamate giornaliere ma mi mancano proprio i loro abbracci, i loro baci così teneri e amorosi. Grazie mille Giò, un abbraccio grande

  2. Avatar

    Sai che non l’ho mai fatta insieme alle bimbe? chissà se anche loro si stupirebbero così. Mi ha fatto sorridere il comportamento di Gabriele perchè è proprio tipico dei bimbi. Quando una cosa li stupisce lo vanno a dire a tutti come se fosse una cosa pazzesca.
    Purtroppo la Lombardia è davvero in difficoltà, e purtroppo Bergamo è forse la peggiore insieme a Brescia. Io non vedo le bimbe da Natale, e i miei da più di un mese. Si sta chiusi in casa e si spera che passi presto. E speriamo che almeno la gente impari qualcosa da questa tragedia

    1. ipasticciditerry

      Si, mi mancano tanto i miei bimbi … averli tutti i giorni e poi niente, è triste. Speriamo bene Elena, speriamo che nostro sacrificio serva a superare questo virus. E speriamo davvero la genta capisca l’importanza di stare uniti e seguire le regole. E’ un sacrificio per tutti ma dobbiamo metterci ognuno il suo.

  3. Avatar

    Sono molto buone le torte con le carote ed è tanto che non ne faccio una, ma ne mangiamo tante nelle insalate e mettendoli nelle zuppe. Immagino la nostalgia dei nipoti, io per ora non ne ho però non riesco a vedere tutti i figli, che nostalgia. Sicuramente passerà questo periodo e potremmo riabbracciarti. Un abbraccio virtuale, almeno questi si possono dare 😘🤗

  4. Avatar

    Gabriele è proprio una sagoma! Un perfetto tester visto che gradisce tutto, me lo presti? :-))) buonissima la tua torta, buona settimana cara amica, un abbraccio grande

  5. Avatar

    dev’essere una vera e propria macchietta il tuo nipotino. lo immagino a divorare la torta di carote della nonna 🙂 i bambini sono la nostra salvezza, una ventata di spensieratezza e un sorriso in questo periodo così difficile che stiamo vivendo. un abbraccio tesoro, buona settimana

    1. ipasticciditerry

      Hanno du personalità molto diverse ma sono entrambi molto solari e simpatici. Hai ragione Fede e non sai quanto mi mancano! Mi devo accontentare di pochi minuti al giorno in video chiamata 🙁
      Buona giornata a te e un grande abbraccio

  6. Avatar

    L’entusiasmo dei bambini rallegra il cuore.
    La torta di carote mi piace tantissimo ed è tanto che non la faccio. Mi hai dato un’idea ^_^
    Speriamo di uscire da questa situazione, magari un pò ammaccati, ma sulle nostre gambe.
    Un abbraccio grande.

  7. Avatar

    Sì una situazione che non possiamo negare essere angosciante. Penso spessissimo alle persone che sono morte in solitudine… Che davvero la pace sia con loro. E ognuno ci metta qui il credo che professa e anche quello che non professa. Ché non é questione di religione.
    E a me pesa stare fisicamente lontana dalle persone, io che sono così fisica e calorosa…

    Gabriele che dice di continuo a tutti che dentro ci sono le carote mi fa una tenerezza infinita. Questi ricordi fanno forza e ci sostengono fino a quando verrà il momento di poterli abbracciare nuovamente 💗

    1. ipasticciditerry

      Sai che ogni volta che ci penso mi viene da piangere? Deve essere terribile morire senza nessuno dei tuoi cari accanto ma anche per chi resta, deve essere un dolore che ti resterà indelebile, non essere riusciti a salutarli per l’ultima volta. Penso ti rimarrà dentro un senso di colpa tremendo. Non ci voglio nemmeno pensare. Anche io sono molto “fisica” ♥ Speriamo di riuscire presto ad abbracciare i nostri cari tesoro. A presto

  8. Avatar

    La lontananza dai nipoti è l’aspetto più deleterio di questo coronavirus , però quando sono li con te sono una pacchia e imparano tante cose che non dimenticheranno mai per tutta la vita

    1. ipasticciditerry

      Si e poi mi aiutano tanto le nostre video chiamate la sera e le foto che mia figlia mi manda, per rendermi partecipe delle loro giornate. Ma non è la stessa cosa che averli vicino a me … comunque mi accontento. Grazie Serena, un bacio

  9. Avatar

    Ciao Terry, ottima davvero questa torta, e che bel ricordo per te in tempo di astinenza da nipotini! Ce la faremo, come te spero che la gente capisca quanto è importante stare lontani, per uscirne prima e senza tante sofferenze. Un abbraccio grande 🙂

  10. Avatar

    Proverò anch’io a fare questa deliziosa torta con il mio Pietro, che a differenza del tuo bravissimo nipotino mangia pochissimo e solo poche cose, magari si ispira!!!
    Teniamo duro tutti e speriamo che presto passi perchè anche i nipoti hanno tanto bisogno degli abbracci dei nonni…
    Baci

    1. ipasticciditerry

      Infatti penso di essere fortunata ad avere due nipotini che mangiano davvero di tutto. Hai presente anche tutte quelle cose etniche: sushi, cous-cous, cucina etnica, cinese … mia figlia li ha abituati davvero a mangiare qualsiasi cosa. Davvero, così come io ho bisogno dei loro abbracci. Grazie Laura delle tue parole, un bacio anche a te

  11. Avatar

    Anch’io sto pubblicando ricette che ho già in archivio perchè la voglia di cucina è sotto i piedi.
    Mi reputo fortunata ad avere tutti i miei cari in salute e sicuri nelle loro case…ma che nostalgia della vita normale! I nonni non vedono l’ora di poter riabbracciare il loro nipotino e lui non ne può più di stare in casa!
    Ti rubo una fetta di torta e ti auguro una serena giornata <3

  12. Avatar

    oggi ho fatto anche io una torta di carote, è un po’ diversa dalla tua.E’ venuta deliziosa ma voglio provarne anche altre versioni per cui segno la tua e la proverò, grazie !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.