Gelato furbo alla crema gianduia e croccante di noci pecan

Gelato furbo alla crema gianduia e croccante di noci pecan. Ormai a casa mia, complice anche la mancanza di una gelatiera seria, si mangia solo il Gelato furbo o il Gelato di frutta. Entrambi hanno la caratteristica che sono buoni, anche fatti con il bimby, sono veloci e rimangono morbidi, senza ghiacciare.

Ormai il Gelato furbo lo trovate ovunque sul web ma, ricordo anche io come Dauliana, che la ricetta iniziale era di Martha Stuewart, da me vista, in Italia, per la prima volta dalla mitica Arabafelice. 

Poi il Gelato furbo, è comodissimo perché lo si può variare, decorandolo o addizionandolo “dellaqualunque” ed è buonissimo e sempre diverso. Io per esempio lo farcisco con salse di vari frutti, ganache di cioccolato, cioccolato a scaglie … insomma con un po’ di fantasia, si può mangiare un buon gelato, senza troppa fatica.

Avevo già provato ad aggiungere della crema di cioccolato (si, la famosa Nutella ma non solo) proprio all’interno della miscela iniziale di panna e latte condensato. Ma quando ho visto QUESTO gelato di Dauliana, non ho resistito.

Oltre alla crema di cioccolato (io ho usato una crema gianduia di una famosa marca) l’ha pure decorato con croccante di noci pecan! Una roba da urlo … certo, ottomila calorie ma dai, d’estate già si mangia meno per il caldo. Almeno un buon gelato non te lo vuoi mangiare?

Io ho omesso il sale nel croccante ma semplicemente perché le mie noci pecan erano già salate. Ho trovato solo quelle che si utilizzano per gli aperitivi. Per il resto non ho cambiato quasi niente. Vi scrivo come l’ho fatto io. Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan.

 Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (12)

Ingedienti:

200 g di latte condensato (io uso la mia ricetta)

100 g di crema di gianduia (o cioccolato, quello che volete voi)

250 g di panna (io uso la vegetale)

2 cucchiai di liquore al cioccolato o altro a piacere

70 g di noci pecan

50 g di zucchero

 

Procedimento:

Preparare il croccante sciogliendo lo zucchero in una padella con doppio fondo e unire le noci pecan. Io le ho sminuzzate grossolanamente. Cuocere a fuoco medio, fino a far diventare lo zucchero ambrato. Rovesciare su un foglio di carta forno, poggiandosi sopra la placca del forno. Appiattire aiutandosi con un cucchiaio e lasciar raffreddare. Fate attenzione a non scottarvi col caramello.

Montare la panna ben fredda.

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan

In una ciotola mischiare il latte condensato, il liquore e la crema di gianduia, fino a ottenere una belle crema. Aggiungere anche la panna montata, facendo attenzione a non smontare il tutto.

Versare in una vaschetta bassa con il coperchio e portare in freezer per almeno sei ore.

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan (2)

Sminuzzare il croccante grossolanamente e servire il gelato con un po’ di croccante a piacere.

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (10)Le foto le ho fatte con 30 gradi e si scioglieva solo a guardarlo.

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (12)

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (13)

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (6)

Volete un altra idea anche per accompagnare il Gelato furbo? Preparate una salsa mischiando 50 g di zucchero con 50 g di acqua, aggiungere 150 g di mirtilli, 1 cucchiaino di amido di mais e cuocere per 10/15 minuti. Far raffreddare e conservare in frigo, dentro un barattolo con coperchio. Al momento di servire farcite il gelato con qualche cucchiaio di salsa di mirtilli

Gelato furbo alla crema gianduia con croccante di noci pecan ( (20)

Agosto è arrivato con tutto il suo caldo. Da me il paese si è svuotato, giriamo solo noi vecchietti, in giro per parchetti e centri commerciali. I giovani sono quasi tutti in vacanza.

Vedo che anche molti di voi sono partiti per le meritate vacanze. Il mio blog rallenta ma non si ferma. Questo gelato comunque si fa senza l’uso dei fornelli o del forno.

Per la verità anche io rallentato molto l’uso della mia cucina, ma non pensate che ho rinunciato ad accendere il forno. Anche se piatti più freschi e estivi accompagnano i nostri pasti, il dolcetto per la prima colazione o il pane non mancano mai. Non ve li propongo, tranquilli. Ve li mostrerò quando farà meno caldo, ok?

Con questo vi saluto e vi auguro un buon inizio di settimana o comunque buone vacanze, se siete già partiti. Un abbraccio a tutti voi, che mi seguite comunque con grande affetto. Alla prossima ricetta.

Goditi la vita perchè è una sola e non va sprecata. ♥

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

28 pensieri su “Gelato furbo alla crema gianduia e croccante di noci pecan”

  1. E vabbè, ma allora dillo Terry! Ma che meraviglia! L’ho preparato anche io qualche volta il gelato con il latte condensato ed è vero, è favoloso, cremoso e buonissimo. I tuoi gusti, poi, mi stuzzicano parecchio 😉
    Un bacino amica mia, io ti lascio un saluto…comincia il mio periodo di ferie e sarò latitante per un po’. Però è certo che ci incroceremo su FB. Ti abbraccio e a presto. Buon agosto <3

    1. ipasticciditerry

      Si, purtroppo è veramente buono e non vedo l’ora di finirlo! Piace molto anche alla mia bilancia … Buone ferie, dolce amica mia. Rilassati e riposati e fai tante foto, così poi me le fai vedere. Un bacione

  2. Mi mette di buon’umore anche solo a guardarlo sciolto con 30° gradi all’ombra con quella crema e le noci. Ottima soluzione rinfrescante e goduriosa. Ciao Terry a presto!

    1. ipasticciditerry

      Sai che io preferisco il gelato un pò sciolto? Aspetto sempre che si sciolga un pò per mangiarlo, mi piace assaporarlo in bocca e se è troppo gelato mi dà fastidio. Ciao cara, a presto

  3. Grazie per averlo provato, adesso ho in freezer quello al lemon curd ma ne sto alla larga, ultimamente questo gelato furbo mi sta facendo mettere su un kilo al giorno 😀

  4. Tentatrice!!!! Anch’io non ho la gelatiera e il gelato furbo fa proprio per me 🙂
    Intanto te ne rubo un cucchiaio ^_^
    Un bacio e buona settimana

  5. Non ho mai provato il latte condensato nei gelati ma proprio stamani ne ho comprato un vasetto x fare qualche esperimento ^_^ il tuo gelato è davvero meraviglioso e golosissimo…vado anche a curiosare come preparare il latte in casa…con il costo che ha quello già fatto!

  6. io queste meraviglie non dovrei nemmeno guardarle, sto a dieta e con fatica ho perso qualche chilo, segno la ricetta per quando potrò (spero presto ), grazie cara, un bacione

  7. questa “furbata” l’ho provata giusto un paio di settimane fa nella versione base arricchita con gocce di cioccolato ed è tremendamente buona. la tua versione è a dir poco diabolica piccola dolce tentatrice. sto sognando di tuffare il cucchiaio in quella coppa golosissima 😀 un abbraccio, buona settimana

  8. Ciao, woww che bontà, ma il liquore è proprio necessario? Non è sufficiente il latte condensato ad evitare che si ghiacci? Lo vorrei preparare per i miei nipotini di 3, 5 e 8 anni e quinti vorrei evtiare il liquore. Grazie e complimenti!!

    1. ipasticciditerry

      Diciamo che alla fine, per porzione non è che ce ne sia molto. Anche io lo do’ al mio nipotino di due anni. Se però lo vuoi omettere, puoi farlo. Non ho idea del risultato ma credo, sia solo un pochino più duro. Se lo fai magari dimmi come viene. A presto e grazie

  9. se leggo gianduja, da brava piemontese, inizio a sgranare gli occhi e aprire la bocca… 🙂
    P.s. ti ho risposto da me al tuo commento (ovviamente non ho il dono della sintesi..)

    1. ipasticciditerry

      Ehhh capisci a mè! Il gianduia è uno dei miei cioccolati preferiti. Fortunatamente l’ho finito il vasetto. Arrivava giusto da Torino … Meno male che non hai la sintesi, a me piace chiacchierare con te. ♥

  10. Che ghiotto Terry!! Sai che non l’ ho mai provato il gelato furbo? Mi tocca rimediare perché ha un’ aria davvero stupenda e poi questi sapori mi fanno davvero gola!!
    Un bacione grande e buon prosegiuimento!!

    1. ipasticciditerry

      E’ facilissimo Silvia! E se non hai la gelatiera, è un giusto compromesso … resta cremoso e non ghiaccia. Grazie, un bacione grande anche a te e buona estate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *